martedì 28 maggio 2019

Recensione: "La posta del cuore di Mrs Bird" di A.J. Pearce - "Ci provo con.... "

Rieccomi da voi per una nuova recensione Hearts!
La seconda recensione della giornata riguarda  "La posta del cuore di Mrs Bird" di A.J. Pearce e, proprio parlandovi di questo romanzo, ho il grande piacere di partecipare alla rubrica Ci provo con... , la rubrica a cadenza mensile ideata dalla mia cara amica Chiara, ovvero la celeberrima Ropolo, ovvero ancora La lettrice sulle nuvole.



Rubrica a cadenza mensile in cui si legge un autore o un'autrice per la prima volta.


Recensione



La posta del cuore di Mrs Bird

A.J. Pearce


💝💝💝💝 1/2

Editore: Sperling & Kupfer
,Prezzo: Rigido 17,90€ Ebook 9,99
Pagine: 310
Serie: Autoconclusivo
Genere: Narrativa

Trama: Londra, 1940. Il sogno di Emmeline è diventare una giornalista. O meglio, una reporter. In quei difficili tempi di guerra, a soli ventitré anni, si guadagna da vivere come segretaria presso uno studio legale e contribuisce allo sforzo bellico facendo il turno di notte come centralinista presso la stazione dei vigili del fuoco. Ma già si vede indossare i pantaloni e guidare un'auto tutta sua, sigaretta tra le labbra, a caccia di notizie. Così, quando sul London Evening Cronicle trova l'annuncio per un posto da praticante, si candida senza esitazione. Ben presto, però, si rende conto che è un terribile equivoco. Si tratta semplicemente di un ruolo da dattilografa, al servizio della direttrice di una rivista femminile in crisi di vendite: la temibile Mrs Henrietta Bird. Per lei, Emmeline deve anche vagliare la corrispondenza delle lettrici che le scrivono in cerca di consigli e cestinare prontamente quelle contenenti «sgradevolezze». Esiste un lungo elenco di argomenti giudicati impubblicabili: le relazioni extraconiugali così come i rapporti matrimoniali, senza contare parole come «baci» e «abbracci». Insomma, una posta del cuore in cui non si può parlare dei veri problemi di cuore. Perché, secondo l'arcigna e insensibile Mrs Bird, le nuove generazioni si stanno troppo lasciando andare, ed è giunto il tempo di riportare un po' di rigore. Ma Emmeline non può restare indifferente ai messaggi disperati di tante sue coetanee, in cui rivede la vita delle sue amiche, e in fondo anche la sua. Sa sulla propria pelle quanto possa fare bene una semplice parola di conforto ed è disposta a tutto pur di aiutare quelle ragazze in difficoltà. Persino a rispondere al posto di Mrs Bird. Dopotutto, se la battaglia volge alla sconfitta, non vale forse la pena tentare il tutto per tutto? Nel coraggio ribelle di Emmeline rivive lo spirito delle ragazze che nel corso della Storia hanno cercato la propria strada a costo di sfidare le convenzioni..


Si ringrazia la CE per l'invio di una copia del romanzo in omaggio


La prima cosa che penso salti subito all'occhio di questo libro è decisamente la curatissima edizione targata Sperling & Kupfer che vi ho mostrato meglio nell'apposito video caricato sul profilo IG del blog (se non mi seguite ancora che aspettate a cliccare sull'apposita icona a destra della home?! →), dalla bellissima cover (fronte e retro) infatti si capisce chiaramente che le lettere saranno centrali in questa storia. Personalmente le ho sempre amate le lettere ma credo che questo lo sappiate già visto che ogni post del blog l'ho sempre impostato come se vi stessi scrivendo una lettera! Vista la mia proverbiale timidezza (cercata di mimetizzare da sempre anche se maldestramente), trovo molto più facile esprimermi con carta e penna (ma anche con tastiera e monitor ultimamente), quindi non di rado sono ricorsa a questo strumento quando la voce proprio non ne voleva sapere di aiutarmi. Non di rado le lettere (anche quelle a me stessa) mi hanno fatto vedere le cose nella giusta prospettiva, a volte credo infatti che mettere su carta le emozioni sia preziosamente chiarificatore ed anche catartico.  Le parole scritte sono così ordinate, vere e sincere e, senza il filtro della timidezza, mi sono amiche. Ecco perchè, letto già il titolo di questo romanzo, ho desiderato ardentemente averlo fra le mani.

pinterest
Immaginavo che La posta del cuore di Mrs Bird fosse una lettura nelle mie corde ma non pensavo  fino a questo punto! Protagonista di questa storia è Emmeline. Emmy vive nella Londra degli anni '40, una Londra devastata dalla Seconda Guerra Mondiale. Quando la conosciamo, Emmeline lavora come segretaria di uno studio legale, un lavoro stabile per carità ma che non la fa sentire utile alla società ed al prossimo. Il sogno di Emmy, in realtà, è sempre stato quello di diventare una giornalista e, spulciato un annuncio lavorativo, prenderà coraggio e si candiderà per il ruolo. In realtà, Emmy non verrà assunta come reporter ma solamente per smistare la posta della terribile Mrs Bird, la quale, allergica alle "sgradevolezze", vorrebbe che Emmy cestinasse le lettere più accalorate e scomode di chi, vivendo un momento di grande sconforto, chiede consiglio alla rivista. Ben presto Emmy capirà che il modo che stava cercando per sentirsi utile in qualche modo sta proprio nascosto fra quelle lettere alle quali deciderà di rispondere in prima persona.

