lunedì 2 ottobre 2017

Recensione: "La lettera segreta" di Chloè Duval

Buondì heartreaders,
avete trascorso un bel weekend? E' iniziata bene la vostra settimana? Io continuo la mia organizzazione del Battesimo ma sono molto indietro. La cerimonia sarà sabato prossimo ed io devo ancora sistemare la "questione bomboniere". Purtroppo mi sono dovuta attivare "a singhiozzo" , ovvero solo nei weekend, ed ora sono in ritardissimo. Ah, mancano anche i famosi palloncini di cui vi ho parlato. e, cosa ancora più importante, dobbiamo ancora ordinare la torta. Che vi dicevo? Sono davvero ma davvero in super ritardissimo! Ce la farò? Speriamo!

Oggi però sono qui per parlare di libri, non di torte e palloncini, e quindi, forse un po' in ritardo sulla tabella di marcia, vi posto la recensione di un libro che mi ha tenuto compagnia per più tempo del previsto. Sto parlando de "La lettera segreta" di Chloè Duval edito dalla Garzanti che ringrazio per la copia digitale.

Pronti? Iniziamo!


La lettera segreta
Chloè Duval

Editore: Garzanti
Prezzo: Rigido 16,90€ Ebook 9,99
,Pagine: 224
Serie: Autoconclusivo

Trama: È un martedì di maggio quando Flavie riceve una busta misteriosa datata 1971. Non ha idea di chi possa essere Lili, la destinataria. Eppure la curiosità è così forte che decide di aprirla. Il contenuto la sorprende: perché quelle righe di 41 anni prima nascondono una storia d'amore e la supplica di un uomo innamorato che si firma solo con E. Flavie non ha altri indizi, ma decide di doverli trovare. Deve riuscire a sapere se sono stati divisi per tutti questi anni da una lettera mai arrivata. Perché proprio lei, scrittrice di romanzi, ha bisogno di credere che possa esistere qualcosa più forte del tempo e degli imprevisti. La ricerca la porta nel Sud della Francia, dove scopre che forse è ancora possibile riannodare i fili pezzati del passato. Perché ci sono amori che non si possono dimenticare. Ci sono emozioni che cambiano ogni cosa. E Flavie, trascinata da quello che la lettera le ha rivelato, è pronta finalmente a viverle.. 


💖 Recensione 💖

"La lettera segreta" è uno di quei libri che ho scelto di leggere principalmente perchè attratta dalla cover. Quella lettera ripiegata a cuore su un letto di foglie autunnali mi ha colpita ed affondata, è perfetta per questo magico periodo dell'anno tanto atteso in cui riprendiamo le giacchette ed i plaid dagli armadi. Io personalmente adoro l'autunno, si può dire sia la mia stagione preferita. Non intendo ovviamente quell'estate travestita d'autunno che, per la maggior parte del tempo, dobbiamo sopportare qui al sud. Parlo dell'autunno vero, quello di una volta. L'autunno che profumava di terra e pioggia. L'autunno che sapeva di matite nuove e diari per la scuola. L'autunno in cui si riuscivano ad indossare i primi maglioncini leggeri senza il rischio che ti venisse un'orticaria a causa del sudore. L'autunno in cui potevo tornare ad indossare le mie adorate pashmine. L'autunno vero che io ricordo  con nostalgia perchè oramai, qui al sud per lo meno, lo abbiamo solo per pochissime rare giornate ma quando arriva, almeno per quanto mi riguarda, lo accolgo con tutti gli onori buttandogli le braccia al collo per cercare di trattenerlo il più possibile. Non succede quasi mai che si fermi per più di qualche giorno, qui al sud l'autunno, come dicevo, è un'estate sotto mentite spoglie. Purtroppo. Non dimentico però il mio caro vecchio amico Autunno ed una cover bella, oltre che autunnale nel midollo, come quella de La lettera segreta non può non emozionarmi e farmi saltare di gioia. Ho giudicato un libro dalla copertina, si, e non me ne sono pentita.


