domenica 8 maggio 2016

#Recensione. La trilogia de "Il Cavliere d'Inverno" di Paullina Simons

Buongiorno a tutti heartreaders, oggi è il mio compleanno e questa è proprio la parte della giornata che preferisco in assoluto da sempre. Inizio a scrivere questa recensione mentre ancora la casa è silenziosa, non è neanche giunta l'alba ancora e tutto profuma di promessa. Si, proprio così, amo con tutta me stessa il sorgere del sole, l'alba dorata ed un sogno sarebbe proprio quello di vedere sorgere il sole sul mare ogni mattina.
Oggi sono contentissima di iniziare il mio compleanno chiacchierando con voi ed, essendo un giorno speciale per me, ho pensato di prendere il coraggio a due mani, e parlarvi del libro che, come vi ho accennato, è quello che ha segnato di più la mia vita, quello che ha cambiato il mio modo di amare, "Il Cavaliere d'Inverno" di Paullina Simons. Che lo sappiate heartreders, questa non sarà forse una recensione, sarà una vera e propria dichiarazione d'amore, senza se e senza ma.
 Il cavaliere d'inverno

Titolo: Il Cavaliere d'Inverno
Autrice: Paullina Simons
Casa Editrice: BUR
Prezzo: 10 euro




La trilogia de "Il Cavaliere d'inverno" è composta da:

1) "Il Cavaliere d'inverno"
2) "Tatiana e Alexander"
3) "Il Giardino d'estate"

Trama: Leningrado, 1941. In una tranquilla sera d'estate Tatiana e Dasha, sorelle ma soprattutto grandi amiche, si stanno confidando i segreti del cuore, quando alla radio il generale Molotov annuncia che la Germania ha invaso la Russia. Uscita per fare scorta di cibo, Tatiana incontra Alexander, un giovane ufficiale dell'Armata Rossa che parla russo con un lieve accento. Tra loro scatta suvbito un'attrazione reciproca e irresistibile. Ma è un amore impossibile, che potrebbe distruggerli entrambi. Mentre un implacabile inverno e l'assedio nazista stringono la città in una morsa, riducendola allo stremo, Tatiana e Alexander trarranno la forza per affrontare mille avversità e sacrifici proprio dal legame segreto che li unisce. 

