Recensione in anteprima: "I love shopping a Natale" di Sophie Kinsella - Review Party

Buondì a tutti miei cari Cuori librosi,
siamo già arrivati alla metà di Ottobre e quindi non solo ci avviciniamo alla notte di Halloween ma anche al periodo dell'anno che preferisco, ovvero quello natalizio. Quale occasione migliore se non quella di aprire i festeggiamenti insieme alla mia carissima ed insostituibile amica Becky Brandon nata Bloomwood? Ebbene sì, da oggi 15 Ottobre, in libreria torna infatti Sophie Kinsella per regalarci una nuova avventura, tutta natalizia, della sua serie più famosa I Love Shopping!

Si ringrazia Esmeralda viaggi e libri che ha realizzato la bellissima grafica dell'evento 

Recensione: "Siamo riflessi di luce" di Samuel Miller

Buongiorno a tutti Hearts,
seppur devastata dal raffreddore, eccomi qui da voi per parlare di una recente pubblicazione librosa che attendevo di leggere con ansia, ovvero Siamo riflessi di luce di Samuel Miller che trovate già in libreria grazie alla Harper Collins Italia.

Recensione in anteprima: "La ladra di fragole" di Joanne Harris - Review Party

Buondì a tutti miei carissimi Hearts,
grazie alla Garzanti oggi torna in libreria una delle mie autrici preferite: Joanne Harris! Felicissima ed onorata, sono riuscita a leggere La ladra di fragole in super anteprima per potervene parlare oggi in occasione del Review Party. Siete anche voi fan della Harris? Se ancora non lo sapeste, La ladra di fragole è il quarto romanzo della serie iniziata con Chocolat, siete quindi pronti a tornare alla Celeste Praline da Madame Vianne Rocher?

Si ringrazia la Garzanti per l'invio di una copia del romanzo in omaggio

Recensione: "Ti regalo le stelle" di Jojo Moyes - Review Party

Buondì a tutti Hearts,
proprio ieri è tornata in libreria una delle penne più apprezzate del momento, ovvero Jojo Moyes che, grazie alla Mondadori, ci consegna il suo intenso Ti regalo le stelle, romanzo del quale proprio oggi ho il piacere di parlarvi.

Grazie alla mia carissima amica Susy (I miei magici mondi) che ha realizzato la grafica dell'evento.

Vi ricordo che il nostro Review Party ha avuto inizio ieri, mi raccomando di non perdervi nessuna delle nostre recensioni, trovate il calendario dell'evento in calce al mio post. Ma che ne dite di non tergiversare oltre e di parlare di Ti regalo le stelle? Let's go!

Recensione in anteprima: "La memoria di Babel" di Christelle Dabos

Buondì Hearts,
da domani in libreria troverete un romanzo che, sono certissima, in molti state aspettando, ovvero La memoria di Babel, terzo capitolo della serie L'Attraversaspecchi firmata da Christelle Dabos.  Grazie alla E/O Edizioni l'attesa è finita e finalmente da domani Ofelia e Thorn saranno nuovamente in libreria. 

Fra le gioie immense dell'essere una blogger c'è ovviamente quella della lettura in anteprima e, credetemi, mai come in questo caso ho gioito di un'anteprima. Se mi seguite su IG avrete certamente visto il mio (emozionatissimo) unboxing, perchè la gioia di avere tra le mani quelle pagine che hai sognato da tempo è impagabile. Con voce emozionata ho sfogliato insieme a voi  La Memoria di Babel e, come vi dicevo in video, ho subito iniziato la lettura di cui vi ho dato aggiornamenti sempre sul profilo IG. Il risultato? Quasi 600 pagine sono volate in un giorno e mezzo e sinceramente neanche mi sono bastate perchè, arrivata all'ultima, ne avrei desiderate molte di più. 

La domanda, a fine lettura, è sempre la stessa: come farò ad aspettare il prossimo libro? Ma, attenzione, il quarto ed ultimo volume (che sarà pubblicato a Novembre in Francia e prossimamente anche qui in Italia) sarà l'ultimo, come starò dopo il gran finale proprio non riesco ad immaginarlo, quello che so è che non mancherò di leggere qualsiasi cosa scriverà in futuro la Dabos, poco ma sicuro!

Per il momento però che ne dite di fangirlare insieme parlando de La Memoria di Babel? Lasciamo al futuro le paturnie e concentriamoci su questa assoluta e squisita meraviglia...

Recensione in Anteprima: "Può succedere anche a noi?" di Becky Albertalli ed Adam Silvera - Review Party

Buondì a tutti Cuori Librosi,
eccoci pronti ad inaugurare una nuova settimana librosa insieme! Rimante all'erta, mi raccomando, i prossimi giorni saranno pieni di uscite belle belle, iniziamo da quella che vi propongo oggi (la troverete in libreria da domani) e, se come me amate gli young adult, sappiate che non potete proprio perdervela!



Con immenso piacere, in occasione del Review Party, sono riuscita a colmare una lacuna librosa ed in super anteprima ho letto finalmente un'autrice di cui avevo sempre sentito parlare in toni entusiasti e che ero molto curiosa di conoscere, ovvero Becky Arbertalli che da domani torna nelle nostre librerie firmando a quattro mani con Adan Silvera il tenerissimo "Può succedere anche a noi?", romanzo che, ve lo anticipo, ha saputo far breccia nel mio cuoricino young ma che ne dite di fiondarci immediatamente sulla recensione?

Recensione: "L'Apicultore di Aleppo" di Christy Lefteri

Buondì miei carissimi Hearts,
devastata dai primi virus stagionali (non facciamo proprio mancare niente!), torno da voi per parlare di una delle letture più intense al momento in circolazione, ovvero L'Apicultore di Aleppo di Christy Lefteri, già in libreria per Piemme, che si ringrazia per l'invio di una copia del romanzo in omaggio.

Titolo: L'Apicultore di Aleppo
Autore: Christy Lefteri
Editore: Piemme
Serie: Autoconclusivo
Data pubblicazione: 24 Settembre 2019
Genere: Narrativa
Pagine: 304
Formato: digitale (euro 9,99) cartaceo (euro 18,50)
Si può restare attaccati a un sogno, quando tutto il resto è perduto? Le api non avevano segreti per Nuri, negli anni felici della sua vita ad Aleppo: le conosceva, ne sapeva interpretare le danze, i ritmi, l'incredibile miracolo della loro società perfettamente unita. La sua vita, in Siria, era semplice e insieme ricca; lui si occupava delle arnie, sua moglie Afra inventava mille colori per dipingere il mare con le sue mani e i suoi occhi di artista, il piccolo Sami giocava tranquillo. Ma poi la Siria ha cominciato a cadere a pezzi, e così la famiglia di Nuri. Adesso, Sami non c'è più, e Afra è diventata cieca: nei suoi occhi, che hanno improvvisamente smesso di vedere, Nuri rivede ogni giorno il suo stesso dolore, e tutto ciò che, insieme, hanno perduto. Ma negli occhi color del miele di sua moglie, Nuri trova anche dell'altro: una ragione per resistere, per lottare, per continuare a vivere. Lottare per lei come per la piccola ape senza ali che adesso Nuri sta curando proprio lì, in Inghilterra, dove lui e Afra sono arrivati dopo un viaggio pericoloso e straordinario. Un viaggio che Nuri ha voluto intraprendere per seguire l'unico sogno che gli resta. Quello di tornare, un giorno, a sentire la risata di Afra, che era la cosa più bella del mondo.

“Stiamo tutti cadendo lentamente, non è vero Nuri? ed è meglio non cadere soli, meglio cadere insieme. Ricordi le api, che lavoravano in perfetta unione?”

