mercoledì 20 febbraio 2019

Blog Tour - "Bloom. La storia di una stilista: Elsa Schiaparelli" di Kyo MacLear e illustrato da Julie Morstad

Buondì a tutti miei carissimi Hearts,
la settimana librosa procede alla grandissima e non potrei esserne più contenta. Essendo una settimana speciale perchè proprio quella della moda, ho il piacere oggi di parlarvi di una pubblicazione a tema che davvero non potete perdere. Bloom. La storia di una stilista: Elsa Schiaparelli di  Kyo MacLear e illustrato da Julie Morstad è un libro curatissimo in ogni dettaglio e con il quale Harper Collins Italia inaugura la sua collana per ragazzi. Bloom è un romanzo illustrato davvero da non perdere che racconta la storia di una ragazzina e del suo grande sogno: diventare stilista di moda!

Si ringrarzia la bravissima Franci (Libri, libretti,libracci) per aver realizzato la bellissima grafica dell'evento
 e la Harper Collins Italia per l'invio di una copia del libro.

Con immenso piacere oggi Il Regno dei Libri ha l'onore di partecipare al Blog Tour ufficiale iniziato giusto ieri su Leggendo Romance  che vi porta a conoscere questo  bellissimo libro, mi raccomando di non perdere nessuna delle tappe e, per facilitarvi, a fine post troverete il calendario dell'evento.



Bloom. La storia di una stilista: Elsa Schiaparelli

Kyo MacLear


💝💝💝💝💝

Editore: Harper Collins Italia
Prezzo: Rigido 18,00€
Pagine: 40
Serie: Autoconclusivo
Genere: Libri illustrati, Libri per ragazzi

Trama: Bellezza... Colore... Dubbi... La piccola Elsa non è carina. Anzi, tutti le ripetono che è brutta. Tanto che crescendo inizia a chiedersi: che cos'è la bellezza? E a poco a poco, guardandosi attorno, scopre che la bellezza è ovunque: nei colori e nei profumi del mercato dei fiori di Roma, in giardino, nella soffitta di casa, nascosta in un baule pieno di vecchi vestiti. Poi, un'estate, i suoi genitori la portano a Milano e le fanno conoscere uno zio speciale: zio Giovanni di mestiere osserva le stelle, ed è un sognatore. E quando le dice: "Voliamo!" Elsa lo prende in parola. Da quel giorno guarda il mondo con occhi nuovi, occhi da artista. E lasciando briglia sciolta alla fantasia, a poco a poco le idee cominciano a sbocciare nella sua mente, e fioriscono, dando vita a cappelli, scarpe, gioielli, abiti... uno più incredibile e colorato dell'altro. E Bloom vuol dire proprio questo, sbocciare, come è successo a Elsa Schiaparelli. Audace, ribelle e anticonformista, Schiap, come amava farsi chiamare, ha trovato la chiave per la felicità e il successo nella sua fervida immaginazione. E portando l'arte nella moda è diventata una delle più grandi stiliste di sempre..


Il mio compito oggi è quello di parlarvi del Rosa Schiaparelli. Lo avete mai sentito questo nome? Ebbene con "Rosa Schiaparelli" si intende proprio il meraviglioso rosa shocking  che io amo tanto. E vabbè, l'ho sempre ammesso d'altronde e non mi sono mai nascosta: il rosa è il mio colore preferito (in tutte le sue sfumature, dal pastello al neon) sin da quando ero una bambina e credo che sarà così per sempre. Ergo, chi se non io poteva mai parlarvi della storia di questo meraviglioso colore?

 Scansati pure Arcobaleno, la sfumatura più bella del mondo è quella del rosa Schiaparelli!


Sapevate che il rosa shocking deve tutta la sua magnificenza proprio ad Elsa Schiaparelli, la stilista che fu la diretta concorrente della celeberrima Coco Chanel?

“Il colore mi balenò davanti agli occhi. Brillante, impossibile, sfrontato, perfetto, vitale, come tutta la luce, gli uccelli e i pesci del mondo messi insieme”.

Eh già, fu proprio la Schiap ad inventare il rosa neon, quella sfumatura accesa che ancora oggi è incredibilmente trendy!

Se Coco Chanel era sinonimo di sobrietà e semplicità, la Schiaparelli era l'icona dei fronzoli e della fantasia sfrenata. 

Intramontabile, questo colore resiste negli anni, tant'è vero che è stato scelto da moltissime star. Una fra tutte? Ma ovviamente Barbie! Non solo lei ma anche Marylin Monroe, Sua Maestà la Regina Elisabetta d'Inghilterra e recentissimamente questo colore è stato sfoggiato anche da Kate Middleton, la Duchessa di Cambridge, che ha indossato un meraviglioso abito divenuto oramai un cult al royal wedding della Principessa Eugenia di York lo scorso ottobre. (Foto reperite dal web a seguire)




 


Ma com'è nato questo meraviglioso colore? Ebbene il Rosa Schiaparelli è nato nel 1936 ed era proprio la sfumatura accesa scelta da Elsa Schiaparelli per la confezione del suo profumo dal nome Shocking!contenuto in una bottiglia scolpita da Leonor Fini, a forma del busto di Mae West. Il colore poi divenne un marchio distintivo della Schiap, tanto da essere associato da lì in avanti al suo nome anche per l'abbigliamento e gli accessori.


Fonte

Schiaparelli e il rosa shocking sono oramai un binomio indissolubile in tutto il mondo e se volete conoscere nei dettagli la storia di questa incredibilmente creativa stilista vi invito a fiondarvi in libreria. Bloom vi aspetta, essendo un libro illustrato sono certissima che mi divertirò tantissimo a sfogliarlo insieme alla mia Principessa perchè, si sa, non è mai troppo presto per diventare una baby fashion victim e la mia principessa credo già lo sia!

Che ne dite Hearts? Amate come me il rosa Schiap? Conoscevate la storia di com'è nato ed il nome della sua creatrice? Leggerete Bloom? Ovviamente per avere più info vi invito a seguire tutte le tappe del nostro evento di cui eccovi il calendario:





L'abbraccio più grande del mondo,
Ely

6 commenti:

  1. Ho scoperto proprio cose che non sapevo e adoro questa cosa dei libri.
    Questo libro poi è carinissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente si Susy .. questa è davvero una delle cose che mi fanno amare la lettura!

      Elimina
  2. Ciao Ely! Post super interessante, a quanto pare questa sfumatura di rosa ha fatto fortuna! Onestamente preferisco le tonalità del rosso, ma anche il rosa mi piace :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia! Io sono una Pink Addicted e non conoscevo questa storia che di sicuro ricorderò eccome!

      Elimina
  3. Non conoscevo proprio questa storia, davvero interessante! La cover del romanzo poi è davvero bella, complimenti alle case editrici che raccontano anche ai giovanissimi queste storie vere di sogni e successo.

    RispondiElimina

Adoro fangirlare con voi heartreaders, grazie quindi per ogni commento!