La mia opinione:  Ho letto "Il Cavaliere d'Inverno" nel 2003, in un periodo della mia vita in cui non ero particolarmente incline a credere all'amore. Ho comprato questo libro inconscia che mi avrebbe aperto gli occhi, che mi avrebbe fatto vedere un mondo diverso, fatto di colori infinitamente pieni di sfumature. Eppure così è stato perchè Tatiana ed Alexander mi hanno presa per mano e, guardandomi nel cuore, mi hanno detto "Ely, non  fermarti mai prima di aver trovato l'Amore Vero, tutti incredibilmente ne siamo degni ed abbiamo l'obbligo morale di non cedere, di combattere, di riconoscerlo e di non sprecarlo." La nostra vita è preziosa, siamo piccole scintille di infinito proprio perchè l'Amore Vero dimora in noi. 
"Se vuoi sapere chi sei", dice il nonno Deda a Tatiana, "poniti tre semplici domande "In cosa credi, in cosa speri, e soprattutto cosa più importante, cosa ami? ", Ã© l'amore che ci definisce, è l'amore che ci rende completi e che ci salva, è l'amore la forza del mondo. E con ciò non intendo la forza che fa davvero ruotare la Terra, è la semplice forza che ci fa alzare al mattino, quella forza che nonostante la stanchezza ci fa fare qualsiasi cosa per le persone del nostro cuore, così,senza sforzo Una forza che sa tanto di magia..
Non voglio parlare di "personaggi" in questa recensione, perchè "personaggi" il mio cuore proprio non li considera. E vero, Tatiana ed Alexander sono nati dalla penna di Paullina Simons, ma dall'esatto momento in cui li ho conosciuti, in un certo qual modo, sono diventati "veri", sono diventati angeli custodi della mia vita, sono diventati il modello di quella persona che moralmente volevo essere, forte e coraggiosa, una persona che sa amare totalmente. 
Tatiana è una ragazzina quando la conosciamo, innocente, incredibilmente pura. Alexander è un uomo finito, distrutto da un sistema che ha dimenticato cosa sia l'umanità. Due punti di partenza diametralmente opposti, è vero ma questo ci fa capire che non ha importanza in che stato ci troviamo, beati o dannati non importa, l'Amore ci trova perchè ne siamo entrambi degni, la cosa importante è  di avere il cuore aperto per saperlo riconoscere. A Tatiana ed Alexander questo è chiaro sin da subito, in quella fermata dell'autobus, mentre Tatiana è impegnata solo a gustarsi il suo gelato alla Creme Brulè, come se non esistesse altro al mondo,  ed Alexander la vede, la Vede nel vero senso della parola, vede il suo cuore puro e perfetto, e non può fare altro che attraversare la strada che li separa. E' in quel preciso istante che la loro vita cambierà per sempre, esploderà in infiniti colori. Tatiana ed Alexander vivranno le tribolazioni atroci della guerra. Vivranno il tradimento, il dolore, la pestilenza, la fame, il destino. Si, vi sembrerà strano forse ma vivranno la vita e la morte. Ma comunque Saranno salvi perchè è proprio quell'Amore che li unisce a salvarli.
La passione che lega Tatiana ed Alexander non è mai fine a se stessa, è un ponte che collega l'amore umano a quello infinito. Amiano con tutti noi stessi, con le mani, con le labbra, con i nostri corpi giungendo all'amore immortale per cui siamo stati creati e di cui siamo scintille. Se avete letto la storia di Tania e Shura, questi nomi saranno scolpiti nei vostri cuori, al solo sentire parlare del fiume Kama e di Lazarevo avrete un sussulto. E questo è vi faranno quei luoghi, vi cambieranno come hanno cambiato Tatiana ed Alexander; in questo libro, nella loro storia, c'è tutta la forza dell'Amore, c'è tutto il coraggio e la fede che solo l'amore ci conferisce. Non pensate che quando dico "amore" intenda però un sentimento sdolcinato.No, il loro è l'Amore nel vero senso della parola, quello che ci  trasforma  mantenendoci noi stessi. Per Tatiana, Alexander è il sole, il suo nome è la preghiera con cui si sveglia al mattino ma comunque rimarrà sempre fedele a se stessa, alle sue convinzioni ed alla sua morale. Per Alexander, Tatiana è la salvezza, è la sua redenzione, è la sua stessa anima immortale ma farà di tutto per salvarla, anche se questo significa mentirle, perderla, ingannarla. Alexander è un uomo, è forte, deciso, coraggioso, è la forza personificata, le sue mani sono grandi il doppio rispetto a quelle di Tania, ma le une stannno perfettamente nelle altre. Come dicono loro stessi, sono due ciotole che stanno perfettamente l'una dentro l'altra. 

"Ovunque sarai e sentirai il vento che sussurra il tuo nome, sarò io che ti chiamo... Io ti aspetto,soldato. Oltre la guerra e il silenzio. Oltre l'Oceano."


Non dovete aver paura di affrontare un libro duro, vista la trama, è vero la guerra è una parte importante della vita di Tatiana Metanova ed Alexander Barrigton ma non è la protagonista. Loro hanno affrontanto una vera guerra, la pestilenza, la perdita, la fame è vero, noi nel nostro piccolo viviamo altre guerre, ma comunque quello che loro ci insegnano è il coraggio dell'Amore. E' questa la cifra che deve definirci per vivere davvero come veri esseri umani.

".. e cosa più importante, che cosa ami?".

