giovedì 20 aprile 2017

Recensione: " La mia vita non proprio perfetta" di Sophie Kinsella + due chiacchiere su I love shopping

Risultati immagini per gif easterBuongiorno a tutti miei carissimi heartreaders,
prima di ogni cosa spero abbiate trascorso una Pasqua serena ed una bella Pasquetta in compagnia degli amici e delle persone più care! Io ho trascorso queste feste in famiglia ma con qualche acciacchetto visto che, a causa di uno sbalzo di temperatura, mi sono raffreddata purtroppo. Ora va decisamente molto meglio ma non sono stata al top in questi giorni. 
Ma andiamo subito all'oggetto del post, rieccomi qui da voi finalmente e torno con una nuova recensione! Il libro in questione è "La mia vita non proprio perfetta" di Sophie Kinsella, si tratta di un romanzo autoconclusivo in pieno stile Kinsella. Che vuol dire per me "stile Kinsella"? Beh, per me un libro in stile Kinsella è una commedia frizzante, divertente, leggera ma mai inconsistente, forse prevedibile? No, non direi, in sostanza è davvero come uno di quei film che ti fanno passare due piacevolisse ore, ti regalano risate che ti fanno bene all'anima, ti riparano l'umore e ti fanno considerare due o tre cosette della proprio vita senza appesantire troppo cuore e pensieri. 

Se non sbaglio,  è la prima volta che qui sul blog parliamo di questa autrice quindi permettetemi due paroline sul mio "rapporto" con Sophie. Ebbene, l'ho "conosciuta" con la saga di I Love Shopping che ho snobbato fino alla pubblicazione del quarto libro "I love shopping in bianco". Galeotta fu la cover ed anche un'estate torrida, mi ricordo che dovevo studiare all'università Economia Politica (che barbaaaaaaaa), era agosto e l'esame sarebbe stato a settembre, ma proprio non mi andava di studiare ed avevo bisogno di una lettura leggera da intervallare allo studio, fu così che in libreria presi in edizione economica il primo libro della serie, "I love shopping" appunto. L'ho adorato heartreaders, mi sono letteralmente innamorata alla follia della storia tant'è che ho "bevuto" i primi quattro libri come acqua, spettacolare il modo in cui Sophie mi ha totalmente irretita, da allora non mi sono persa un titolo e quando scopro che sta per uscire un nuovo libro della serie faccio i salti di gioia perchè è come ricevere notizie da cari amici, voglio bene a Becky come una vera amica praticamente! Ok, ok, lo so non devo farmi fuorviare dal mio affetto autentico nei confronti di Becky, Luke e co. e, per dovere di correttezza, devo ammettere che forse gli ultimi due libri, "I love shopping a Holliwood" ma soprattutto "I love shopping a Las Vegas", li ho trovati un filino sotto la media di Sophie ma comunque resta sempre una gioia immensa trovare in libreria un nuovo libro con impresse quelle tre magiche paroline glitterate " I Love Shopping......", mi fanno sentire a casa che ci posso fare?! 


Risultati immagini per i love shopping isla
Isla Fisher alias Becky
Ok lo so cosa state pensando adesso, state pensando film... film ... film... FIIIILLLMMM! Si lo so che qualche annetto fa (2009?) è stato realizzato l'omonimo film con Isla Fisher e Hugh Dancy e, per carità, il film è anche caruccio secondo me ed il cast davvero bravo ma ..... eccolo il famoso "ma", lo sentivate arrivare vero? Ebbene il famoso e personalissimo "ma" consiste nel fatto che, seppur Isla Fisher sia un'attrice che apprezzo davvero tanto, mi sta tanto simpatica veramente, purtroppo non incarna la mia Becky. Partiamo dal punto di vista estetico? Ok Becky è castana non rossa! Anzi in I love shopping per il Baby lo dice chiaramente Becky non è rossa (ATTENZIONE SPOILER!!!!!!) infatti chi ama la serie come me ricorderà senz'altro che proprio Becky è l'ideatrice, insieme al suo amico il famosissimo stilista Danny Kovitz, delle meravigliose magliette "scegli la tua stronza" ( se esistessero davvero andrebbero a ruba, io ne vorrei una di certo lo confesso!).

