lunedì 25 luglio 2016

"Disney in BookLand"di Susy ed Ely #2

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders! Pensavate che il caldo avrebbe fermato me, Susy ed anche Mr Disney? Assolutamente no, o menglio, non ancora! Nonostante per molti siano già iniziate le ferie vi confesso che la sottoscritta è ancora più bianca di paperina e non vedrà il mare se non con l'inizio di agosto! E quindi io, Susy ed ovviamente Mr Disney vi diamo il benvenuto al nostro secondo appuntamento con la rubrica più fiabesca che ci sia! "Disney in BookLand di Susy ed Ely" è la rubrica inventata da me e Susy del bellissimo Blog I miei Magici Mondi in cui, a cadenza mensile, assoceremo ad un personaggio tratto da un film Disney il personaggio di un libro che abbiamo letto, aspettandoci e desiderando che anche voi ci diciate se condividete le nostre scelte o se invece voi avreste preferito associare il personaggio disney del mese con quello di un altro libro.

E adesso, carissimi miei heartreaders, che ne dite di scoprire quale personaggio io e Susy abbiamo scelto  per questo nostro secondo appuntamento?

 

Non c'è bisogno di presentazioni, non vi pare? E' la Sirenetta che questo mese è venuta a tenerci compagnia! Tema marino oggi, si addice, siete d'accordo?
Sono felice che alla fine io e Susy abbiamo scelto proprio Ariel perchè "La Sirenetta" è da sempre fra le mie fiabe e film disney preferiti ma ammetto che, con l'occasione di questa rubrica, ho letto dei particolari che per anni mi erano sfuggiti. Andiamo a scoprirli insieme?

"La Sirenetta" è il 28º Classico Disney e il primo film del Rinascimento Disney. Il film vide la luce nel lontano 1989 e venne diretto da John Musker e Ron Clements. Nel corso della sua prima distribuzione, "La Sirenetta"  incassò 84 milioni di dollari nel Nord America e fino ad oggi ha raggiunto un incasso totale di 211 milioni di dollari, un successo assoluto sia fra la critica che fra il pubblico. A questo capolavoro furono dedicati più soldi e risorse di qualsiasi altro film d'animazione Disney degli ultimi decenni.
Una novità che venne adottata per fare di questo film il capolavoro che amiamo furono le riprese di attori e attrici dal vivo come materiale di riferimento del movimento per gli animatori, una pratica usata spesso per molti Classici Disney prodotti sotto la supervisione di Walt Disney.
L'ambientazione subacquea necessitò dei maggiori effetti speciali animati per un Classico Disney dal lontano "Fantasia" (1940). Il supervisore degli effetti animati Mark Dindal stimò che oltre un milione di bolle vennero elaborate per questo film, oltre all'uso di altri processi come aerografia, retroilluminazione, sovrapposizione e un po' di animazione al computer. Per quanto al doppiaggio italiano, questo film ha segnato un'ulteriore primato perchè è uno dei pochi Classici Disney dove i doppiatori italiani interpretano sia la parte parlata che quella cantata dei loro personaggi.
"La Sirenetta" non viene solo ricordato perchè ha toccato le corde della fantasia di milioni di bambini ma anche perchè ha ricevuto numerosissimi premi, fra i più importanti ricordiamo che nel gennaio 1990  si guadagnò tre nomination all'Oscar, diventando così il primo film d'animazione Disney a guadagnare una nomination agli Oscar dopo " Le avventure di Bianca e Bernie"  (1977) . Il film vinse due dei premi, per la miglior canzone ("In fondo al mar") e miglior colonna sonora. Non solo, ottenne quattro nomination ai Golden Globe, tra cui Miglior film commedia o musicale, e vinse il premio per la miglior canzone ("In fondo al mar") e miglior colonna sonora.