Potrei stare ore, giorni, mesi e pure anni a parlarvi di loro ma che senso avrebbe? Nel momento in cui farete entrare Tatiana ed Alexander nelle vostre vite diventeranno per sempre "vostri". I miei Tatia e Shura sono sempre con me, nel mio cuore. Se non avete ancora letto la loro storia vi consiglio di farlo immediatamente, non aspettate "il momento giusto" perchè è questo, credetemi, è questo. Non c'è un momento migliore del presente per accogliere la loro storia dentro di voi, la vita non chiede il permesso, non aspetta e loro sono Vita. Vi stravolgeranno e vi daranno fede, vi daranno occhi nuovi, vi daranno coraggio. Nel cassetto del mio comodino ho sempre una copia de "Il Cavaliere d'Inverno", perchè mi fa sentire a casa e perchè, a volte, la vita ci può sviare e loro mi ricordano che vale davvero la pena vivere solo così, solo amando totalmente, per sempre.  La storia di Tatiana ed Alexander è la storia dell'Amore Vero, per com'è veramente, puro, ardente, indomito, duro, spietato, orgoglioso, arrendevole, coraggioso, immortale, divino, appassionato, infuocato, eterno ....Amore.

" Erano stati bruciati e dalle ceneri del loro dolore erano rinati due orfani più felici, più affettuosi, più appassionati,completi.Loro due che tanto tempo prima si erano battezzati nel fiume Kama, avevano dissolto un'angoscia antica come le piramidi e dalle rovine del rimpianto avevano estratto l'amore dimenticato, dopo una vita passata a cercare la strada per tornare a casa. Si sentivano come se avessero vagato per cinquecento anni, sofferto e compianto, ma anche amato senza esitazione, senza debolezza, senza paura, come testamento reciproco e monumento a Dio. Alexander bacia Tatiana ed è di nuovo a Luga, per terra, e lei è sotto di lui, che la bacia per la prima volta. Tatiana ricambia il bacio ed è di nuovo a Lazarevo, che ride con il suo berretto in testa"
("Tatiana e Alexander" )

Per me carissimi miei heartreaders questa era la recensione più temuta, perchè parlare de "Il Cavaliere d'inverno" è come parlare di una parte del mio cuore, di me stessa, è stato come mettere a nudo la mia anima. Spero che questo sia trapelato tra le righe, anche se sono conscia del fatto che sia sempre troppo poco per loro! Fatto sta che vi avevo avvertiti, è una vera e propria dichiarazione d'amore, sapevo che lo sarebbe stato.
Se anche voi amate questa trilogia quanto me mi farebbe davvero piacere se mi scriveste per condividerlo, ne sarei davvero ma davvero felice. Se invece non avete ancora letto questa incredibile storia, allora ditemi se pensate di farlo a breve, io vi consiglio con tutta me stessa di consegnargli il cuore e l'anima all'istante!!



L'abbraccio più grande del mondo, 

Ely

12 commenti:

  1. Non ho mai letto questa trilogia, però è nella libreria del Kobo che attende. La tua recensione trasmette talmente tanto amore per questo libro che ho quasi timore a leggerlo perché temo che non possa essere altrettanto significativo per me. Però prima o poi lo leggerò sicuramente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buondi' Ink, si per me e' un libro speciale ma non ho dubbi che, in qualche modo, lo sara' anche per te quando lo leggerai! Sono contenta che dalla recensione sia riuscita a trasmettere un po' di quell'amore che ho per questa storia, e' incredibile. Quando lo leggerai fammi sapere eh, ci tengo ^^ un abbraccione grandissimo e buona domenica!

      Elimina
  2. Ciao Ely!
    Che carino il tuo angolino.
    Questo libro me lo hanno consigliato davvero in molti, sono frenata ad iniziarlo solo per il fatto che si tratta di una trilogia.
    Non perché le disdegni, ma in genere preferisco gli auto-conclusivi, perché se non mi entusiasmano almeno finisce lì, mentre se il primo della trilogia non dovesse piacermi, per come mi conosco, sarei comunque portata a leggerli tutti XD
    Comunque prima o poi mi deciderò, perché ne parlate tutti benissimo e la cosa mi incuriosisce, anche se è già accaduto che libri tanto acclamati dalla massa non mi siano piaciuti affatto... vedremo. Sono curiosa.


    Ti invito a partecipare al mio Giveaway, in palio una copia cartacea di "Glass Magician" più l'ebook di "Paper Magician" (primo capitolo della saga) e il segnalibro del Café Littéraire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Muriomu *_* vedrai che quando sentirai che il tuo cuore sara' pronto ad accogliere la storia di Tatiana ed Alexander ne sarai travolta ma sara' un'esperienza indimenticabile! il mio consiglio e' di non prenderlo come un fenomeno di massa, semplicemente tocca il cuore di tutti quelli che lo leggono. Non te ne pentirai vedrai, spero che mi farai sapere ^_^ ps il tuo angolino e' dolcissimo sono subito passata da te ed ovviamente partecipo al giveaway! A prestissimo!