Risultati immagini per i love shopping hugh dancy
Hugh Dancy alias Luke
Praticamente Becky si era fatta ammaliare dalle pubblicità di una nuova ginecologa di fama internazionale perchè la più scelta dalle star e dalle modelle. In realtà la ginecologa in questione si scoprirà essere una ex di Luke, il marito di Becky, e la cara dottoressa dello star system causerà non pochi problemi cercando di irretire Luke. Becky è dolce e ingenua, è vero, ma cari heartreaders non è la stupida e superficiale che il film a volte esaspera e ve ne farà vedere delle belle. Che c'entra la maglietta? Beh si da il caso che la ginecologa si una rossa e che il prototipo originale della maglietta in questione porti la scritta "E' una stronza dai capelli rossi ed io la odio!"con annessa la stilizzata immagine di una rossa stranamente somigliante alla dottoressa. Ebbene, la maglietta "scegli la tua stronza" (che io tanto vorrei ma non mi spingo a dirvi se la vorrei in modalità mora, rossa o bionda perchè provo ad essere politically correct ahahah), io comunque quella maglietta me la ricorderò per sempre.

Risultati immagini per i love shopping hugh dancy
Isla Fisher, Sophie Kinsella e Hugh Dancy
Dunque, ma perchè vi stavo dicendo tutto questo? Ah perdonatemi, divago come al solito. Ah, si dicevo che Becky non è rossa! Poi, ricordate la sciarpa verde del film? Ehm, non è verde ma grigia - azzurra. E ancora tante ma tante tante differenze tra libro e film. Ebbene, come molto spesso accade ho sicuramente preferito i libri al film che comunque rimane un filmetto niente male ma nulla di speciale per me, o comunque nulla di paragonabile alle saga di I love shopping. 


L'unico personaggio che invece secondo me hanno proprio indovinato è Hugh Dancy, per quanto mi riguarda è proprio Luke Brandon, assolutamente perfetto!

Voi che ne dite carissimi heartreaders? Amate la saga di I love shopping? Siete affezionati anche voi alla cara ed inimitabile Becky Brandon nata Bloomwood? Non vedo l'ora di fangirlare con voi se fosse così!

Per chi non conoscesse Becky, ovviamente vi consiglio di leggere questa serie, non fatevi scoraggiare dalla mole di libri, li berrete uno dopo l'altro tranquillamente!

La saga I Love shopping è così composta:

I love shopping
I love shopping a New York
I love shopping in bianco
I love shopping con mia sorella
I love shopping per il baby
I love mini shopping
I love shopping a Holliwood
I love shopping a Las Vegas


Dopo questa breeeeeviiiiiissiiiima parentesi (opsss scusate!) credo sia arrivato il momento di recensire la mia ultima lettura, ovvero il romanzo autoconclusivo "La mia vita non proprio perfetta" edito come sempre da Mondadori. Devo dire che gli autoconclusivi della Kinsella li ho sempre trovati divertenti ma mai al pari della serie che l'ha resa celebre. Carucci a mio avviso sono anche i primi romanzi di Sophie pubblicati con il vero nome dell'autrice ovvero Madeleine Wickham ma comunque nessuno di questi ha mai fatto breccia nel mio cuore come la serie I love shopping appunto dove, secondo me, la penna di Sophie (ah si per me sarà sempre Sophie non c'è niente da fare) tocca vette di arguzia e sagacia da vera commediante fuoriclasse.

Non c'è verso eh? Se parlo della Kinsella finisco sempre a parlare di Becky vero? La smetto ok e andiamo subito alla vera recensione di oggi! Pronti? Ok sento un coro di "era oraaaaa Ely!" e come darvi torto? xD


La mia vita non proprio perfetta
Sophie Kinsella

Editore: Mondadori
Prezzo: Rigido 20,00€ Ebook 9,99€
Pagine: 348
Serie: Autoconclusivo

Trama: Katie è una ragazza di campagna di ventisei anni il cui sogno è diventare una londinese con la L maiuscola. Adora la vita della grande metropoli scintillante, ma il punto è che non se la può permettere. Come tante persone della sua età fa fatica ad arrivare alla fine del mese, anzi della settimana, tra stage mal pagati e lavori a termine è sempre a corto di soldi, vive in uno spazio minuscolo in coabitazione con altri ragazzi con cui non va esattamente d'accordo, si veste solo con abiti presi al mercato, mangia come un uccellino, ma nonostante tutto ciò resiste. Katie fa credere a tutti di avere una vita fantastica postando su Instagram foto patinate e modaiole, ma la verità è tristemente un'altra. Lei vorrebbe diventare come Demeter, anzi essere Demeter, la sua responsabile nella famosa agenzia di marketing in cui ora lavora, una quarantenne realizzata nella professione e nella vita, piena di glamour, sicura di sé e molto egocentrica. Ma quando improvvisamente Katie rimane di nuovo senza lavoro, è costretta a tornare a vivere dai genitori nel Somerset. Mortificata, vede svanire il suo sogno di carriera, ma ancora non sa che la partita è tutta da giocare. La mia vita non proprio perfetta è una commedia agrodolce che gioca con grande arguzia sul tema dell'apparire. Quante persone al mondo cercano di dare un'immagine di sé che non corrisponde affatto a quella vera, soprattutto sui social? Ancora una volta Sophie Kinsella dimostra un talento e una sensibilità ineguagliabili nel raccontare storie con grande empatia e ironia.. 