La Sirenetta secondo  Hans Christian Andersen

C'era una volta.... una sirenetta che viveva sul fondo del mare con suo padre, il Re del Mare, rimasto vedovo, sua nonna, e cinque sorelle maggiori. A quindici anni, secondo la tradizione delle sirene, le venne concesso di nuotare fino in superficie per guardare il mondo sopra il mare. La Sirenetta vide così per la prima volta il mondo degli umani e scorse una nave comandata da un bellissimo principe, di cui s'innamorò. La nave fu travolta da una terribile tempesta, ma la Sirenetta riuscì a salvare il principe che però, svenuto, no la vide.  La Sirenetta passò i giorni che seguirono sospirando e sognando di lui, e desiderando di avere un'anima e una vita eterna come gli esseri umani; il suo destino di sirena, infatti, era quello di dissolversi in schiuma marina. Alla fine, grazie alla Strega del Mare, riuscì ad ottenere di trasformare la sua pinna in gambe come gli umani, ma in cambio della voce. Però se il principe s'innamorerà di lei e la sposerà, la Sirenetta otterrà un'anima; se sposerà un'altra, al sorgere del sole del giorno dopo le nozze la Sirenetta morirà di crepacuore trasformandosi in schiuma di mare. Lo stesso giorno il principe, spinto dagli impegni di corte, si recò in in un regno vicino in cerca di una moglie. La figlia del re di quel regno era una ragazza che aveva trovato il principe sulla spiaggia dopo il naufragio ed il principe erroneamente la scambio per la sirenetta che aveva cantato per lui traendolo in salvo. Questo fece sprofondare nella disperazione la Sirenetta che chiese aiuto alle sue sorelle le quali  le consegnarono un pugnale magico acquistato per lei dalla Strega del Mare in cambio dei loro capelli. Se la Sirenetta, con quel pugnale, ucciderà il principe e bagnerà i propri piedi col suo sangue, prima del sorgere del sole, potrà sopravvivere e tornare ad essere una sirena. La Sirenetta, per via dell'amore che provava per il principe, si rifiutò di ucciderlo, e, al sorgere del sole si lanciò in mare, dissolvendosi in schiuma. La sua bontà viene però premiata; anziché morire, la Sirenetta diventa una figlia dell'aria, un essere invisibile, con la promessa di ottenere un'anima e volare in Paradiso dopo 300 anni di buone azioni. Per ogni bambino buono che riuscirà a trovare le verrà risparmiato un anno di attesa; per ogni bambino cattivo invece piangerà, e aggiungerà un giorno per ogni lacrima.


La Sirenetta secondo Disney

C'era una volta... Ariel, una principessa sirena sedicenne che non è soddisfatta della vita sotto il mare ed è curiosa del mondo umano per questo molto spesso con il suo fidato amico, il pesciolino Flounder, e disattendendo i consigli del saggio amico Sebastian il granghio, nuota fino alla superficie del mare per vedere il mondo degli umani.
Una notte Ariel, Flounder e un riluttante Sebastian viaggiano fino alla superficie dell'oceano per vedere una festa su una nave per il compleanno del Principe Eric, del quale Ariel si innamora. Nella tempesta che segue, la nave viene distrutta e Ariel salva l'inconscio Eric dall'annegamento. Ariel canta per lui, ma se ne va non appena riprende conoscenza per evitare di essere scoperta. Affascinato dal ricordo della sua voce, Eric giura di trovare colei che lo ha salvato e ha cantato per lui, e Ariel giura di trovare un modo per unirsi a lui e al suo mondo per questo la sirenetta si reca dalla potente e cattiva strega del mare, Ursula.

