mercoledì 27 febbraio 2019

W.... W... W... Wednesday!!!

Buondì Hearts,
scusatemi, so di essere il super ritardo oggi ma, essendo iniziati i festeggiamenti di Carnevale, sono stata ad una festa insieme alla mia Principessa. Le feste più belle per i piccini sono quelle mattutine in cui i bimbi piccolini riescono a godersele pienamente. fra zucchero filante, trenini e tante mascherine il tempo è volato! Ma adesso eccomi qui, prontissima a rispettare il nostro appuntamento del mercoledì.

Cosa ho letto? Cosa sto leggendo? Cosa leggerò?

A rispondere a queste domande ci aiuta l'appuntamento con la "W.... W... W... Wednesday", ovvero la rubrica inventata da MizB del Blog Should Be Reading in cui, ogni mercoledì, vi aggiorno sulle mie letture rispondendo alle tre fatidiche domande:



WHAT ARE YOU CURRENTLY READING?


(Cosa stai leggendo?)


martedì 26 febbraio 2019

A book for two - Recensione: "Un maledetto lieto fine" di Bianca Marconero

Buondì a tutti Hearts,
oggi nel Regno dei Libri si inaugura un nuovo crossover con I miei magici mondi, il blog gestito dalla mia carissima amica Susy. Stiamo leggendo così tanti libri gomito a gomito che abbiamo pensato di dar vita ad una nuova rubrica a tema dal titolo "A book for two".




La rubrica non avrà cadenza fissa ma tornerà online ogni volta che io e Susy ci ritroveremo lo stesso libro per le mani. Non è ovviamente detto che io e lei avremo la stessa opinione perchè cerchiamo sempre di non influenzarci, quindi, non è certo che ci troveremo sempre d'accordo bocciando o promuovendo il libro in questione. Speriamo che il doppio punto di vista vi permetterà di avere un quadro meglio preciso del romanzo, mi raccomando però di farci sapere la vostra eh, noi vi aspettiamo!

Sperando che l'idea vi piaccia e che deciderete di seguirci, direi di iniziare subito a recensire il libro che abbiamo scelto e cioè "Un maledetto lieto fine" di Bianca Marconero edito dalla Newton Compton.

Se mi seguite, sapete già che ho iniziato a leggere la Marconero proprio su consiglio di Susy e che adesso è un'autrice che amo profondamente anche io. Il libro in questione è uno stand alone, è in libreria dallo scorso 7 Febbraio ed è subito salito in vetta alle classifiche. Avrà conquistato anche me e Susy?


Recensione



Un maledetto lieto fine

Bianca Marconero


💝💝💝💝

Editore: Newton Compton
Prezzo: Rigido 12,90€ Ebook 0,99
Pagine: 349
Serie: Autoconclusivo
Genere: Contemporary Romance

Trama: Agnese ha diciannove anni, è la figlia di un senatore piuttosto influente e ha ricevuto un'educazione rigida. Le piace disegnare ma ha messo i sogni nel cassetto e si è iscritta a Giurisprudenza. Dopo la morte della madre, ha imparato a nascondere a tutti i suoi veri sentimenti ed è diventata la classica ragazza ricca, perfetta, composta e fredda, ma in realtà piena di insicurezze. Quando la sua incapacità di lasciarsi andare allontana il ragazzo di cui è innamorata da anni, Agnese capisce di avere bisogno di aiuto. Vorrebbe qualcuno che le insegni a essere meno impacciata e Brando, il suo fratellastro appena acquisito, sembra proprio la persona giusta. Lui lavora di notte, suona in una band, e cambia ragazza ogni sera. Peccato che il bacio che i due si scambiano per "prova" sia lontano anni luce da un esercizio senza conseguenze. Così le loro lezioni di seduzione ben presto diventano qualcosa di più... Brando saprà insegnare ad Agnese che la lezione più importante di tutte è abbandonarsi alle emozioni? Basta un corso di "seduzione" per imparare a lasciarsi andare?.


A volte noi blogger esageriamo un po' quando ci capita, alla fine di una lettura, di affermare solennemente che quella sarà la recensione più difficile in assoluto che mai scriveremo. Enfatizziamo perchè, dopo una lettura intensa, siamo ancora tutte scombussolate dentro. Poi accendiamo il pc, ci logghiamo sul nostro blog e, davanti alla pagina bianca, le parole arrivano, facendoci scoprire che, in realtà, la recensione non sarà così difficile come avevamo immaginato. Non è questo il caso.

No, non lo è perchè "Un maledetto lieto fine" di Bianca Marconero mi ha destabilizzata. Avvertita dalla stessa autrice, sapevo che mi sarei trovata davanti ad un libro diverso dal suo solito e, leggendo questo romanzo di pari passo con Susy, ce ne siamo accorte insieme. Susy ha però completato la lettura qualche giorno prima di me  e così sapevo già che non avrei trovato un finale semplice ad attendermi.

