martedì 4 ottobre 2016

Recensione "La collezionista di libri proibiti" di Cinzia Giorgio

Buongiorno miei carissimi heartreaders,
il post di oggi è dedicato alla recensione in anteprima del romance "La collezionista di libri proibiti" firmato Cinzia Giorgio ed edito dalla Newton Compton che ringrazio di cuore per avermi inviato una copia cartacea in anteprima.

Di questo libro ve ne ho già parlato in toni davvero entusiasti sia quando il pacchetto che lo conteneva è arrivato, inaspettatamente, alla mia porta (qui), sia quando, sempre inaspettatamente, mi sono ritrovata a finire di leggerlo in una sola giornata (qui) e sia quando ne ho segnalato la pubblicazione insieme alle altre novità (qui). Va bene, si, lo ammetto, mi sono portata il cervello. Scusate ma, lo sapete che quando mi entusiasmo, non riesco mai a tacere e parlo, parlo, parlo. Insomma, questo libro, che è stata una graditissima sorpresa, mi ha letteralmente "presa" dalla prima all'ultima pagina.

Ora vi racconto il perchè ma prima vi ricordo che "La collezionista di libri proibiti" di Cinzia Giorgio sarà in libreria grazie alla Newton Compton dal 6 Ottobre 2016!


Titolo: La collezionista di libri proibiti
Autrice: Cinzia Giorgio
Casa Editrice: Newton Compton
Pagine: 285
Prezzo ebook: € 4,99
Prezzo cartaceo: € 9,90
Data di pubblicazione: 6 Ottobre 2016


Dalla bottega di un antiquario di Venezia a una famosa casa d’aste a Parigi...

Venezia, estate 1975. Olimpia ha solo quindici anni quando conosce Anselmo Calvani, proprietario di una storica bottega d’antiquariato. È un incontro decisivo, Anselmo intuisce subito l’intelligenza e la sensibilità della ragazza e la incoraggia a seguire la sua inclinazione. Giovanissima ma già appassionata lettrice, Olimpia comincia a frequentare il suo negozio, a lavorare lì e, con il suo aiuto, inizia a collezionare preziosi libri messi all’indice dalla Chiesa. Mentre cresce la sua passione per quei volumi antichi, anche quella per Davide, il nipote di Anselmo, segreta e non dichiarata, brucia l’animo della ragazza. E una notte, sospinti dalla lettura dei versi erotici di una cortigiana veneziana, i due cedono ai loro sentimenti…

Parigi, estate 1999. Olimpia vive ormai nella capitale francese. Ha aperto una casa d’aste, specializzata in libri e manoscritti antichi, tra le più quotate ed eleganti della città. Ogni anno riceve da Davide uno strano regalo: un pacchetto che contiene lettere un tempo censurate, insieme a un libro considerato in passato “proibito”, di cui Olimpia riconosce il grande valore. Sono l’eredità di Anselmo... Ma come poteva un modesto antiquario veneziano esserne in possesso? E che legame c’è tra quelle lettere e la bottega da cui provengono?




 Recensione 

Non appena ho avuto tra le mani questo libro mi sono sentita a casa. Non è sempre così, a volte devi girare qualche pagina prima di ambientarti in una storia. Non è andata così questa volta perchè nel momento stesso in cui ho semplicemente tenuto fra le mani "La collezionista di libri proibiti" mi sono sentita connessa con la storia che racconta, mi sono sentita in sintonia con il libro stesso, con il suo peso, con le sue pagine. Sono certa che capita anche a voi heartreaders. Per noi che instauriamo un viscerale rapporto fisico con i libri questo non è un mistero ma rimane una magia. La compattezza dell'edizione, la grandezza delle pagine, la rotondità del carattere, tutto sussurrava che ero, letteralmente, a casa fra quelle pagine e che questo libro era arrivato da me proprio al momento giusto.

"Comincia a gironzolare per gli scaffali, a prendere questo o quel libro senza nemmeno leggerne la quarta di copertina. Poi però, all'improvviso, è attratta forse da un'immagine o dal nome dell'autore, e si ritrova a leggere un libro che non avrebbe mai notato fino a due minuti prima"Olimpia rise. "Ha ragione! Mi succede sempre."
Come un cantastorie di una volta, nella mia mente ho da subito sentito la voce di  Olimpia, la protagonista, che mi raccontava ciò che era pronta a raccontarmi: la sua vita.

Ho amato subito Olimpia perchè mi ha ricordato la me stessa ragazzina quando, a quindici anni, ero molto più emozionata per l'acquisto di un nuovo libro invece che di un nuovo rossetto.

