martedì 10 luglio 2018

Review Tour - Recensione: "L'incantesimo della spada di Amy Harmon"

Buongiorno a tutti e buon martedì carissimi miei heartreaders,
la settimana procede alla grande con una nuova recensione! Oggi infatti ho il piacere di parlarvi di un altro fantasy che ha saputo stregarmi, l'ho aspettato con impazienza e finalmente eccolo fra le mie avide manine di lettrice vorace: L'incantesimo della spada di Amy Harmon.


Approdato in libreria lo scorso  giovedì 5 luglio grazie alla Newton Compton, ho avuto il piacere di mostrarvene qualche assaggio pubblicando dei piccoli ma gustosi estratti QUI in occasione della mia tappa del Blog Tour ufficiale. Oggi, sono pronta a recensire questo primo fantasy di Amy Harmon inserendomi nel Review Tour di cui, alla fine del post, vi allegherò il calendario per non perdere neanche una tappa.

Prima di iniziare però ci tengo a ringraziare, ancora una volta, Chiara (La lettrice sulle nuvole) che ha organizzato entrambi gli eventi di promozione del romanzo, Francesca (Libri, libretti, libracci) che ne ha realizzato la bellissima grafica e la Newton Compton per la copia digitale in omaggio.



L'incantesimo della spada

Amy Harmon


💝💝💝💝💝

Editore: Newton Compton
Prezzo: Rigido 12,00 € Ebook 4,99 €
Pagine: 384
Serie: The Bird and the Sword Chronicles #1
Genere: Fantasy

Trama: «Deglutisci, figlia. Ingoia le parole, bloccale nel profondo della tua anima. Nascondile, chiudi la bocca sul tuo potere. Non maledire, non curare. Non parlerai, ma imparerai. Silenzio, figlia. Rimani viva». Il giorno in cui mia madre è stata uccisa, ha detto a mio padre che non avrei mai più pronunciato una sola parola e che se fossi morta, lui sarebbe morto con me. Predisse anche che il re avrebbe venduto la sua anima e avrebbe ceduto suo figlio al cielo. Da allora mio padre attende di poter avanzare la sua pretesa al trono e aspetta nell’ombra che tutte le parole di mia madre si avverino. Desidera disperatamente diventare re. Io voglio solo essere finalmente libera. Ma la mia libertà richiede una fuga e io sono prigioniera della maledizione di mia madre tanto quanto dell’avidità di mio padre. Non posso parlare o emettere suoni. Non posso impugnare una spada o ingannare un re. In un regno in cui gli incantesimi sono stati banditi, l’unica magia rimasta potrebbe essere l’amore. Ma chi potrebbe mai amare… Un uccellino?


Recensione


Questo è solo il secondo libro della Harmon che leggo e la voglia di recuperare al più presto tutti i suoi romanzi che mi sono lasciata indietro è tanta, anzi, in costante aumento, L'incantesimo della spada è il suo primo fantasy e devo dire che, come sospettavo, la Harmon è senza dubbio riuscita a conquistarmi. Complice la cover bellissima ed il titolo altamente suggestivo, ho voluto fiondarmi fra queste pagine ancora prima di averne letto la trama. Poi che è successo? Ho semplicemente letto la trama e mi stava per prendere la tachicardia: dovevo avere tra le mani quel libro al più presto e così ho cerchiato in rosso la data di pubblicazione in agenda! Le aspettative erano alle stelle e di solito questo non è un bene perchè la delusione è pronta dietro l'angolo. Così non è stato invece, anzi lo straordinario incipit che ha scritto la Harmon non ha fatto altro che innalzare ancora l'asticella di un romanzo ricco di emozioni e scritto da una vera maestra.


All’improvviso c’era il fuoco anche sotto la mia pelle, e sentii il calore infiammarmi le guance e inondarmi il petto. L’ultima volta, il re era stato appena cosciente. Adesso teneva gli occhi fissi sul mio viso rendendo l’atto terribilmente intimo. Ero seduta accanto a lui sul letto, spinsi le mani sul suo cuore e chiusi gli occhi. Mi tremavano le mani, e lui le tenne ferme con le sue, premute contro le mie. «Avete paura», mormorò. Annuii, senza aprire gli occhi. «Avete paura di me?». Annuii un’altra volta. Sì, avevo paura di lui. Avevo paura di non essere in grado di aiutarlo, o peggio ancora, di riuscirci: così mi sarei condannata da sola, dichiarandomi una guaritrice. Mi sarei condannata a morte.

L'incantesimo della spada racchiude una storia portentosa e magica quanto un vero incantesimo, parla di magia, di doni, di profezie e di un regno al collasso. Parla di un re all'apparenza spietato che cela sotto le sue spoglie un ragazzo perseguitato da una maledizione, l'aquila per l'appunto, ma questo romanzo parla anche di una giovane ragazza a cui sono state tolte le parole, una ragazza esile come un uccellino, come un'allodola per la precisione. L'allodola e l'aquila mi hanno conquistata sia come personaggi singoli che come incredibile coppia. Mi hanno emozionata e tolto il sonno, non sono infatti riuscita a mettere giù questo libro tanto facilmente, sappiate solo che l'ho finito alle tre di notte e chi mi conosce sa bene quanto io odi fare le ore piccole.


