venerdì 19 gennaio 2018

Recensione: "Ti amo per caso" di Brittainy C. Cherry

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
scusate le assenze della settimana ma, come vi ho già raccontato, l'emicrania mi ha davvero stesa. Mi rimetterò prestissimo in sesto e recupererò le letture che mi sono dovuta lasciare indietro!

Ma adesso eccomi qui, pronta a recensire un libro che mi ha regalato tonnellate di emozioni. E' stata la prima lettura dell'anno e devo dire che non avrei potuto iniziare questo 2018 con un libro più appassionato. E' stata una lettura che mi sconvolta emotivamente, uno di quei libri che, anche quando termini, non ti lascia andare. E per questa lettura non posso non ringraziare la mia carissima Ink perchè "Ti amo per caso" è stata proprio lei a regalarmelo per Natale!

In molti mi avevate consigliato di iniziare a leggere Brittainy C. Cherry ma ogni volta che ci provavo, per una cosa o per un altra, non ci sono mai riuscita. C'era un libro urgente da recensire per esempio, una nuova pubblicazione che mi faceva l'occhiolino, oppure semplicemente non era arrivato il momento giusto. Grazie ad Ink che mi ha letteralmente messo in mano Ti amo per caso, ho vinto ogni  immotivata titubanza e mi sono fiondata fra le sue pagine. 

Grazie Ink, mi hai regalato una nuova passione!

Per quei pochi che non conoscessero ancora la Cherry e per fare un introduzione alla serie Elements, ecco una carrellata dei quattro titoli che la compongono.  

Ti amo per caso è il primo volume della serie Elements ma ogni libro da cui questa è composta è assolutamente stand alone. 

1. Ti amo per caso (The Air He Breathes)
2. Infinite volte (The Fire Between High And Lo)
3. Un posto accanto a te (The Silent Waters)
4. Hai bussato al mio cuore (The Gravity of Us) 
(In pubblicazione a Marzo 2018)




Ognuno di questi libri racchiude in sè un elemento. Si inizia con l'aria ma vi assicuro che inizialmente Ti amo per caso (The Air He Breathes) l'aria me l'ha proprio tolta per poi farmela respirare a pieni polmoni.

L'unica nota negativa che posso trovare alla fine della lettura di Ti amo per caso è la cover perchè la trovo assolutamente inadatta al libro. Forse è sempre stata proprio questa terribile cover a smorzare ogni volta il mio entusiasmo e la curiosità verso la Cherry. Purtroppo infatti la cover italiana (oltre al titolo!) non riesce a trasmettermi tutta la potenza, tutta quella profondità, che invece mi ha regalato questa lettura. Purtroppo, tutto lo struggimento, la passione e la potenza di The Air non credo assolutamente siano stati ben rappresentati nell'edizione italiana, che incredibile peccato!


Ecco dunque le bellissime cover originali, se solo la CE avesse mantenuto anche le prime due!




A marzo 2018 in Italia verrà pubblicato The gravity of us che racchiude l'ultimo elemento. Il titolo scelto dalla Newton Compton è Hai bussato al mio cuore ed io spero che manterranno, come per il terzo libro, la cover originale, oppure che ne sceglieranno una idonea!

Fatta questa lunga premessa, direi di parlare di Ti amo per caso. Siete pronti a fangirlare con me?


Ti amo per caso
Brittainy C. Cherry

Editore: Newton Compton
Prezzo: Rigido 9,90€ Ebook 2,99
Pagine: 320
Serie: Elements #1

Trama: Hai presente quello spazio che c’è tra un incubo e un bellissimo sogno? Quando il domani non arriva mai e il passato non fa più male? Sì, proprio dove il mio cuore batte allo stesso identico ritmo del tuo, il tempo non esiste ed è facile respirare? È lì che voglio vivere con te». Mi avevano messa in guardia su Tristan Cole. «Stai lontana da lui», mi diceva la gente. «Ãˆ crudele». «Ãˆ freddo». È semplice giudicare un uomo dal suo passato. Troppo facile guardare Tristan e vedere un mostro. Ma io non potevo farlo. Ho riconosciuto il male che si portava dentro, perché era simile a quello che viveva in me. Eravamo due persone svuotate. Entrambi alla ricerca di qualcosa di diverso. E insieme abbiamo deciso di provare a riunire i frammenti del nostro passato. Poi, forse, avremmo potuto finalmente ricordarci di respirare…. 