I libri sono sempre stati amici e compagni di avventure, leggevo e mi sentivo bene. Non ero sempre solitaria ma avevo la necessità di leggere, di tenere fra le mani un libro, di vivere una vita interiore diversa. Anche quella reale era bella, seppur di certo meno fantasy, c'erano delle amiche certo e poi anche un fidanzatino romantico ma no, non ho mai pensato di poter vivere la mia vita senza un libro fra le mani. Forse, semplicemente, non mi è mai bastata una sola vita.
Così come Olimpia ho sempre rispettato i libri, li ho sempre trattati bene, ne sono sempre riuscita a percepire l'anima. Ritrovare tutti questi caratteri nella protagonista di un romanzo non poteva non farmela amare all'istante.

"La voce di Olimpia ora era più ferma. Quando parlava di libri rifioriva, si illuminava e sembrava una bambina golosa davanti a una torta. "Sono giovane, lo so, ma colleziono libri di ogni tipo: romanzi, saggi, libri illustrati. La mia passione sono i volumi antichi"."Ah si? E perchè?""Perchè mi piace immaginare che custodiscano le vite di chi un tempo li ha posseduti".

Le prime pagine di questa storia sono ambientate in un momento successivo a quello da cui Olimpia inizia a raccontare la sua storia. Brevi pagine che ci incuriosiscono e piantano i semi di un mistero che per essere svelato ha bisogno che il lettore torni indietro, ad un periodo più lontano, quando Olimpia ha quindici anni ed entra per la prima volta nella bottega dell'antiquario Anselmo Calvani. Gli anni che Olimpia trascorrerà in questa bottega che, noi che amiamo i libri potremmo arricchire con l'epiteto "delle meraviglie", saranno importantissimi e formativi per Olimpia, non solo per la sua futura professione ma anche per il suo giovane cuore. Proprio nella bottega di Anselmo Olimpia incontrerà infatti Davide, nipote del vecchio antiquario, un volto che rimarrà scolpito nel suo cuore e che sarà, insieme ai libri, l'amore della sua vita.

La storia raccontata da Cinzia Giorgio è una storia d'amore per i libri che per Olimpia rappresentano tutta la sua vita. Non solo però, perchè la storia raccontata da Cinzia Giorgio parla anche di una struggente storia d'amore romantico fra due giovani, a loro volta, uniti dall'amore per i libri. 

Il lato romance è strettamente connesso alla passione per i libri antichi, stessi odori, stesse emozioni, stessa passione per due giovani che, almeno apparentemente, sembrano destinati l'uno per l'altro.

La storia di Olimpia e Davide copre una vita intera perchè, a volte, il tempo ci mette lo zampino e si mette in mezzo. Ciò che il tempo però non sa è che l'amore se ne frega di lui perchè è eterno.

Non voglio entrare nei particolari della storia d'amore di Olimpia e Davide, è un romance questo e non voglio spifferarvi qualcosa che potrebbe intaccare poi le emozioni che questo libro è pronto a regalarvi.

Nonostante la storia sia ambientata prevalentemente negli anni '70 l'ho comunque avvertita attuale, forte e chiara nel cuore, proprio perchè gli argomenti che tratta non soggiacciono alla scure del tempo, libri antichi ed amore ne sono immuni.

Per collocare la sua storia nello spazio temporale Cinzia Giorgi usa la musica, si, anche la musica si fa beffe del tempo è vero, certe canzoni sono immortali ma dipingono il quadro del momento in cui sono nate. Davide citerà alcune strofe dell'immortale Battisti ed io sono volata su youtube ad ascoltare quelle che, secondo me, restano poesie in melodia.

Una canzone mi ha strappato una lacrima, "The sound of silence", ho aperto youtube all'istante e le parole di Cinzia si sono unite a questa canzone, sono diventate un tutt'uno, e mi sono commossa. Vi consiglio di fare lo stesso quando arriverete a questa pagina, i libri sono potentissimi già da soli ma quando vengono uniti alla musica per me spiegano una forza imbattibile, suprema.

Anche i luoghi in cui è ambientata questa storia sono indimenticabili, Venezia e Parigi, semplicemente uniche. L'autrice ne descrive perfettamente le atmosfere cogliendone l'anima.

Oltre ad Olimpia e Davide questo romanzo ci presenta molti altri personaggi ben caratterizzati. Il vecchio antiquario Anselmo che ama i libri ed il suo lavoro con tutto se stesso, Peggy amica di Olimpia  ed artefice del mistero che aleggia sulla storia. Peggy è un'anziana ereditiera americana trasferitasi a Venezia, aiuterà Olimpia a seguire il suo cuore, i suoi sogni, a spiccare il volo e la amerà come una figlia. Non mi addentro nella storia di Peggy, la conoscerete e ne rimarrete affascinati come è successo a me.

