Love & Romance: "Sette giorni per l'eternità" di Marc Levy

Buondì a tutti miei carissimi Hearts,
come preannunciatovi lo scorso 13 Febbraio, il mese di S. Valentino non poteva non prevedere un evento libroso ad hoc per festeggiare l'amore in generale e quello libroso in particolare, non credete? Già dallo scorso 14 Febbbraio è partito il Love & Romance, un progetto nato da un'idea condivisa tra la mia carissima amica Susy (I miei magici mondi) e me.

La  meravigliosa grafica dell'evento è stata realizzata dalla bravissima Franci (Libri, libretti, libracci) che io e Susy ringraziamo di cuore. Franci sei sempre TOP! GRAZIE GRAZIE GRAZIE!

Ogni giorno, da 14 e fino al 27 Febbraio, ognuno di noi partecipanti al progetto vi parla di un romanzo d'amore che ha nel cuore, focalizzandosi proprio sulla sfaccettatura d'amore che si esplora in quel libro in particolare. Già, perchè esistono infinite declinazioni dell'Eterno Sentimento che da sempre incendia il mondo: l'Amore, appunto.

Io oggi ho scelto di parlarvi di uno dei miei romanzi preferiti di sempre:  "7 giorni per l'eternità" di Marc Levy.


Recensione




Sette giorni per l'eternità

Marc Levy


💝💝💝💝💝

Editore: Corbaccio
Prezzo: Rigido 20,00€
Pagine: 219
Serie: Autoconclusivo
Genere: Paranormal Romance


Trama: Dio e il diavolo hanno finalmente trovato un accordo su qualcosa: stanchi della loro continua lotta, vogliono determinare una volta per tutte chi, tra il bene e il male, deve trionfare sul mondo per l'eternità. Per la loro partita finale hanno pensato a tutto: sette giorni di duello tra i loro due migliori agenti, un duello a colpi di buone e cattive azioni. Zofia è l'inviata da Dio, o Signore, come è conosciuto dal suo team, un creatore un po' strambo che vive all'ultimo piano di un grattacielo a San Francisco. E Lucas è il suo avversario, l'agente di Lucifero, o Presidente, che vive, naturalmente, più in basso nello stesso edificio..


Ci sono davvero tantissime edizioni di questo splendido romanzo di Levy, io vi propongo in copertina quella che possiedo ed a cui sono affezionata, ovvero la prima, quella edita da Corbaccio nel 2003.

Datate, un po' logore ma decisamente tanto amate, queste pagine mi sono care come poche altre ed è proprio per questo che, appena nata l'idea del Love & Romance, ho subito deciso di parlarvi proprio di queste.

Sette giorni per l'eternità racconta una storia davvero magica, una storia che parla di due ragazzi che sono tali solo apparentemente, perchè testimoni della guerra più antica di tutte, ovvero quella tra il bene ed il male, tra Dio e Satana, tra Angeli e Demoni.

In questo romanzo Dio e Satana non sono due entità incorporee ma veri e propri protagonisti. Stanchi di una guerra che dura da sempre, hanno deciso di sfidarsi un'ultima volta grazie ai loro giovani pupilli, ovvero i loro Agenti più promettenti.  Scacchiera del gioco sarà San Francisco ed il tutto dovrà svolgersi in una sola settimana. Chi vincerà l'ultima battaglia tra Dio e Satana?

Zofia e Lucas sono gli indimenticabili protagonisti di questo romanzo di Levy. Zofia è l'Angelo sul quale Dio ha puntato tutto, il suo Agente più forte. Dolcissima e diafana, Zofia ha l'aspetto di una bellissima ragazza, a contraddistinguere la sua vera natura solo due piccole ali piumate tatuate sulla spalla destra. Anche Lucas è dotato di un bellissimo aspetto, si, perchè anche il male è profondamente attraente ovviamente. Al contrario di Zofia, Lucas è sfrontato, a tratti insolente ma anche sagace e calcolatore. Lucas è il Demone sul quale Satana ha puntato. Zofia e Lucas si affronteranno all'ultimo duello ma davvero vincerà solo uno dei due?

L'amore di cui parla Levy in questa favola senza tempo è quello che ci migliora, quello che vince su tutto e che trionfa contro tutto e tutti. E' chiaro, non ne faccio mistero, Zofia e Lucas si innamoreranno ma dovranno affrontare la prova più dura, quella di capire chi si è e chi si vuole essere, riuscendo a non perdersi mai.

In ciascuno di noi in realtà c'è un angelo ed un demone, lo spazio che diamo ad una o all'altra parte di noi determina chi siamo. Forse, in fondo, è solo una questione matematica alla fine. 