Lieto fine, si? Lieto fine, no? Mettiamo subito in chiaro una cosa: non deve per forza esserci il lieto fine perchè un romanzo mi piaccia. Si, cioè, non sempre lo abbiamo nella vita e non sempre lo troviamo nei romanzi. Pace. Non sono così "zucchero e miele" da aver bisogno del lieto fine in ogni romanzo che leggo, sebbene io sia un "cuore di panna", lo ammetto. Ciò che però cerco in un romanzo è la crescita evolutiva ed un pizzico di empatia verso i protagonisti. E poi, si, un libro deve farmi emozionare ovviamente. Lieto fine, si. Lieto fine, no. Comunque però devo emozionarmi. "Un maledetto lieto fine" mi ha emozionata, questo è certo, ed è per questo che, in definitiva, promuovo il romanzo ma non posso dire purtroppo di avervi trovato tutto ciò che avrei voluto. E' un romanzo che  rileggerò? Non credo. Ma andiamo con ordine e facciamo un passo indietro.

lunedì 25 febbraio 2019

Creativity Blogger Week #2

Buondì a tutti miei carissimi Hearts,
è vero, il mese di Febbraio, sta per finire ma che ne dite di celebrare ancora un po' il mese dedicato all'Amore? Torna oggi l'appuntamento con la Creativity Blogger Week che, per l'occasione, si riempie di cuoricini e dolcetti. 

Grazie a  On Rainy Days per aver realizzato la bellissima grafica della rubrica

Vi ricordo che la Creativity Blogger Week, ideata dalla mia carissima amica Deb admin del meraviglioso blog Leggendo Romance, è una rubrica mensile nata per celebrare la creatività non solo della blogger che l'ha ideata ma anche quella di tutte noi che vi daremo vita. Per una settimana al mese, tutte noi partecipanti pubblicheremo un post a tema, questo mese l'argomento scelto è: L'amore è dolceVi invito quindi a seguire l'ashtag #CreativityBloggerWeek sui social per non perdere nessuno dei nostri post ovviamente!

Per facilitarvi le cose, in fondo al post troverete il calendario del mese in corso, seguiteci eh , mi raccomando💓

Ma andiamo a noi. Leggendo il tema di febbraio, ovvero L'amore è dolce, ho subito pensato ad una ricettina da proporvi. Essendo, come sapete, la mamma di una bimba piccolina, non ho molto tempo a disposizione per cimentarmi in ricette complicate e lunghe. Magari, fra un po' di tempo, con Principessa prepareremo insieme tanti biscottini, torte e tutte le leccornie che ho sempre amato cucinare. Principessa infatti già ama tantissimo giocare con le sue pentoline di plastica, quindi, credo che non passerà molto tempo perchè ci potremo presto mettere in cucina insieme, sempre felicissime di pasticciare qualcosa! 

Nel frattempo però, vi propongo una ricettina semplice e veloce che ho realizzato durante le scorse vacanze di Natale ma che credo possa essere perfetta per una cenetta romantica, sto parlando della mia:


PANNA COTTA DI SAN VALENTINO



venerdì 22 febbraio 2019

Love & Romance: "Sette giorni per l'eternità" di Marc Levy

Buondì a tutti miei carissimi Hearts,
come preannunciatovi lo scorso 13 Febbraio, il mese di S. Valentino non poteva non prevedere un evento libroso ad hoc per festeggiare l'amore in generale e quello libroso in particolare, non credete? Già dallo scorso 14 Febbbraio è partito il Love & Romance, un progetto nato da un'idea condivisa tra la mia carissima amica Susy (I miei magici mondi) e me.

La  meravigliosa grafica dell'evento è stata realizzata dalla bravissima Franci (Libri, libretti, libracci) che io e Susy ringraziamo di cuore. Franci sei sempre TOP! GRAZIE GRAZIE GRAZIE!

Ogni giorno, da 14 e fino al 27 Febbraio, ognuno di noi partecipanti al progetto vi parla di un romanzo d'amore che ha nel cuore, focalizzandosi proprio sulla sfaccettatura d'amore che si esplora in quel libro in particolare. Già, perchè esistono infinite declinazioni dell'Eterno Sentimento che da sempre incendia il mondo: l'Amore, appunto.

Io oggi ho scelto di parlarvi di uno dei miei romanzi preferiti di sempre:  "7 giorni per l'eternità" di Marc Levy.


Recensione




Sette giorni per l'eternità

Marc Levy


💝💝💝💝💝

Editore: Corbaccio
Prezzo: Rigido 20,00€
Pagine: 219
Serie: Autoconclusivo
Genere: Paranormal Romance


Trama: Dio e il diavolo hanno finalmente trovato un accordo su qualcosa: stanchi della loro continua lotta, vogliono determinare una volta per tutte chi, tra il bene e il male, deve trionfare sul mondo per l'eternità. Per la loro partita finale hanno pensato a tutto: sette giorni di duello tra i loro due migliori agenti, un duello a colpi di buone e cattive azioni. Zofia è l'inviata da Dio, o Signore, come è conosciuto dal suo team, un creatore un po' strambo che vive all'ultimo piano di un grattacielo a San Francisco. E Lucas è il suo avversario, l'agente di Lucifero, o Presidente, che vive, naturalmente, più in basso nello stesso edificio..


Ci sono davvero tantissime edizioni di questo splendido romanzo di Levy, io vi propongo in copertina quella che possiedo ed a cui sono affezionata, ovvero la prima, quella edita da Corbaccio nel 2003.

Datate, un po' logore ma decisamente tanto amate, queste pagine mi sono care come poche altre ed è proprio per questo che, appena nata l'idea del Love & Romance, ho subito deciso di parlarvi proprio di queste.