      Elimina
    2. Grazie Ely anche il tuo mi piace molto, infatti l'ho subito messo tra i miei favoriti nella colonnina a sinistra.

      Per il mio giveaway ho risposto sotto al tuo commento, dovresti rispondere ancora alla domanda e indicare il social con il quale condividi il post.

      Elimina
    3. Muriomu grazieee *_* ho sistemato e completato tutto! appena ho due secondi sistemo anche io questa parte del blog sono contentissima che ti piaccia a prestissimissimo allora ^_^

      Elimina
  3. Ciao Ely! Il cavaliere d'inverno è un romanzo che non ho ancora letto e che un po' temo di leggere. Sai perchè? E' uno di quei libri che ancora prima di leggerlo sai che sono tuoi, fanno per te, ci sei tu dentro con tutta la tua anima. Questo è uno di quelli, meraviglioso e terribile insieme, per me.
    Sto aspettando ancora per leggerlo, ancora e ancora... So che dovrò farlo. Intanto la tua recensione è piena di emozioni, di quelle vere, si sente e sono arrivate fino a me. E non fa che confermare quello che penso. ^_^
    Un abbraccio <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Antonietta grazie con tutto il cuore per le tue parole, si era una recensione che temevo hai centrato perfettamente il punto, i miei sentimenti per questa storia sono talmente forti che nessuna frase mi sembra mai abbastanza. Sono felice che le mie emozioni siano arrivate. Anche il tuo commento e' molto profondo e sono sicura che quando leggerai "il cavaliere d'inverno" ne parlerai con un'incredibile emozione, spero che la condividerai con me e mi dirai in che modo la storia di Tatiana e di Alexander ti arrivera' al cuore perche' si, ne sono certissima, sara' indimenticabile. E' perfetto Antonietta, per me e' semplicemente perfetto e sono certa, data la tua sensibilita', che sara' indimenticabile anche per te! Un abbraccio di cuore e a presto! <3

      Elimina
  4. Ciao Ely, mi dispiace e non so dirti quanto, di essermi persa questa recensione stupenda appena scritta, ossia nel giorno del tuo compleanno... gli accetti lo stesso i miei più sinceri auguri?
    Mio dio, leggere le tue recensioni è come perdersi tra le pagine di un romanzo che non vuoi più mettere giù, e mi hai commosso, davvero, a volte faccio ancora fatica a capacitarmi CHE COSA siano in grado di scatenare i libri!! E dopo la tua recensione, questa storia me la segno.
    Un bacione!! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fede carissima ma certo che li accetto anzi mi fanno davvero tantissimo piacere i tuoi auguri. Anzi e' come se fosse nuovamente il mio compleanno, quindi grazie per aver riacceso di festa questa giornata che altrimenti sarebbe stata "normale" ^_^ e si Fede davvero questo libro mi e' entrato nell'anima e ne e' diventato parte, se lo leggerai vedrai che fara' la sua magia anche nel tuo cuore... Fammi sapere, ci tengo <3 un bacione e ancora grazie!

      Elimina
  5. Ely ciao.
    Stavamo parlando proprio adesso de Il cavaliere d'inverno e ho deciso di leggere la tua bellissima recensione. Che dire, le tue recensioni sono sempre magiche ma questa ne esalta il profondo amore che nutri verso questo libro. Non so perchè, ma sono frenata tanto da leggere questo libri che tutti declamano, le tue parole però ti dico la verità non mi hanno lasciato indifferente. Chissà che prima o poi non mi decida a leggerlo.
    Un abbraccione!

    RispondiElimina
  6. Ely!! Io ho amato tantissimo questa trilogia letta l'anno scorso, li ho letti tutti di fila perchè volevo sapere come si concludeva la storia anche se il più bello in assoluto è decisamente il primo! Sono contenta di sapere che sia piaciuta tanto anche a te! <3

    RispondiElimina