venerdì 17 giugno 2016

#Recensione "Tutta la verità su Gloria Ellis" di Martyn Bedford

Buongiorno a tutti heartreaders! Come sapete la scorsa settimana il mio problema era quello di non riuscire ad "uscire" da un romanzo che mi aveva rapita ("The treatment" di Suzanne Young che qui ho recensito) invece questa settimana la situazione si è completamente ribaltata perchè mi sono trovata tra le mani ben due romanzi, diversi per certi aspetti ma "collegati" dalle emozioni che sconvolgono l'adolescenza quando si inizia a prendere contatto con se stessi. Uno di questi due romanzi è "Tutta la verità su Gloria Ellis" di Martyn Bedford che ho letto grazie alla mitica, unica, grandissima DeA che non ringrazierò mai abbastanza!


Titolo: "Tutta la verità su Gloria Ellis"
Autore: Martyn Bedford
Casa Editrice De Agostini - DeA
Pagine: 384
Prezzo cartaceo: € 14,90
Prezzo ebook: € 6,99
Data di pubblicazione: 7 giugno

Trama: Gloria Ellis ha quindici anni e odia la sua vita. Odia la stupida cittadina di provincia in cui è cresciuta, la stupida scuola che frequenta e gli stupidi amici che vede tutti i giorni. È per questo che quando nella sua classe arriva un ragazzo nuovo, un ragazzo deciso a infrangere ogni regola, Gloria se ne innamora immediatamente. In apparenza Uman è tutto ciò che lei ha sempre sognato: è brillante, sicuro di sé, imprevedibile. Ed è pronto a trascinarla in un’avventura che non conosce limiti, se non quelli del proprio coraggio. Gloria accetta la sfida e parte – senza lasciare un biglietto, senza salutare nessuno – per una folle e romantica fuga attraverso l’Inghilterra. All’ inizio tutto è come lei se l’era immaginato: un’esperienza liberatoria, esaltante. Presto, però, Uman si rivela diverso da quel che sembrava. E quando Gloria se ne accorge, quando scopre la verità su di lui, si ritrova ormai molto lontana da casa. Forse troppo lontana. 
Dalla penna di uno scrittore pluripremiato, una suspense psicologica che mozza il fiato. Una storia indimenticabile, costruita come un interrogatorio della polizia, in un rapido susseguirsi di domande e risposte, confessioni e colpi di scena. Fino all’ ultima, strepitosa riga.

Ebbene heartreaders, prima di iniziare devo dirvi, per essere sincera, che quando leggo la trama dei  libri in uscita cerco di leggerla solo sommariamente perchè ho sempre paura di incappare in rivelazioni, seppur piccole, che potrebbero rovinarmi qualche sorpresa. Mi è capitato che, leggendo la trama sul risvolto della cover, vi trovassi spoiler che poi mi portavano a sapere dettagli che avrei invece avrei dovuto scoprire solo quasi a metà libro. Visto che mi è capitato un po' di volte, oramai da parecchio tempo, leggo solo sommariamente la trama, di solito infatti quelle determinanti che scatenano il mio entusiasmo o la mia indifferenza solo le prime righe. Eh si, heartreaders, aggiungetelo agli altri piccoli segretucci che vi svelo man mano (per caso qualcuno di voi lo condivide?). Ecco quindi che, leggendo letteralmente con le ali ai piedi la trama di questo libro, credevo di trovarmi davanti ad un thriller; niente di più sbagliato, niente di più diverso, questo è decisamente un romanzo psicologico.
Ma andiamo con ordine e procediamo per gradi, in primis focalizziamoci sulla cover: bella, bellissima! Questa ragazza io la immagino mentre alza di scatto la testa in un gesto liberatorio mentre i capelli  le scoprono il viso.  Appena l'ho vista per la prima volta mi ha subito trasmesso un senso di libertà, di scoperta, di coraggio. Bravissima la Casa Editrice che ha saputo cogliere l'essenza del libro con questa immagine, davvero complimenti! Osannata la cover di rara bellezza e di forte impatto, dunque, andiamo al romanzo che, come ho già detto, avevo immaginato un thriller ma ora, ripensandoci, mi viene da sorridere per il mio errore. Non è un thriller. Non stiamo per niente andando a cercare Gloria Ellis. Semmai è Gloria Ellis che cerca di trovare Gloria Ellis. Gloria non è stata rapita, ha intrapreso un viaggio che la porterà a conoscere se stessa ed a capire che nessuno può dirci chi siamo, lo sappiamo già in fondo al cuore, dobbiamo solo ascoltare noi stessi e non aver paura di quello che ascoltiamo. Il romanzo inizia a vicenda conclusa, quando Gloria ritorna a casa dopo essere scomparsa per settimane. La stampa, la polizia, tutti l'hanno cercata, i genitori l'hanno pianta e l'opinione pubblica la credeva rapita e sequestrata da un nuovo compagno di scuola appena trasferitosi e segnato da un ingombrante passato. Cosa è successo a Gloria? Ulman, il ragazzo che tutti pensano l'abbia rapita non è con lei. Che fine ha fatto? Nessuno lo sa. Che cosa è successo a Gloria? Questo è quello che tutti pensano di sapere ma che invece nessuno davvero sa.
La storia è raccontata solo ed esclusivamente da Gloria, sappiamo cosa è successo solo tramite i suoi racconti e quindi ogni fatto risulta filtrato dalle sue emozioni e dai suoi pensieri. Il mondo etichetta Ulman come il "rapitore", invece no Ulman non ha rapito Gloria, è stata lei ad accettare di sparire insieme a lui, di seguirlo nell'avventura di una vita. 

