lunedì 29 maggio 2017

"Disney in BookLand"di Susy ed Ely

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
ritorno da voi a più di  una settimana dall'ultimo post, mi dispiace così tanto che quando sembravo aver preso il ritmo poi, all'improvviso, non sono riuscita ad essere più attiva e questo angolino di blogosfera è nuovamente rimasto vuoto per 7 giorni.

Risultati immagini per Ti voglio bene MariaPurtroppo varie cose mi hanno tenuta lontana dalla blogosfera questa settimana, in primis ho dovuto salutare una mia dolcissima e carissima zia che è stata uno dei pilastri portanti della mia infanzia e della mia vita fino ad oggi.

La mia dolcissima, energica, unica e generosissima zia Maria mi ha lasciata prima che avessi la grande gioia di vederla cullare e coccolare, come ha fatto con me, la mia bimba. E' stato un brutto colpo da sopportare, vista anche la mia condizione, e la forza che ci è voluta per cercare di non turbare troppo la piccola con il mio dolore è stata notevole. Una mamma in attesa non potrebbe essere sottoposta a forti stress emotivi  e questo è stato provante.

Penso che mia zia Maria sia insieme alla mia carissima Nonna Licia che invece mi ha lasciata quasi 4 anni fa; nella consolazione della Fede le vedo insieme, l'Amore è immortale e credo che entrambe non mi lasceranno mai davvero del tutto. 

Oltre a questo, fisicamente il pancione sta diventando sempre più ingombrante e mi crea qualche problema stare tanto al pc. Non ho ancora smesso di lavorare quindi i miei pomeriggi li passo alla scrivania, di mattina cerco allora di non stare troppo seduta, le posizioni più comode per me sono stare in piedi oppure sdraiata al momento.

Ecco i motivi della latitanza della scorsa settimana, spero di essere più presente possibile nei prossimi giorni. Ci proverò come sempre, spero anche di riuscire a postare presto una recensione a cui tengo tanto, stay tuned.

Bando alle lacrime ed alle lamentele però. oggi siamo qui per un nuovo appuntamento della rubrica disneyana che curo insieme alla cara dolce Susy del blog I miei Magici Mondi!

 

Disney in BookLand di Susy ed Ely" è la rubrica inventata da me e Susy del bellissimo Blog I miei Magici Mondi in cui, a cadenza mensile, associamo ad un personaggio tratto da un film Disney il personaggio di un libro che abbiamo letto, desiderando che anche voi ci scriviate se condividete le nostre scelte o se invece voi avreste preferito associare il personaggio disney del mese con quello di un altro libro.

 Pronti a scoprire il personaggio del mese di Maggio? Eccovi accontentati subito!

Cenerentola


Risultati immagini per cenerentola

Esatto, la dolce e cara Cenerentola! Vi ricordate la favola? Io si, era una delle mie preferite così come anche le canzoni del film disney che sono prontissima a canticchiare alla mia bimba.

Come di consueto vediamo prima le origini del mito di Cenerentola, partiamo dalla fiaba originale per poi arrivare al film nato dal genio di Walt Disney.

Le versioni della fiaba nella storia


"Cenerentola compare in oltre trecento varianti in numerose tradizioni popolari. La versione più antica è già presente nella tradizione egiziana: Claudio Eliano, ad esempio, riporta la Fortunata storia dell'etera Rodopi (o Rodope) nell'Egitto della XXVI dinastia.Non c'è da meravigliarsi che anche questa fiaba, come spesso succede, sia presente in tradizioni popolari molto distanti e apparentemente non comunicanti, tanto che la ritroviamo in Cina nella storia di Yeh-Shen, raccontata da Tuan Ch'ing-Shih. Fra gli elementi della fiaba che derivano dalla versione di Ch'ing-Shih c'è quello dei piedi minuti della protagonista, notoriamente segno di nobiltà e distinzione nella cultura cinese. In effetti la versione cinese enfatizzava il fatto che Cenerentola (chiamata Yen-Shen) avesse "i piedi più piccoli del regno". Nelle versioni occidentali e successive, che hanno perso questa premessa, è perciò abbastanza oscuro il motivo per cui il principe si aspetti che una sola ragazza nel regno sia in grado di indossare la scarpina ritrovata. In alcune versioni non si tratta neppure più di una scarpina, ma di un anello o un bracciale.
In Italia la prima versione scritta della fiaba è quella di Giambattista Basile, pubblicata nel 1634 con il titolo La gatta Cenerentola. Diversa è invece la versione di Charles Perrault della seconda metà del XVII secolo. Perrault depura la versione di Basile da alcuni aspetti aspri e crudi al fine di renderla più adatta a essere raccontata a corte presso il re di Francia. La versione dei fratelli Grimm è del 1812 con il titolo di Aschenputtel, dove Cenerentola non ha la stessa dignità regale della versione di Perrault, ma è molto più umana.Anche il finale è completamente diverso da quello di Perrault e la scarpetta in questa versione è d'oro. Fra le altre versioni si possono ricordare in particolare Il vasetto magico (fiaba persiana), Vassilissa la bella (fiaba russa), Peldicenere (fiaba inglese), Natiki (fiaba africana). Gli elementi variabili sono numerosi; si può correttamente dire che ogni gruppo sociale e ogni popolo abbia rimaneggiato alcuni elementi della favola, enfatizzandone alcuni ed eliminandone o modificandone altri in modo da riflettere la stessa situazione generale in contesti sociali e storici diversi. La diffusione di questa favola è tale che non pare fuori luogo collocarla nel contesto del mito, né è privo di senso tentare di metterla in relazione con archetipi psicologici e psicoanalitici (vedi per esempio le interpretazioni di Bruno Bettelheim). Ancora oggi continuano a nascere nuove versioni della favola, come The Egyptian Cinderella di Shirley Climo e Cinderella Story di Mark Rosman con Hilary Duff."
Brano tratto integralmente da Wikipedia di cui vi invito a visitare l'intera pagina QUI.



