lunedì 1 agosto 2016

#Recensione: "La Chimera di Praga" di Laini Taylor

Buongiorno a tutti heartreaders, il post di oggi non era programmato!
Come sapete, dopo aver ultimato la lettura di "The invasion of the Tearling" di Erika Johansen e dopo averlo recensito (QUI) mi sono catapultata fra le pagine di "Sogni di mostri e divinità" di Laini Taylor. Sapete anche che ho letto il primo libro della serie di Laini, appunto "La chimera di Praga", quando venne pubblicato per la prima volta in Italia nel 2012. Successivamente, nel 2013, mi fiondai immediatamente fra le pagine di "La città di sabbia, il secondo capitolo, e poi il lungo silenzio che ne è seguito ha un po' spento il ricordo, è stato come se la delusione di non avere la possibilità di leggerne la conclusione ne abbia lasciato sfumati  i contorni. Attenzione, con questo non voglio dire che la storia di Karou non mi sia rimasta nel cuore attraverso tutti questi anni, ma, per dirla come farebbe Karou, questa storia mi è rimasta nel cuore come un desiderio inespresso. E' rimasto li', intrappolato ed imprigionato, finchè adesso la Lain non ha deciso di regalarci l'ultimo capitolo di questa bellissima serie ristampando i volumi precedenti e pubblicando il terzo con il titolo "Sogni di mostri e divinità". Non solo, come tutti sapete, la Lain in occasione della pubblicazione dell'intera serie, ci ha anche regalato (letteralmente!) la novella incentrata su Zuzana e Mik, che io ho adorato, letto e recensito qui. E dunque, una volta stretto tra le mani "Sogni di mostri e divinità" ho iniziato subito a fremere per immergermi finalmente in questa lettura, dandomi finalmente la possibilità di esprimere quel desiderio che avevo imprigionato nel cuore.
E quindi qualche giorno fa, ho aperto l'ebook. Ma è successa una cosa strana davvero. Sono nuovamente entrata in punta di piedi in questa storia ed ho sentito tutta l'emozione di quando ne ero purtroppo dovuta uscire. E mi sono detta, "no Ely, non così!". Una serie che mi ha emozionata tanto, una serie così meravigliosa non puoi concluderla così. Bisogna assolutamente che ne abbia un tributo. 
Non potevo viverla a metà, non potevo leggerla senza andare a ritrovare dentro di me tutte le emozioni che Karou, Akiva e tutti gli altri incredibili personaggi di questo mondo mi hanno regalato!
E quindi che ho fatto? Ho ripreso in mano "La Chimera di Praga" nella mia edizione del 2012, quella con l'immagine di Karou con i suoi meravigliosi capelli blù, e lì ho ritrovato ogni emozione, la magia pura che mi aveva riempito il cuore e fatto brillare gli occhi allora.
Questa trilogia è troppo magica, troppo bella, troppo potente per non essere vissuta a pieno. E "Sogni di mostri e divinità" voglio viverlo pienamente, voglio che tutta la sua magia, tutte le sue emozioni mi esplodano dentro e si, io so già che sarà come fuochi d'artificio.



Titolo: La chimera di Praga
Autrice: Laini Taylor
Casa Editrice: Fazi Lain
Pagine: 400
Prezzo cartaceo : €14,50
Prezzo ebook: € 6,99



Karou ha diciassette anni, è una studentessa d’arte e per le strade di Praga, la città in cui vive, non passa inosservata: i suoi capelli sono di un naturale blu elettrico, la sua pelle è ricoperta da un’intrigante filigrana di tatuaggi, parla più di venti lingue e riempie il suo album da disegno di assurde storie di mostri. Spesso scompare per giorni, ma nessuno sospetta che quelle assenze nascondano un oscuro segreto. Figlia adottiva di Sulphurus, il demone chimera, la ragazza attraversa porte magiche disseminate per il mondo per scovare i macabri ingredienti dei riti di Sulphurus: i denti di ogni razza umana e animale.

