giovedì 10 maggio 2018

Review Party - Recensione: "Bellezza selvaggia" di Anna-Marie McLemore

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
oggi, 10 Maggio, è davvero una grande giornata per gli amanti del fantasy perchè finalmente approda in libreria un libro davvero molto atteso, una di quelle pubblicazioni infatti desiderate e sognate da tempo. Sto parlando di Bellezza selvaggia di Anna-Marie McLemore portato in Italia dalla Newton Compton che voglio ringraziare di cuore per avermi concesso di leggere questo gioiellino in anteprima.


In occasione del release, proprio oggi ho il piacere di partecipare al Review Party ufficiale che vi farà conoscere meglio questo bellissimo romanzo, non perdetevi nessuna delle nostre recensioni, mi raccomando! Ma che mi dite voi heartreaders? Bellezza selvaggia è un titolo che stavate attendendo anche voi? Io posso dirvi che secondo me non deluderà le vostre aspettative. Volete che sia meno vaga? Bene allora... iniziamo la recensione!


Bellezza selvaggia
Anna-Marie McLemore


💝💝💝💝💝

Editore: Newton Compton
Prezzo: Rigido 10,00€ Ebook 5,99
Pagine: 320
Serie: Autoconclusivo
Genere: Fantasy

Trama: Per quasi due secoli le Nomeolvides sono state legate al giardino della Pradera, la splendida tenuta che incanta i visitatori di tutto il mondo, giunti appositamente per ammirare le sue piante rigogliose. La bellezza del giardino, infatti, dipende direttamente dai poteri delle donne che lo custodiscono e che sono in grado di far sbocciare i fiori più belli con un solo tocco. Ma il loro legame con la terra è connesso a una maledizione: se si innamorano, i loro amanti svaniscono nel nulla. Dopo generazioni di inspiegabili scomparse, all’improvviso nel giardino viene ritrovato uno strano ragazzo. È Estrella, una delle ragazze più giovani, a prendersi cura di lui, mentre le Nomeolvides si interrogano sul misterioso nuovo arrivato, che ricorda a malapena il suo nome: Fel. La ricerca della verità nel passato della Pradera e di Fel porterà Estrella a scoprire segreti tanto magici quanto pericolosi, che affondano le radici in eventi accaduti secoli prima. .



Recensione


Bellezza selvaggia è un fantasy autoconclusivo dalle cui pagine sono riuscita a staccarmi strettamente a malincuore e solo per brevissimi momenti, tanta era la voglia di tornare nel mondo descritto dall'autrice fino a perdermici completamente.

Se le aspettative erano alte, la McLemore le ha superate dando vita ad una storia nuova e coinvolgente che lascia senza fiato. Se dovessi paragonare questo romanzo e le sue ambientazioni ad un dipinto, facilissimo ed immediato sarebbe il paragone con un Botticelli, con la Primavera per l'esattezza. Colori vividi, ambientazione fantasy credibile ma anche stupefacente e temi trattati profondi e mai banali fanno di questa storia un must read per gli amanti del genere e non solo.

Protagoniste di questa incantevole ma anche selvaggia ambientazione sono le Nomeolvides ("Non ti scordar di me" in spagnolo) cinque fanciulle, a metà tra ninfe e streghe, dotate di uno straordinario potere ma anche vittime di una spietatissima maledizione. Le Nomeolvides hanno il potere di dar vita a fiori incantevoli, li creano naturalmente così come respirano, i giardini a cui danno vita sono talmente meravigliosi da apparire incantati, ma la maledizione di cui queste ragazze sono vittime lascia davvero senza fiato: chiunque ami una di loro infatti è destinato a svanire nel nulla. Le Nomeolvides, amando, condannano il loro amante e se stesse per sempre.

Da sempre, da prima ancora che le Nomeolvides cominciassero a vivere alla Pradera, ogni generazione aveva fatto nascere cinque figlie. Solo femmine, sempre cinque, come i petali di un nontiscordardimé. E da quando la Pradera si era impadronita di loro, dura e implacabile come un gelo assassino, ogni generazione di cinque figlie era stata intrappolata in quei giardini, quasi i loro cuori fossero sepolti nella terra.

La storia raccontata tra le pagine di Bellezza selvaggia è talmente articolata e mai banale che non può riassumersi in breve ma va scoperta pagina dopo pagina per essere ancora meglio gustata proverò comunque a darvene un assaggio. 

La vita delle cinque ragazze viene sconvolta da due eventi, in primis il loro primo amore. "Amore" per una Nomeolvides è sempre sinonimo di "condanna", quindi, quando le cinque ragazze si scoprono tutte innamorate della stessa fanciulla, Bay Briar, fanno di tutto per nascondere i loro veri sentimenti cercando di salvare il loro amore. Cinque sacrifici quindi, ecco qual'è lo stratagemma per supplicare la Pradera, ognuna infatti si priva di qualcosa per lei importante. 

l suo cuore era veleno. Era un intrico fitto di spine. Anche quando amava, quell’amore usciva affilato, e lei non sapeva offrirlo a nessuno se non con le lame sfoderate.