💖 Recensione ðŸ’–

Le prime pagine di questo libro mi hanno devastata. Si, "devastata", solo questo è il termine più corretto per esprimere come mi sono sentita. Appena ho iniziato questa lettura, "Ti amo per caso" mi ha tolto il respiro. The Air He Breathes, titolo originale di Ti amo per caso, all'inizio te la toglie l'aria. Ti devasta, ti fa diventare il cuore piccolo piccolo, ti fa sperare contro l'improbabile per poi radere al suolo le tue speranze. E poi inizia davvero Ti amo per caso
Nessuna anima gemella se ne va dal mondo da sola; prende sempre con sé un pezzo della sua metà.
I protagonisti di questa storia sono Tristan ed Elizabeth, due cuori a brandelli, due anime mutilate. Entrambi hanno subìto perdite gravissime. Atroci. 

Elizabeth cerca di reagire in nome di sua figlia, la dolce Emma, ma non è facile affrontare l'oggi quando l'ieri si è portato via il tuo cuore.

Tristan è un uomo distrutto, ha proprio perso la sua umanità, è solo un cumulo di dolore. Un gomitolo di dolore che si aggroviglia su se stesso e che Tristan non può e non vuole sciogliere. Il sole non sorge e non tramonta, Tristan vive in una perenne notte. Vive nei suoi incubi dai quali non riesce e non ha voglia di svegliarsi, si, perchè svegliarsi significherebbe dire davvero addio.

mercoledì 17 gennaio 2018

W.... W... W... Wednesdays!!!

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
come state? Io sono stata letteralmente ko in questi due giorni, ecco perchè non sono riuscita a scrivervi! L'emicrania purtroppo mi ha costretta a lasciare chiusi i libri e spento l'ipad!

Prima del black out però ho concluso una lettura incredibile e ne ho iniziata un'altra ed ora sono prontissima a fare il punto della situazione delle mie letture ed, ovviamente, di conoscere le vostre.

Essendo mercoledì è tempo del nostro appuntamento settimanale con la "W.... W... W... Wednesdays", ovvero la rubrica inventata da MizB del Blog Should Be Reading in cui ogni mercoledì vi aggiorno sulle mie letture rispondendo a tre domande:

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
What did you recently finish reading? (Quale libro hai appena finito?)
What do you think you'll reading next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)


Siete pronti? Iniziamo!

    What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)



Ho avuto solo il tempo di leggere qualche pagina prima che l'emicrania mi mettesse ko prò ora che sto meglio non vedo l'ora di riaccendere l'ipad!

venerdì 12 gennaio 2018

Frozen Book Tag!

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
come state? Pronti a dare il bentornato al weekend? Cosa avete di bello in programma? Io vorrei andare a curiosare per negozi, non sia mai che non trovi qualcosa di carino in saldo, no?! Mi sembra una missione impossibile perchè in realtà gli sconti sono iniziati da un po', però non sono riuscita ad andare prima, quindi spero domani di riuscire a concludere qualcosa! E voi? Siete già partiti per la Missione Saldi? Avete trovato qualcosa di carino?

Per augurarvi buon weekend, oggi ho deciso di postare un Disney Book Tag che unisce il mio amore per il mondo Disney e quello immenso per i libri. Il film a cui oggi assocerò vari titoli libreschi è Frozen: Il Regno di Ghiaccio  che, al momento, è il film preferito di Alessia, lo guardiamo praticamente ogni giorno e le faccio ascoltare spesso la colonna sonora. Sorride sempre quando Anna, Elsa ed Olaf sono sul video. Li A D O R A ed io con lei per la verità!

E dunque, direi che allora è proprio giunto il momento di unire ciò che più piace a me, i libri, con l'attuale grande passione della mia bimba, ovvero Frozen.

Ecco quindi la mia personale edizione del..

FROZEN BOOK TAG!!

Prima di iniziare vorrei precisare che questo tag è stato inventato da Alice del canale Alice Lovebooks e da Silvia del canale Sissy Tube ma io l'ho scovato sul blog Books and tea, grazie a tutte ragazze!

