martedì 23 gennaio 2018

Recensione in Anteprima: "Il fantastico viaggio di Stella" di Michelle Cuevas

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
purtroppo non posso proprio dirvi che questo gennaio sia iniziato alla grande perchè, dopo la ripresa sonnolenta della lettura, dopo l'emicrania lancinante... approdano in famiglia i malesseri influenzali. "Influenza" e "famiglia" sono due paroline che, messe insieme, sono veramente spaventose perchè comportano un "effetto farfalla" di macro dimensioni nel mènage famigliare, il contagio a catena è dietro l'angolo. E ho detto tutto. No comment.

Cosa ho letto in questi giorni vi chiedete? Ecco una nota positiva finalmente! Lo scorso weekend  ho concluso la lettura de "Il fantastico viaggio di Stella" di Michelle Cuevas che approda in libreria, grazie alla De Agostini, proprio oggi 23 Gennaio. Attendevo di leggere questo libro fin da quando ne ho appreso la data di pubblicazione, l'ho atteso, l'ho desiderato ed adesso, in anteprima, posso dirvi che non ha assolutamente deluso le mie aspettative, anzi!

Prima di parlarvene però voglio assolutamente ringraziare la De Agostini per avermi inviato  una copia digitale di questo bellissimo libro per ragazzi, grazie di cuore da parte mia e di Alessia, quando sarà più grande glielo rileggerò sicuramente.

BABY BOOK


Ed ora sono davvero pronta a recensire "Il fantastico viaggio di Stella" e voi? 
Pronti a scoprire la mia opinione?



Il fantastico viaggio di Stella
Michelle Cuevas

5 stelle
Editore: De Agostini
Prezzo: Rigido 13,90€ Ebook 6,99
Pagine: 256
Serie: Autoconclusivo

Trama: Stella ha undici anni e una passione sconfinata per l'astronomia. Gli astri sono infatti l'unica cosa che ancora la lega al padre, la cui morte ha lasciato un vuoto incolmabile dentro di lei. Così una sera Stella si apposta fuori dalla NASA tentando invano di incontrare Carl Sagan, lo scienziato per cui ha un'ammirazione straordinaria. Tornando a casa, però, si accorge che qualcuno - o meglio, qualcosa - la sta seguendo. È un buffo esserino nero con due occhi profondi come galassie e l'eccezionale potere di far sparire qualsiasi oggetto gli si avvicini. Stella decide di portare la strana creatura a casa con sé e, dopo averla ribattezzata Larry e studiata a lungo, capisce che si tratta di un buco nero. La cosa sembra spaventosa, ma ha anche molti lati positivi. Per esempio, Stella può far sparire gli odiosi cavoletti di Bruxelles che sua madre la costringe a mangiare a cena. Oppure il rumoroso giocattolo con cui il fratellino la infastidisce tutto il giorno. Ma soprattutto Stella capisce che, grazie a Larry, può far sparire i ricordi di suo padre, e forse può smettere di soffrire. Il tempo passa, e Larry diventa sempre più grande. Finché un giorno anche il cane di Stella scompare inghiottito da Larry, e a lei non resta che attraversare il buco nero. La ragazzina dovrà affrontare tutti i ricordi del padre per capire che, in fondo, il vero buco nero è dentro di lei e l'unico modo per chiuderlo è affrontarlo.. 

(Obiettivo raggiunto della 52 Book Challenge: Un libro pubblicato nel 2018)


💖 Recensione 💖

"Il fantastico viaggio di Stella" è uno di quei libri per ragazzi che incantano e fanno riflettere anche i lettori meno giovani. Si, è proprio uno di quei libri che non puoi fare a meno di custodire in libreria e rileggere nel tempo. Adoro i libri per ragazzi, oramai lo sapete, perchè mi fanno respirare purezza e genuinità. E questo non fa eccezione.
Questa storia ha inizio un pomeriggio dello stesso colore delle comete, con una bambina vestita tutta di nero. Una bambina triste. Una bambina con un buco nel cuore e tenebre all’orizzonte. Questa bambina, ovviamente, sono io.
Ho iniziato a sfogliare questo libro non avendo neanche letto la trama in modo approfondito. Mi sono bastate due parole per fidarmi di Michelle Cuevas ed adesso posso dire che il mio fiuto non ha sbagliato. Come si fa a non affezionarsi a Stella? Come si fa a non volerla prendere tra le braccia e coccolarla quando ti accorgi che il suo purissimo cuore sanguina per una perdita incolmabile? Oh se avrei voluto abbracciare fortissimo Stella!