Recensione: "La Regina del Nord. L'ombra della rivolta" di Rebecca Ross

Buondì Hearts,
c'è stata qualche peripezia da superare (problemi postali in realtà) ma finalmente stamattina riesco a parlarvi di uno dei libri che più aspettavo di poter leggere questo autunno, ovvero "La Regina del Nord. L'ombra della rivolta" di Rebecca Ross, secondo ed ultimo romanzo della duologia iniziata l'anno scorso con il meraviglioso La Regina del Nord, di cui vi ho parlato QUI. Eh, già, quella che si è creduto per un momento essere una trilogia, in realtà, si è rivelata una duologia, certo non vi nascondo che è stato un colpo al cuore salutare la mia cara Brianna ma, lo vedrete leggendo questo secondo romanzo, che l'epilogo vi darà soddisfazione, rendendo assolutamente perfetta una storia che non si schioderà dai miei preferiti, rimanendo perfetta ai miei occhi per sempre.


Titolo: La Regina del Nord. L'ombra della rivolta
Autore: Rebecca Ross
Editore: Piemme
Serie: The Queen's rising #2
Data pubblicazione: 24 Settembre 2019
Genere: Fantasy
Pagine: 416
Formato: digitale (euro 7,99) cartaceo (euro 17,00)
Regno di Maevania, 1566. Dopo essere uscita vittoriosa dall'insurrezione per riportare sul trono la legittima regina Isolde, Brianna deve affrontare altre sfide: ora che è entrata nella famiglia di lord MacQuinn, riuscirà a farsi accettare anche dal suo popolo? E di chi può fidarsi tra i nobili, se il suo stesso padre la voleva morta? Intanto Cartier, riappropriatosi del suo ruolo di capoclan, sta cercando di ridare prestigio al casato dei Morgane. Nel farlo, sogna di avere Brianna al proprio fianco ma i due sono costretti a mettere da parte i propri sentimenti per fronteggiare un nemico più grande. I sostenitori del vecchio regime non vedono l'ora di trovare il nervo scoperto delle forze ribelli per riguadagnare la corona. Tra complotti e giochi di potere, segreti legami di sangue, torture e rapimenti, cosa, più dell'amore, è in grado di sparigliare le carte in gioco?

Recensione: "La bambina di ghiaccio ed altre fiabe" di Mila Pavićević

Buondì miei carissimi Hearts,
se ieri abbiamo iniziato la settimana in toni fiabeschi, sono intenzionata a continuarla parlandovi ancora di fiabe, siete d'accordo? Come già sapete, adoro il mondo delle fiabe, non solo quelle più famose ma anche quelle dal sapore straniero, quelle meno conosciute forse ma che sanno emozionare quanto (se non di più) quelle celebri, ed ecco perchè la raccolta di cui ho il piacere e l'onore di parlarvi oggi ha saputo decisamente conquistarmi, sto parlando de "La bambina di ghiaccio ed altre fiabe" di Mila Pavićević edito dalla Camelozampa Editore  e disponibile dallo scorso 26 Settembre.

Titolo: La bambina di ghiaccio ed altre fiabe
Autore: Mila Pavićević
Editore: Camelozampa
Data pubblicazione: 26 Settembre 2019
Genere: Libri per bambini, Libri per ragazzi, Libri illustrati
Pagine: 67
Formato: cartaceo (euro 12,90)
Una bambina fatta di ghiaccio che non può guardare il sole, un nano innamorato della sua papera d'oro, un clown triste in cerca di qualcuno da far ridere... Tredici fiabe surreali e poetiche, in cui si smarriscono i confini tra il possibile e l'impossibile. 

Scritta da Mila Pavićević, è un’opera surreale e poetica, capace di parlare a lettrici e lettori di ogni età, 
impreziosita dalle illustrazioni immaginifiche di Daniela Iride Murgia, che fanno vibrare il testo di nuovi rimandi al mondo onirico e della fiaba.


Recensione: "La Principessa di Athelia" di Aya Ling - Review Tour

Buondì a tutti miei carissimi Cuori Librosi,
la settimana la iniziamo in toni fiabeschi, siete d'accordo? Proprio oggi infatti ho il piacere di festeggiare insieme a voi il release della novella La principessa di Athelia di Aya Ling, edita dalla Hope Edizioni, che si inserisce nella serie Le favole incompiute, iniziata la scorsa primavera con La Cenerentola sbagliata di cui abbiamo parlato QUI.


Blog Tour: "Save you" di Mona Kasten - Ti presento Mr Beaufort

Rieccomi da voi Hearts,
prima di augurarvi buon weekend voglio parlarvi di uno degli young adult che stanno tenendo banco in queste settimane nelle nostre librerie italiane: Save you, secondo romanzo della Maxton Hall Series firmata da Mona Kasten.



Grazie alla Sperling & Kupfer (che dimostra di volerci tanto bene) a strettissimo giro torna in libreria Mona Kasten con Save You, secondo capitolo della Maxton Hall Series. Come era accaduto ad inizio settembre quando è stato pubblicato Save me, anche questa volta ho avuto il piacere di leggere in anteprima il romanzo per poter partecipare oggi al Blog Tour che promuove questa attesissima (a ragione) pubblicazione.

CREATIVITY BLOGGER WEEK #8 Cadono le foglie

Buondì a tutti Hearts,
sul finire del mese, come consuetudine vuole, ritorna l'appuntamento con la CREATIVITY BLOGGER WEEK, la rubrica ideata dalla mia carissima amica Deb che tanto mi è mancata nel mese di Agosto!



Grazie a On Rainy Days per aver realizzato la bellissima grafica della rubrica


Vi ricordo che la Creativity Blogger Week, ideata dalla mia carissima amica Deb admin del meraviglioso blog Leggendo Romance e non solo, è una rubrica mensile nata per celebrare la creatività non solo della blogger che l'ha ideata ma anche quella di tutte noi che vi daremo vita. Per una settimana al mese, tutte noi partecipanti pubblicheremo un post a tema, questo mese l'argomento scelto è: In giro per il mondo. Vi invito quindi a seguire l'ashtag #CreativityBloggerWeek sui social per non perdere nessuno dei nostri post ovviamente!

Recensione: " L'amico fedele" di Sigrid Nunez - Review Party

Buondì cari miei Hearts,
state procedendo speditamente verso il weekend oppure, come la sottoscritta, arrancate un po' rimpiangendo le ferie della scorsa estate? Qui il caldo non ci ha abbandonati e l'umidità fa strage. Sembro attempata se ammetto di rimpiangere i tempi andati, quando le stagioni avevano ancora una vera caratterizzazione?!



Prima che inizi a lanciarmi in disquisizioni meteo che lasciano il tempo che trovano, andiamo al succo e puntiamo i riflettori su una nuova pubblicazione librosa molto particolare, ovvero "L'amico fedele" di Sigrid Nunez che da oggi arriva in libreria grazie alla Garzanti e di cui oggi ho il piacere di parlarvi in occasione del Review Party.

Recensione: "Sei di corvi" di Leigh Bardugo - Review party

Buondì a tutti Hearts,
procede la nostra settimana foriera di novità librose super interessanti. E' incredibile - mi sembra quasi troppo bello per essere vero - se quantifico quanto Fantasy (sie young che new adult) io stia leggendo in questo periodo, roba da far venire gli occhi lucidi per l'estrema bellezza!

Eccomi qui oggi per parlarvi di un altro gioiello del Fantasy internazionale che, grazie alla Mondadori, da ieri è approdato nelle nostre librerie italiane: Sei di corvi di Leigh Bardugo.