La storia raccontata ne La lettera segreta è quella di Flavie, professoressa di storia e geografia, che un giorno si vede recapitare per errore una lettera d'amore che il servizio postale aveva smarrito addirittura negli anni '70. La lettera segreta non ci racconta solo di Flavie ma anche del mittente (Erwan) e della destinataria (Amelie) di quella straziante lettera d'amore mai giunta a destinazione. 
“Un amore che trascende il tempo e gli ostacoli, che sopravvive persino quando ormai è svanita ogni speranza. Quante persone hanno avuto la fortuna di essere amate con l’intensità con cui Erwan ha amato Amèlie? Con l’intensità con cui la ama ancora oggi?”
Flavie è una professoressa che ama profondamente il suo lavoro ma che conduce una vita un po' troppo ritirata, chiusa in se stessa. La ragazza ha due unici svaghi in cui libera la parte più profonda di sè: il club della maglia, composto da amiche sincere che si riuniscono una volta a settimana con la scusa di sferruzzare un po' mentre si confidano a vicenda, e la scrittura. Si, Flavie scrive romanzi rosa, storie che portano magia nella sua vita ed in quella delle sue care amiche che aspettano con ansia nuovi emozionanti capitoli nati dai sogni e dalla penna di Flavie. 
Perché, vedete, io scrivo. Oh, non quei romanzi seri che vincono il Goncourt o sono recensiti sulle riviste letterarie da critici professionisti. No, io scrivo «quei libri là». Quelli che si tengono nascosti in soffitta o dietro la pila di classici conservati dagli anni del liceo. Quelli che si leggono protetti da una sopraccoperta impenetrabile per celarne la copertina vergognosamente kitsch, oppure su un lettore digitale, in modo da evitare le domande e gli sguardi sprezzanti. Quelli di cui non si osa parlare in pubblico per timore di perdere quindici punti di QI, così, di botto. Quelli che si trovano solo al Monoprix, mai alla FNAC, e soprattutto non nelle librerie che si rispettano. Sì. Quei libri là. Scrivo romanzi rosa. Con o senza erotismo. Con o senza cliché. Con o senza lettori (be’, soprattutto senza, a essere sincera). Scrivo storie d’amore, per me prima di tutto, perché dietro la mia aria sussiegosa di professoressa di storia e geografia si cela un cuore tenerissimo, e poi per le mie amiche. Perché è divertente condividerle con loro fra due ferri a punto riso o a coste 2/2. Perché un po’ di sdolcinatezza non ha mai fatto male a nessuno[…]

La vita della ragazza viene scombussolata quando il postino le mette fra le mani la lettera smarrita che Erwan scrisse ad Amelie per chiederle di scegliere lui,  invece di dire "si" ad un uomo che non la ama perchè nessuno al mondo potrà mai amarla quanto lui. Una ragazza che scrive romanzi rosa come Flavie e che, in fondo al cuore, non ha ancora smesso di sognare di trovare la sua anima gemella, non può di certo rimanere indifferente davanti ad una storia come quella di Erwan ed Amelie. Inizia così la sua ricerca dei protagonisti di questa romantica storia d'amore mai conclusasi. Cosa ne sarà stato di Erwan? Amelie avrà sposato quell'altro?

Le voci narranti di questa storia sono due, Flavie ci parla dal presente, mentre Erwan lo fa dal passato. Il linguaggio che caratterizza questo romanzo è pacato e ovattato come un sussurro, lo stile dell'autrice è scorrevole anche se, a tratti, il ritmo della narrazione è stato un po' lento per i miei gusti. Non ho trovato molti colpi di scena in questa storia che però, sebbene non spicchi in originalità, resta una tenera storia sulle seconde opportunità, sull'amore che vince ogni cosa (omnia vincit amor ha detto qualcuno in passato, no?) e sulla fiducia nel futuro.

