giovedì 21 febbraio 2019

"Disney in BookLand"di Susy ed Ely

Buon giovedì miei carissimi Hearts,
come procede la settimana ? Oggi il giovedì libroso è tutto dedicato all' appuntamento con la rubrica Disney in BookLand che segna il crossover tra Il Regno dei Libri e I miei magici Mondi, il blog della mia carissima amica Susy.



"Disney in BookLand di Susy ed Ely" è la rubrica inventata da me e Susy, admin del bellissimo Blog I miei Magici Mondi, in cui, a cadenza mensile, associamo ad un personaggio tratto da un film Disney quello di un libro che abbiamo letto, desiderando che anche voi ci scriviate se condividete le nostre scelte o se invece avreste preferito associare il personaggio disney del mese a quello di un altro libro.

Anche questo mese siete stati proprio voi, attraverso un sondaggio, a scegliere il personaggio disneyano a cui io e Susy abbiamo recapitato il nostro invito e questa volta  la scelta è caduta su:

SIMBA



Chi non ha mai visto Il Re leone? Non vedo molte mani alzate e fra poco credo che non ne vedrò neanche una appena uscirà l'attesissimo live action disney! 

mercoledì 20 febbraio 2019

W.... W... W... Wednesday!!!

Rieccomi da voi Hearts,
ritorno nel Regno per rispettare il nostro appuntamento settimanale con il reacap delle letture. Com'è ricco questo Febbraio, vero? Non sto riuscendo a rispettare alla lettera la mia TBR perchè si aggiungono sempre romanzi nuovi ma sto facendo del mio meglio!

Ma vediamo un po' a scoprire cosa c'è attualmente sul mio comodino. Cosa ho letto? Cosa sto leggendo? Cosa leggerò?

A rispondere a queste domande ci aiuta l'appuntamento con la "W.... W... W... Wednesday", ovvero la rubrica inventata da MizB del Blog Should Be Reading in cui, ogni mercoledì, vi aggiorno sulle mie letture rispondendo alle tre fatidiche domande:



WHAT ARE YOU CURRENTLY READING?


(Cosa stai leggendo?)


 

Blog Tour - "Bloom. La storia di una stilista: Elsa Schiaparelli" di Kyo MacLear e illustrato da Julie Morstad

Buondì a tutti miei carissimi Hearts,
la settimana librosa procede alla grandissima e non potrei esserne più contenta. Essendo una settimana speciale perchè proprio quella della moda, ho il piacere oggi di parlarvi di una pubblicazione a tema che davvero non potete perdere. Bloom. La storia di una stilista: Elsa Schiaparelli di  Kyo MacLear e illustrato da Julie Morstad è un libro curatissimo in ogni dettaglio e con il quale Harper Collins Italia inaugura la sua collana per ragazzi. Bloom è un romanzo illustrato davvero da non perdere che racconta la storia di una ragazzina e del suo grande sogno: diventare stilista di moda!

Si ringrarzia la bravissima Franci (Libri, libretti,libracci) per aver realizzato la bellissima grafica dell'evento
 e la Harper Collins Italia per l'invio di una copia del libro.

Con immenso piacere oggi Il Regno dei Libri ha l'onore di partecipare al Blog Tour ufficiale iniziato giusto ieri su Leggendo Romance  che vi porta a conoscere questo  bellissimo libro, mi raccomando di non perdere nessuna delle tappe e, per facilitarvi, a fine post troverete il calendario dell'evento.



Bloom. La storia di una stilista: Elsa Schiaparelli

Kyo MacLear


💝💝💝💝💝

Editore: Harper Collins Italia
Prezzo: Rigido 18,00€
Pagine: 40
Serie: Autoconclusivo
Genere: Libri illustrati, Libri per ragazzi

Trama: Bellezza... Colore... Dubbi... La piccola Elsa non è carina. Anzi, tutti le ripetono che è brutta. Tanto che crescendo inizia a chiedersi: che cos'è la bellezza? E a poco a poco, guardandosi attorno, scopre che la bellezza è ovunque: nei colori e nei profumi del mercato dei fiori di Roma, in giardino, nella soffitta di casa, nascosta in un baule pieno di vecchi vestiti. Poi, un'estate, i suoi genitori la portano a Milano e le fanno conoscere uno zio speciale: zio Giovanni di mestiere osserva le stelle, ed è un sognatore. E quando le dice: "Voliamo!" Elsa lo prende in parola. Da quel giorno guarda il mondo con occhi nuovi, occhi da artista. E lasciando briglia sciolta alla fantasia, a poco a poco le idee cominciano a sbocciare nella sua mente, e fioriscono, dando vita a cappelli, scarpe, gioielli, abiti... uno più incredibile e colorato dell'altro. E Bloom vuol dire proprio questo, sbocciare, come è successo a Elsa Schiaparelli. Audace, ribelle e anticonformista, Schiap, come amava farsi chiamare, ha trovato la chiave per la felicità e il successo nella sua fervida immaginazione. E portando l'arte nella moda è diventata una delle più grandi stiliste di sempre..