  "È buffo, io non mi sono mai considerata scomparsa. Come si sparisce da se stessi?"

Devo ammettere che non sono "entrata" nel racconto di Gloria immediatamente. Inizialmente ero distaccata da lei.  Insomma, ha seguito Ulman in una fuga matta dalla propria vita, faceva tutto quello che le diceva lui pensando che era lei stessa ad averlo pensato.  Se ne va senza dire una parola, incurante di tutti. Non si è presentata benissimo ai miei occhi Gloria Ellis. Ho continuato a leggere e finalmente ho capito ma soprattutto ho ricordato. Si, Gloria mi ha fatto ricordare cosa si prova ad avere 15 anni. L'impazienza, l'ansia di vivere, di provare tutto, l'insaziabile voglia di vivere, di libertà.
"Non sono impaziente. Sono pazzo del tutto e subito"
Ogni capitolo è dedicato ad una domanda e Gloria è piena di domande. Domande su di sè, su chi è veramente, domande sulla vita, domande sul domani. Gloria ha 15 anni, è in quell'età in cui ti guardi allo specchio ed ogni giorno vedi una persona diversa e questo ti confonde, più sperimenti e più ti confondi. Non sai chi sei, non sai cosa vuoi, non sai che cosa ne sarà della tua vita. Per un quindicenne la vita è bianca o nera. O sei la persona più felice del mondo o sei la più triste del mondo. Una cosa o è bellissima o fa schifo. Una persona o ti lascia indifferente o la ami alla follia. A 15 anni non ci sono le mezze misure, non ci sono le sfumature. O è tutto o è niente. Io i 15 anni li ho passati da un pezzo, anzi li ho doppiati, ma mi ricordo perfettamente tutta quella passione, quell'energia con cui amavo oppure odiavo. A distanza di anni rimpiango tutta quella passione che avevo ma non rimpiango la confusione che avevo nel cuore.
Se potessi esprimere un desiderio, quale sarebbe?vorrei poter viaggiare nel futuro per conoscere la versione più vecchia e felice di me e chiederle quali scelte dovrei fare per finire come lei… Oh, sì, e non è che potrebbe tenermi nascoste un paio di cose in modo che la mia vita non sia del tutto privadi sorprese"
Per me, almeno, era così forse non sempre ma per la maggior parte del tempo era così, una passione infinita mi bruciava dentro. E l'ansia, l'ansia del domani, di sapere, di non sprecare niente, di vivere, di correre sempre all'infinito verso il domani.
"Non sarebbe strano se lasciassimo milioni di ombre di noi ovunque andiamo?» Mi è sembrato che ci pensasse un po’ su. «E se invece ci fossero milioni di ombre di noi in tutti i posti del mondo in cui non siamo ancora stati?» ha chiesto. «Che aspettano solo che le rendiamo reali?"
 Gloria guarda i suoi genitori e pensa che non vuole essere come loro che non hanno perseguito i loro sogni e la stessa cosa facevo con i miei. Perchè mia mamma non ha continuato a perseguire il sogno di diventare ballerina? Perchè mio papà non ha pubblicato quelle poesie che tiene ancora nel cassetto? E giù a dire no, non farò mai questi errori, voglio vivere con passione. Poi gli anni passano e capisci che tua mamma non ha voluto spostarsi per studiare in un altro paese perchè aveva già un bel lavoro che la rendeva appagata e che tuo papà non voleva pubblicare quelle poesie, perchè l'unica persona che voleva le leggesse è sempre stata tua mamma. E ti rendi conto che la vita non è solo bianca e nera, lo è anche, certo, ma ci sono tante innumerevoli sfumature. E no, non sono solo grigie queste sfumature, hanno i colori dell'arcobaleno.
 "Con il tempo sarò abbastanza grande da colorare la mia vita della sfumatura che voglio."
Ecco è per questo che "Tutta la verità su Gloria Ellis" mi ha spiazzata, perchè mi ha fatto riflettere su tutto questo. Gloria mi ha portata indietro nel tempo a quando ero un'adolescente che voleva divorare il mondo, che voleva vivere ogni secondo a 300 km/h. Il romanzo è scritto e raccontato da lei che, anche se agli altri cela qualche ricordo o pensiero, con se stessa è sincera e noi questi pensieri censurati li ascoltiamo direttamente dal suo cuore. Non aspettatevi un romance, è vero Ulman è un personaggio principale ma qui l'unica e sola protagonista è Gloria, il suo cuore, il suo viaggio. Non ci sono scene romance young adult che fanno trasformare gli occhi in cuoricini, se è questo che cercate non è il libro da leggere in questo momento. Gloria è inebriata all'inizio da Ulman, è vero, ma non perchè per lui provi il classico amore romantico, lei si innamora della vita, della libertà e ne vuole sempre di più. Poi, ad un certo punto, non sa neanche lei precisamente dove, Gloria Ellis trova se stessa, indipendentemente da Ulman. 
 "Ascolta, quando ti piace uno, diventi un po’ come lui.» Si stringe nelle spalle. «E poi, alla fine, ritorni a essere te stessa"
Le loro differenze si fanno evidenti ma durante il viaggio, Gloria è cresciuta e sa che adesso è abbastanza grande da ammettere certe cose con se stessa. E quindi si il viaggio di Gloria, se vogliamo, è il viaggio verso Gloria stessa.
La struttura del romanzo è lineare, scorrono le pagine abbastanza velocemente ma è tutto un viaggio introspettivo che segue il ritmo dei nostri ricordi e delle nostre sensazioni.
Questo è un libro che fa riflettere e ,se letto quando i 15 anni sono passati da un po', ricordare certe sensazioni lontane. E' un libro sul dolce tormento del crescere nell'unico modo in cui è davvero possibile farlo, con colpi di testa e scelte che potrebbero sembrare egoistiche ma che conducono al cuore di noi stessi. E se per farlo abbiamo bisogno di essere spinti da qualcuno beh è la natura umana, l'importante è, ad un certo punto, capire che ciascuno di noi ha le sue ali e che non abbiamo bisogno di qualcun'altro per spiegarle e volare e che ciascuno ha la sua andatura di volo, a volte serve andare a 300 km/h per vivere, altre volte semplicemente no.