Come vedete il nostro Review Party è iniziato ieri e si concluderà oggi, mi raccomando di non perdervi nessuna delle nostre recensioni per farvi un'idea più approfondita di cosa aspettarvi da questa tanto attesa lettura.

Recensione in anteprima:" Il re malvagio" di Holly Black - Review Party

Buongiorno a tutti Hearts,
il martedì nel Regno dei Libri è dedicato ad una delle pubblicazioni fantasy più attese dell'autunno, ovverò Il re malvagio di Holly Black, da oggi in libreria per Mondadori.

Se mi seguite anche su IG (Non mi seguite ancora? Che aspettate a cliccare sull'icona a destra della Home?!  →) sapete già che prima della scorsa estate non avevo ancora letto nulla di Holly Black e che, vista la pubblicazione de Il re malvagio, sono corsa ai ripari leggendo Il principe crudele, primo libro della serie. Solo per mancanza di tempo non vi ho mai recensito questa mia lettura estiva, vi dico però che Holly è decisamente riuscita a conquistarmi, tanto da bramare ancora di più il release di questo secondo capitolo della serie.


Meno male che non ho dovuto attendere molto e che sono riuscita a leggere in anteprima Il re malvagio per potervene parlare oggi in occasione del Review Party! Che ne dite quindi di iniziare a fangirlare insieme? Fan della Black ne abbiamo in ascolto?

QUATTRO CHIACCHIERE CON ELY E SUSY: INTERVISTA A MARIAM TARKESHI

Buondì a tutti miei carissimi Hearts,
prima di augurarvi buon weekend e lasciarvi alle vostre letture del fine settimana, ho il grandissimo piacere di proporvi un nuovo appuntamento con la rubrica Quattro chiacchiere con Ely e Susy, ovvero la rubrica crossover tra Il Regno dei Libri e I miei magici mondi , grazie alla quale io e la mia carissima ed insostituibile amica Susy intervistiamo un'autrice che entrambe apprezziamo molto.


Se per caso vi foste persi i precedenti due appuntamenti con la nostra rubrica, QUI trovate lo speciale con ospite Clizia Fornasier e QUI quello con Tania Paxia.

Ed ora, ditemi, siete curiosi di scoprire chi sarà l'ospite di oggi che conosceremo meglio in questa intervista che, iniziando qui nel Regno dei Libri, continuerà ne I miei magici mondi? Bene, allora diamo il benvenuto a Mariam Tarkeshi, autrice de Il registratore di sogni ( QUI trovate la mia recensione) con cui ha esordito per  Sperling & Kupfer.

Recensione in anteprima: "Il paese del sale e delle stelle" di Zeyn Joukhadar - Review Party

Buondì a tutti Hearts,
come procede la settimana librosa? La mia sta davvero volando tra letture ed anteprime davvero bellissime  e, se la prima metà del mese si è rivelata al cardiopalma, credetemi che lo sarà anche la seconda, per non parlare poi del mese di Ottobre che si prospetta già ricchissimo!

L'anteprima su cui voglio puntare oggi i riflettori de Il Regno dei Libri è "Il paese del sale e delle stelle" che segna l'emozionante esordio di Jennifer Zeynab Joukhadar, romanzo che giusto oggi approda in libreria grazie alla Garzanti e che ho il piacere e l'onore di promuovere in occasione del Review Party di cui vi invito a non perdere nessuna tappa.



Recensione: "Il figlio del tempo" di Deborah Harkness

Buondì miei carissimi Hearts,
oggi chiamo a raccolta non solo gli amanti dell'Urban Fantasy ma anche tutti coloro che amano le serie TV. Era il lontano 2011 quando la Piemme pubblicava il primo capitolo di una trilogia (oggi quadrilogia) destinata a fare storia, la All souls trilogy di Deborah Harkness, formata da Il libro della vita e della morte, L'ombra della notte e, in fine, Il bacio delle tenebre. Io faccio parte della schiera dei fedelissimi alla Harkness, una di coloro che si sono accaparrati tutte le prime edizioni man mano che venivano pubblicate, aspettando impazienti di poter proseguire quella storia davvero intrigante e suggestiva, ricca di riferimenti storici ma anche profondamente intrisa di Fantasy.

A distanza di anni, oggi quella che era conosciuta come la All souls trilogy si è arricchita di un quarto libro, Il figlio del tempo, che approfondisce la figura di Marcus, "figlio" dell'affascinante vampiro Matthew De Clermont. Complice la serie TV (che nspero di riuscire a vedere il prima possibile!) la All souls trilogy della Harkess è tornata sotto i riflettori, arricchendosi di questo quarto libro pubblicato la scorsa estate dalla Piemme, un libro che mi ha permesso di ritornare nel mondo creato dalla Harkness dal quale, in realtà, non ho mai davvero preso commiato, visto che lo porto nel cuore.


Titolo: Il figlio del tempo

Autore: Deborah Harkness
Editore: Piemme
Serie: All souls trilogy
Data pubblicazione: 25 Giugno 2019
Genere: Fantasy
Pagine: 528
Formato: digitale (euro 3,99) cartaceo (euro 19,90)
Restare giovani per sempre, sfuggire alla tirannia del tempo: essere un vampiro vuol dire anche questo, e quando Matthew de Clermont fa la sua bizzarra e inquietante proposta al giovane Marcus - diventare, come lui, un non-morto - sta facendo molto più che salvargli la vita sul campo di battaglia. Gli sta offrendo l'opportunità di sconfiggere il tempo. È la fine del Settecento, e Matthew incontra il giovane chirurgo Marcus in piena Rivoluzione americana. Da quell'incontro provvidenziale comincia il suo viaggio nella storia e nell'eternità, sotto lo sguardo amorevole di Matthew e Diana, sua moglie e strega immortale, che lo considerano un figlio: è stato Matthew, in fondo, ad averlo fatto "rinascere". Ma diventare un vampiro vuol dire lasciarsi indietro una parte di sé, e liberarsi dalla mortalità significa rinunciare a ciò che, in fondo, ci rende umani. Due secoli dopo, a Parigi, sarà questo il tormento di Phoebe: umana, innamorata perdutamente di Marcus, dovrà decidere se accettare la meravigliosa e dolorosa transizione, e diventare vampira per seguire il suo cuore. Perché l'eternità è il dono più straordinario, ma anche più difficile, che si possa ricevere.


La serie è composta da:
1. Il libro della vita e della morte
2. L'ombra della notte
3. Il bacio delle tenebre
4. Il figlio del tempo (spin off)

Recensione in anteprima: "L'anno dopo di te" di Nina De Pass - Review Party

Rieccomi da voi miei carissimi Hearts,
anche oggi nel Regno arrivano ben due anteprime librose imperdibili. Abbiamo iniziato la giornata in toni fantasy e la continuiamo in quelli young adult, parlando dell'attesissimo L'anno dopo di te che arriva oggi in libreria grazie alla Sperling & Kupfer.



Con grandissimo piacere sono riuscita a leggere in anteprima L'anno dopo di te per potervene parlare oggi, in occasione del release, grazie al Review Party di cui vi invito a non perdere nessuna recensione! L'anno dopo di te avrà saputo conquistarmi? Continuate a leggere per scoprirlo!

Recensione in anteprima: "La Corte di ali e rovina" di Sarah J. Maas - Review Party

Buondì a tutti Hearts,
la giornata di oggi è incandescente di novità librose davvero imperdibili. Stamattina avrete online ben due recensioni in anteprima, la prima riguarda una delle pubblicazioni più attese di questo Settembre che arriva in libreria grazie alla meravigliosa Mondadori che - inutile negarlo -  ci sta viziando per bene, regalando autentici tesori agli amanti del Fantasy come la sottoscritta. 