Il mio compito oggi è quello di parlarvi del Rosa Schiaparelli. Lo avete mai sentito questo nome? Ebbene con "Rosa Schiaparelli" si intende proprio il meraviglioso rosa shocking  che io amo tanto. E vabbè, l'ho sempre ammesso d'altronde e non mi sono mai nascosta: il rosa è il mio colore preferito (in tutte le sue sfumature, dal pastello al neon) sin da quando ero una bambina e credo che sarà così per sempre. Ergo, chi se non io poteva mai parlarvi della storia di questo meraviglioso colore?

 Scansati pure Arcobaleno, la sfumatura più bella del mondo è quella del rosa Schiaparelli!


Sapevate che il rosa shocking deve tutta la sua magnificenza proprio ad Elsa Schiaparelli, la stilista che fu la diretta concorrente della celeberrima Coco Chanel?

“Il colore mi balenò davanti agli occhi. Brillante, impossibile, sfrontato, perfetto, vitale, come tutta la luce, gli uccelli e i pesci del mondo messi insieme”.

Eh già, fu proprio la Schiap ad inventare il rosa neon, quella sfumatura accesa che ancora oggi è incredibilmente trendy!

martedì 19 febbraio 2019

Recensione: "Gli scomparsi di Chiardiluna" di Christelle Dabos

Buondì a tutti Hearts,
puntuale anche stamattina, rispetto il nostro appuntamento quotidiano per fangirlare insieme gustandoci il nostro caffè della mattina. Per iniziare insieme questo martedì, ho scelto di parlarvi di una delle pubblicazioni che più attendevo nel 2019. Arrivato in libreria lo scorso 9 Gennaio, Gli scomparsi di Chiardiluna continua la storia di Ofelia iniziata lo scorso anno con il bellissimo Fidanzati dell'inverno. A distanza di soli pochi mesi, la E/O Edizioni ha mantenuto la parola data e ci ha consegnato infatti l'altrettanto strepitoso capitolo della serie di Christelle Dabos.



La serie L'Attraversaspecchi (La Passe - Miroir) è così composta:
1- Fidanzati dell'invernoLes Fiancés de l'Hiver)→ QUI LA MIA RECENSIONE 
2- Gli scomparsi di Chiardiluna (Les Disparus du Clairdelune)
3 - La Mémoire de Babel
4 - Senza Titolo 
Si ringrazia la E/O Edizioni per l'invio di una copia cartacea del romanzo,


Recensione



Gli scomparsi di Chiardiluna

Christelle Dabos


💝💝💝💝💝

Editore: E/O Edizioni
Prezzo: Rigido 16,00€ Ebook 12,99
Pagine: 562
Serie: L'Attraversaspecchi #--
Genere: Fantasy, Steampunk

Trama: Secondo volume della saga dell'Attraversaspecchi (dopo il primo, "Fidanzati dell'inverno"). Sulla gelida arca del Polo, dove Ofelia è stata sbattuta dalle Decane perché sposi suo malgrado il nobile Thorn, il caldo è soffocante. Ma è soltanto una delle illusioni provocate dalla casta dominante dell'arca, i Miraggi, in grado di produrre giungle sospese in aria, mari sconfinati all'interno di palazzi e vestiti di farfalle svolazzanti. A Città-cielo, capitale del Polo, Ofelia viene presentata al sire Faruk, il gigantesco spirito di famiglia bianco come la neve e completamente privo di memoria, che spera nelle doti di lettrice di Ofelia per svelare i misteri contenuti nel Libro, un documento enigmatico che nei secoli ha causato la pazzia o la morte degli incauti che si sono cimentati a decifrarlo. Per Ofelia è l'inizio di una serie di avventure e disavventure in cui, con il solo aiuto di una guardia del corpo invisibile, dovrà difendersi dagli attacchi a tradimento dei decaduti e dalle trappole mortali dei Miraggi. È la prima a stupirsi quando si rende conto che sta rischiando la pelle e investendo tutte le sue energie nell'indagine solo per amore di Thorn, l'uomo che credeva di odiare più di chiunque al mondo. Sennonché Thorn è scomparso....


Ho voluto ardentemente leggere questo romanzo sin da quando, lo scorso anno, ho finito Fidanzati dell'inverno. Wow, quel finale mi aveva lasciata tutta scombussolata e, adesso che ho finito Gli scomparsi di Chiardiluna, non vedo l'ora di leggere il terzo. 

Una cosa dovete saperla subito però e cioè che, se possibile, questo secondo romanzo mi è piaciuto persino più del primo e, se avete letto la mia recensione di Fidanzati dell'Inverno, sapete già che il primo capitolo di questa storia l'avevo semplicemente adorato. 

Attraversaspecchi, lettori, oggetti animati, artigli, Spiriti di Famiglia, intrighi di corte, clessidre magiche come mezzi di trasporto, misteriose scomparse e giovani affascinanti e misteriosi. Ma davvero serve aggiungere altro?!