"La mia vita non proprio perfetta" è stata una lettura fresca e divertente che ricorderò con piacere. Lo stile è altrettanto fresco, i capitoli abbastanza brevi, il linguaggio scorrevole e mirato. Le situazioni in cui si imbatterà la protagonista ce la faranno sentire molto vicina a chi si appresta ad entrare nel mondo del lavoro attraverso una gavetta non proprio rose e fiori.

Alzi la mano chi, subito dopo la fine degli studi, ha immediatamente trovato il lavoro dei suoi sogni ... se qualcuno ha alzato la mano sappiate che siete stra fortunati eh, quasi quasi vi chiamerei addirittura "eletti"! La verità è che per la stragrande maggioranza dei ragazzi non è così ed è talmente frustrante pensare ai sacrifici fatti (sia dai ragazzi stessi che dai genitori i quali si sono economicamente svenati per anni per mantenere gli studi dei figli) senza però veder riconosciuti i propri meriti e premiati gli sforzi personali e familiari. Purtroppo anche in questo caso è vero il detto "tutto il mondo è paese",  le cose non vanno bene in Italia (sud, centro e nord compreso) e molto spesso noi ragazzi siamo costretti ad accontentarci di un lavoro che non è quello per il quale abbiamo sempre studiato.

Katy, o Cat, è una ragazza che si sposta dalla campagna alla città per inseguire i suoi sogni e così entra in una grande società di branding ma non è tutto oro ciò che luccica. Katie proverà a reinventarsi in Cat, una ragazza di successo della city e farà credere a tutti di vivere la vita che ha sempre desiderato postando su instragram le foto altrui. Un esempio? Visto che i soldi guadagnati con il suo stage sono pochi, Katie non può permettersi di far colazione nei bar alla moda, quindi si avvicina ai tavoli fotografando di nascosto i croissant altrui e postando le foto rubate sul proprio account instagram spacciandole per la propria vita. Pochi click e la dolce e sensibile Katie lascia il posto alla grintosa Cat ma è davvero così semplice il cambiamento? Ma, c'è di più, è così necessario snaturalizzarsi per raggiungere il successo? Vi anticipo che Katie perderà il lavoro e forse questa sarà la cosa migliore potesse accaderle e che ne vedrete delle belle perchè questa protagonista imparerà sulla propria pelle molte lezioni importanti ma sempre con ironia e scene davvero esilaranti. E' pur sempre una commedia "alla Kinsella" e sono certa che riuscirà a tenervi buona compagnia così come è accaduto a me.

I tratti della protagonista sono abbastanza ben tracciati, alcuni personaggi secondari sono riuscita ad immaginarli bene come per esempio Demeter, la "capa" di Katie, mentre Alex avrei preferito fosse meglio descritto nel suo background emotivo, molto spesso l'ho avvertito molto bidimensionale.. In poche parole, la protagonista indiscussa della storia è Katie che rimane il personaggio meglio tracciato ma, a dire la verità, ricorderò la sua storia non tanto perchè io sia riuscita ad entrare in sintonia con lei al 100% piuttosto invece perchè ho apprezzato gli spunti di riflessione che Sophie mi ha fornito tramite la stessa storia di Katie che è davvero, a mio parere, una storia attuale e quotidiana. Una giovane neo laureata che si trasferisce per mettere a frutto i suoi studi, una società che non sempre riesce ad apprezzare i giovani, una vita sempre più costosa e molto poco friendly nei confronti dei giovani e soprattutto un mondo in cui conta sempre più l'apparire piuttosto che l'essere. Come "vi suona" tutto questo? A me sa tanto di familiare purtroppo. Insomma i social dovrebbero connetterci e creare un collegamento invece a volte, se usati male, dividono invece che unire, diventano vetrine della nostra vita attraverso cui mentiamo anche a noi stessi costruendo una versione distorta di noi.