Il romanticismo dunque non manca in questo romanzo che, a tratti, potrebbe risultare anche troppo mieloso ma, se siete veri romanticoni, vi assicuro che fra queste pagine troverete pane per i vostri denti. Non leggerete solo della storia d'amore tra Erwan ed Amelie, anche  Flavie farà i conti con l'amore, non vi resta che scoprire se anche in questo caso qualcuno riuscirà a mettere i bastoni tra le ruote a Cupido!
“Quanto tempo sprecato”, pensai. Ma quel che è fatto è fatto, non si può cambiare il passato. Resta solo la possibilità di fare in modo che il futuro non sia una somma di rimpianti
La lettera segreta mi ha ricordato molto "Lettere a Giulietta" di Lise e Ceil Friedman da cui è stato tratto un film che amo molto rivedere, "Letters to Juliet" con Amanda Seyfried. Sebbene io continui a preferire la storia raccontata da Lise e Ceil Friedman perchè la ritengo davvero originale e suggestiva, ricorderò La lettera segreta con vero piacere perchè la storia che racconta è dolce e dà speranza come solo le storie più belle sanno fare. Questa storia di certo regala delle emozioni e questa è la cosa più importante per me, lo sapete.


Voi che ne pensate heartreaders? Aspetto di sapere se avete letto questo romanzo o se è nelle vostre TBR? Vi ispira? Siete nel mood giusto per leggerlo? Raccontatemi!

Intanto vi auguro buon inizio di settimana ed anche del mese 💖
A prestissimo..


l'abbraccio più grande del mondo,
Ely

18 commenti:

  1. Questo libro mi ispira molto e infatti ora me lo segno subito.
    Dai che ce la fai Ely per il battesimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere che ne pensi allora Susy, secondo me potrebbe piacerti!

      Elimina
  2. Ciao Ely, la tua recensione mi conferma le sensazioni positive che ho su questo romanzo! In bocca al lupo per il battesimo e vedrai che riuscirai a essere pronta ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crepi il lupo! sabato è vicino ed io ho ancora cole da spuntare dalla lista help!

      Elimina
  3. coraggio Ely vedrai che si incastra tutto perfettamente e verrà una bella festa!;)

    RispondiElimina
  4. Amo questo tipologia di letture, e infatti La lettera sarà una delle prossime letture di questo mese :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo l'ora di leggere anche la tua recensione allora!

      Elimina
  5. la copertina fa proprio venire voglia di leggerlo, ma non so perché non mi ispira e continua a non farlo

    RispondiElimina
  6. Anche a me la cover attira molto, però ancora ho resistito alla tentazione xD la tua recensione mi ha fatto venire voglia di leggerlo. Sembra una storia delicata e nostalgica, ma molto emozionante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è una storia delicata e nostalgica, un romance di quelli di un tempo diciamo!

      Elimina
  7. Ciao Ely! Ieri ho trovato questo libro tra gli scaffali della Mondadori. Non ho potuto acquistarlo, ma ho annotato il suo nome.. forse forse forse finirà a breve sulla mia scrivania c:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fammi sapere dopo che lo avrai letto allora!! ❤️

      Elimina
  8. MI ero persa la recensione!!!
    Sono rimasta un po' interdetta perchè pensavo fosse un po' meglio il libro, ma l'ho prenotato in biblioteca. Non so quando arriverà, ma entro un paio di mesi avrò l'occasione di leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo l'ora di leggere il tuo parere allora Jasmine! ❤️❤️❤️

      Elimina
  9. Libro molto carino, come te ho notato che la trama non è tra le più originali.
    Concordo anche sul fatto che assomiglia a "Lettere a Giulietta"! Non ci avevo fatto caso prima, ma ora che l'hai detto, vedo la somiglianza :)

    RispondiElimina