Cenerentola di Walt Disney


" Cenerentola (Cinderella) è un film del 1950 diretto da Wilfred Jackson, Hamilton Luske e Clyde Geronimi. È un film d'animazione prodotto dalla Walt Disney Productions e distribuito negli Stati Uniti dalla RKO Radio Pictures il 14 febbraio 1950. È il 12º Classico Disney, ed è basato sulla fiaba Cenerentola di Charles Perrault.(...)
Questo film fu molto importante per lo studio Disney poiché segnò il ritorno a una grande produzione ispirata a un'unica storia dopo otto anni di film-collage di cortometraggi. Fece entrare la Disney in un nuovo periodo d'oro, pieno di novità, come l'uso della televisione per realizzare degli spettacoli per famiglie o la costruzione di parchi di divertimento. Uno di questi, Walt Disney World, costruito in Florida aperto nel 1970, adottò come suo simbolo e principale attrazione una versione a grandezza naturale del castello disegnato per questo film.
Fu con questo lungometraggio che s'impose definitivamente il concetto di Classico Disney. Esso è, come il precedente Biancaneve i sette nani, ispirato a una favola europea, e fu il primo grande successo dell'azienda dopo quasi dieci anni di risultati mediocri al botteghino. Era infatti dal 1937 (ossia dalla prima distribuzione di Biancaneve) che lo studio non riscuoteva un così grande successo di critica e pubblico. Tuttavia molti critici, soprattutto europei, giudicano questo film di qualità leggermente inferiore ai primi cinque del periodo d'oro. Ciò è forse dovuto alle difficoltà degli anni precedenti, che influenzarono non poco la produzione, e anche a un certo allontanamento di Walt Disney dalla realizzazione di questo tipo di film a disegni animati, più concentrato invece su altri progetti, volti a espandere ulteriormente l'azienda.
Il film fu comunque un successo finanziario e permise allo studio di ristabilirsi economicamente. Fu ridistribuito al cinema ben cinque volte in America del Nord e sette in Italia (l'ultima è del 2012), ed ha avuto due seguiti: Cenerentola II - Quando i sogni diventano realtà del 2002 e Cenerentola: Il gioco del destino del 2007, entrambi per il mercato direct-to-video."
Brano tratto integralmente da Wikipedia di cui vi invito a visitare l'intera pagina QUI.


In realtà la versione che più mi è rimasta nel cuore è la versione di Walt Disney che ha reso alla perfezione la dolcezza della protagonista. Che ne dite delle canzoni? Uniche e magiche direi. Quella che più amo è la celeberrima "I sogni son desideri":



E che ne dite della deliziosa fata madrina alias la fata smemorina che canta l'intramontabile bibbidi bobbidi bu?! Adorooooo! 😍 💕


Proprio il tema dei sogni che contraddistingue la favola di Cenerentola 💗 "non disperare del presente ma credi fermamente d il sogno realtà diverrà""💗 ha ispirato la mia associazione librosa a questo personaggio. Infatti la mia cenerentola che vive nei sogni è Alice, la protagonista di:

Dreamology


Dreamology
Lucy Keating

Editore: Newton Compton
Prezzo: Rigido 9,90€ Ebook 4,99
Pagine: 284
Serie: Autoconclusivo/

Trama: Per quanto Alice può riuscire a ricordare, Max è sempre stato parte integrante dei suoi sogni. Insieme hanno girato il mondo, vissuto esperienze straordinarie e si sono innamorati alla follia. Max è il ragazzo perfetto… Peccato che non sia reale. Perché Max non esiste. O almeno, così ha sempre pensato Alice. Fin quando entra nella sua nuova classe, il primo giorno di scuola, e… non riesce a credere ai suoi occhi: il suo Max è lì, davanti a lei, in carne e ossa. Ben presto però dovrà fare i conti col fatto che il Max reale è molto diverso dal Max dei sogni. Il Max reale è testardo e problematico, ha una vita complicata e intensa, di cui Alice non fa parte, nonché una ragazza, Celeste. Anche il loro incontro e il loro rapporto non sono così perfetti come lei aveva sperato. Quando si è vissuto un amore da sogno, ci si potrà mai accontentare della realtà?. 