Non è una novità che questo 2019 per me abbia assunto i colori della serie ACOTAR di Sarah J. Maas, una serie che ha saputo conquistarmi, emozionarmi e farmi fare meravigliosi sogni ad occhi aperti. 

Proprio oggi - 17 Settembre 2019 - approda in libreria l'attesissimo terzo romanzo che completa la trilogia su Feyre che io ho avuto l'onore di leggere in super anteprima per potervene parlare oggi in occasione del Review Party insieme alla care amiche blogger che come me amano la serie della Maas.

Si ringraziano la mitica Franci (Libri, libretti, libracci) per aver realizzato la bellissima grafica dell'evento e
la Mondadori per l'invio di una copia del romanzo in omaggio


Prima di iniziare a parlare di questo terzo romanzo, vi ricordo che la serie ACOTAR è così composta:

1 - La corte di rose e spine (QUI la mia recensione)
2 - La Corte di nebbia e furia (QUI la mia recensione)
3 - La Corte di ali e rovina
3.1 A Court of Frost and Starlight (novella)
4. Spin off Top secret (Previsto in Usa per il 2020)
5. Spin off Top Secret 
6. Spin off Top Secret


ATTENZIONE  Come vedete dal prospetto dal 2020 a seguire è prevista la pubblicazione oltre oceano di tre nuovi romanzi della serie, più una novella. Al momento non ci sono notizie certe sulla trama di questi nuovi tre libri, anche se la Maas ha specificato che la trilogia su Feyre è comunque conclusa (forse a traghettare la storia in una nuova direzione sarà la misteriosa novella?!), i nuovi saranno quindi dei companion books, romanzi cioè ambientati nello stesso mondo dei precedenti ma incentrati su nuovi personaggi. E se davvero si trattasse di un libro su Lucien? Di un libro su Nesta? E di uno su Mor? Io sto già scippando alla grande tutti questi che - purtroppo - al momento restano sogni ed ipotesi. Il dato di fatto è uno solo, ovvero l'incontrovertibile arrivo di tre nuovi romanzi (più una novella) companion della serie ACOTAR ed io non vedo l'ora di leggerli!
TITOLO: La Corte di ali e rovina
AUTORE: Sarah J. Maas
EDITORE: Mondadori
SERIE: ACOTAR #3
GENERE: Fantasy - New Adult
PREZZO: € 17,90 CARTACEO, € 9,90 EBOOK
PAGINE:684

Feyre è determinata a raccogliere il maggior numero di informazioni possibile sui piani di Tamlin e del Re di Hybern che minacciano di mettere Prythian in ginocchio. Per questo si è separata dall'uomo che ama e ha fatto ritorno alla Corte di Primavera. Ma per poter portare a termine il suo piano, dovrà tessere una fitta trama di inganni e tenere a bada il suo desiderio di vendetta. Sa bene, infatti, che un solo passo falso potrebbe condurre non soltanto alla sua rovina ma a quella di tutto il suo mondo. La ragazza sa anche che il Re di Hybern non si fermerà davanti a nulla, perciò, a mano a mano che la guerra si avvicina, dovrà decidere di chi fidarsi e cercare alleati nei posti più inaspettati.



Recensione


Se mi seguite, sapete già quanto io abbia amato i primi due romanzi della serie ACOTAR di Sarah J. Maas che, attraverso un crescendo di emozioni, mi ha spezzata e tramortita dopo l'epilogo de La Corte di nebbia e furia su cui sono rimasta a lungo. 

PINTEREST
Ho aspettato di poter leggere La Corte di ali e rovina come i i bimbi aspettano il giorno di Natale e, ora che l'ho fatto, posso dirvi in assoluta sincerità che secondo me la Maas con questa trilogia non ha sbagliato un colpo. Se l'epilogo de La Corte di nebbia e furia aveva prosciugato l'aria dai miei polmoni, quello de La Corte di ali e rovina mi ha restituito il fiato, donandomi la conclusione perfetta di una storia in cui ogni personaggio ha avuto qualcosa da imparare e che mi ha permesso di crescere a mia volta con lui.

La Corte di ali e rovina non segna solo l'epilogo della storia di Feyre - l'umana che ha sacrificato se stessa per Phrytian e che è stata uccisa da Amarantha nel Regno sotto la Montagna, la mortale resuscitata dai Sette Signori Supremi, rinata come Fae Maggiore, sposa di Rhysand, Signore Supremo della Corte della notte, incoronata Signora Suprema della stessa Corte - ma traccia il disegno di un mondo nuovo in cui umani ed esseri fatati si accingono a vivere insieme una volta caduto il muro magico che li divideva.

Se avevamo conosciuto Feyre come una ragazza umana dotata di grande coraggio ed audacia, una ragazzina che prendeva le sue decisioni spinta dall'istinto ma molto spesso anche dalla collera, fra queste pagine troviamo una Feyre matura, paziente, determinata, pronta a sacrificarsi in nome di chi ama, ma anche e soprattutto non più solo una ragazzina ma la perfetta Signora Suprema della Corte della Notte, pronta a difendere la libertà della sua Corte e della sua famiglia. L'evoluzione del personaggio di Feyre è sensazionale, una crescita maturata pagina dopo pagina, era una ragazzina così acerba all'inizio di questa storia, in lei si intravedevano le potenzialità, ma alla fine di questo romanzo è veramente una regina.

Recensione " Il cuore conosce la strada" di Lola Sorribes - Review Party

Rieccomi da voi miei carissimi Hearts,
dopo avervi dato il buongiorno con la prima recensione della nuova settimana, eccomi prontissima ad attentare ancora una volta alle vostre TBR! Siete pronti? Il libro di cui sto per parlarvi è davvero molto particolare ed ha veramente molto da offrire, si tratta de Il cuore conosce la strada di Lola Sorribes, già in libreria grazie alla Corbaccio.



Con grandissimo piacere oggi partecipo al Review Party che promuove questa intensa lettura, mi raccomando di non perdere le altre recensioni dell'evento!

Recensione: "Nevernight. Alba Oscura" di Jay Kristoff - Review Tour

Buondì a tutti Hearts,
come da calendario oggi per l'ultima volta ne Regno dei Libri fa tappa il lungo Review Tour dedicato alla serie Nevernight di Jay Kristoff. Interamente pubblicata lo scorso 3 Settembre dalla Mondadori, la serie Nevernight è una di quelle letture imperdibili che non possono mancare a noi booklovers. Inimitabile, intensa, oscura ed immensa, la storia di Mia Corvere è destinata a rimanere indelebile nei cuori di chi la legge e come me non ha di certo fatto eccezione.


Si ringraziano I miei magici mondi che ha realizzato la bellissima grafica dell'evento e
 la Mondadori per l'invio delle copie dei romanzi in omaggio


Vi ricordo che dallo scorso 2 Settembre vi sta tenendo compagnia il nostro lungo Review Tour, spero ci stiate seguendo tutte! Con oggi inauguriamo la terza ed ultima settimana del nostro evento e, con immenso piacere, sono infatti prontissima a parlarvi del gran finale: Nevernight. Alba Oscura.

Recensione:" Nessuna distanza" di Marta Arvati - Review Party

Buondì a tutti miei carissimi Hearts,
nella nuova veste del Regno dei Libri (grazie ancora alla mitica Pamela Fattorelli - Catnip Design -che ha realizzato il progetto) torno a parlarvi di libri naturalmente. Con grande piacere ho letto in anteprima il nuovo romanzo di Marta Arvati, Nessuna distanza, per potervene oggi parlare in occasione del Review Party. Pronti a scoprire come sia andato questo mio "primo appuntamento" con la Arvati?