La Pradera risponde permettendo uno strano ritrovamento: un ragazzo. Chi è Fel nessuno lo sa, neanche lui stesso che non ricorda niente. E se fosse l'amante di una'antica Nomeolvides riportato indietro da chissà dove? Il mistero di Fel si intreccerà presto con il destino di tutte e cinque le ragazze ma, in particolar modo, con quello di Estrella, la prima ad entrare in contatto con il ragazzo. 

Era l’opportunità di ritrovare amori perduti, di spezzare retaggi, di credere che i loro cuori fossero stati creati per qualcosa di più del dolore. Era la possibilità che la pura volontà della Pradera fosse più forte della maledizione che la loro famiglia si tramandava come un pizzo antico.Fel era il barlume che permetteva di immaginare che altri potessero riapparire dopo di lui.

Altro sulla trama non vi dirò heartreaders, ho anche detto più di quello che pensavo avrei spifferato ma non ho forse già catturato la vostra attenzione con queste due parole?

Lo stile dell'autrice poi è davvero coinvolgente, evocativo e visionario, a tal punto da reggere magistralmente una storia totalizzante e ricca che non stanca un attimo chi legge.

L'atmosfera che si respira durante la lettura e le ambientazioni le ho davvero adorate perchè mi hanno trascinata nel mondo delle Nomeolvides con naturalezza estrema. La caratterizzazione dei personaggi l'ho trovata ben approfondita, la struttura del romanzo ben articolata ed i messaggi che l'autrice ha disseminato davvero profondi.

In Bellezza selvaggia c'è passione, mistero, coraggio, magia e tanto amore nel senso più profondo del termine, quell'amore che lega un essere umano, non importa se uomo o donna, ad un altro, una connessione che va oltre i corpi e che riempie tutto facendolo brillare della più potente delle luci.

Il suo cuore aveva una forza attrattiva più forte di tutto il resto. E la sua bellezza e la sua forza lo fecero cadere in ginocchio, come se lei fosse stata un angelo terrificante e bellissimo.

Se avete voglia di un fantasy che racchiude in sè una forte dose di passione, magia, amore, sorellanza ma anche famiglia e sentimenti immortali, non potete lasciarvi sfuggire questa imperdibile chicca che sarà davvero un valore aggiunto alle vostre librerie. Se amate quelle storie fantasy impregnate di magico realismo, storie corali, ad ampio respiro e che traggono le proprie radici da leggendari echi familiari avvolti dal mistero di tempi lontani, se amate, quindi, le storie con protagoniste misteriose e coraggiose, quelle in cui il potere della sorellanza è il più forte, quelle che entrano sottopelle e che difficilmente dimenticherete, beh, in questo caso, che ci fate ancora a casa? Filate in libreria.. sù!


 



Mi sa che si nota quanto mi sia piaciuto questo romanzo, no' Forse anche più di quello che immaginavo... e voi che mi dite heartreaders? Aspettavate Bellezza selvaggia? E' già nelle vostre WL? Lo leggerete presto? Fatemi sapere, io, come sempre, sono prontissima a fangirlare insieme.💓



L'abbraccio più grande del mondo,
Ely

14 commenti:

  1. Devo dire che la cover mi piace molto. Sai che il fantasy non è proprio il mio genere preferito però la tua recensione mi ha incuriosita tantissimo e mi sa che ci faccio un pensierino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un fantasy davvero nuovo, secondo me le Nomeolvides fanno centro! **

      Elimina
  2. Ciao Ely! La cover è bellissima, la trama sembra interessante e tu sembri conquistata... è un buon inizio, direi :-)

    RispondiElimina
  3. Dalla tua recensione, bellissima, solo una cosa ho dedotto... lo voglio leggere :P

    RispondiElimina
  4. Ciao, bellissima recensione! Risultato? Mo lo voglio leggere!

    RispondiElimina
  5. Ciao! Questo romanzo lo aspettavo con impazienza e l'ho acquistato proprio oggi in digitale grazie ad un'offerta. Credo che sarà proprio tra le mie prossime letture, sono molto curiosa. Complimenti per la recensione!

    RispondiElimina
  6. Bella recensione Ely, anche a me questo libro è piaciuto davvero tanto *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Juliette! Si credo proprio ci abbia conquistate ^^

      Elimina
  7. Bellissima recensione Ely! La cover mi piace da impazzire e se non avessi già 100 letture in coda lo leggerei subito (anche perché le tue parole hanno abbattuto i miei dubbi)!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeeee *___* che bello si magari in futuro quando sarai meno piena di letture <3

      Elimina

Adoro fangirlare con voi heartreaders, grazie quindi per ogni commento!