Ursula fa un patto con Ariel per trasformarla in un essere umano per tre giorni in cambio della sua voce, che Ursula mette in una conchiglia. In questi tre giorni, Ariel deve ricevere il "bacio di vero amore" da Eric, altrimenti si trasformerà di nuovo in una sirena e apparterrà ad Ursula. Ariel passa il tempo con Eric, e alla fine del secondo giorno riescono quasi a baciarsi, ma vengono ostacolati. Adirata per il rischio, Ursula si trasforma in una bella e giovane ragazza di nome Vanessa e appare sulla terraferma cantando con la voce di Ariel. Eric riconosce la canzone e, nella sua trasformazione, Ursula getta un incantesimo ipnotico su Eric per fargli dimenticare Ariel.
Il giorno dopo, Ariel scopre che Eric si sposerà con la trasformata Ursula. Mentre la nave nuziale salpa verso il mare.  Sebastian informa Tritone e tutti gli amici di Ariel intervengono per fermare le nozze fra Eric e Vanessa.  Nel caos che ne segue, la conchiglia intorno al collo di Vanessa/Ursula si rompe, ripristinando la voce di Ariel e rompendo l'incantesimo di Ursula su Eric. Rendendosi conto che Ariel gli aveva salvato la vita, Eric corre a baciarla, ma il Sole tramonta proprio in quel momento e Ariel si trasforma di nuovo in una sirena. Tritone che affronta Ursula e chiede la liberazione di Ariel, ma l'affare è inviolabile. Su suggerimento di Ursula, il re accetta di prendere il posto di Ariel come prigioniero di Ursula. Ariel viene liberata mentre Tritone si trasforma in un'alga animata e perde la sua autorità su Atlantica. Ursula si dichiara nuova sovrana, e ne segue una lotta con Ariel. 
Proprio quando Ursula tenta di distruggere Ariel Eric trafigge Ursula con il bompresso scheggiato della nave, uccidendola. Il potere di Ursula si ferma, facendo tornare Tritone e tutte le altre alghe nel giardino di Ursula alle loro forme originali. Rendendosi conto che Ariel ama veramente Eric, Tritone la trasforma volentieri da una sirena in un essere umano. Ariel ed Eric si sposano su una nave e partono.


E adesso heartreades, dopo aver "rispolverato" il film e la favola della Sirenetta, andiamo a scoprire a quale personaggio libresco  ho associato la dolce Ariel, siete d'accordo?


Titolo: Il tuo meraviglioso silenzio
Editore: Mondadori Chrysalide
Autrice: Katja Millay 
Prezzo: 14,90 €
Pagine: 420 

A soli diciassette anni Nastya era una promessa della musica, ma ora ha perso tutto: la sua identità, la voglia di vivere, la voce. Da 452 giorni ha smesso di parlare, e l’unica cosa che desidera è tenere nascosto il motivo del suo silenzio. La storia di Josh, invece, non è un segreto: in poco tempo ha perso tragicamente le persone più care che aveva accanto, e ora cosa gli rimane? Di giorno: gli sguardi giudicanti degli altri addosso. Di notte: scolpire il legno in solitudine. Quando sembra non esserci più luce né speranza, Nastya e Josh si trovano e le sensazioni sopite esplodono inarrestabili dal corpo e dal cuore. Due lontananze si incontrano, trovando l’una nell’altrala forza di superare il passato e rinascere davvero.

La mia Ariel è Nastja che, dopo una terribile tragedia in cui ha perso letteralmente se stessa, ha deciso di chiudersi nel suo silenzio. La voce è  il nostro modo per esprimerci, per aprirci al mondo e Nastja non si sente più parte di questo mondo. Mutilata, ferita, disorientata, si chiude in un silenzio di sguardi. E sarà proprio nella sua fortezza di silenzio che Josh la troverà e la riporterà alla vita, al mondo, a se stessa.
Ma in questo romanzo non ci sono solo i silenzi di Nastja, ci sono anche quelli di Josh,  il ragazzo più silenzioso della scuola che tira fuori la voce alla ragazza del silenzio. Nastja e Josh troveranno le parole più importanti, quelle pronunciate dal cuore, quelle che si ascoltano con uno sguardo, quelle che si vivono in una carezza.

Questo è un romanzo profondo ed unico nel suo genere che ha tenuto stretto in una morsa il mio cuore dalla prima all'ultima pagina. Un romanzo che mi ha ricordato un periodo in cui anche io mi sono sentita mutilata e non sapevo chi o cosa fossi.

Ebbene heartreaders, io ho scelto di associare Ariel a Nastja ma Susy ha fatto un'altra scelta, quindi che aspettate, andiamo a scoprirla tutti insieme nel suo blog I miei magici mondi!

Ma prima, voi heartreaders che mi dite? Chi è la vostra Ariel?

In attesa di scoprirlo nei vostri commenti io e Susy vi diamo appuntamento a Settembre con il terzo appuntamento della nostra rubrica!