E voi heartreaders, pensate di leggere questo libro? Lo avete già letto? Vorrei davvero sapere se lo avete letto, se vi ha spiazzato come è successo a me. Forse è un libro che rileggerò perchè secondo me assume un valore diverso a seconda del momento i cui si legge.

Aspettando di sapere cosa ne pensate..


L'abbraccio più grande del mondo,
Ely

22 commenti:

  1. Penso proprio che lo leggerò! La cover mi attirava, ma la tua recensione mi ha convinta! Lo aggiungo alla mia lista infinita. Comunque concordo con te, anche io non leggo mai la trama in maniera approfondita perché mi piace scoprire le cose durante la lettura :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeeee sono felice che lo aggiungi in wl! Che bello sapere che anche tu leggi di volata la trama dei libri! ❤️❤️

      Elimina
    2. Si! A volte nelle trame leggo veri e propri spoiler!

      Elimina
    3. Verissimo è una cosa fastidiosissima è dire poco!!!!!!!!

      Elimina
  2. Ciao Ely,
    le tue recensioni sono sempre bellissime. Riesci a descrivere perfettamente ciò che provi quando leggi.
    Ammetto che il libro mi ispira poco, però sono daccordo con te a volte una lettura assume un valore diverso a seconda del momento. Quando magari sarà il momento giusto, allora me ne verrà voglia.
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Susy sei un tesoro, grazie di cuore ❤️

      Elimina
  3. Ciao, devo dire che anche io sono stata tratta in inganno dalla trama,quando lo avevi presentato credevo fosse un thriller, ma anche il romanzo psicologico non mi dispiace per niente. Questo libro è inserito in lista da un po', anche se non è ancora arrivato il momento di essere letto.(vado parecchio ad umore se devo iniziare un libro) Io ero una ragazza piuttosto seriosa a 15 anni, ma con un'incredibile voglia di viaggiare. Ahimè desiderio rimasto nel cassetto. Sono certa che Gloria Ellis mi piacerà ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Serena anche io vado molto a umore, quando sento che è il momento giusto allora inizio a leggere❣ Ci facciamo entrambe guidare dal cuore ^_^