Ma quando Karou scorge il nero marchio di una mano impresso su una di quelle porte, comprende che qualcosa di enorme e pericoloso sta accadendo e che tutto il suo universo, scisso tra l’esistenza umana e quella tra le chimere, è minacciato. Ciò che si sta scatenando è il culmine di una guerra millenaria tra gli angeli, esseri perfetti ma senz’anima, e le chimere, creature orride e grottesche solo nell’aspetto esteriore; è il conflitto tra le figure principi del mito cristiano e quelle dell’immaginario pagano. Nel disperato tentativo di aiutare la sua “famiglia”, Karou si scontra con la terribile bellezza di Akiva, il serafino che per amore le risparmierà la vita.


Come sicuramente si sarà già capito dalla mia introduzione (forse un po' prolissa, lo ammetto, quindi chiedo venia!), ho adorato tutto di questa storia che è fatta di magia, è fatta di stelle! 
Delle due cover cosa potrei dire se non che le adoro?! Mi piacciono entrambe devo dire, non so decidere quale delle due abbia la mia preferenza. Trovo molto ipnotica la nuova cover, la piuma mi infonde un senso di libertà, grazia ma anche incanto. La cover del 2012 ricordo che mi ha stregata fin dall'inizio. Mistero puro. Quei capelli blù di Karou ricordo che mi hanno attirata fin da subito facendo chiedere a me stessa "chi è Karou?". Adoro questa cover, le tinte, le sfumature blù cobalto, un'oscurità luminosa, se mi passate l'ossimoro, ecco cosa mi ha colpita!E che dire dello skyline di Praga? Semplicemente intrigante, rispecchia perfettamente la storia. Per farla breve? Cover promosse, sia la prima che la seconda.
Lo stile di Laini è fluido, evocativo, suggestivo, accattivante, unico insomma. I capitoli sono intervallati da pagine talmente evocative che mettono la pelle doca. In che modo? Semplicemente l'immagine di una piuma che cade accompagnata da due righe con le quali  Laini ci incatena indissolubilmente. Ne volete un esempio?

"Tanto tempo fa
un angelo e un diavolo si innamorarono.


Non finì bene."

Ecco di cosa parlo, due righe solamente ma due righe potenti come una favola della buonanotte che ha il potere di far brillare gli occhi di un bambino, due righe sole, si è vero, ma fanno dire al lettore "questa è poesia"! C'è eternità nel mondo creato da Laini, c'è l'eterna lotta tra ciò che si crede il bene e ciò che si crede il male. C'è guerra, c'è vita, c'è morte e c'è odio,  c'è ... Amore.  Si, l'Amore che nasce dalla guerra, dalle macerie di un mondo che rischia di collassare in se stesso. E se è vero che c'è Amore allora e solo allora potrebbe esserci .... speranza. 
"La speranza può essere una forza potentissima. Forse non c'è vera magia in essa, ma quando sai quello che speri fortissimamente e lo custodisci come una luce dentro di te, puoi far accadere le cose, quasi come una magia."
"Karou" nella lingua delle chimere significa "speranza", quel sentimento puro e lieve come una piuma ma talmente forte da far cadere interi eserciti. Ed è l'amore la speranza ultima del mondo creato dalla Taylor, così come credo lo sia del nostro nel quale viviamo quotidianamente.
Non c'è pagina che non sia suggestiva e dal sapore d'eternità. I personaggi sono descritti in modo vivido. E' un paranormal heartreaders ma lo stile è talmente fluido e le descrizioni incredibilmente precise, senza però risultare pesanti, tanto che dopo essere entrati in questa storia potreste guardare fuori dalla finestra, vedere un Serafino con le sue ali infuocate e non scomporvi minimamente. Tutto vi sembrerà così vero, tanto reale che potreste incontrare una Chimera al supermercato e non rimanerne scioccati minimamente.
Andiamo ai protagonisti, Karou ed Akiva ma non solo.
Karou è intrigante, capelli blù o no, la sua vita è un mistero che scopriamo pagina dopo pagina. Una ragazza che non ha nulla di "normale" a prescindere da tutto. Eppure, pur apparendo, già al primo sguardo, unica e speciale, riusciamo ad immedesimarci in lei. E' misteriosa, è forte e fragile allo stesso tempo e già da subito, nonostante tutto, non vorremmo altro che assomigliare un po' a lei. Cresciuta con le Chimere, sempre in missione in giro per il mondo per aiutare chi le ha fatto da padre, un diavolo, una Chimera: Sulphurus. Che vi avevo detto? niente nella vita di Karou è normale. Chimere amorevoli dall'aspetto di mostri come famiglia; in missione continua, in viaggio per il mondo attraverso portali magici. E, nonostante questo, tutto è perfettamente credibile. Una protagonista indelebile vi assicuro, capelli blù o meno!.
E poi c'è Akiva, oh Akiva, è un Serafino heartreaders, cosa potrei dire di più?! Ehi non starete immaginando uno dei cupidi di Raffaello? No no, siete fuori strada, niente di più diverso. Akiva è un angelo guerriero. E' stato generato per combattere ciò che  crede sia il male, il nemino: le Chimere. Un angelo dalle ali infuocate ma anche un angelo dal cuore ferito. Il passato di Akiva lo perseguita da tempo, non crede più alla propria missione. L'angelo ed il diavolo si incontreranno, e forse questa non sarà la loro prima volta, ma rimarranno lì a guardarsi, divisi fra la famiglia, la propria natura, un destino più grande di loro. E nel bel mezzo di un terreno di gioco eterno e molto, molto più grande di loro: la Speranza.
"La speranza è la vera magia bambina."
Non mancano i colpi di scena. Il tempo si dilata e diventa rarefatto. Non esiste. Leggendo alcune pagine siamo sospesi nell'eternità, fra passato e presente. Non ho nessuna intenzione di dirvi qualcosa che potrebbe togliervi l'accelerazione di un battito del cuore. Ce ne saranno e ci saranno molte sorprese. Tutto ha un suo senso, al momento giusto tutto, man mano, tutto trova la sua rivelazione. Fino al finale che invece non vi lascerà con rivelazioni ma con l'assoluta necessità di avere altre pagine da leggere, perchè bisogna sapere... bisogna sperare.