Sette giorni per l'eternità racconta una storia davvero magica, una storia che parla di due ragazzi che sono tali solo apparentemente, perchè testimoni della guerra più antica di tutte, ovvero quella tra il bene ed il male, tra Dio e Satana, tra Angeli e Demoni.

In questo romanzo Dio e Satana non sono due entità incorporee ma veri e propri protagonisti. Stanchi di una guerra che dura da sempre, hanno deciso di sfidarsi un'ultima volta grazie ai loro giovani pupilli, ovvero i loro Agenti più promettenti.  Scacchiera del gioco sarà San Francisco ed il tutto dovrà svolgersi in una sola settimana. Chi vincerà l'ultima battaglia tra Dio e Satana?

giovedì 21 febbraio 2019

"Disney in BookLand"di Susy ed Ely

Buon giovedì miei carissimi Hearts,
come procede la settimana ? Oggi il giovedì libroso è tutto dedicato all' appuntamento con la rubrica Disney in BookLand che segna il crossover tra Il Regno dei Libri e I miei magici Mondi, il blog della mia carissima amica Susy.



"Disney in BookLand di Susy ed Ely" è la rubrica inventata da me e Susy, admin del bellissimo Blog I miei Magici Mondi, in cui, a cadenza mensile, associamo ad un personaggio tratto da un film Disney quello di un libro che abbiamo letto, desiderando che anche voi ci scriviate se condividete le nostre scelte o se invece avreste preferito associare il personaggio disney del mese a quello di un altro libro.

Anche questo mese siete stati proprio voi, attraverso un sondaggio, a scegliere il personaggio disneyano a cui io e Susy abbiamo recapitato il nostro invito e questa volta  la scelta è caduta su:

SIMBA



Chi non ha mai visto Il Re leone? Non vedo molte mani alzate e fra poco credo che non ne vedrò neanche una appena uscirà l'attesissimo live action disney! 

mercoledì 20 febbraio 2019

W.... W... W... Wednesday!!!

Rieccomi da voi Hearts,
ritorno nel Regno per rispettare il nostro appuntamento settimanale con il reacap delle letture. Com'è ricco questo Febbraio, vero? Non sto riuscendo a rispettare alla lettera la mia TBR perchè si aggiungono sempre romanzi nuovi ma sto facendo del mio meglio!

Ma vediamo un po' a scoprire cosa c'è attualmente sul mio comodino. Cosa ho letto? Cosa sto leggendo? Cosa leggerò?

A rispondere a queste domande ci aiuta l'appuntamento con la "W.... W... W... Wednesday", ovvero la rubrica inventata da MizB del Blog Should Be Reading in cui, ogni mercoledì, vi aggiorno sulle mie letture rispondendo alle tre fatidiche domande:



WHAT ARE YOU CURRENTLY READING?


(Cosa stai leggendo?)


 

Blog Tour - "Bloom. La storia di una stilista: Elsa Schiaparelli" di Kyo MacLear e illustrato da Julie Morstad

Buondì a tutti miei carissimi Hearts,
la settimana librosa procede alla grandissima e non potrei esserne più contenta. Essendo una settimana speciale perchè proprio quella della moda, ho il piacere oggi di parlarvi di una pubblicazione a tema che davvero non potete perdere. Bloom. La storia di una stilista: Elsa Schiaparelli di  Kyo MacLear e illustrato da Julie Morstad è un libro curatissimo in ogni dettaglio e con il quale Harper Collins Italia inaugura la sua collana per ragazzi. Bloom è un romanzo illustrato davvero da non perdere che racconta la storia di una ragazzina e del suo grande sogno: diventare stilista di moda!

Si ringrarzia la bravissima Franci (Libri, libretti,libracci) per aver realizzato la bellissima grafica dell'evento
 e la Harper Collins Italia per l'invio di una copia del libro.

Con immenso piacere oggi Il Regno dei Libri ha l'onore di partecipare al Blog Tour ufficiale iniziato giusto ieri su Leggendo Romance  che vi porta a conoscere questo  bellissimo libro, mi raccomando di non perdere nessuna delle tappe e, per facilitarvi, a fine post troverete il calendario dell'evento.



Bloom. La storia di una stilista: Elsa Schiaparelli

Kyo MacLear


💝💝💝💝💝

Editore: Harper Collins Italia
Prezzo: Rigido 18,00€
Pagine: 40
Serie: Autoconclusivo
Genere: Libri illustrati, Libri per ragazzi

Trama: Bellezza... Colore... Dubbi... La piccola Elsa non è carina. Anzi, tutti le ripetono che è brutta. Tanto che crescendo inizia a chiedersi: che cos'è la bellezza? E a poco a poco, guardandosi attorno, scopre che la bellezza è ovunque: nei colori e nei profumi del mercato dei fiori di Roma, in giardino, nella soffitta di casa, nascosta in un baule pieno di vecchi vestiti. Poi, un'estate, i suoi genitori la portano a Milano e le fanno conoscere uno zio speciale: zio Giovanni di mestiere osserva le stelle, ed è un sognatore. E quando le dice: "Voliamo!" Elsa lo prende in parola. Da quel giorno guarda il mondo con occhi nuovi, occhi da artista. E lasciando briglia sciolta alla fantasia, a poco a poco le idee cominciano a sbocciare nella sua mente, e fioriscono, dando vita a cappelli, scarpe, gioielli, abiti... uno più incredibile e colorato dell'altro. E Bloom vuol dire proprio questo, sbocciare, come è successo a Elsa Schiaparelli. Audace, ribelle e anticonformista, Schiap, come amava farsi chiamare, ha trovato la chiave per la felicità e il successo nella sua fervida immaginazione. E portando l'arte nella moda è diventata una delle più grandi stiliste di sempre..