Purtroppo il suo adorato papà non c'è più. Il papà con cui disegnava sul soffitto nuove costellazioni, quello con cui guardava le stelle inventando incredibili storie, non c'è più e lei si sente tremendamente sola. La mamma ed il fratellino non capiscono come in realtà lei si senta, quanto è impossibile per lei sorridere e così Stella si isola dal mondo, finchè un giorno non incontra uno strano compagno di giochi...All'inizio potrebbe sembrare un gattino, o forse un piccolo cagnolino, e invece no, è proprio un buco nero che lei deve assolutamente addomesticare ed addestrare perchè la sua casa, la sua città, il mondo intero e forse anche l'universo non scompaiano per sempre.

Fra queste pagine c'è il dolore di una bambina, la sua solitudine, la sua perdita, il desiderio di rendere immortale ciò che si è perso per sempre ma soprattutto questo è il suo personale viaggio verso l'accettazione dell'inevitabile, la sua presa di coscienza di ciò che è successo e del modo in cui si può tornare a sorridere nonostante tutto. Il viaggio di Stella la condurrà dritta all'interno del buco nero, alla ricerca dei ricordi che vi ha buttato dentro perchè a volte ricordare fa troppo male. Ritroverà i ricordi ed anche qualcosa di più, capirà che non è la sola a dover dire addio al papà, anche Cosmo, il fratellino, e la mamma devono farlo a modo loro, solo che a volte insieme è più facile.
E così abbiamo parlato di tutto ciò che ricordavamo. Abbiamo parlato delle giornate importanti e di quelle qualunque. Abbiamo parlato finché ci è sembrato che tu fossi lì, o quasi, o almeno finché la parte di te che era dentro Cosmo e la parte di te che era dentro di me non hanno scintillato talmente forte da cancellare tutta l’oscurità del buco nero.
"Il fantastico viaggio di Stella" vi commuoverà, Stella vi entrerà nel cuore in punta di piedi e la sua storia vi coinvolgerà totalmente. La storia è semplice ma il modo in cui è raccontata vi trascinerà in questo fantastico viaggio. Genuinità è il filo conduttore di tutta la lettura. Buchi neri, ricordi che fanno lacrimare il cuore e tanta, tantissima, tenerezza vi faranno riflettere profondamente. Poche pagine ma davvero toccanti che raccontano il viaggio di una bambina che dovrà imparare di nuovo a vivere e sorridere.
Ho capito quanto io e mio fratello avevamo bisogno l’uno dell’altra. Ho capito quanto davo per scontata mamma e quanto mi era mancata mentre eravamo via. Immagino che questo sia quello che fa il dolore quando glielo permetti: apre una breccia dentro di te, ci fa entrare la luce e ti mostra cosa c’è dentro. La nostra avventura nell’oscurità mi ha mostrato ombre e sfumature di me stessa che altrimenti non sarei riuscita a vedere. Suppongo che ne verranno a galla molte altre. E forse, solo forse, tu non mi hai ancora insegnato tutto quello che mi devi insegnare.
I baby lettori saranno affascinati da Stella e da Larry, il suo buco nero, impareranno assolutamente qualcosa di profondo da questa lettura ma anche i lettori meno baby ne rimarranno colpiti, forse anche di più, soprattutto chi nel corso della sua vita ha dovuto dire addio ad affetti importanti e sa bene cosa voglia dire vivere con il nostro personale un buco nero.

Lo stile semplice e diretto tipico dei romanzi per ragazzi qui è perfettamente rappresentato e rende questa storia tenera, magica e perfetta per far riflettere grandi e piccini. Una storia imperdibile, una lettura che arricchisce e che insegna lezioni importanti nel modo semplice e puro, ma incredibilmente profondo, con cui vivono e si esprimono i bambini.
«Sai» ho detto a Larry con un groppo in gola «a volte... beh, a volte quello che pensi essere un buco nero nella tua vita, che risucchia tutto nelle sue tenebre... si rivela in realtà un cunicolo spazio-temporale. Un portale. Un modo per tornare a casa. Se riesci a tirare avanti e ad affrontare l’oscurità, alla fine ti porterà dove hai bisogno di andare. Ti farà ritrovare te stesso. Questo è quello che tu hai fatto per me.»
  

E voi heartreaders pensate di leggere "Il fantastico viaggio di Stella"? Vi piacciono i libri per ragazzi?  Vi piace la cover? E' simile all'originale, a me piace molto anche il Larry rappresentato in quella originale ha gli occhi più simpatici, in ogni caso promuovo anche la cover! Beh, fatemi sapere che ne pensate voi... vi aspetto ...


l'abbraccio più grande del mondo,
Ely 

4 commenti:

  1. Che meraviglia sembra questo libro Ely, devo assolutamente metterlo in lista. Dalle tue parole si capisce che mi piacerà

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro i libri per ragazzi come te, vedrai che ti piacerà Susy ;)

      Elimina
  2. Che bella recensione, mi hai decisamente fatto venir voglia di leggere questo libro. Lo aggiungo subito in WL! :)

    RispondiElimina

Adoro fangirlare con voi heartreaders, grazie quindi per ogni commento!