Profezia, magia, mistero ed una giovane coppia che ha saputo far accelerare i battiti del mio cuore mi hanno totalmente rapita insomma. L'ambientazione fantasy l'ho trovata davvero suggestiva (anzi forse ne avrei voluto ancora più dettagli), così come ho trovato davvero coinvolgenti le scene in cui Lark e Tiras, l'allodola e l'aquila, ovvero i due protagonisti, erano insieme. La Harmon è una delle queen del panorama romance odierno e si nota chiaramente questo particolare durante la lettura, perchè non c'è dubbio che l'autrice abbia magistralmente saputo rendere le scene ricche di passione e sentimento fra i suoi protagonisti immergendoli in una vivida e suggestiva ambientazione fantasy. 

L'incantesimo della spada è quindi a mio avviso il perfetto anello di congiunzione tra romance e fantasy, un romanzo che saprà soddisfare gli amanti di entrambi i generi e che per me è quindi stato un vero e proprio invito a nozze!

Lo desideravo troppo. Aveva ragione: avevo mentito. Essere una semplice allodola non mi sarebbe mai bastato. Mi aveva rovinato. Mi aveva fatto desiderare di essere un’aquila.


Lark è una protagonista che ho apprezzato per il modo in cui riesce a superare i propri limiti, nonostante le sue paure e la sua apparente fragilità, saprà infatti alzare la testa e combattere coraggiosamente. Ho adorato anche Tiras, il suo senso del dovere ma anche il suo coraggio di arrendersi all'amore, il suo senso del sacrificio, l'amore per il suo regno e per Lark saranno infatti la sua forza. 

I personaggi secondari riservano molte sorprese, alcuni fanno la loro comparsa in sordina ma alla fine si riveleranno la chiave di lettura di tutta la storia. La costruzione del romanzo l'ho trovata davvero ben studiata, si vede bene quanto sia stata meditata a fondo.

Stile e ritmo risultano perfettamente accordati tra loro, mai spiccio nè ridondante lo stile, ben calibrato il ritmo che accelera nella seconda parte. L'incipit è sorprendete, evocativo e quasi epico, credo proprio che alla fine dell'anno lo incoronerò come l'incipit migliore.

Il worldbuilding è davvero molto particolare e non potrà non sorprendere, ci troviamo infatti in un mondo ricco di incantesimi e magie, un mondo però in cui la magia è messa al rogo, dove viene combattuta e dove deve essere celata. Lark, l'allodola, ha dovuto infatti nascondere il suo dono, la sua magia è intessuta dalle parole e per questo Lark le perderà tutte rimanendo senza voce. Una ragazza con mille parole magiche nella mente e nessuna sulle labbra, una piccola ragazza fragile che nasconde il potere dentro di sè, una piccola ragazza fragile che però giocherà un ruolo importantissimo nella scacchiera del destino. 

«Ti ho amato ogni momento di ogni giorno, e ti amerò finché non smetterò di esistere. Aquila, uomo o re, ti amo, e sempreti amerò».

Un romanzo che vi terrà incollati alle pagine e che non potrete non amare, che per questo dunque vi consiglio senza se e senza ma, sia quindi per quanto alla parte romance che per quella fantasy che si sposano in un connubio perfetto come non mai.

Io altro non vi dirò perchè potrei rovinarvi delle sorprese e sarebbe un vero peccato ma sono pronta a fangirlare con voi, vi aspetto qui allora, se lo avete letto o quando lo leggerete io sono qui!

Vi ricordo in fine che L'incantesimo della spada comporrà una duologia, seppure l'epilogo di questo primo romanzo sia perfettamente soddisfacente e completo:

1 The Bird and the Sword (L'incantesimo della spada) 
2 The Queen and the Cure (inedito)

Bene heartreaders, che mi dite voi? Amate questa autrice? Leggerete il suo primo fantasy? Vi incuriosisce? Fatemi sapere, io vi aspetto e nel frattempo eccovi il calendario dell'evento di cui spero non perderete neanche una tappa.




L'abbraccio più grande del mondo,
Ely

7 commenti:

  1. sono contenta della tua partecipazione Ely e ancora di più che ti sia piaciuto. Bella recensione

    RispondiElimina
  2. Bella recensione, questo libro mi incuriosiva... lo inserisco in lista. Poi le duologie mi piacciono :D

    RispondiElimina
  3. Bella recensione... io lo leggerò tra poco

    RispondiElimina
  4. Hai reso benissimo l'atmosfera e la bellezza del libro. Complimenti <3

    RispondiElimina
  5. Ely, Ely, Ely!
    Ora tu leggi gli altri libri!

    RispondiElimina
  6. Che meraviglia questo libro, meraviglia pura e sono troppo felice che ti sia piaciuto. E' la tua seconda volta con la Harmon e non deve essere l'ultima mi raccomando

    RispondiElimina
  7. bellissima recensione Ely! Concordo con te, mi ha rapita la storia di Lark, non riuscivo a metterlo giù!

    RispondiElimina