Si tratta di un romanzo young adult che mi ha incantato lo scorso autunno. Ho amato Dreamology nella sua veste fiabesca e devo dire che, visto quanto siano importanti i sogni per Alice, ho subito pensato a lei quando ho cercato la mia Cenerentola.

Se non aveste letto ancora questa fiaba in chiave moderna che è Dreamology QUI trovate la mia recensione che vi introdurrù al mondo di Alice e Max.
" I sogni erano tutto ciò su cui potevo contare. Il posto in cui potevo rifugiarmi quando nient'altro andava per il verso giusto. (...)
I sogni erano il luogo in cui ero sempre certa di poter essere felice ... il luogo in cui potevo sempre contare su di lui".
Che ne dite heartreaders? Siete d'accordo con la mia scelta? Chi è la vostra cenerentola? Vi piace questa principessa? 

Adesso credo proprio che andrò subito da Susy a scoprire il suo abbinamento e poi mi dedicherò ad ascoltare qualche altra canzone di questo splendido film su youtube per sognare ancora con Cenerentola!

In attesa di sapere cosa ne pensate voi, vi do l'appuntamento al prossimo mese con la rubrica  "Disney in BookLand"di Susy ed Ely !


L'abbraccio più grande del mondo,

22 commenti:

  1. Ciao Ely! Ti faccio le mie condoglianze...ci sono passata qualche volta anche io, e so che, al di là di tutto il dolore, ci si sente soprattutto stanchi, in modo tremendo! Non dev'essere facile, avendo anche il pancione e con questo caldo!

    Quanto a Cenerentola, che dire...è un classico irrinunciabile! Non ho letto il libro a cui hai associato il personaggio, ma mi sembra azzeccato :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Silvia <3 un abbraccione forte <3

      Elimina
  2. Ely carissima,
    un abbraccio forte!
    L'abbinamento è perfetto

    RispondiElimina
  3. Ciao Ely, condoglianze e un forte abbraccio!
    Interessante il tuo abbinamento, non ho letto il romanzo ma l'ho visto spesso recensito!

    RispondiElimina
  4. Ciao Ely,
    sentite condoglianze e un grande abbraccio.
    Mi piace l'abbinamento Cenerentola-Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erica grazie davvero, un abbraccione forte <3

      Elimina
  5. Ciao Ely,
    mi dispiace tantissimo per le tua perdita. Ti capisco, da qualche mese è venuto a mancare mio nonno ed è ancora difficile da sopportare.
    Ti abbraccio forte!
    Ps. Il libro non l'ho letto, però mi incuriosisce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nicky, è difficile eccome, sembra davvero un mondo diverso <3 Grazie di cuore, un abbraccione anche a te <3

      Elimina
  6. Ciao Ely, un abbraccio fortissimo e tanta vicinanza:( E non preoccuparti del blog, pensa a stare bene te con la tua bimba!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Virginia sei sempre un tesoro <3

      Elimina
  7. Ely mi dispiace davvero tanto per la tua perdita, ti abbraccio forte ❤️
    Ps ottimo abbinamento, il libro non l'ho amato chissà quanto ma ci sta bene il paragone :-)

    RispondiElimina
  8. Commento in ritardo, ma ci tenevo a farlo. Mi dispiace moltissimo per la tua perdita, non preoccuparti se non aggiorni spesso, pensa a te e alla tua bimba. Non sapevo che la storia di Cenerentola fosse così antica e varia, il libro da te associato al personaggio ce l'ho in lista =) Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serena grazie di cuore, sei come sempre un vero tesoro <3 Ti abbraccio forte forte <3

      Elimina
  9. Ciao ely mi dispiace molto,ti sono vicina.

    Comunque Cenerentola era la mia fiaba preferita da piccina e grazie a te adesso so qualcosa in più

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ale <3 ti sento vicina davvero, ti abbraccio forte forte <3

      Elimina
  10. ciao Ely mi dispiace per la tua perdita.
    Per l'abbinamento concordo, mi piace tanto

    RispondiElimina
  11. Ciao Ely! Mi dispiace tanto per tua zia. A volte sembra proprio ingiusto che persone così care se ne debbano andare proprio nel momento più bello della nostra vita. Ma non pensare che lei non ci sia più: finché resta nel cuore è sempre presente! 😘
    Come sempre, ovviamente, bellissimo il ritorno di questa rubrica! Cenerentola è il cartone animato che più mi piaceva da bambina... Insieme alla sirenetta! 😊
    Un abbraccio forte forte! 😘😘

    RispondiElimina