Elsa, un libro in cui la protagonista è sempre pronta a combattere per amore

  


Se mi seguite sapete da già che Il Cavaliere d'inverno di Paullina Simons è il mio libro preferito, quello che più mi ha regalato emozioni indelebili. Il libro che non posso non tenere sul comodino, il libro che leggo e rileggo ma mi regala emozioni uniche ogni volta. Il mio libro indimenticabile insomma, il mio libro del cuore. Tatiana Metanova mi ha insegnato molto sull'amore, sul coraggio di sperare ma soprattutto sulla forza di combattere in nome dell'amore. Tatiana sfida la seconda guerra mondiale, Hitler, Stalin e tutte le atrocità del mondo, sfida le menzogne e sfida il destino per Alexander. Tatiana è unica e molte volte mi è stata di ispirazione, quindi scelgo lei perchè, secondo me, nessuno meglio di lei può incarnare l'eroina che combatte per amore.

 Anna, un personaggio dal cuore puro e incontaminato

 

Cath è la protagonista di Fangirl di Rainbow Rowell, un libro che ho adorato davvero. Cath è una ragazza dolcissima, ha il cuore più puro secondo me, è dolce, ingenua e dice la verità, magari bruscamente, ma non riesce a non farlo. Schiva, riservata, vive nel suo mondo, non sapete quanto mi sia ritrovata moltissimo in lei! Scelgo dunque la Fangirl n.1, scelgo Cath quindi!

mercoledì 10 gennaio 2018

W.... W... W... Wednesdays!!!

Buon pomeriggio a tutti heartreaders,
come vedete, eccezionalmente di pomeriggio, torno qui da voi per mantenere fede al nostro appuntamento settimanale con la rubrica del mercoledì in cui ci aggiorniamo sulle nostre letture.

Stamattina vi ho augurato il "buongiorno" dando il via al Review Party di "Ti chiamo sul fisso", il nuovo romanzo di Rainbow Rowell, di cui vi invito a leggere la mia recensione (qui) e di seguire tutte le tappe dell'evento; non potevo però mancare al nostro appuntamento del mercoledì! 

Come avete visto la rubrica "WWW .. Wednesday" si è presa una vacanza durante le feste e questo per due motivi che, in realtà sono correlati. Come sapete, di solito, è la mattina presto il momento che mi ritaglio per leggere e recensire, prima che Alessia si svegli e voglia fare colazione insomma; durante le feste sono andata a dormire più tardi e dunque svegliarsi prima di Alessia mi è stato impossibile, quindi non sono riuscita a stare al passo con le letture che mi ero prefissata. Adesso però abbiamo ripreso la nostra routine e quindi sono riuscita ad intensificare gradualmente la lettura finalmente. 

Ergo, proprio per questo, solo oggi riesco a postare il primo appuntamento del 2018 con la rubrica del mercoledì!

Voi siete riusciti a seguire i vostri ritmi di lettura anche durante le vacanze natalizie? Cosa avete letto di bello? Vi siete già fiondati sulle nuove pubblicazioni del 2018 oppure state cercando ancora di recuperare quelle del 2017? Per me ancora nessuna nuova pubblicazione ma mi sono fiondata su uno dei regali di Natale.

Bene, pronti dunque ad aggiornarci sulle letture? Prima di iniziare vi ricordo che  la"W.... W... W... Wednesdays" Ã¨ la rubrica inventata da MizB del Blog Should Be Reading in cui ogni mercoledì vi aggiorno sulle mie letture rispondendo a tre domande:

          What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
What did you recently finish reading? (Quale libro hai appena finito?)
What do you think you'll reading next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)


Siete pronti? Iniziamo!

       What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)



Grazie ad Ink finalmente ho iniziato a leggere questa acclamatissima autrice. Se mi seguite da un po' sapete bene che volevo leggere qualcosa di suo ma, per un qualche motivo strano, non riuscivo mai a farlo. Ink mi ha letteralmente messo questo incredibile libro tale mani e ... niente, dovrete aspettare la recensione per sapere cosa ne penso della Cherry! Spero arriverà presto! 