Come ho detto, avevo già dichiarato amore eterno alla storia di Ofelia e Thorn ma adesso sono ben più che innamorata, se possibile! Con Gli scomparsi di Chiardiluna si entra nel vivo, se infatti Fidanzati dell'inverno aveva presentato la storia, costruendo pian piano la stupenda ambientazione  e mostrandoci Anima e Polo, con Gli Scomparsi di Chiardiluna viviamo la corte di Faruk, Spirito di Famiglia di Thorn ma non solo. Già, perchè lo smemorato e potente Spirito Guida nasconde un mistero ancora più ampio, un mistero più grande di Thorn ed Ofelia, un mistero che rischia di inghiottire entrambi per sempre.

Ofelia e Thorn cresceranno moltissimo fra queste pagine, arrivando entrambi a raggiungere una profonda consapevolezza dell'altro. Il rapporto tra loro rimarrà semplicemente quello previsto dal contratto oppure qualcosa cambierà?

lunedì 18 febbraio 2019

Review Tour - Recensione: "Circe" di Madeline Miller

Buondì a tutti miei carissimi Hearts,
andato bene il weekend? E questo febbraio libroso come sta andando? Come vi avevo preannunciato ad inizio mese, questo Febbraio è pieno zeppo di imperdibili novità librose. Si, insomma, potrei assolutamente dire che io mi stia proprio "leccando i baffi", sto facendo il pieno di incredibili meraviglie e non potrei esserne più felice, credetemi. Quante emozioni, quanti sogni ad occhi aperti, quante vite incredibili sto vivendo questo mese... wow! Ed oggi sono prontissima ad apre la nostra settimana librosa parlandovi di una gemma fantasy/epica che non potete assolutamente perdere, ovvero "Circe" di Madeline Miller, già in libreria dallo scorso 14 Febbraio grazie alla Sonzogno.

Si ringrazia la Sonzogno per l'invio di una copia cartacea del romanzo in omaggio e l
a bravissima Franci (Libri, libretti, libracci) per aver realizzato la meravigliosa grafica dell'evento.

Recensione



Circe

Madeline Miller


💝💝💝💝 1/2

Editore: Sonzogno
Prezzo: Rigido 19,00€ Ebook 5,73
Pagine: 411
Serie: Autoconclusivo
Genere: Fantasy

Trama: Ci sembra di sapere tutto della storia di Circe, la maga raccontata da Omero, che ama Odisseo e trasforma i suoi compagni in maiali. Eppure esistono un prima e un dopo nella vita di questa figura, che ne fanno uno dei personaggi femminili più fascinosi e complessi della tradizione classica. Circe è figlia di Elios, dio del sole, e della ninfa Perseide, ma è tanto diversa dai genitori e dai fratelli divini: ha un aspetto fosco, un carattere difficile, un temperamento indipendente; è perfino sensibile al dolore del mondo e preferisce la compagnia dei mortali a quella degli dèi. Quando, a causa di queste sue eccentricità, finisce esiliata sull'isola di Eea, non si perde d'animo, studia le virtù delle piante, impara a addomesticare le bestie selvatiche, affina le arti magiche. Ma Circe è soprattutto una donna di passioni: amore, amicizia, rivalità, paura, rabbia, nostalgia accompagnano gli incontri che le riserva il destino - con l'ingegnoso Dedalo, con il mostruoso Minotauro, con la feroce Scilla, con la tragica Medea, con l'astuto Odisseo, naturalmente, e infine con la misteriosa Penelope. Finché - non più solo maga, ma anche amante e madre - dovrà armarsi contro le ostilità dell'Olimpo e scegliere, una volta per tutte, se appartenere al mondo degli dèi, dov'è nata, o a quello dei mortali, che ha imparato ad amare..


Circe è una pubblicazione che ho tenuto sott'occhio per mesi. L'ho attesa, l'ho sognata, l'ho pregustata ed adesso posso finalmente dire di averla amata tantissimo. Già, perchè Circe ammalia proprio come la sua protagonista. Si, proprio di lei si parla, della celeberrima Maga Circe di cui l'epica ci ha raccontato per millenni.

Circe torna oggi per parlare a tutti noi in toni veramente inusuali. Spogliatasi dell'aurea divina che ha sempre mal sopportato, Circe, grazie alla Miller, ci parla col cuore in mano, ammantandosi di un'umanità dilagante e trascendente all'intero romanzo. 

Non importa se siete amanti dell'epica classica, se ricordiate perfettamente gli antichi miti greci e le gesta di Ulisse narrate nell'Odissea. Già, perchè la Miller vi prenderà comunque per mano, portandovi a cospetto della Maga più famosa di tutti i tempi, facendovi rimanere imbrigliati in una fitta rete di incantesimi che si stringeranno come nodi stretti e che vi porteranno a macinare pagine su pagine giusto per sapere come si evolverà la storia.