L'abbraccio più grande del mondo, 
Ely

20 commenti:

  1. Ciao Ely, non vedevo l'ora che tornasse questa rubrica, è bellissima! La sirenetta non è il mio classico disney preferito (a dirla tutta, un po' mi annoiaxD), però mi è venuta subito l'idea per un personaggio libroso: Sorha/Jenny! Si tratta della protagonista del meraviglioso La figlia della foresta di Juliet Marillier (purtroppo è ormai introvabile, a meno di non leggere in lingua), retelling della fiaba dei fratelli Grimm I sei cigni. Sorha, ultima di sette figli, per liberare i sei fratelli da un incantesimo malvagio dovrà tessere sei camicie con un tessuto molto particolare e, per tutta la durata del compito, non potrà parlare.
    Ciao, un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ma così mi incuriosisciii!!! come faccio a non voler leggere questo libro Virginia se mi dici così?! *_* wow!

      Elimina
  2. Ariel non mi sta molto simpatica, ma la tua scelta è bellissima. Ho letto ad inizio anno Il tuo meraviglioso silenzio e l'ho adorato, due protagonisti unici ed una storia intensa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Erica.. si è davvero intenso! <3 <3

      Elimina
  3. Che bello rileggere questa fiaba! Non ho letto il libro ma trovo molto indicata sia la tua scelta che quella di Susy che ho subito sbirciato ^_^

    RispondiElimina
  4. Ciao Ely, mi piace molto questa rubrica: non ho letto il libro che hiai proposto ma dalle tue parole mi sembra un bellissimo accostamento! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ariel, è davvero un libro che consiglio con tutto il cuore <3

      Elimina
  5. Eccomi cara Ely! Già sai quanto amo questa rubrica dedicata al mondo Disney! *___*
    E poi La sirenetta mi ha lanciato di petto nel passato, a quando passavo le ore intere davanti alla tv con il videoregistratore e non so quante volte di seguito guardavo La sirenetta. Ma non mi andava in palla il cervello? <.<
    Boh! Forse erano altri tempi! XD
    Comunque come sempre le immagini sono carinissime, il tema marino è più che azzeccato e il romanzo che hai scelto mi sta facendo fare gli occhi a cuoricino. Ma sai anche ancora devo leggerlo? Eh sì, anche questo. >.<
    Sono un disastro, lo so. Anche questo è nella mia libreria in attesa... Un po' come Il cavaliere d'inverno, per intenderci.
    Grazie per aver condiviso con noi ancora una volta le tue emozioni!
    Un abbraccio di cuore!!! <3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gemellina davvero non ne parliamo, potevo rivederlo almeno 10 volte al giorno.. avevo tutti i gadgets e cantavo tutte le canzoni (poveri timpani altrui xD)!! Ma si quasi quasi vorrei rivederlo anche adesso *_* ps il libro te lo consiglio di cuore è una storia profonda come poche, grazie a te per leggere sempre tra le righe sei un tesoro <3 <3 <3

      Elimina
  6. Ciao cara Ely,
    adoro il tuo abbinamento. Il libro che hai scelto è bellissimo e lo ricordo ancora con grande piacere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Susy <3 <3 e io adoro il tuo, leggerò prestissimo la storia che mi hai consigliato *_*

      Elimina
  7. Oh, ma che bella questa rubrica! *-*
    E c'è pure un altro libro da aggiungere in wishlist! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alice <3 <3 si si si è un libro assolutamente degno di essere in wl ma addirittura già sul comodino! ^_^

      Elimina
  8. Molto carina questa rubrica, la trovo originale :-)

    RispondiElimina
  9. Ciao! Ma questa rubrica è bellissima e originale! Complimenti!Non ho ancora letto il libro quindi non so se avrei fatto la stessa scelta,però terrò a mente e magari saprò dirti! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Deb grazieee ❤️❤️❤️❤️ Si dai allora fammi sapere e' davvero un libro unico!

      Elimina
  10. Ciao Ely! Bellissima rubrica e soprattutto interessante! Non conoscevo la vera storia della sirenetta... Tra l'altro alquanto triste e macabra...
    Ottima scelta l'abbinamento, che mi sono segnata! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Jasmine ❤️❤️❤️❤️❤️ Si sono sicura che ti piacera' questo libro, e' meravigliosamente profondo ed unico!

      Elimina