Review Party - Recensione: "Ti chiamo sul fisso" di Rainbow Rowell

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
ho aspettato un po' per parlarvi del libro che sto per recensire ma finalmente eccomi qui, prontissima a consigliarvi una lettura che mi ha tenuto una piacevolissima compagnia durante le feste natalizie appena trascorse. Sto parlando di Ti chiamo sul fisso dell'unica ed inimitabile Raibow Rowell.

Il libro è stato pubblicato dalla Piemme lo scorso 7 Novembre ma io l'ho letto accanto al mio albero di Natale addobbato ed al mio presepe illuminato. E' una storia ambientata durante le feste natalizie ma è anche una storia che ci ricorda qualcosa di estremamente importante da ricordare ogni giorno dell'anno, ovvero...

MAI DARE PER SCONTATO LE PERSONE CHE AMIAMO...

Con la mia recensione oggi ho il piacere di dare inizio ad un evento che mi ha reso felicissima organizzare insieme ad alcune carissime amiche blogger. Finalmente siamo qui, tutte prontissime a dare vita al Review Party ufficiale di Ti chiamo sul fisso di Rainbow Rowell!

Un grazie speciale con tutto il cuore a Jess di Loving Books per aver realizzato la bellissima grafica del Review party!! 💖


Ogni giorno, a due a due, vi parleremo di Ti chiamo sul fisso. Io e la  mia carissima amica Rosalba, admin del bellissimo blog La Rapunzel dei libri (e non solo) proprio oggi daremo inizio all'evento ma, nei prossimi giorni e fino al 13 gennaio, tante altre amiche e colleghe blogger vi parleranno di Ti chiamo sul fisso, eccovi il calendario e mi raccomando di non perdervi neanche una tappa!



Ed ora direi che ci siamo, siete pronti a catapultarvi insieme a me tra le pagine di Ti chiamo sul fisso?


Ti chiamo sul fisso
Rainbow Rowell

Editore: Piemme
Prezzo: Rigido 18,50€ Ebook 9,99
Pagine: 352
Serie: Autoconclusivo

Trama: Se ti capitasse una seconda possibilità in amore, faresti di nuovo la stessa scelta? Se si parla di macchine del tempo, un semplice telefono non sembrerebbe il modo più sofisticato di viaggiare nel passato... Eppure quando Georgie, madre di due bambini e autrice televisiva perennemente sotto stress, mette piede nella casa della sua infanzia, e in un momento di nostalgia alza la cornetta del vecchio telefono fisso - un vero reperto archeologico -, improvvisamente è trasportata a quindici anni prima. Non nel senso che può vedere il suo passato. Ma nel senso che può telefonargli. Sperando che il passato risponda. Sperando che Neal, quello che oggi è suo marito e allora stava per diventare il suo fidanzato, risponda... Perché se c'è una cosa che Georgie cambierebbe della sua vita è il modo in cui il suo matrimonio si è pian piano spento, fino a ridursi a quello che è oggi. Forse parlando al telefono con il Neal di ieri potrà rimediare a cose che oggi sembrano irrimediabili. Forse quello stupido telefono, così antiquato da essere ancora attaccato a un filo, può davvero darle una mano.... 


💖 Recensione ðŸ’–

Ti chiamo sul fisso fa parte della prima produzione letteraria di Rainbow Rowell, dal titolo originale Landline qui in Italia vede la luce solo dopo le più recenti pubblicazioni, tra cui i due successi planetari che rispondono ai titoli di Fangirl ed Eleanor & Park. Se mi seguite, sapete già che ho adorato Fangirl (qui la mia recensione) perchè mi sono rivista in molte sfaccettature della protagonista, Cath, ma sapete anche che ho amato alla follia Eleanor & Park (qui la mia doppia recensione insieme ad Ink) che ha rischiato di farmi uscire il cuore fuori dal petto visto il mio amore infinito per i due protagonisti. Ho adorato sia Eleanor che Park e per me avranno entrambi per sempre un posto speciale nel cuore. Unici. Indimenticabili.

Con Fangirl ed Eleanor & Park Rainbow Rowell è stata incoronata reginetta degli young adult ma con Ti chiamo sul fisso fa una deviazione verso un pubblico più maturo e devo dire che ciò che ne viene fuori è una commedia ben scritta, condita con quel pizzico di magia che la rende affascinante ed accattivante. 