Nuovo Look per Il Regno dei Libri




Ciao a tutti miei carissimi Hearts,
come potete vedere, Il Regno dei Libri da oggi ha cambiato look! Io personalmente lo adoro e spero piaccia anche a voi. Interamente realizzato dalla bravissima Pamela Fattorelli - Catnip Design- per me racchiude in sè tutto ciò di cui avevo bisogno. Da un po' di tempo sentivo infatti la necessità di un cambiamento,  da quando ho aperto il blog (nel lontano 2016), le mie letture si sono fatte sempre più eterogenee, dunque il mio desiderio era trovare una veste grafica per il blog che fosse più neutra ma che non rischiasse di snaturare me e, men che meno, il Il Regno dei Libri. Pamela ha decisamente colto nel segno, dando al mio blog ciò di cui aveva bisogno, ascoltandone la voce ed assecondandolo.  Per quanto mi riguarda Pam ha fatto centro e spero che anche voi siate della stessa opinione.

Ringrazio quindi di cuore la Catnip Design per questo bellissimo sogno che si realizza e spero che anche a tutti voi questo cambio look piacciaRimanete qui nel Regno dei Libri insieme a me, mi raccomando, fangirlare con voi è una delle cose che rende migliori le mie giornate! 


Eccovi quindi il nuovo rating con cui vedrete valutate le mie prossime letture:




Ma ditemi, siete pronti a continuare insieme a me a dar vita al Regno dei Libri? Vi aspetto domani per proporvi una nuova recensione!


L'abbraccio più grande del mondo,

Recensione in anteprima: "Non avremo più paura" di Hendriks & Caplan - Review Party

Buondì a tutti Hearts,
grazie alla Garzanti arriva domani in libreria Non avremo più paura di Hendriks & Caplan, un romanzo che tratta tematiche molto intense ma lo fa in modo davvero soft da risultare perfetto per un pubblico giovane e godibilissimo anche dai lettori meno young, io personalmente ne sono davvero rimasta colpita e non vedevo l'ora di potervene parlare.

Si ringrazia la Garzanti per l'invio di una copia del romanzo in omaggio ed il blog Esmeralda viaggi e libri per aver realizzato la bellissima grafica dell'evento

Curiosi di saperne di più? Allora mi raccomando di non perdervi nessuna delle recensioni del nostro Review Party e poi di volare in libreria domani!
TITOLO: Non avremo più paura
AUTORI: Hendriks & Caplan
EDITORE: Garzanti
AUTOCONCLUSIVO
GENERE: Narrativa, Young Adult
PREZZO: 16,90 CARTACEO - € 9,99 EBOOK
PAGINE:245

A un vero amico basta un solo sguardo per capire quello di cui abbiamo bisogno. Tutti conoscono Veronica come la ragazza che non fa passi falsi. Prima della classe e con l'ammissione alla Brown in tasca, sa esattamente cosa le riserverà il futuro. O almeno così crede. Finché non fallisce il test più importante, e si ritrova incinta. Un incidente di percorso di cui non può fare parola con i genitori. E nemmeno con le presunte amiche che, come lei, non ammettono imprevisti sulla strada per il successo. C'è solo una persona in grado di capirla e a cui non avrebbe mai pensato di rivolgersi: Bailey Butler. Bailey è una ribelle, non ha paura di nessuno e non si lascia mettere i piedi in testa. Veronica sa che farebbe meglio a non fidarsi di lei, ma quando Bailey le propone di partire per un breve viaggio decide di accettare. Non ha alternative. A bordo di un'auto sgangherata, le due ragazze si mettono in marcia e, tra battibecchi e maldestri tentativi di riconciliazione, macinano chilometri, rischiando più di una volta di farsi soffiare l'auto sotto il naso e sfiorando l'arresto per un'incursione notturna in uno zoo. Tappa dopo tappa, sotto cieli stellati e lungo strade che si perdono all'orizzonte, Veronica e Bailey si rendono conto che, malgrado le incomprensioni, la loro amicizia è ancora viva e possono ricostruirla tornando a essere quelle di prima. Perché entrare nel mondo degli adulti e assumersi le proprie responsabilità richiede coraggio e una buona dose di spregiudicatezza, ma la paura si dimentica, se al nostro fianco abbiamo un amico pronto a sorreggerci quando rischiamo di cadere.


Recensione


Non avremo più paura è uno di quei romanzi che leggi in un solo pomeriggio ma che hanno il pregio di rimanere nel tuo cuore ben oltre l'ultima pagina, è un romanzo che tratta tematiche intense ma è scritto talmente bene da non apparire per niente nè banale e nè  pedante. Non sapevo cosa aspettarmi da questa lettura, soprattutto perchè, quando mi ritrovo davanti ad un romanzo scritto a quattro mani, parto sempre un po' prevenuta. Che meraviglia poter dire in tutta onestà di sbagliarmi! Il duo di autori ha dato davvero il meglio di sè, costruendo un testo omogeneo che sembra essere scritto da una sola mano. 

Hendriks & Caplan si concentrano su diverse tematiche serie ed importanti, prima fra tutte le gravidanze giovanili e l'aborto. Conosciamo infatti la protagonista, Veronica, proprio quando si ritrova nel bagno della scuola con in mano quello stick che, in un modo o in un altro, le cambierà la vita per sempre. Veronica è all'ultimo anno di liceo, è stata accettata in uno dei College più prestigiosi d'America, ha sempre avuto il massimo dei voti in tutte le materie ed è in lizza per leggere il discorso di commiato alla cerimonia del diploma, onore che riceve solo lo studente migliore. Tutti considerano Veronica un modello, è la ragazza perfetta e da lei tutti, ad iniziare da se stessa, si aspettano un futuro brillante. Già, peccato che però lo stick che Veronica tiene in mano, chiusa nel bagno della scuola, ha una bella doppia linea rosa impressa. Di norma il test positivo per una donna significa un sogno che si avvera, per Veronica però si rivela un incubo perchè rischia di ridurre in macerie il suo futuro. Veronica dovrà metabolizzare la notizia e fare scelte molto difficili, scelte che la cambieranno nel profondo, anche se le sue decisioni dovessero portarla a rinunciare al bambino che porta in grembo. 

Grazie ad uno stile davvero fluido ed un ritmo mai flemmatico, Non avremo più paura dà voce ad una ragazza che non sa assolutamente cosa fare, di chi fidarsi e che cosa voglia davvero. Veronica non avrà nessuno accanto, neanche il fidanzato che si rivelerà essere un tipo che, se devo essere sincera, ho odiato profondamente ma, credetemi, non fatico a pronosticare che nessuno di voi lo potrà apprezzare, ovviamente però mi direte voi stessi in futuro.

Recensione: "Iron Flowers. Regina di cenere" di Tracy Banghart - Review Party

Ed eccoci all'ultima proposta librosa di oggi Hearts! Da questo martedì 10 Settembre trovate infatti il libreria l'attesissimo Iron Flowers. Regina di Cenere di Tracy Banghart , secondo romanzo di quella che (almeno al'inizio) si era detta una duologia. 

Lo scorso anno la DeA aveva portato nelle nostre librerie il bellissimo primo capitolo della storia di Serina e Nomi, QUI la mia recensione, oggi finalmente l'attesa è finita e quindi il destino delle due sorelle e di Viridia sta per essere svelato. Non è chiaro per la verità se arriveranno dei nuovi libri collegati a questi primi due, non riesco a trovare conferme certe, però appena avrò news le condividerò certamente con voi all'istante!