Come ho detto, aleggia un mistero su questa storia e questo mistero non può non riguardare i libri, in perfetta sintonia con il titolo, questo mistero riguarda libri proibiti oramai quasi dimenticati fra le pieghe del tempo. L'autrice, infatti, con grande inventiva riporta sotto i riflettori Veronica Franco, una delle maggiori poetesse dl cinquecento. La Giorgio ne ha romanzato la storia con tratti davvero eleganti ed impregnati di mistero. Come spesso accade, una voce sopita da tempo riprende a sussurrare tramite un romance ed è meraviglioso quando un libro desta il ricordo di una voce letteraria del passato a lungo sopita. Grazie Cinzia per avermi fatto incontrare Veronica Franco, non vedo l'ora di conoscerne tutta la storia.

"In realtà chi legge ne sa molto di più di chi si limita vivere la vita reale. Sa come comportarsi in ogni occasione perchè l'ha già visto fare e poco importa che la gente creda altrimenti. Poveri loro, non sanno cosa si perdono."

Cos'altro aggiungere senza svelare troppo? Nient'altro credo, si è già capito che consiglio assolutamente questo romance perchè mi ha toccato il cuore e perchè lo stile scorrevole della Giorgio ha fatto sì che girassi le pagine, una dopo l'altra, senza stancarmi fino alla fine.


Quasi perfetto

Perchè 4 diamanti e non 5? Perchè avrei voluto un approfondimento sugli anni di Parigi, qualche pagina in più non mi sarebbe dispiaciuta.


Voi che ne dite heartreaders? "La collezionista di libri proibiti" è un libro che avete adocchiato anche voi? Pensate di leggerlo? Fatemi sapere cosa ne pensate, non vedo l'ora di leggere le vostre impressioni!

L'abbraccio più grande del mondo,
Ely

36 commenti:

  1. Ely ciao.
    La mia recensione sarà on line domani. Come te anch'io ho letto subito il libro perchè attratta dalla trama particolare. Poi diciamolo quando si parla di libri è sempre un piacere immergerci nella lettura.
    E' stata una piacevole lettura, ma anch'io come ho non darò il punteggio più alto ma per motivi diversi che riguardano la storia di Olimpia e Davide e tu che l'hai letto sai a cosa mi riferisco. Avrei preferito un finale diverso dopo tanto patimento!
    Un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Susy cara che bello che abbiamo letto in contemporanea questo bellissimo libro <3

      Elimina
  2. Un libro caruccio che merita ma magari più avanti quando avrò un po' di calma!v.v

    RispondiElimina
  3. Ciao dolce Ely, questa recensione è molto bella e sentita. E' impossibile rimanere indifferenti di fronte alle tue parole riguardo l'amore per i libri e quanto essi riescano a trasmettere. Io mi sono sentita parte integrante di questa storia raccontata da te anche senza averla ancora letta e mi sembra doveroso, adesso più che mai, conoscerla.
    Le tue parole sono in grado di trasportare direttamente nel romanzo e con delicatezza di ricreare le atmosfere, ecco perchè per me è impossibile resistere ad una storia come questa dopo che ha trasmesso a te tutto questo.
    Un abbraccio fortissimo! <3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie gemellina mia che bello sapere che le mie parole ti siano arrivate ricche delle emozioni che mi ha trasmesso questa storia, mi ha trasportata non posso proprio negarlo <3 Sono proprio felicissima di sapere che la leggerai che tu, non vedo l'ora di leggere la tua recensione <3

      Elimina
  4. Ciao Ely :-* Ero in attesa della tua recensione perché so quanto sei brava a regalarci emozioni con le tue parole ^_^
    Questo libro l'ho adorato fin da subito per il titolo e la copertina e poi la trama è a dir poco meravigliosa..non vedo l'ora di leggerlo, davvero *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maria grazie che tesoro che sei sono felice di sapere che lo leggerai <3 non vedo l'ora di parlarne insieme <3

      Elimina
  5. Ciao Ely! Mi hai davvero incuriosita con questa recensione e mi sa che mi hai convinta a leggere questo libro... sembra molto bello e intrigante già solo dalla copertina, figuriamoci a leggerlo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che bello Katy ne sono felicissima <3

      Elimina
  6. Ciao Ely! Anch'io non ho dato cinque stelle al romanzo ma per un motivo diverso dal tuo. Tutto sommato però è stata una lettura molto piacevole <3
    Un profondo oceano di libri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccome Angela è stata davvero una lettura ricca <3