La protagonista è la trentasettenne Georgie, mamma di due dolcissime bimbe e moglie del dolce e premuroso Neal. Georgie è una donna in carriera che lavora full time per un'emittente televisiva, è infatti autrice di una sit com di successo. Georgie lavora in team ma al suo fianco c'è sempre il fidatissimo amico di vecchia data, l'aitante Seth. I due amici lavorano gomito a gomito giorno e notte e per anni sono stati i protagonisti dei pettegolezzi dei colleghi, tutti infatti erano certi che si sarebbero messi insieme. Georgie invece, incontrato il dolce Neal, lo ha sposato e costruito una famiglia con lui.

Per caso state sentendo puzza di triangolo? Vi rassicuro, non c'è bisogno di aprire le finestre. Il triangolo non c'è, o, se c'è, è solo psicologico. Ve lo dico perchè vi conosco bene e so perfettamente che, come me, siete stufe di corna e triangoli, soprattutto se ci sono di mezzo due bimbe dolcissime come le figlie di Georgie e Neal. Il rapporto tra la protagonista e l'amico/collega Seth anche se non sarà centrale o fisico, purtroppo però causerà qualche problema alla coppia ma solo perchè purtroppo Giorgie cadrà nel tranello della quotidianità che, a volte, ci nasconde ciò che è davvero importante in questa vita, ovvero la famiglia e gli affetti più sinceri.


Alla fine, quando saremo vecchi, ciò che sarà importante saranno i ricordi di una vita piena d'amore. Le foto del proprio matrimonio, quelle dei figli e dei nipotiti che ci ricorderanno di aver amato e di essere stati amati. Il successo, i soldi, la fama, beh, queste sono cose transitorie, vanno e vengono. Ciò che è davvero per sempre non è forse l'amore? 

martedì 9 gennaio 2018

Review Party - Recensione: "Awaken" di Barbara Bolzan

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
durante le vacanze natalizie appena trascorse ho letto "Awaken", quarto ed ultimo libro della Rya series firmata dalla portentosa Barbara Bolzan. Questa lettura mi ha davvero emozionata, mi ha conquistata, mi ha devastata e, si, ha superato ogni mia aspettativa.

Sapevo che Barbara Bolzan, con la conclusione della storia di Rya, mi avrebbe definitivamente strappato il cuore dal petto. E l'ha fatto. Oh, si, se l'ha fatto.

La mia recensione oggi si inserisce nel lungo tour promozionale organizzato per questa attesissima pubblicazione, benvenuti quindi al Review Party ufficiale di Awaken!

Un grazie di cuore alla Delrai Edizioni per la copia digitale del romanzo in omaggio!

Prima di recensire Awaken, vi ricordo che la Rya Series è così composta:

1 - Fracture (la mia recensione)
2 - Sacrifice (la mia recensione)
3 - Deception (la mia recensione)
4 - Awaken

Ed ora finalmente ci siamo, siete pronti a sentirmi osannare l'eccezionale talento di Barbara Bolzan? Bene! Recensiamo Awaken allora! (ATTENZIONE: per chi non avesse letto i precedenti volumi, vi avverto che potrei spoilerare qualcosa anche senza volerlo)


Awaken
Barbara Bolzan

Editore: Delrai Edizioni
Prezzo: Rigido 16,27€ Ebook 3,99
Pagine: 397
Serie: Rya series #4

Trama: La vita ha lame affilate. La principessa di Temarin è sopravvissuta e non è più disposta a rinunciare a se stessa. Rya non smette di combattere e lotta, c'è ancora una speranza a tenerla in piedi. La verità ferisce, l’inganno trama ancora, e gli incubi tornano la notte a tormentarla, ricordandole cosa è stata e cosa non sarà mai. E l’amore non è per lei, che ha scelto di legarsi a un uomo i cui impulsi sono più forti di qualsiasi sentimento. Ma c’è ancora una battaglia da combattere, quella definitiva, che la porterà a una vittoria schiacciante. Tuttavia non è semplice per chi ha amato stravolgere la propria identità e mettersi di fronte al segreto svelato, perché non c’è crudeltà peggiore che cercare traditori tra coloro che ami e di cui ti fidi. Ma l’esistenza è così, colpisce dove meno te l’aspetti. Nessun dolore, per quanto sordo, può sopraffare il sentimento totalizzante d’amore che Rya prova per Nemi. Il capitolo conclusivo della Rya Series scritto dalla brillante penna di Barbara Bolzan. L’uomo può toccare il fondo con le sue azioni, ma la realtà è che può scegliere, ed è la scelta a fare di noi quello che siamo.. 