Il mio compito oggi è quello di parlarvi del Rosa Schiaparelli. Lo avete mai sentito questo nome? Ebbene con "Rosa Schiaparelli" si intende proprio il meraviglioso rosa shocking  che io amo tanto. E vabbè, l'ho sempre ammesso d'altronde e non mi sono mai nascosta: il rosa è il mio colore preferito (in tutte le sue sfumature, dal pastello al neon) sin da quando ero una bambina e credo che sarà così per sempre. Ergo, chi se non io poteva mai parlarvi della storia di questo meraviglioso colore?

 Scansati pure Arcobaleno, la sfumatura più bella del mondo è quella del rosa Schiaparelli!


Sapevate che il rosa shocking deve tutta la sua magnificenza proprio ad Elsa Schiaparelli, la stilista che fu la diretta concorrente della celeberrima Coco Chanel?

“Il colore mi balenò davanti agli occhi. Brillante, impossibile, sfrontato, perfetto, vitale, come tutta la luce, gli uccelli e i pesci del mondo messi insieme”.

Eh già, fu proprio la Schiap ad inventare il rosa neon, quella sfumatura accesa che ancora oggi è incredibilmente trendy!

martedì 19 febbraio 2019

Recensione: "Gli scomparsi di Chiardiluna" di Christelle Dabos

Buondì a tutti Hearts,
puntuale anche stamattina, rispetto il nostro appuntamento quotidiano per fangirlare insieme gustandoci il nostro caffè della mattina. Per iniziare insieme questo martedì, ho scelto di parlarvi di una delle pubblicazioni che più attendevo nel 2019. Arrivato in libreria lo scorso 9 Gennaio, Gli scomparsi di Chiardiluna continua la storia di Ofelia iniziata lo scorso anno con il bellissimo Fidanzati dell'inverno. A distanza di soli pochi mesi, la E/O Edizioni ha mantenuto la parola data e ci ha consegnato infatti l'altrettanto strepitoso capitolo della serie di Christelle Dabos.



La serie L'Attraversaspecchi (La Passe - Miroir) è così composta:
1- Fidanzati dell'invernoLes Fiancés de l'Hiver)→ QUI LA MIA RECENSIONE 
2- Gli scomparsi di Chiardiluna (Les Disparus du Clairdelune)
3 - La Mémoire de Babel
4 - Senza Titolo 
Si ringrazia la E/O Edizioni per l'invio di una copia cartacea del romanzo,


Recensione



Gli scomparsi di Chiardiluna

Christelle Dabos


💝💝💝💝💝

Editore: E/O Edizioni
Prezzo: Rigido 16,00€ Ebook 12,99
Pagine: 562
Serie: L'Attraversaspecchi #--
Genere: Fantasy, Steampunk

Trama: Secondo volume della saga dell'Attraversaspecchi (dopo il primo, "Fidanzati dell'inverno"). Sulla gelida arca del Polo, dove Ofelia è stata sbattuta dalle Decane perché sposi suo malgrado il nobile Thorn, il caldo è soffocante. Ma è soltanto una delle illusioni provocate dalla casta dominante dell'arca, i Miraggi, in grado di produrre giungle sospese in aria, mari sconfinati all'interno di palazzi e vestiti di farfalle svolazzanti. A Città-cielo, capitale del Polo, Ofelia viene presentata al sire Faruk, il gigantesco spirito di famiglia bianco come la neve e completamente privo di memoria, che spera nelle doti di lettrice di Ofelia per svelare i misteri contenuti nel Libro, un documento enigmatico che nei secoli ha causato la pazzia o la morte degli incauti che si sono cimentati a decifrarlo. Per Ofelia è l'inizio di una serie di avventure e disavventure in cui, con il solo aiuto di una guardia del corpo invisibile, dovrà difendersi dagli attacchi a tradimento dei decaduti e dalle trappole mortali dei Miraggi. È la prima a stupirsi quando si rende conto che sta rischiando la pelle e investendo tutte le sue energie nell'indagine solo per amore di Thorn, l'uomo che credeva di odiare più di chiunque al mondo. Sennonché Thorn è scomparso....


Ho voluto ardentemente leggere questo romanzo sin da quando, lo scorso anno, ho finito Fidanzati dell'inverno. Wow, quel finale mi aveva lasciata tutta scombussolata e, adesso che ho finito Gli scomparsi di Chiardiluna, non vedo l'ora di leggere il terzo. 

Una cosa dovete saperla subito però e cioè che, se possibile, questo secondo romanzo mi è piaciuto persino più del primo e, se avete letto la mia recensione di Fidanzati dell'Inverno, sapete già che il primo capitolo di questa storia l'avevo semplicemente adorato. 

Attraversaspecchi, lettori, oggetti animati, artigli, Spiriti di Famiglia, intrighi di corte, clessidre magiche come mezzi di trasporto, misteriose scomparse e giovani affascinanti e misteriosi. Ma davvero serve aggiungere altro?!