      Elimina
  7. Ciao Ely, bellissima recensione! Questi libri non mi attraggono mai troppo ma mi affascina il fatto che l'amore, in questo caso, si leghi ai libri (galetto fu il libro e chi lo scrisse). Come te, neanch'io potrei concepire una vita senza libri (anche se, a differenza tua, io amo la solitudine più che la compagnia:)) e mi piace viaggiare da un posto all'altro e perdermi tra le pagine:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio vero Virginia "galeotto fu il libro e chi lo scrisse", mai più vero! è sempre bello leggere i tuoi commenti perchè ci lasci un pezzetto del tuo cuore ed io te ne sono grata <3

      Elimina
  8. Ely le tue recensioni sono sempre belle ma credo che con questa ti sia superata!
    Condivido perfettamente quello che hai scritto e anch'io le ho dato 4/5 e non 5 perchè alcune scene sono state un po' prevedibili ma sicuramente è una lettura degna di nota ♥
    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Sara, sono assolutamente d'accordo che questa lettura sia davvero degna di nota, mi ha emozionata e mi ha commossa <3

      Elimina
  9. Sera Ely <3 <3. Questo libro l'ho adocchiato anche io, ma non sarà una delle mie prossime letture :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nicky se un giorno lo leggerai comunque fammi sapere <3

      Elimina
  10. Oddio Ely, che bella recensione!! E quanto ti invidio... perché io non so che avrei dato per essermi avvicinata alla lettura a quindici anni come te ^_____^ I libri sono entrati nella mia vita in un periodo non troppo felice per me, ed è solo merito loro che quel periodo, seguito da altri, non mi abbia fatto sprofondare in un pozzo senza fondo né luce e aria... perciò, sì, hai tutta la mia invidia per questo, e dalle tue parole capisco quanto potere abbiano i libri e il loro fantastico magico mondo che li circonda per quelli che come noi non possono più vivere senza!! :-)))) Mi ha colpito tanto tanto quella frase sull'amore che vince il tempo, come anche il fatto che un uomo e una donna possano anche condividere la passione viscerale per i libri, sembra una cosa apparentemente banale, invece credo sia stupenda!! <3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fede non sai quanto io ti ringrazi per i tuoi commenti, sono davvero pieni di sentimenti ed ogni volta condividi qui una grossa fetta del tuo cuore, non posso proprio non ringraziarti per questo <3 Sei un tesoro, sono felice che la mia recensione ti sia piaciuta e sono sempre felice di raccontare un po' di me perchè poi credo che ciascun libro per ognuno è speciale in modo diverso <3 un mega abbraccione di cuore cara Fede <3

      Elimina
  11. Risposte
    1. Grazie a te Cinzia per averci regalato una storia che davvero mi ha accarezzato il cuore <3

      Elimina
  12. Non c'è che dire, questa recensione mi ha convinto. Leggerò presto questo romanzo ♥, con THE SOUND OF SILENCE come sottofondo. Adoro quella canzone. ♥♥♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siiiii Rosalba ne sono felicissima <3

      Elimina
  13. Adesso sono ancor più convinta di leggerlo! :)

    RispondiElimina
  14. mmm della Giorgio ho detto qualche youfeel e non mi hanno fatta impazzire. Dopo aver letto la tua recensione forse darò una possibilità a questa storia, chissà :)

    RispondiElimina
  15. Ciao Ely, oggi ho letto la recensione positiva di Susy e ora la tua... mi sa che ci farò un pensierino su questo romanzo che, a dir la verità, non mi aveva colpita così tanto da leggerlo. Buona serata :-)
    P.s. Bellissima recensione!

    RispondiElimina
  16. Ciao Ely! Sono sempre titubante su libri che hanno come punto focale della storia il medesimo argomento, ma mi hai convinta e lo voglio leggere! =D

    RispondiElimina
  17. Ciao Ely!!
    Che bellissima recensione! si vede che il libro ti è proprio piaciuto! :)
    ogni tanto è bello trovare letture così coinvolgenti!! :) :)
    Un abbraccio!
    Jasmine

    RispondiElimina
  18. Lo ho iniziato proprio questa sera e sono CURIOSISSIMA! Ho terminato la prima parte e mi sta davvero stuzzicando! Non vedo l'ora di sapere come andrà avanti la storia!

    RispondiElimina
  19. è un libro che leggerò presto, perché è stato donato anche a me. Sono contenta che ti sia piaciuto e spero di avere la stessa opinione

    RispondiElimina
  20. Bellissima recensione Ely,
    voglio assolutamente leggere questo libro!!

    RispondiElimina