💖 Recensione ðŸ’–

Quanta forza ci vuole per confessare il proprio amore a qualcuno? Credetemi: più di quanta ne serva per uccidere un uomo.
E così ci siamo, con Awaken si conclude la Rya series firmata da Barbara Bolzan. Non so voi ma quando io mi accingo a leggere il volume conclusivo di una serie che mi ha conquistato, come quella di Barbara ha saputo fare, sono sempre presa da sentimenti contrastanti. Da una parte, non vedo l'ora di fiondarmi fra quelle attesissime pagine ma, dall'altra parte, so che, voltata l'ultima pagina, dovrò dire addio a quei personaggi che sono diventati a me cari quanto amici reali e mi viene un magone nel petto.

Non ritroverò più Rya, Nemi, Roxile e tutti gli altri protagonisti. Non tornerò più a Mejixana, non tornerò alla corte di Idrethia nè, tantomeno, a quella di Temarin. Dovrò lasciare che i morti riposino in pace e che i vivi, beh, vivano la loro vita. Finalmente liberi. Temevo questo distacco da Rya, lo temevo, si, ma adesso posso dire che Barbara Bolzan ha scritto questa conclusione in modo così magistrale, perfettamente coerente con la storia, che posso affermare che, si, questa è la conclusione più giusta. Posso dire che, anche se ovviamente a malincuore, adesso posso lasciare andare questi personaggi. Continueranno a vivere ma lo faranno a modo loro, senza più occhi che li seguano ovunque. Vivranno ed io li ricorderò per sempre.
Mi stavo lasciando alle spalle la lordura mascherata di magnificenza per appartenere alla quale i miei parenti avevano barattato perfino se stessi. Il mio silenzio era l'addio definitivo al regno che, non avendomi incoronata regina, si era sentito in diritto di prendere di me tutto il resto.
Rya, Nemi e Roxile hanno lasciato la corte d'Idrethia, pronti a non rimetterci più piede. Rotta verso la ricostruzione di se stessi. Rya deve ancora fare i conti con la sua identità, con il suo passato, con gli errori che rimpiange e di quel passato che, seppur le abbia portato dolore, non può rimpiangere perchè l'ha resa ciò che è adesso, le ha aperto gli occhi. Mama, le sue scelte, quei pochi mesi che le hanno cambiato la vita, che l'hanno cambiata per sempre, sono sempre lì a torturarla. Sempre lì, aggrappati alla sua coscienza. Un peso da sopportare, un peso da cui è giunto il momento di liberarsi, un peccato dal quale è tempo di assolversi.

lunedì 8 gennaio 2018

Parole tra i libri #4

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
avete trascorso un bel weekend? L'Epifania è andata bene? Cos'avete trovato nella calza della Befana? Avete fatto incetta di cioccolato?

Visto che però "l'Epifania tutte le feste porta via", noi abbiamo già riportato in garage tutti gli addobbi. Da oggi si riprende la routine quotidiana insomma e si aspettano le prossime feste. In realtà qui da me non si dovrà aspettare molto perchè il 5 Febbraio festeggiamo S.Agata che è la Santa Patrona di Catania, quindi fra meno di un mese avremo qualche altro giorno di festa!

Ma bando alle ciance, oggi è il primo lunedì del mese ed anche in questo 2018 torna fedele e puntuale l'appuntamento con Parole tra i libri!