Si ringrazia la DeA Planeta per l'invio di una copia del romanzo in omaggio

Avendo avuto il grande piacere di leggere il anteprima Iron Flowers. Regina di Cenere, oggi sono prontissima a parlarvene in occasione del Review Party di cui  vi invito a non perdere nessuna recensione! Pronti a fangirlare insieme?
TITOLO: Regina di cenere
AUTORE:Tracy Banghart
EDITORE: DeA Planeta
GENERE: Fantasy
SERIE: GRACE AND FURY #2
PAGINE: 416
PREZZO: €16,00 CARTACEO - €7,99 EBOOK


Se c'è una cosa che Nomi ha imparato durante il suo inaspettato anno a corte come Grazia è che non bisogna arrendersi mai. Nemmeno quando tutto sembra perduto. Nemmeno quando Malachi, l'uomo che ama più di se stessa e legittimo erede al trono, viene spodestato dal fratello minore e bandito dal regno. Armata di coraggio, Nomi conduce Malachi nell'impenetrabile prigione di Monte Rovina. È convinta che l'unica persona al mondo che possa aiutarli sia sua sorella, Serina. Ma quando Malachi e Nomi arrivano alla prigione, non trovano ad aspettarli le donne vinte e ferite che hanno sempre immaginato. Perché le prigioniere di Monte Rovina si sono ribellate: alle loro ingiuste condanne, al loro ingiusto destino di donne. E Serina, la dolce, remissiva Serina, è il capo della rivolta. Il dolore, la violenza e la sofferenza hanno cambiato sia Nomi sia Serina, eppure le sorelle sono pronte a combattere fianco a fianco. Per liberarsi dell'usurpatore e per ristabilire la giustizia - e l'uguaglianza - in tutto il regno.


Recensione


Ad un anno da quando abbiamo conosciuto Serina e Nomi, la DeA ci fa il bellissimo regalo di svelarci finalmente il destino di queste incredibili sorelle. Dopo aver adorato il primo romanzo, avevo paura di rimanere delusa, tutte paturnie vane però, perchè Tracy Banghart è riuscita di nuovo a fare centro così come d'altronde era successo la prima volta. 

Di Iron Flowers. Regina di cenere da me sentirete infatti solo belle parole, visto che mi sono ritrovata innamorata della storia che racconta, oltre che delle due protagoniste s'intende. Avevamo lasciato Serina e Nomi tutt'altro che al sicuro. Se Serina era appena stata deportata per il crimine (non commesso) di aver osato imparare a leggere, Nomi era stata raggirata da Asa che l'ha usata per prendere il controllo della successione, uccidendo il padre e spodestando il fratello, Malachi, per prendere il suo posto quale Erede. 

Mentre Nomi vedrà finalmente in modo chiaro l'errore tragico in cui è caduta e chi aveva davvero davanti, Serina ben presto diventerà la nuova leader di Monte Rovina, prendendo il controllo della prigione e formando una resistenza, guidando così le donne che a lungo sono state private della propria voce. Insperatamente le strade di Serina e Nomi si ricongiungeranno in modi che le ragazze non avrebbero mai sospettato e si ritroveranno finalmente l'una di fronte all'altra, anche se delle due ragazze che sono state un tempo non vi sarà neanche l'ombra. 

Durante la separazione da Nomi, Serina è maturata molto, non è più la ragazza che era stata un tempo, quella il cui unico sogno era diventare una delle Grazie del Supremo, sottomettendosi a lui come una bambola priva di una propria voce e di idee personali. Serina adesso è una giovane donna pronta a prendere il controllo della sua vita ed a sfidare l'intero sistema su cui, da secoli, si regge Viridia, un regno in cui le donne non hanno alcuna autonomia e vengono considerate solo burattini il cui unico pregio è essere graziose ed assecondare il proprio uomo.

Grazie a Val, ben presto Serina verrà a conoscenza della vera storia di Viridia che un tempo invece era retta da regine. Nomi ritroverà quindi sua sorella cambiata nel profondo, una vera guerriera, una donna pronta a combattere in nome dell'uguaglianza, disposta a tutto per difendere le donne. Anche Nomi dal canto suo è molto cresciuta, adesso anche lei è pronta a vedere ciò che le sta dinnanzi, agendo in prima persona e non rimanendo nelle retrovie. Una volta Nomi non voleva altro che rimanere invisibile, oggi la giovane è pronta a diventare egli stessa una leader, alzando finalmente la voce per affermare quei diritti che , in cuor suo, ha sempre sostenuto.

Recensione: "Danzando sull'orlo dell'abisso" di Grégoire Delacourt - Review Tour

Rieccomi da voi miei carissimi Cuori Librosi,
come promesso torno a parlarvi di un'altra novità che trovate in libreria e che voglio proporre in particolar modo a chi ama la narrativa francese.

Si ringrazia Susy che ha realizzaato la grafica dell'evento
e la DeA per l'invio di una copia del romanzo in omaggio

Danzando sull'orlo dell'abisso segna il ritorno sulla scena italiana di Grégoire Delacourt che, grazie alla DeA Planeta, ci regala una storia intensa e ricca di spunti di riflessione. Io ho avuto il piacere di leggere in anteprima  questo romanzo per potervene parlare oggi in occasione del Review Tour, che ne dite quindi di parlarne un po' insieme?


TITOLO: Danzando sull'orlo dell'abisso
AUTORE:Grégoire Delacourt
EDITORE: DEA Planeta
GENERE: Narrativa
AUTOCONCLUSIVO
Prezzo: € 17,00 CARTACEO - € 8,99 EBOOK
PAGINE:235

Emma, quarant'anni, felicemente sposata, tre figli, incontra lo sguardo di uno sconosciuto nella brasserie della cittadina in cui vive. E in un istante, capisce. Capisce che per quell'uomo è disposta a rischiare ogni cosa. Il matrimonio. La sicurezza. La serenità di coloro che ama più di se stessa. Quando lui dimostra di ricambiarla, Emma chiude gli occhi, spalanca il cuore e fa il grande salto. "Danzando sull'orlo dell'abisso" è il racconto di quel salto. Di cosa accade quando l'amore, la consuetudine, le fondamenta stesse di un'esistenza, vacillano sull'orlo di un abisso che tutto promette e tutto minaccia di inghiottire. Con precisione chirurgica e straordinaria sensibilità poetica, Grégoire Delacourt mette in scena la vertigine del desiderio, le conseguenze della libertà e l'intensità del momento in cui capisci che "il presente è l'unica eternità possibile."



Recensione


Danzando sull'orlo dell'abisso è una lettura che non può fare a meno di toccare le corde più profonde dell'anima di chi legge, scavando nel cuore, fino a far emergere pensieri che non si credeva di avere. La nuova storia che ci propone il celebre autore francese è molto intensa e scandaglia magistralmente il cuore della sua protagonista, Emma.


Emma è una donna di quarant'anni che sente di non essere soddisfatta, nè personalmente nè professionalmente. Nonostante abbia accanto un marito e dei figli, quando facciamo la sua conoscenza, Emma ha già intuito che le manchi qualcosa, è quasi se non si sentisse più donna, relegata ai margini della sua femminilità e schiacciata dal ruolo di moglie e madre. Dire che Danzando sull'orlo dell'abisso parli semplicemente di un tradimento credo però che sarebbe riduttivo perchè, di certo, Delancourt ha messo moltissima carne sul fuoco, rivelandosi un eccelso narratore ma anche un autore a cui non piace rimanere in superficie ai sentimenti. 