Come ho detto, avevo già dichiarato amore eterno alla storia di Ofelia e Thorn ma adesso sono ben più che innamorata, se possibile! Con Gli scomparsi di Chiardiluna si entra nel vivo, se infatti Fidanzati dell'inverno aveva presentato la storia, costruendo pian piano la stupenda ambientazione  e mostrandoci Anima e Polo, con Gli Scomparsi di Chiardiluna viviamo la corte di Faruk, Spirito di Famiglia di Thorn ma non solo. Già, perchè lo smemorato e potente Spirito Guida nasconde un mistero ancora più ampio, un mistero più grande di Thorn ed Ofelia, un mistero che rischia di inghiottire entrambi per sempre.

Ofelia e Thorn cresceranno moltissimo fra queste pagine, arrivando entrambi a raggiungere una profonda consapevolezza dell'altro. Il rapporto tra loro rimarrà semplicemente quello previsto dal contratto oppure qualcosa cambierà?

lunedì 18 febbraio 2019

Review Tour - Recensione: "Circe" di Madeline Miller

Buondì a tutti miei carissimi Hearts,
andato bene il weekend? E questo febbraio libroso come sta andando? Come vi avevo preannunciato ad inizio mese, questo Febbraio è pieno zeppo di imperdibili novità librose. Si, insomma, potrei assolutamente dire che io mi stia proprio "leccando i baffi", sto facendo il pieno di incredibili meraviglie e non potrei esserne più felice, credetemi. Quante emozioni, quanti sogni ad occhi aperti, quante vite incredibili sto vivendo questo mese... wow! Ed oggi sono prontissima ad apre la nostra settimana librosa parlandovi di una gemma fantasy/epica che non potete assolutamente perdere, ovvero "Circe" di Madeline Miller, già in libreria dallo scorso 14 Febbraio grazie alla Sonzogno.

Si ringrazia la Sonzogno per l'invio di una copia cartacea del romanzo in omaggio e l
a bravissima Franci (Libri, libretti, libracci) per aver realizzato la meravigliosa grafica dell'evento.

Recensione



Circe

Madeline Miller


💝💝💝💝 1/2

Editore: Sonzogno
Prezzo: Rigido 19,00€ Ebook 5,73
Pagine: 411
Serie: Autoconclusivo
Genere: Fantasy

Trama: Ci sembra di sapere tutto della storia di Circe, la maga raccontata da Omero, che ama Odisseo e trasforma i suoi compagni in maiali. Eppure esistono un prima e un dopo nella vita di questa figura, che ne fanno uno dei personaggi femminili più fascinosi e complessi della tradizione classica. Circe è figlia di Elios, dio del sole, e della ninfa Perseide, ma è tanto diversa dai genitori e dai fratelli divini: ha un aspetto fosco, un carattere difficile, un temperamento indipendente; è perfino sensibile al dolore del mondo e preferisce la compagnia dei mortali a quella degli dèi. Quando, a causa di queste sue eccentricità, finisce esiliata sull'isola di Eea, non si perde d'animo, studia le virtù delle piante, impara a addomesticare le bestie selvatiche, affina le arti magiche. Ma Circe è soprattutto una donna di passioni: amore, amicizia, rivalità, paura, rabbia, nostalgia accompagnano gli incontri che le riserva il destino - con l'ingegnoso Dedalo, con il mostruoso Minotauro, con la feroce Scilla, con la tragica Medea, con l'astuto Odisseo, naturalmente, e infine con la misteriosa Penelope. Finché - non più solo maga, ma anche amante e madre - dovrà armarsi contro le ostilità dell'Olimpo e scegliere, una volta per tutte, se appartenere al mondo degli dèi, dov'è nata, o a quello dei mortali, che ha imparato ad amare..


Circe è una pubblicazione che ho tenuto sott'occhio per mesi. L'ho attesa, l'ho sognata, l'ho pregustata ed adesso posso finalmente dire di averla amata tantissimo. Già, perchè Circe ammalia proprio come la sua protagonista. Si, proprio di lei si parla, della celeberrima Maga Circe di cui l'epica ci ha raccontato per millenni.

Circe torna oggi per parlare a tutti noi in toni veramente inusuali. Spogliatasi dell'aurea divina che ha sempre mal sopportato, Circe, grazie alla Miller, ci parla col cuore in mano, ammantandosi di un'umanità dilagante e trascendente all'intero romanzo. 

Non importa se siete amanti dell'epica classica, se ricordiate perfettamente gli antichi miti greci e le gesta di Ulisse narrate nell'Odissea. Già, perchè la Miller vi prenderà comunque per mano, portandovi a cospetto della Maga più famosa di tutti i tempi, facendovi rimanere imbrigliati in una fitta rete di incantesimi che si stringeranno come nodi stretti e che vi porteranno a macinare pagine su pagine giusto per sapere come si evolverà la storia.

giovedì 14 febbraio 2019

Review Tour 2.0 - Recensione: "La Musa degli Incubi" di Laini Taylor + Approfondimento: "Karou VS Sarai" + Giveaway

Buondì a tutti carissimi miei Hearts,
questa è una giornata speciale e non soltanto perchè oggi si festeggia San Valentino, sia chiaro. Sul mio calendario questo giorno è pieno di cuoricini rossi, è vero, nel dettaglio però dovete sapere che ciascuno dei cuoricini rossi che riempiono la casellina di questo 14 Febbraio è per lei, la mia Musa, ovvero Laini Taylor che, grazie alla Lain YA, proprio oggi torna in libreria con La Musa degli Incubi, secondo ed ultimo romanzo che conclude la duologia iniziata lo scorso anno con Il sognatore.