Lucas capirà ben presto che l'amore che prova per Zofia è riuscito a cambiarlo nel profondo, facendogli desiderare di essere migliore per lei ogni giorno, anche a costo di rinunciare a lei, decidendo di amare silenziosamente, giorno per giorno, la donna che gli ha insegnato cos'è l'amore.

Come avrete capito questa storia ha il sapore della favola e lo stile magico di Levy la fa decollare, riuscendo a non appiattirla mai, anzi, rendendola unica ed indimenticabile. Lo stile narrativo è infatti proprio quello dei primi tempi, quello insomma che mi ha fatto innamorare di Levy appunto. 

Zofia,
ti guardo mentre dormi e, Dio, quanto sei bella. Ti rigiri in questa ultima notte in cui rabbrividisci e io ti stringo a me, appoggiando il cappotto su di te. Avrei voluto fare la stessa cosa per ogni tuo inverno. Il tuo volto è sereno, ti accarezzo la guancia e, per la prima volta nella mia esistenza, sono triste e felice allo stesso tempo. Siamo arrivati alla fine del nostro momento, l'inizio di un ricordo che in me durerà per l'eternità. Quando ci siamo incontrati, in ciascuno di noi c'era molto di incompiuto e di irrealizzato.
Me ne andrò sul far del mattino allontanandomi un poco alla volta per approfittare fino all'ultimo di ogni istante con te. Sparirò dietro questo albero per arrendermi alle ragioni del peggio. Se lasceremo che mi abbattano, faremo in modo che i tuoi vincano e ti perdonino, qualunque siano i tuoi torti. Ritorna, amore mio, in quella casa che ti si addice così bene. Avrei voluto toccare i muri della tua casa che sanno di sale, vedere attraverso le tue finestre le mattine che si levano su orizzonti che non conosco,ma che so essere tuoi.
Sei riuscita a fare l'impossibile, hai cambiato una parte di me. Vorrei solo che il tuo corpo mi ricoprisse e non vedere mai più la luce del mondo se non attraverso i tuoi occhi.
Là dove non esisti, non esisto neanche io. Le nostre mani insieme ne farebbero una a dieci dita, la tua sulla mia diventerebbe mia, al punto tale che mi addormenterei quando si chiuderebbero i tuoi occhi.
Non essere triste, nessuno potrà mai rubare i nostri ricordi. Ora mi basta chiudere le palpebre per vederti, smettere di respirare per sentire il tuo odore, mettermi di fronte al vento per essere il tuo respiro. Ora ascolta: ovunque io sia, riconoscerò le tue risate, vedrò il sorriso nei tuoi occhi, sentirò la tua voce. Il semplice fatto di sapere che tu sei da qualche parte su questa terra sarà, nell'inferno, il mio angolo di paradiso.
Sei il mio Bachert,
Ti amo. Lucas.

Bachert... prima di Levy non avevo mai sentito questo nome, voi? Ebbene, con "Bachert" si intende l'altra metà della mela, la persona giusta, l'amore con la A maiuscola. Non siamo stati mandati da soli su questa Terra, per ognuno di noi c'è la persona che ci completa essendoci complementare...dobbiamo solo trovarla! 

Da inguaribile romantica quale sono, adoro cosa si cela dietro a questa parola, così come amo profondamente questa favola d'amore che fa sognare ad occhi aperti e che, se ancora non la conosceste, vi consiglio di non perdere assolutamente!



E voi siete romantici? State seguendo il nostro Love & Romance? State leggendo libri a tema per festeggiare il mese dell'amore? Siete fan di Levy come me? Che ne pensate di "Sette giorni per l'eternità"? Lo avete letto? Questo libro non è una pubblicazione recente ma per me è indimenticabile!

Vi aspetto nei commenti e mi raccomando di non perdere nessuna tappa dell'evento 💓


L'abbraccio più grande del mondo,
Ely

7 commenti

  1. Ho letto questo libro tanto tempo fa eppure lo ricordo ancora benissimo perchè è una di quelle storie semplice ma belle ma che restano nel cuore.
    Mi hai fatto venire voglia di rileggerlo <3 <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo riprendevo da così tanto eppure lo amo tantissimo!! ❤️

      Elimina
  2. Non conosco né titolo né autore ma segno subito!

    RispondiElimina
  3. Non avevo mai sentito parlare di questo libro, ma sembra molto interessante! In particolar modo mi incuriosisce la scelta del nome Bachert e il significato che vi si cela dietro: accortezze simili sono sempre segno di impegno da parte dell'autore e di un buon libro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È davvero indimenticabile, semplice ma parla al cuore ❤️

      Elimina
  4. Dunque.. sono sicura che non è la prima volta che vedo questo titolo perché ho qualche vago ricordo di questa storia. Il tuo approfondimento è interessante quindi mi segno il titolo per il futuro:)

    RispondiElimina

Adoro fangirlare con voi heartreaders, grazie quindi per ogni commento!