venerdì 6 aprile 2018

Recensione: "Ti aspetto da sempre" di Ava Dellaira

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
concludo la settimana librosa del Regno dei Libri con la recensione del nuovo libro di Ava Dellaira "Ti aspetto da sempre" edito da Sperling & Kupfer che ringrazio per la copia cartacea gentilmente inviatami.

Ava Dellaira è stata resa famosa dal suo precedente libro Noi siamo grandi come la vita che l'ha lanciata nell'Olimpo degli autori young - adult più promettenti. Io non ho letto l'esordio di Ava, ma ne ho sentito tessere così tante lodi che non sono riuscita a resistere a questo suo nuovo romanzo. Mi è piaciuto? Si, direi proprio di si, infatti non vedo l'ora di recuperare il suo romanzo d'esordio! 

Oggi però siamo qui per parlare di Ti aspetto da sempre, pronti a scoprire cosa ne penso?


Ti aspetto da sempre
Ava Dellaira

Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo: Rigido 15,21€ Ebook 9,99
Pagine: 339
Serie: Autoconclusivo

Trama: Tutti siamo in cerca di qualcosa. Un amore, un nuovo inizio, un futuro. Angie, per esempio, è in cerca di risposte. Ha diciassette anni, ama la storia e le scienze (biologia, in particolare), la corsa, il formaggio alla piastra con i bordi bruciacchiati, il calcio, il caffè schiumato con il latte di soia, i dischi in vinile, la musica hip-hop sparata a palla nelle cuffie; ma tutto questo non le basta per dire chi è veramente. Vive sola con la madre nel New Mexico. Il padre non l'ha mai incontrato, ma sa di assomigliargli molto. E l'unica cosa che la madre riesce a raccontarle, senza affogare tra le lacrime, è che è morto prima che lei nascesse. Un giorno, però, in fondo a un cassetto nella camera di sua madre, Angie trova una fotografia che le fa pensare che finora tutta la sua vita possa essere stata una bugia. Così decide di partire alla volta di Los Angeles, con la speranza che cercare la verità sulle sue origini e sul padre possa aiutarla a capire meglio se stessa. Cosa ci sarà in fondo alla strada, Angie ancora non lo sa. Ma è determinata a scoprirlo.. 


💖 Recensione 💖

Ti aspetto da sempre è stata una lettura davvero coinvolgente e ricca di spunti di riflessione, una di quelle letture che davvero ti fanno capire quanto sia stata meditata dall'autrice. Ti aspetto da sempre lo ricorderò infatti come un romanzo davvero ben scritto e che riesce perfettamente a raccontare una storia in modo completo e mai superficiale. 
“La cosa strana della bellezza è che la sua presenza non può in alcun modo cancellare la verità della sofferenza, dell’ingiustizia e del dolore, però rimane fedele sostenitrice dei propri diritti, della propria verità.”
Come la trama ci racconta, le protagoniste di questo secondo romanzo firmato dalla Dellaira sono Marylin ed Angie, una mamma ed una figlia legate da un profondissimo rapporto. Angie non ha mai conosciuto il padre, la madre le ha sempre raccontato che il suo papà e suo zio sono entrambi morti prima che lei nascesse, ma quando Angie trova una vecchia foto dei genitori e, dopo aver scovato vecchio account social accorgendosi così che lo zio in realtà è vivo, inizia a farsi qualche domanda. E se anche il suo papà fosse vivo? Ecco che Angie non riesce più vivere con questo dubbio ed inizia una ricerca che la porterà  dal New Mexico alla Città degli Angeli per spazzare via ogni dubbio e per riportare alla luce quella storia che la madre non le ha mai raccontato. Si perchè, anche se la madre e la figlia sono molto unite, Marilyn non è mai riuscita a parlarle apertamente del padre e della sua scomparsa. La cui assenza è stata sempre un vuoto incolmabile nella vita di Angie anche perchè, durante tutta la sua giovane vita, si è ritrovata  troppo spesso vittima di assurdi pregiudizi.

Grazie a due efficaci espedienti narrativi, quello del doppio punto di vista e quello del duplice piano temporale, si snoda davanti ai nostri occhi, in tutta la sua potenza, una storia piena di sentimento. 

Ho adorato scoprire, attraverso la voce della stessa Marilyn, cosa l'abbia condotta ad avere una figlia così giovane e del perchè si sia ritrovata costretta a crescerla da sola, rimboccandosi le maniche ed accantonando la maggior parte delle sue aspirazioni personali. Marilyn era una ragazza in gamba, una di quelle che vedeva nell'università il suo biglietto di sola andata per sfuggire ad una situazione familiare instabile e distruttiva. Marilyn viveva infatti con la madre ed il suo compagno che di paterno aveva ben poco. Un fannullone, violento e senza affetto verso la figliastra. Un buono a nulla che mi ha messo davvero i brividi e che avrà un ruolo centralissimo nella storia di Marilyn prima e di Angie poi. Ma lo scoprirete da soli a cosa mi riferisco. Ho adorato Marilyn perchè è una donna davvero coraggiosa che ha saputo far fronte alle necessità della figlia con il solo sudore della propria fronte perchè, una volta scoperto di essere incinta, non ha rinunciato alla bambina ma a se stessa. Una vera donna con la "d" maiuscola che, è vero, ha forse esitato nel rendere partecipe la figlia della sua vera storia, ma che però l'aver sempre dato il massimo per lei.