Ci sono uomini che ti trovano bella,
e altri che ti rendono bella.



Con impeto, una prosa poetica e tanta maestria, Grégoire Delacourt ci racconta infatti di Emma, del suo sentirsi insoddisfatta, del suo non sentirsi donna, della sua insofferenza e poi delle sue scelte che, per carità, possono essere condivise o meno, ma che di sicuro mostrano un travaglio interiore che non lascia indifferenti. Emma, grazie all'autore che l'ha creata, è una protagonista vera, a tutto tondo, pronta a mettersi in gioco, a mostrare cosa pensa e come si è trovata nella situazione di arrivare a lasciare la sua famiglia per un uomo appena incontrato.

Recensione: "La bambina che annusava i libri" di Manuela Chiarottino - Review Party

Buondì miei carissimi Hearts,
questo martedì nel Regno troverete ben tre proposte librose, tre romanzi davvero molto diversi l'uno dall'altro di cui aspetto di sapere cosa ne pensate e se ne avete già letto qualcuno!

Si ringrazia la bravissima Susy (I miei magici mondi) che ha realizzato la grafica dell'evento
e la More Stories per l'invio di una copia digitale del romanzo.

Inizio subito questa lunga mattinata librosa e, in occasione del Review Party, vi propongo la mia recensione de "La bambina che annusava i libri" di Manuela Chiarottino, un romanzo che ho letto durante le scorse vacanze estive.


TITOLO: La bambina che annusava i libri
AUTORE: Manuela Chiarottino
EDITORE: More Stories
AUTOCONCLUSIVO
GENERE: Narrativa
Prezzo: € 10,30 cartaceo, € 2,99 EBOOK
PAGINE:264

Per Stella, cresciuta in una famiglia di antichi stampatori, i libri sono come degli amici. Non solo ama leggerli, ma li conosce profondamente, riuscendo a distinguerli dall’odore e dalla grana delle pagine, capacità fondamentali per lavorare, insieme al padre, nella libreria di famiglia. 
La vita tranquilla di Stella subisce un brusco cambiamento quando la ragazza riceve in eredità dal nonno un libro molto antico e una strana lettera. In essa si parla di una collezione di volumi preziosi, nascosti in un luogo segreto. Sta a lei risolvere l’enigma del nonno e ritrovarli.

In una ricerca convulsa tra i paesi della Toscana, in compagnia di un affascinante e ambiguo restauratore, Stella si addentrerà nei misteri della sua famiglia e del suo cuore, imparando a lasciarsi andare ai sentimenti, pagina dopo pagina.


Recensione

Ho letto La bambina che annusava i libri in soli due pomeriggi, le pagine sono scivolate via una dopo l'altra senza che neanche me ne accorgessi. Complice una storia che parla di libri ed un mistero che prende forma gradualmente, la storia raccontata dalla Chiarottino è decisamente riuscita a sorprendermi positivamente.

Inutile negarlo, la cover scelta dalla More Stories è bellissima e mi ha attratta subito ma anche e soprattutto la trama ed il titolo del romanzo hanno fatto la loro parte perchè, noi booklovers ci capiamo, quando un libro parla di libri e dell'amore per la carta stampata, beh, non si riesce proprio a resistergli, non trovate anche voi?

Stella, mio piccolo tesoro, ricordati sempre che immergersi nella storia di un libro non significa estraniarsi dal mondo, ma piuttosto scoprirne altri mille, compreso quello più difficile da esplorare: il nostro mondo interiore. E sappi anche che non sempre ciò che appare come una fantasia è così lontano dalla realtà.

FONTE
A lettura conclusa posso dire di aver fatto bene a voler leggere La bambina che annusava i libri, perchè mi ha regalato una storia che è riuscita ad emozionarmi. Nè pretenziosa, nè eccessivamente leggera, la storia di Stella è riuscita a colpirmi ed a trasmettermi un'emozione. Ma andiamo per gradi.

La protagonista di questo romanzo è Stella, libraia venticinquenne che vive in Toscana. Stella ha ereditato la libreria che gestisce dal nonno e dalla madre dai quali ha avuto in dono l'amore per i libri e la carta stampata. Se la ragazza aveva ricevuto la libreria subito dopo la prematura scomparsa della madre, sarà dopo la morte del nonno che la sua vita cambierà drasticamente grazie ad un ulteriore lascito davvero incredibile. Già, perchè, convocata da un Notaio, Stella inaspettatamente riceverà una lettera molto misteriosa ed un libro antico risalente al 1600. Perchè suo nonno ha deciso di lasciarle questi oggetti e di farlo in modo così solenne? Perchè non le ha mai parlato di questo libro quando era ancora in vita? Stella ovviamente vorrà andare in fondo alla storia e trovare le risposte a tutte le sue domande ma, per arrivare in fondo a questa storia, capirà di avere bisogno di una consulenza da chi è specializzato in libri antichi, sarà quindi a questo punto che le strade di Stella e Manuel si incroceranno.

Recensione: "Nevernight. I grandi giochi" di Jay Kristoff - Review Tour

Come promesso, rieccomi da voi Hearts!
Continua il  lunedì fantasy nel Regno dei Libri e lo fa alla grande, perchè sto per parlarvi di Nevernight. I grandi giochi di Jay Kristoff , secondo romanzo della Trilogia del momento che, vi ricordo, trovate dal 3 Settembre in libreria grazie all'imperdibile pubblicazione/evento di cui ci ha fatto dono Mondadori.

Si ringraziano Susy (I miei magici Mondi) che ha realizzato la bellissima grafica dell'evento e
la Mondadori per l'invio delle copie dei romanzi in omaggio

Con immenso piacere ho avuto l'onore di poter leggere l'intera trilogia questa estate per potervene parlare in occasione del Review Tour che spero stiate seguendo e di cui vi allego qui il calendario per rimanere sempre sintonizzati:



Come vedete, la prima settimana è stata dedicata al primo romanzo, Nevernight. Mai dimenticare, la seconda settimana è dedicata a Nevernight. I grandi giochi, mentre durante la terza settimana sarà la volta del gran finale, Nevernight. Alba Oscura.


TITOLO: Nevernight. I grandi giochi
SERIE: Nevernight #2
AUTORE: Jay Kristoff
EDITORE: Mondadori - Oscar Valut
PREZZO: € 20,00 Cartaceo - € 9,99 ebook
GENERE: Fnatasy

Mia si è conquistata un posto tra gli assassini della Chiesa Rossa, ma sono in molti a ritenere che non ne sia degna. Prima di portare a termine il suo piano di vendetta, sarà costretta a vedersela con nuovi nemici e a fronteggiare pericolose congiure.


Recensione



Ho iniziato a leggere Nevernight. I grandi giochi subito dopo aver concluso la lettura di Nevernight. Mai dimenticare (QUI la mia recensione), colpita ed affondata da quello che era stato uno degli epiloghi più sbalorditivi di sempre. Sì, insomma questo ve lo avevo già detto in fondo, Jay Kristoff è sadico e geniale, è un mondo a parte. C'è chi scrive i  cliffhanger e poi c'è Kristoff che ne è il Maestro, anzi, posso tranquillamente arrivare ad assicurarvi che il finale di Nevernight. Mai dimenticare fa impallidire la definizione stessa di cliffhanger. Ricordatevelo, Jay Kristoff vince a mani basse. Sempre.