Questa rubrica trae liberamente ispirazione da "Io e te come un romanzo" di Cath Crowley. Nel caso non aveste letto il romanzo in questione (qui la mia recensione)  lascerò che  sia la stessa autrice a parlarvi della Biblioteca delle lettere alla quale la nostra rubrica si ispira:

"La Biblioteca è ciò per cui è famosa la Howling Books, almeno a livello locale. Ogni tanto, sulle guide online della città, la segnalano come una delle cose da vedere assolutamente.
Si trova sul retro, vicino alle scale che conducono al nostro appartamento, separata dal resto della scaffalatura. Dentro ci teniamo copie di libri particolarmente amati: narrativa, saggistica, romanzi rosa e di fantascienza, poesia e atlanti e manuali di cucina. I clienti possono scriverci sopra. Possono cerchiare le parole che amano, evidenziare le frasi. Possono lasciare delle note ai margini, appuntare riflessioni sul significato delle cose. Abbiamo dovuto procurarci più copie di libri di autori come Tom Stoppard e John Green, perché Rosencrantz e Guildenstern sono morti e Colpa delle stelle sono pieni di appunti dei lettori. Si chiama Biblioteca delle lettere perché molte persone non si limitano a scrivere una nota a margine: scrivono lettere intere e le mettono tra le pagine dei libri. Lettere ai poeti, agli ex che non hanno più restituito la loro copia di Alta fedeltà. Per lo più, le persone scrivono a perfetti sconosciuti che amano i loro stessi libri: e qualche perfetto sconosciuto, da chissà dove, risponde."

Ogni secondo lunedì del mese io e le amiche con cui abbiamo dato vita a questa rubrica sceglieremo una citazione alla quale siamo affezionate o che ci ha colpito molto e, come glossando il libro dal quale è tratta, per ogni citazione scriveremo ogni mese qualcosa di personale al riguardo: una lettera ad un'amica, ad un familiare, ad un ex, oppure a noi stesse, come fosse una pagina del nostro diario. Insomma in ogni post di sicuro ci sarà un po' di noi. Vi basterà leggere tra le righe o, visto il caso, fra le pagine!

Siamo in sei a partecipare a questa avventura, sei amiche blogger che sono certa conoscete già, eccoci qui tutte insieme:

Ely - Il Regno dei Libri
Jessica (Ink) - The Ink Spell


Siete pronti a scoprire la citazione che ho scelto oggi?

"...non si sceglie di chi ci s’innamora: si sceglie solo di chi si resta innamorati.”

Avete già riconosciuto da che libro l'ho tratta? So che fra di voi ci sono molte lettrici che amano Colleen Hoover e questa frase è tratta dal libro che più ho amato fra quelli che ho letto di questa autrice. Di quale parlo? Ma del bellissimo "Forse, un giorno"

(Coro di sospiri in sottofondo... "Ridge... oh Ridge....." 




Ho letto questo libro nel 2015, poco prima di sposarmi e devo dire che questa storia è riuscita davvero ad emozionarmi tantissimo. La particolarità del libro sta nel fatto che Colleen ha collaborato con Griffin Peterson per la realizzazione di una colonna sonora del romanzo e, così, è possibile ascoltare davvero le canzoni cantate dal protagonista, il bellissimo e dolcissimo Ridge. Una storia emozionantissima che mi è rimasta nel cuore a tal punto da poter dire che, almeno per ora, Forse un giorno è il mio libro preferito fra quelli che ho letto della Hoover. A dover di cronaca, non ho ancora letto la novella collegata, inedita in Italia, dal titolo Maybe not, sapete che non sono solita leggere in lingua originale, ma comunque i protagonisti sono diversi, si tratta della coppia di amici di Ridge e Sidney che abbiamo conosciuto in Forse, un giorno. In ogni caso, voci insistenti dicono che Colleen Hoover ci regalerà il diretto seguito di Forse, un giorno ed ovviamente mi fionderò su quelle pagine alla velocità della luce!

Ed ora, prendo in mano la mia copia di Forse, un giorno e la glosso insieme a voi...


Da piccole ci hanno insegnato a credere nel Principe Azzurro, un ragazzo perfettamente uguale a noi, che ci capisca al primo sguardo e che condivida tutti i nostri desideri. Col tempo e l'esperienza si comprende che la verità non è proprio questa. 

Ci si innamora di chi siamo destinate ad innamorarci ma non si deve assolutamente pretendere che lui/lei abbia i nostri stessi gusti in tutto. Non sempre l'altra metà della mela è perfettamente uguale a noi, anzi.