Il rapporto fra Angie e Marilyn è forte e basato sulla comprensione, Angie e Marilyn sono amiche oltre che madre e figlia, sono complici. Angie sa che la madre le ha dato tutta se stessa e sa anche che, pur desiderando il massimo per lei, non le imporrà di scegliere una determinata strada piuttosto che un'altra. Ecco perchè ad Angie sembrerà di tradire la madre cercando notizie sul padre ma, alla fine, si troverà davanti alla storia dei suoi genitori, quella vera, non quella romanzata dalla madre per non farla soffrire, e ciò renderà più completa la sua identità personale oltre che la sua stessa famiglia. Devo dire che sono riuscita ad entrare in connessione anche con Angie, forse avrei agito anche io così nella stessa situazione ma, forse influenzata dal mio nuovissimo ruolo di mamma, Marylin è riuscita ad emozionarmi più profondamente.
Anche se non era mai stata su una spiaggia, era quasi riuscita a sentire il rumore delle onde, in lontananza, sotto la risata limpida di mamma e papà.
La storia di Ti aspetto da sempre è la storia di Marilyn, di Angie e della loro famiglia, una storia profonda che non può non emozionare anche perchè è stata davvero scritta con il cuore dalla Dellaira. Non ho ancora letto Noi siamo tutto, l'esordio dell'autrice, ma adesso non vedo l'ora di recuperare questo acclamatissimo romanzo perchè ho toccato con mano quanto lo stile della Dellaira possa essere coinvolgente.

Questa autrice ha davvero saputo confezionare una storia profonda nel più magistrale possibile, dando vita a due protagoniste  profonde e vivide. Fra le due ho però preferito Marilyn, in questo personaggio ho trovato uno spessore davvero raro, l'ho adorata e l'ho sentita dentro al cuore. Indimenticabile.  

Uno stile curatissimo ma sempre scorrevole, una struttura ben ponderata e due protagoniste a tutto tondo, oltre ad una storia veramente coinvolgente, fanno di questo romanzo una lettura perfetta per chi voglia approfondire la tematica del rapporto madre - figlia esplorandone i meandri. 


Come si sarà capito, la Dellaira mi ha piacevolmente colpita ed adesso non mi resta che recuperare anche "Noi siamo grandi come la vita"! Voi siete fan di questa autrice? Avete letto entrambi i suoi libri? Fate parte di chi ha amato il suo esordio? E di Ti aspetto da sempre che mi dite? Lo avete letto ed apprezzato come me? Vi incuriosisce? Lo leggerete?

Non vedo l'ora di fangirlare con voi, vi aspetto mi raccomando e, nel frattempo, prima di darvi appuntamento a lunedì, vi auguro buon weekend!


L'abbraccio più grande del mondo,
Ely

10 commenti:

  1. Ciao Ely, non ho letto nulla di questa autrice ma la copertina del romanzo e la tua recensione mi hanno proprio fatto venir voglia di leggere questo romanzo, lo devo recuperare al più presto ^_^
    A presto,
    Annalisa
    Lettrice di Libri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono stra contentissima Annalisa, secondo me questa storia è stata costruita davvero benissimo <3

      Elimina
  2. Ho amato "Noi siamo grandi come la vita" e infatti a TdL ho acquistato questo nuovo romanzo della Dellaira che non vedo l'ora di leggere e la tua opinione non fa altro che confermare le alte aspettative che ho sul libro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo leggere Noi siamo grandi come la vita, adesso sono ancora più curiosa! ^^

      Elimina
  3. Questa lettura mi incuriosisce molto e la tua recensione me l'ha fatta rivalutare ancora di più

    RispondiElimina
  4. Il primo libro dell'autrice mi era piaciuto - e avevo anche pianto una valle di lacrime. E per avere anche questo più o meno in linea di altezza con l'altro, aspetterò che esca in copertina flessibile! >.<
    PS: Ti ho lasciato un premio QUI. :)

    RispondiElimina
  5. Ciao Ely! Io ho letto il suo primo romanzo, bello tosto, mi ha fatta piangere non poco e anche se è passato del tempo, mi è rimasto dentro. Sono curiosa per questo suo nuovo romanzo, ce l'ho in lista e sicuramente lo leggerò. Buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello Sere, fammi sapere che ne pensi allora quando lo leggi, io devo recuperare il primo <3

      Elimina

Adoro fangirlare con voi heartreaders, grazie quindi per ogni commento!