In conclusione, considero questo libro una lettura piacevole e scorrevole. Lo consiglio a chi non ha mai letto nulla della Kinsella? No, assolutamente, a chiunque non conosca Sophie non posso non consigliare di andare subito in libreria per accaparrarsi una copia di I love shopping, fidatevi che ne vale la pena. A chi , come me, ama già Sophie consiglio questo libro perchè vi ritroverete un po' del brio a cui quest'autrice ci ha abituati. Non è di certo uno dei libri più ben scritti della Kinsella, avrei preferito una migliore caratterizzazione dell'universo creato, però resta comunque una commedia divertente in cui non manca qualche spunto riflessivo ma soprattutto la storia che racconta è attuale e non risulta vuota.

 Che le vostre vite possano essere sempre all’altezza di quello che postate su Instagram…

Voi che ne dite carissimi heartreaders? Conoscete ed apprezzate come me la Kinsella? Avete amato la saga di I love shopping? Avete letto "La mia vita non proprio perfetta"?  Scusate l'assenza di questi giorni e scusate il post stra mega lungo di oggi, credo proprio di aver dimenticato le mezze misure xD

Fatemi sapere che ne pensate di tutti i miei sproloqui eh, non vedo l'ora di chiacchierare con voi come sempre <3


L'abbraccio più grande del mondo,
Ely

12 commenti:

  1. Della Kinsella per ora ho letto solo La ragazza fantasma, che nn mi ha entusiasmata, ma lo stile mi ha colpita. Tra i miei acquisti più recenti c'è Sai tenere un segreto? che spero sappia conquistarmi di più.
    Di I love Shopping ho visto il film che però non mi sembrato niente di nuovo rispetto alla solita commedia romantica, per cui ho rinunciato ai libri. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nooo Alyyy non dirmi così, pleasee dai una chance ai libri, sono certissima che ti piaceranno molto di più rispetto al film! Fammi sapere, ci conto <3

      Elimina
  2. Ely ciao!
    Che bello rileggerti anche se sei fuori tema ah ah va bè si vede giusto un poco che adori la Kinsella, però ti do ragione piace tanto anche a me.
    Non ho letto tutti i libri I love shopping ma devo recuperarli perchè sono molto belli e anche il film per quanto anch'io abbia trovato delle differenze mi è piaciuto molto.
    Per quanto riguarda questo libro ce l'ho in lista!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy, eccome se ti consiglio di riprendere la serie.. io l'adoro! Fammi sapere ;)

      Elimina
  3. Ciao Ely, adoro la Kinsella e anch'io l'ho conosciuta con la serie "I love shopping" (il mio preferito è "I love shopping in bianco"). Trovo sia una scrittrice che, con uno stile ironico e frizzante, affronti temi molto importanti e sempre attuali. Anch'io penso che il film non abbia reso appieno la personalità di Becky e forse è risultato un po' piatto perchè quello che amo di questa scrittrice è lo stile di scrittura, che nel film non è stato possibile riprodurre. Ho da poco letto il suo ultimo romanzo e l'ho trovato molto bello :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che dire Ariel? La pensiamo allo stesso identico modo, qua la mano sorella ;)

      Elimina
  4. kinsella forever!! non mi perdo nessun romanzo compresi quelli scritti precedentemente col suo vero nome! semplicemente perfetta e rivisitare con te I love shopping mi ha fatto capire quanto mi manchi per cui penso proprio che la rileggerò! riguardati Ely! a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sayaaa siii Kinsella forever!!!!! *____* un abbraccione e a presto!

      Elimina
  5. Ciao Ely!!!
    è sempre bello leggere i tuoi post!! Ci metti sempre tutta te stessa! <3
    Sono davvero felice che anche tu abbia apprezzato questo libro!
    Non ho letto "I love shopping", ma prometto che rimedierò! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Jasmine che tesoro! La serie I love shopping te la consiglio di cuore, fammi sapere se la inizi ci conto! <3

      Elimina
  6. Ciao Ely! Non ho mai letto nulla di quest'autrice, anche se la serie da te citata l'ho sentita lodare parecchio. In effetti il numero di libri un po' mi spaventa xD La mia vita non proprio perfetta invece lo avevo inserita in wishlist tempo fa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Serena! Se ti va di iniziare a leggere Sophie il mio consiglio resta di partire dal top ovvero da I love shopping, vedrai che non te ne pentirai ed anche se la serie è lunga sono certa che non ti peserà, a me non pesa mai rileggerla ;) Quest'ultimo libro è carino ma se si tratta del tuo primo libro di Sophie io ti consiglierei di andare subito alla parte migliore e di dimenticare il film ❤ se lo leggi fammi sapere, ci conto.. baci

      Elimina