"La tua anima canta alla mia. La mia anima è tuae lo sarà sempre, in qualsiasi mondo. Succeda quel che succeda..."

Un libro magico, uno stile impalpabile, protagonisti indimenticabili. Non è la solita storia paranormal, è un mondo che ci si apre davanti e noi non rimaniamo a guardare ma, inevitabilmente, voliamo... si voliamo insieme alle Chimere ed ai Serafini nella lotta eterna. Nella speranza di una redenzione inimmaginabile. 

Ed io aprirò all'istante " La città di sabbia", per poi finalmente gustarmi con tutto il cuore, come piace a me, la conclusione di questa serie con "Sogni di mostri e divinità".

Voi heartreaders? avete letto e concluso questa trilogia? Siete d'accordo con me sul fatto che una storia così bella abbia bisogno di essere vissuta in pieno? Non riuscivo proprio a godermi la conclusione senza rileggere i primi due libri.

Adoro questo primo libro, ho cercato di trovare anche un singolo elemento dissonante ma io non ho trovato un singolo difetto, non aggiungo altro ma vi lascio così, con l'ultima parola di questo volume, una parola che ovviamente non può non portare alle stelle la voglia di avere tra le mani il sequel.

... Continua.
L'abbraccio più grande del mondo,
Ely

P.S. Il mio rating alla fine della trilogia!

20 commenti:

  1. Ciao! AMO QUESTA RECENSIONE! Non sto scherzando se ti dico che mi sono venuti i brividi! *___*
    Io non ho ancora letto la saga ma, ti giuro, dopo questo commento sarà il prossimo libro che leggerò! #NoShame
    Vado subito a leggere la tua recensione di TIOTT ^^
    A presto cara!
    -G

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie G, sei stata tu a far venire i brividi a me con il tuo commento, sei un tesoro! ^_^ Non vedo l'ora di sapere che ne pensi <3

      Elimina
  2. Come sai bene, invece io sono rimasta a metà. Indubbiamente mi è piaciuto, ma non mi ha coinvolta con così tanto impeto.
    Però, se c'è una cosa che ho capito leggendo la tua recensione, è che invidio da morire la passione che riesci a trasmettere per iscritto. Ti invidio amica ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ink ma quanto sei dolce! Vuoi sapere una cosa? Io adoro le tue recensioni taglienti, per me sono uniche! <3 <3