DUOLOGIA STRANGE THE DREAMER:
Il sognatore (Strange the dreamer #1) ⟶ QUI la mia recensione
La Musa degli Incubi (Strange the dreamer #2)

Con infinito piacere, ho avuto la possibilità di leggere in anteprima La Musa degli incubi ed oggi non solo ho il privilegio di riuscire a parlarvene in anteprima ma anche quello di dare inizio ad un Review Tour davvero speciale che vi terrà compagnia da oggi fino al        . 

Si ringrazia la LainYa per la copia del romanzo in anteprima e la bravissima Tania ( My Crea Bookish Kingdom) per aver realizzato la meravigliosa grafica dell'evento, oltre che per aver coordinato il GA realizzandone il segnalibro in palio.

Ogni giorno, una di noi vi parlerà de La Musa degli Incubi, offrendovi un personale approfondimento. Non solo però, perchè, se ci seguirete tutte, avrete anche la possibilità di vincere un bellissimo segnalibro raffigurante Sarai realizzato dalla nostra Tania (My Crea Bookish Kingdom), troverete la foto del segnalibro e le regole per partecipare al GA in fondo al post.

Che ne dite quindi di aprire le danze? Abbiamo tergiversato abbastanza, adesso tuffiamoci davvero fra le pagine del meraviglioso ed attesissimo "La Musa degli Incubi" di Laini Taylor.



La Musa degli Incubi

Laini Taylor


💝💝💝💝💝 ∞

Editore: Lain YA
Prezzo: Rigido 15,00€ Ebook 5,99
Pagine: 526
Serie: Strange The Dreamer #2
Genere: Fantasy, Young Adult


Trama: In seguito a una terribile esplosione, la fortezza dei Mesarthim ha rischiato di precipitare sulla citta` di Pianto. Ma la tragedia e` stata miracolosamente evitata da Lazlo, il quale, proprio in quest’occasione, ha scoperto di possedere dei poteri magici in quanto anch’egli figlio dei divini Mesarthim. L’unica vittima dell’incidente e` stata Sarai, sbalzata fuori dall’oscillare della fortezza per andare a schiantarsi sulla citta` sottostante. Nel nuovo capitolo della storia del Sognatore Strange, Lazlo e Sarai si ritrovano a dover vivere la loro storia d’amore sotto sembianze che non gli appartengono: lei fantasma, lui dio dalla pelle blu. Entrambi dovranno battersi per la propria sopravvivenza e quella della stessa Pianto, mentre una nuova minaccia si profila all’orizzonte e i misteri dei Mesarthim riaffiorano dal passato: da dove sono arrivati, davvero, gli de`i e perche?? Che fine hanno fatto le migliaia di bambini nati nella nursery della fortezza? E, soprattutto, i veri eroi devono per forza massacrare mostri per essere tali, oppure possono, al contrario, salvarli? Amore e odio, vendetta e redenzione, distruzione e salvezza si scontrano in questo fantastico seguito del best seller del New York Times Il sognatore..


Se mi seguite sui social collegati al blog (se non lo state già facendo, cosa spettate? Trovate i pulsanti nella colonna di destra della pagina!) sapete già che la lettura de La Musa degli incubi è stata per me un'esperienza veramente totalizzante. In ciascuna delle stories pubblicate non ho fatto mistero del fatto che ogni pagina scritta da Laini Taylor mi stava prendendo alla gola, ho temuto che spezzasse il mio cuore in due, proprio come un osso dei desideri, ho trattenuto il fiato per tutta la lettura e, alla fine, quasi il cuore mi è uscito fuori dal petto. Ecco perchè non so se, alla fine, questa mia recensione avrà un senso compiuto quando, in fondo, l'unica cosa che potrei dirvi (saltellando come una matta) è: uscite ed andate immediatamente a comprare questo libro perchè è semplicemente epico!
Lei era un fantasma e lui un dio, e si baciarono come se avessero perso il loro sogno e lo avessero ritrovato.

Ho letto l'ultima pagina di questo romanzo con mani tremanti, mentre il cuore andava a mille e la Speranza (notate il maiuscolo) si faceva strada nel mio cuore. Già, perchè se la conclusione de Il Sognatore mi ha tolto il sonno fino ad oggi, quello de La Musa degli Incubi mi ha stordita. La duologia si conclude, state tranquilli ma... e se non fosse davvero la fine? Da oggi e fino a quando Laini non ci darà notizie io vivrò nella Speranza, perchè si...sotto sotto, in fondo a questa lettura, la troverete.

Ma andiamo con ordine. La Musa degli Incubi inizia proprio da dove la storia si era interrotta con l'epilogo de Il Sognatore. Sarai è morta, il suo corpo giace fra le braccia di Lazlo ma il suo fantasma è vittima del controllo di Minya che vuole usare la ragazza per tenere in pugno Lazlo, scopertosi figlio di Skathys al pari suo.