E quindi ho aperto il file che conteneva il secondo romanzo. Cosa mi sono trovata davanti? Leggete e capirete:

Buon cambio a voi, gentili amici. Che piacere rivedervi. Lo confesso, mi siete mancati durante la nostra separazione. E ora che ci siamo ritrovati, vorrei potervi salutare semplicemente con un sorriso e lasciarvi tornare alle faccende di omicidio, vendetta e saltuarie sferzate di oscenità scritte con gusto. Ma prima di infilarci di nuovo assieme tra le pagine, dovrei dispensarvi un onesto ammonimento. La memoria è bugiarda e traditrice: un ladro buono a nulla. E anche se i personaggi del nostro dramma sono indubbiamente vergati con inchiostro indelebile nella vostra psiche, a volte dobbiamo effettuare delle concessioni ai meno dotati tra voi mortali. Perciò, forse, è necessario un ripasso?

Non si possono scrivere parolacce in una recensione e, in verità, non mi scappano così spesso visto che ho una bimba piccola che sta imparando a parlare però acciderbolina se una parolaccia per descrivere lo stile di Jay Kristoff ci starebbe tutta! Cioè, Jay, perdindirindina, sono una donna sposata, non puoi scrivere così... da orgasmo immediato! Ok, l'ho detto. Basta, non mi contenevo più! Kristoff è un fottutissimo sadico bastardo che scrive diabolicamente. Oh. L'ho detto. Punto. Vale lo stesso se aggiungo un acciderbolina? Non ne potevo più, quando ci vuole, ci vuole.

Cosa non è questo Narratore?! Top. Se il primo capitolo della serie Nevernight mi aveva tramortita I grandi giochi mi ha messa al tappeto. Poco ma sicuro.

Recensione: "Nocturna" di Maya Motayne - Review Tour

Buondì a tutti miei carissimi Hearts,
continua il meraviglioso Settembre Fantasy che tanto abbiamo atteso nel periodo estivo! Oggi andranno online due recensioni a cui tengo tanto, perchè riguardano due libri che mi hanno dato tantissimo, rendendo la mia estate 2019 indimenticabile e librosamente unica. Nell'arco di poche ore sto quindi per parlarvi di due pubblicazioni che gli amanti del fantasy come la sottoscritta non credo possano perdere, il primo in lista è Nocturna che apre l'omonima serie di Maya Motayne e che trovate in libreria dallo scorso 3 Settembre grazie alla Mondadori.


Si ringraziano Sunflakes per aver realizzato la bellissima grafica dell'evento e la
Mondadori per l'invio di una copia del romanzo in omaggio

Vi ricordo che giorno del release e fino a domani è in corso il lungo Review Tour dedicato a Nocturna, mi raccomando di non perdere nessuna delle nostre recensioni quindi e di seguire il calendario che troverete in calce alla mia recensione per rimanere sempre sintonizzati!


TITOLO: Nocturna
AUTORE: Maya Motayne
AUTORE: Mondadori
GENERE:Fantasy
SERIE: Nocturna #1
PAGINE: 336
PREZZO: € 18,90 CARTACEO - € 9,99 EBOOK

Per l'orfana Finn Voy "magia" significa due cose ben precise: un pugnale puntato al mento di chiunque si azzardi a incrociare la sua strada, e la capacità di indossare qualunque travestimento con la stessa facilità con la quale una persona comune indossa un mantello. Perché Finn, oltre a essere una ladra abilissima, è anche una mutafaccia, capace cioè di cambiare le proprie fattezze quando lo desidera. Ed è talmente abituata a farlo, per sopravvivere nel mondo violento e spietato in cui vive, da non ricordarsi quasi più quale sia il suo vero volto. Ma tutto sommato a lei va bene così. Quando però viene acciuffata da un potente criminale con il quale è indebitata, è costretta ad accettare una missione impossibile: rubare un tesoro leggendario dal palazzo reale di Castallan. Se non ci riuscirà, perderà per sempre la sua magica capacità di mutare aspetto. Per il principe Alfehr "magia" significa la possibilità di sfuggire a una vita che non gli appartiene. Dopo la morte del fratello maggiore Dezmin, infatti, il ragazzo è diventato l'erede al trono, anche se è ciò che meno desidera al mondo. Tormentato dal dolore per la sua perdita, Alfie è disposto a tutto per riportare in vita il fratello, anche se questo significa inoltrarsi nel sentiero proibito della magia nera. Ma la magia può essere anche qualcosa di terribile e spaventoso, come l'antico e terribile potere che Finn e Alfie liberano inavvertitamente e che diventa subito una minaccia per il mondo intero. Con il destino del regno di Castellan nelle loro mani, i due dovranno superare le loro differenze e allearsi per rimediare al loro errore.


Recensione


Ho letto Nocturna in pochissimi giorni ma sinceramente mi sono ritrovata in quella a me cara situazione in cui centellino le pagine di un romanzo solo perchè non sono ancora pronta a staccarmene. Ho iniziato la lettura di Nocturna spinta dalla curiosità ma, ben presto, mi sono resa conto che la Motayne avrebbe mantenuto ogni promessa. Primo della A Forgery of Magic Series che si arricchirà (in Patria) nel 2020 del secondo capitolo dal titolo Oculta, Nocturna ha saputo conquistarmi, facendomi inebriare di un'atmosfera fantasy in cui la Magia è la protagonista assoluta.

Facciamo subito la conoscenza del Principe Alfher, lo incontriamo mentre ritorna a casa, a San Cristobal, per assolvere al ruolo chiave per cui non era nato, ovvero quello di Erede al Trono di Castellan. Alfeher in realtà è infatti il secondogenito e non è mai stato cresciuto per diventare Re, l'erede al trono era infatti l'amatissimo fratello Dez, oggi scomparso a seguito di un magico colpo di stato orchestrato dalla nobiltà. Già, dovete sapere infatti che nel mondo della Motayne la Magia è insita in ogni individuo e la scintilla che ci rende ciò che siamo, ognuno ha una dote (propio), ovvero una peculiare scintilla magica, quella che ci rende unici ma che dà anche accesso alla Magia universale che si apprende fin da bambini a Castellan.

Dez aveva un propio formidabile, riusciva a dare la vita ad oggetti inanimati ma, nonostante gli studi magici ed il potentissimo proprio, non ha avuto scampo contro la ragazza che, punta di un pericolosissimo iceberg fatto di sotterfugi e tradimenti, lo ha spedito in un buco nero dal quale è impossibile fuggire. Alfehr non si darà mai per vinto però e, nonostante il suo nuovo ruolo di erede di Castellan, non avrà paura di sporcarsi le mani ed usare anche la magia più oscura, tutto pur di far tornare a casa Dez.

Tra giochi di carte magiche, atmosfere royal ed un'abbondante dose di Magia, assisteremo all'incontro/scontro tra il Principe Alfher e la temutissima ladra Finn. I due sembrerebbero acqua e fuoco, due opposti inconciliabili ma ben presto le cose potrebbero cambiare. Con questo, state tranquilli, non sto dicendo che assisterete al classico instant love che fa storcere il naso a molti, no, perchè Nocturna non si concentra sulla love story (anche se tiene banco) ma tende a dipingere un mosaico di magia e sentimenti davvero ben studiato e di cui non vedo l'ora di sapere di più. Uno Ya/Fantasy ambientato nel mondo latineggiante di Castellan, arricchito dal fascino latino e da una forte dose magica, l'ho trovato estremamente attraente e catalizzante, tanto da avermi fatto desiderare poter toccare con mano quella ambientazione; state quindi tranquilli sul fatto che fra le pagine di Nocturna non sarà tutto ricondotto alla storia d'amore che solo si intuisce. Niente amore per sempre, niente instant love insomma, solo due bei personaggi che si incontreranno/scontreranno inaspettatamente e che daranno vita ad un'avventura che non si è ancora conclusa.