      Elimina
  3. Wow! Una recensione meravigliosa! Hai espresso tutta la passione che provi nei confronti di questa saga. Devo dire che con l'anteprima di "Sogni di mostri e divinità", mi avevi incuriosita, tanto che avevo inserito in wishlist questa serie. Con questa recensione mi hai del tutto convinta!! Meravigliosa te lo ripeto. Buona lettura^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Serena, mi confondi... grazie grazie grazie! *_* non vedo l'ora di sapere il tuo parere <3 <3

      Elimina
  4. Questa saga inizialmente non mi attirava molto, ora non vedo l'ora di leggerla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono feliceee! Allora fammi sapere ^_^

      Elimina
  5. Ciao Ely, ho comprato tutti e tre (anche grazie a delle offerte XD) da pochissimo, proprio perché ne avevo sentito parlare bene. La tua recensione è bellissima, quindi sono ancora più convinta. Riuscirò a metterlo nelle letture di agosto???Spero, poi ti saprò dire ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Deb, ne sono felicissima e non vedo l'ora di sapere cosa ne pensi, resto in attesa ^_^

      Elimina
  6. Carissima Ely, che emozioni riesci a regalare! *___* Davvero qui si tratta di brividi, di sensazioni, di cuore che batte e si sente ed è come vederlo, viverlo, è come avere nel petto il tuo stesso cuore. Le tue parole parlano per suoni, per immagini, per vere e proprie visioni. Il romanzo è quello che è, che lo diciamo a fare, meraviglioso è poco per definirlo, è un insieme di cose che davvero è difficile esprimere al meglio, ma tu, dolcissima come sei, generosa nell'esprimere quello che hai nel cuore, ci sei riuscita in modo superbo.
    Se non lo avessi già letto, lo leggerei all'istante proprio per la tua recensione. Che poi non mi piace neanche tanto come parola, è troppo tecnica, qui si tratta di emozioni, altro che tecnicismi vari, si tratta di vita e di cuore.
    Carissima gemellina, sei magnifica!
    Un abbraccio, il più forte che tu possa immaginare <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Antonietta carissimissima *_* grazie grazie grazie ma com'è che ad ogni tuo commento mi fai sciogliere completamente! Che tesoro, mi capisci perfettamente; Sei proprio la mia gemellina <3 <3 <3 grazie grazie grazie, ti mando l'abbraccione più megagigante dell'universo <3 <3

      Elimina
  7. *.* io lo sto aspettando a momenti! me lo voglio portare in vacanza!♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bellooooo Saya sono felicissima, fammi sapere! ^_^

      Elimina
  8. Ely hai scritto una recensione meravigliosa! In ogni riga si intuisce l'amore profondo per questa trilogia e non si può non condividerla. Non vedo l'ora di leggere il resto*-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Virginia, non sai quanto sia felice di sapere che ti sia arrivata ogni emozione, è una delle cose più belle del mondo! graziee <3 <3

      Elimina
  9. Oddio Ely questa recensione è meravigliosa, da pelle d'oca, mi ha trasmesso parecchie emozioni e devo leggere questo libro. Subito!
    Ho temporeggiato tantissimo e rimandato in continuazione la lettura, ma dopo le tue parole devo leggerlo! Lo comprerò sicuramente al prossimo giretto esplorativo in libreria!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. wow Francy non so che dire, grazie, grazie di cuore non sai quanto il tuo commento mi abbia resa felice <3 <3 <3 non vedo l'ora di sapere che ne pensi e di parlarne insieme!

      Elimina
  10. Bella recensione (la mia la trovi qui, se ti va!) ^^
    Di questo libro ho assolutamente amato l'ambientazione descritta dalla sapiente mano della Taylor, i personaggi a 360° in particolare Sulphurus, il mio amore, e i cliffhanger finali che fanno venire voglia di continuare la storia...
    Non è sicuramente un libro perfetto, però, e ci sono degli elementi che per ora mi hanno deluso (Akiva!!).
    Un abbraccio e buone letture,
    Rainy

    RispondiElimina
  11. Questo libro ha convinto proprio tutti!
    Sono anni che lo tengo d'occhio, forse è venuto il momento di prenderlo e leggerlo. Aiuto però, non è giusto che ci siano così tanti bei libri e il tempo sia così poco!

    RispondiElimina