Sarai dovrà presto fare i conti con il suo essere incorporeo, avrà ancora i suoi poteri? Sarà ancora la Musa degli Incubi? Riuscirà a ribellarsi a Minya o ne sarà per sempre il burattino? E Lazlo sarà capace di rinunciare a Sarai per la salvezza di Pianto, oppure consegnerà la città alla sorella per salvare l'amore della sua vita?


mercoledì 13 febbraio 2019

W.... W... W... Wednesday!!!

Buon caffè hearts,
già, questo mercoledì il mio recap settimanale delle letture non solo arriva di corsa ma anche in ritardo anzi se non mi sbrigo, rischio di postare in tempo per la merenda! Uff, lo so, lo so... c'è bisogno di maggiore organizzazione ma, se di notte non si riesce a dormire, è dura! Ok, questa è un'altra storia ed interessa poco. Ok, non interessa a nessuno, è vero!

Ritorno in carreggiata e, per non farvi perdere ulteriore tempo a leggere le mie farneticazioni, vado al sodo ed andiamo vedere insieme cosa ho letto, cosa sto leggendo e cosa leggerò!

A rispondere a queste domande ci aiuta l'appuntamento con la "W.... W... W... Wednesday", ovvero la rubrica inventata da MizB del Blog Should Be Reading in cui, ogni mercoledì, vi aggiorno sulle mie letture rispondendo alle tre fatidiche domande:


WHAT ARE YOU CURRENTLY READING?


(Cosa stai leggendo?)



WHAT DID YOU RECENTLY FINISH READING?

 (Quale libro hai appena finito?) 


  


WHAT DO YOU THINK YOU'LL READING NEXT?


(Quale sarà la tua prossima lettura?)



Eccoli qui i libri della settimana, domani vi aspetto con la recensione in anteprima de La Musa degli Incubi con cui Laini Taylor si riconferma la mia autrice contemporanea preferita. Sono già in modalità fangirl, vi avverto... tornate domani mattina per il caffè del mattino, mi raccomando, perchè ho in serbo per voi una recensione ricca di sorprese che da il via ad un altrettanto ricco Review Tour!

A domani Hearts 💓


L'abbraccio più grande del mondo,
Ely

Love & Romance: Presentazione

Buondì a tutti miei cari Hearts,
avvicinandoci al giorno più cuoricioso dell'anno, ovvero quello dedicato a S. Valentino, io e la mia carissima amica  Susy (I miei macigi mondi), non potevamo far passare inosservata la festa più romantica dell'anno. 

La  meravigliosa grafica dell'evento è stata realizzata dalla bravissima Franci (Libri, libretti, libracci) che io e Susy ringraziamo di cuore. Franci sei sempre TOP! GRAZIE GRAZIE GRAZIE!

Da inguaribili romantiche quali siamo, abbiamo pensato ad un evento libroso a tema. In questa nostra impresa siamo state supportate da alcune carissime amiche blogger (grazie ragazze, siete splendide!) che, da domani al 27 febbraio, giorno per giorno, vi parleranno sul loro blog dell'amore attraverso uno dei loro romance preferiti.  Siete pronti ad una scorpacciata di amore libroso?


martedì 12 febbraio 2019

Review Party - Recensione in anteprima: "La famiglia prima di tutto!" di Sophie Kinsella

Buondì a tutti carissimi miei Hearts,
la giornata di oggi è tutta dedicata al ritorno in libreria della regina indiscussa del chick lit, narrativa, romance e letteratura per ragazzi. Tutte queste corone su un unico capo possono appartenere ad una sola autrice, non credete anche voi? Sto parlando dell'inimitabile Sophie Kinsella che torna oggi in libreria grazie a Mondadori con il suo nuovo romanzo stand alone dal titolo "La famiglia prima di tutto!"

Si ringrazia la Mondadori per l'invio di una copia del romanzo in anteprima.

Prima di iniziare a parlarne, vi invito a non perdere nessuna delle recensioni in anteprima che fanno parte del Review Party al quale ho il grandissimo piacere di partecipare. Trovate tutti i nomi dei blog nel banner qui sopra, non perdetene neanche una mi raccomando!


Recensione



La famiglia prima di tutto!

Sophie Kinsella


💝💝💝💝

Editore: Mondadori
Prezzo: Rigido 19,00€ Ebook 9,99€
Pagine: 336
Serie: Autoconclusivo
Genere: Chick Lit, Narrativa

Trama: Fixie Farr è sempre stata fedele al motto di suo padre: "La famiglia prima di tutto". E, da quando lui è morto, lasciando nelle mani della moglie e dei tre figli il delizioso negozio di articoli per la casa che ha fondato a West London, Fixie non fa che rimediare ai pasticci che i suoi sfaticati fratelli combinano invece di prendersi cura di sé. D'altra parte, se non se ne occupa lei, chi altro lo farà? Non è certo nella sua natura tirarsi indietro e, soprattutto, non sa trattenersi dal mettere ogni cosa a posto, anche se non la riguarda. Così quando un giorno in un bar un affascinante sconosciuto le chiede di tenere d'occhio il suo portatile lei non solo accetta ma, a rischio della sua incolumità, salva il prezioso computer da un danno irreparabile. Sebastian, questo il nome dell'uomo, è un importante manager finanziario e, volendo a tutti i costi sdebitarsi con lei, le scrive su un pezzo di carta: "Ti devo un favore". Sul momento Fixie non lo prende sul serio, abituata com'è a trascurare i suoi bisogni, ma si sbaglia di grosso. Riuscirà a trovare il coraggio di cambiare e smettere per una volta di pensare solo agli altri? "La famiglia prima di tutto!" è una commedia romantica piena di humour, ma anche un romanzo di formazione che racconta la rinascita della sua protagonista finalmente pronta per il futuro che si merita..