      Elimina
  4. In questo caso devo ritrovarmi a dire che mi hai spiazzato completamente, dolcissima Ely, eh sì, la tua recensione ha spazzato in un attimo la mia opinione su questa storia che a quanto pare ha spiazzato pure te!! Non ho potuto proprio fare a meno di sentire la tua penna come un uragano questa volta, una penna che lascia il segno. <3 E ti dico sinceramente che i miei occhi sono diventati a forma di cuoricino quando ho letto che tua madre era una ballerina e che tuo padre ha scritto delle poesie per lei... mio dio, è bellissimo, davvero, è bellissimo sapere che ci sono ancora uomini che scrivono col cuore ispirati dall'amore per la donna che amano. Grazie per aver condiviso questa cosa così personale con tutti noi. Sei grandiosa. Non vedo l'ora di leggere le tue recensioni sul libro della Niven e di Estelle Laure. Un abbraccione!! <3 <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sorellina mia grazie grazie❣ Come sempre le tue parole mi trapassano l'anima non sai quanto mi rendano felice! Sei davvero un autentico tesoro e sapere che le mie parole siano arrivate a te così forti, beh dire che mi rende felice è poco. E poi lo sai, adoro aprire il mio cuore mentre parlo di libri che amo, sono così incredibilmente felice di sapere che le mie parole trasmettono i battiti del mio cuore, grazie grazie grazie sorellina 💕💕💕💕💕💕💕 un super abbraccio forte forte!

      Elimina
  5. Bellissima e sentita recensione come sempre, ma in questa ci vedo anche qualcosa di diverso, è come se la riflessione avesse preso il sopravvento su tutto il resto. Hai parlato molto bene dell'età di quindici anni che ormai nè io nè tu abbiamo più ahimè e mi hai ricordato l'ultimo libro della trilogia di Valentina F. che ho appena finito di leggere che parla proprio dell'adolescenza anche se con leggerezza e non nel modo in cui l'affronta questo romanzo.
    Che dire? Sono catturata dalle tue parole e dalla tua bravura nel rendere le emozioni così semplici da arrivare direttamente al cuore. Sono d'accordo con te sulla cover, è molto suggestiva, e ha un'aria molto particolare, non è scontata, nè copia e incolla di molte altre.
    Un abbraccio fortissimo, gemellina e buona domenica! A presto! <3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie gemellina mia, se io le scrivo col cuore le mie recensioni tu le leggi decisamente col cuore in mano, grazie perchè permetti alle mie parole ed emozioni di arrivare a te, per me è un onore <3 <3 e si, è vero, questo libro, spiazzandomi, mi ha fatto riflettere e molto anche! Complice la cover stupenda mi ha attratta subito, sono davvero contenta di aver avuto l'opportunità di leggerlo. Un abbraccio grande da qui alla luna e ritorno <3 ^_^

      Elimina
  6. Ciao Ely, compimenti per la bellissima recensione *.*
    Quando hai detto che il libro non è thriller ma psicologico mi sono incuriosita un po' di più - adoro i romanzi psicologici - e la tua recensione me l'ha fatto mettere in lista senza paura!
    Sei bravissima a scrivere :D
    Ciao, un bacio!
    -G

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, grazie di cuore G sei un vero tesoro ❤️❤️❤️❤️ Un bacione a te ed a presto!

      Elimina
  7. Ciao Ely!
    Una recensione profonda, dalla quale traspare tutta l'emozione che hai provato nel leggere questo libro!
    L'avevo in lista ma aspettavo un parere! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Jasmine sono cosi' felice che le mie parole ti siano arrivate cosi' forti ❤️

      Elimina
  8. Mi ero incuriosita e sono corsa a leggere la recensione. Decisamente bella e subito da mettere in WL! ^^

    RispondiElimina
  9. adoro gli psicologici se sono ben strutturati sono meravigliosi! Quindi ovviamente è in lista! Diciamo che anche io presto poca attenzione alle trame..XD siamo tutte nella stessa barca ed è bello confrontarci! ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non vedo l'ora di sapere cosa ne pensi Saya ^_^

      Elimina
  10. Ho letto questo libro settimana scorsa e condivido ogni tua parola! A partire dalla cover, fighissima, che anche a me da un senso di libertà, che poi è il fulcro della storia. L'ho divorato in una sola sera *-* bellissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felicissima che questo bellissimo libro ci abbia dato le stesse sensazioni, uniche! ^_^

      Elimina