"La famiglia prima di tutto" è il motto della famiglia Farr e i Farr si proteggono a vicenda, si coprono e mai e poi mai si daranno contro davanti ad altri ma, sempre complici, faranno invece sempre fronte compatto agli occhi del mondo. La famiglia prima di tutto è quasi lo slogan ufficiale della famiglia Farr che gestisce l'omonimo negozio di articoli per la casa a West London. Ora che il padre ha prematuramente lasciato il suo posto di capo famiglia, la moglie ed i tre figli, Jake, Nicole e Fixie si ritrovano a dover gestire da soli il negozio ma anche (e soprattutto) la loro famiglia.

La lealtà nei confronti della famiglia è una cosa molto importante nella mia vita. Forse la più importante. Ci sono persone che si fanno guidare dalla voce di Gesù; io da quella di mio padre, che prima di morire, con il suo accento dell’East End, ha detto: “L’importante è la famiglia, Fixie. La famiglia è la nostra forza. La famiglia è tutto”. Lo spirito di famiglia in pratica è la nostra religione.

La protagonista di questa nuova storia della Kinsella è Fixie, ultimogenita della famiglia Farr, che ha sempre fatto dello slogan La famiglia prima di tutto il suo stile di vita. Sebbene i cari di Fixie la amino, non sempre però si accorgono che molto spesso la soffocano, fin quasi ad annullare la sua indole. Fixie è l'ultima dei buoni, per capirci, anche troppo buona. Una ragazza dolcissima che farebbe e fa di tutto per la sua famiglia, anche quando questo significa mettere in secondo piano se stessa. La famiglia prima di tutto è quasi una religione per Fixie ma fino a quanto è giusto spingersi abnegando i propri pensieri per non andare contro alle aspettative e desideri dei propri fratelli? Sarà dura per Fixie imparare la lezione, iniziando ad ascoltarsi ed a farsi ascoltare ma noi seguiremo il suo cammino verso la presa di coscienza di se stessa non potendo fare a meno di incoraggiarla e tifare per lei.

lunedì 11 febbraio 2019

Review Party - Recensione in anteprima: "La ragazza che voleva salvare i libri" di Klaus Hagerup e Lisa Aisato

Buondì a tutti miei cari Hearts,
la settimana inizia all'insegna di novità librose imperdibili ma, d'altro canto, questo febbraio si sta rivelando ricchissimo di pubblicazioni alle quali non si può resistere.

Si ringrazia la  Rizzoli per l'invio di una copia cartacea del romanzo
e BookCreativa per aver realizzato la bellissima grafica dell'evento.

Grazie alla Rizzoli da domani in libreria troverete il meraviglioso "La ragazza che voleva salvare i libri" di di Klaus Hagerup e Lisa Aisato, un libro per ragazzi che ha molto da raccontare ai lettori di qualsiasi età. Con immenso piacere ed onore, Il Regno dei Libri oggi partecipa al Review Party che promuove questo prezioso gioiello libroso, mi raccomando quindi di non perdere nessuna delle recensioni che fanno parte dell'evento. Sono certissima che, dopo averci seguite tutte, domani non potrete non correre in libreria!


La ragazza che voleva salvare i libri

Klaus Hagerup e Lisa Aisato


💝💝💝💝💝

Editore: Rizzoli
Prezzo: Rigido 18,00€ Ebook 9,99
Pagine: 50
Serie: Autoconclusivo
Genere: Libri per ragazzi, libri illustrati

Trama: Anna adorava i libri. Leggeva tutto il giorno. Leggeva la mattina prima di alzarsi. Leggeva la sera prima di andare a letto. Leggeva la sera dopo essere andata a letto. Quando la mamma o il papà entravano nella sua camera, faceva finta di dormire. Ma non dormiva. Leggeva sotto il piumino. Attraverso i libri si faceva centinaia di nuovi amici. E qualche nemico. Ma, si sa, così è la vita..


Spulciando le anteprime, appena i miei occhi si sono posati sulla cover de La ragazza che voleva salvare i libri non ho avuto scampo, immediatamente infatti Cupido ha scoccato la sua freccia colpendomi al cuore. A fine lettura non posso che confermare di essere perdutamente innamorata di questo piccolo, preziosissimo ed inestimabile gioiello libroso.

La ragazza che voleva salvare i libri è una gemma preziosa da custodire fra i tesori più cari, tanto è grande il suo potere. Il duo di autori norvegesi Klaus Hagerup e Lisa Aisato ha veramente fatto centro, confezionando una storia semplicemente indimenticabile che non potrà non emozionare chi, come me e voi, conosce bene lo straordinario potere dei libri.

Se avete mai letto la mia presentazione ai lettori del blog (la trovate nella colonna di destra), sapete bene cosa per me rappresentano i libri, ovvero il modo in cui, pur con un cuore solo, io riesca a vivere infinite vite. I libri sono sempre stati importantissimi per me, fin da ragazzina. Amici, consiglieri e compagni, la mia vita e le mie giornate sono sempre state scandite dai libri e dai loro protagonisti che hanno saputo diventarmi cari quanto persone in carne ed ossa.