Ho adorato Emmy, c'è poco da dire, una protagonista davvero indimenticabile, una ragazza che ammiro moltissimo, come se fosse reale e non frutto di carta ed inchiostro.

Emmy è davvero  una ragazza dotata di un grande cuore ed una spiccata emotività, rischierà infatti in prima persona decidendo di disattendere agli ordini e di aiutare i mittenti di tutte quelle lettere. Lo farà con semplicità, con genuinità e con cuore e, che dire se non che mi ha conquistata dalla prima all'ultima pagina della sua storia? Emmy farà la differenza, raggiungerà il suo scopo e diventerà un punto di riferimento.

Rispondere alle lettrici era una faccenda delicata, e non solo perché temevo di essere scoperta. Peggio ancora che farsi scoprire sarebbe stato dispensare consigli inadeguati con il rischio di peggiorare la situazione, perciò mi tenevo sul vago, incoraggiandole a riflettere con calma, a non prendere iniziative affrettate, senza però mai arrendersi. Le altre riviste mi erano utili; studiavo quello che dicevano e come lo dicevano e, pur non copiandole, tentavo di imitarle.

Pinterest
La posta del cuore di Mrs Bird è una lettura che scorre nelle vene e che rapisce il lettore dall'inizio alla fine, lo fa regalando profondi spunti riflessivi ma anche momenti di leggerezza, dote che credo abbiano i romanzi capaci di rimanere nel cuore di chi legge. 

Lo stile della Pearce è coinvolgente, pulito ed invoglia alla lettura. Grande pregio sta sicuramente nel fatto di aver costruito una bella protagonista, pulita e degna di ammirazione. A fare da contraltare alla purezza della protagonista c'è di certo la cupa ambientazione storica, gli anni della Seconda Guerra Mondiale sono resi molto bene dall'autrice che ha però saputo mescolarli bene a momenti ironici che ho apprezzato molto.

A dare ulteriore autenticità alla storia ci pensa poi la nota conclusiva con cui l'autrice svela ai suoi lettori com'è nato questo romanzo, ovvero grazie al ritrovamento da parte della stessa A.J. di una rivista femminile del '39. La Pearce rimase molto colpita proprio dalla sezione relativa alla posta, è chiaro che la rivista contenesse anche ricette e consigli pratici su come affrontare al meglio la terribile situazione in cui versava la popolazione negli anni '40, ma la posta colpì A.J. proprio per la sua  profonda autenticità. Molte donne scrivevano piegate dal dolore di non vedere i propri cari da tempo, vivevano nel terrore di non poterli mai più riabbracciare. Fra quelle pagine c'era dolore, c'era cuore e c'era umanità, quella parte insomma che la guerra cercava di nascondere e sopraffare.  Ecco che venne l'idea per la stesura de La posta del cuore di Mrs Bird dove alcune delle lettere riportate ricalcano quelle originali ritrovate dall'autrice.

E se ancora non foste convinti di leggere questo romanzo, sappiate che è in lavorazione una serie televisiva inglese. Direi che non c'è tempo da perdere, non credete? La posta del cuore di Mrs Bird è un romanzo in cui troverete ironia, cuore ed anche tanta autenticità, vi garantisco che non potrà lasciarvi indifferenti.

 A. J. Pearce è stata veramente una bella sorpresa che non vedo l'ora si riconfermi in futuro, quindi credo proprio che mi sentirete parlare di lei!




E voi che ne pensate Hearts? Avete già letto La posta del cuore di Mrs Bird? Questo romanzo ha emozionato anche voi? Nel caso contrario, invece, lo leggerete? E' in Wl? Che ne pensate delle lettere? Anche voi ne scrivete? Preferite una bella lettera o una chiacchierata di persona? Raccontatemi, io ringrazio Chiara per avermi coinvolta in questa rubrica e tutte le ragazze che mi hanno accolta con affetto nel gruppo! Qui di seguito vi lascio il calendario delle partecipanti per il mese di Maggio, mi raccomando di non perdere nessuna recensione!


Si ringrazia Dolci (Le mie ossessioni librose) che ha realizzato la bellissima grafica della rubrica


Noi ci rileggiamo fra un po' per il terzo ed ultimo post della giornata💓



L'abbraccio più grande del mondo,
Ely

12 commenti:

  1. adoro i libri che parlano di corrispondenza, mi segno il titolo. Che bella recensione Ely

    RispondiElimina
  2. Non ho letto il libro, però dalle tue parole deduco sia molto bello

    RispondiElimina
  3. Anche a me piacciono moltissimo i libri in cui si parla di lettere o vecchi diari, questo l'avevo già messo in lista

    RispondiElimina
  4. Ciao Ely, avevo già addocchiato questo romanzo, mi ispira davvero molto :-)

    RispondiElimina
  5. Che bella recensione! Non ero molto curiosa, perché non è proprio il mio genere, ma le tue parole mi hanno fatto cambiare idea, soprattutto per quello che hai scritto sulla protagonista. Un buon libro con una protagonista che sembra davvero reale è sempre una cosa meravigliosa *_*

    RispondiElimina
  6. Ciao! Questo libro lo avevo già inserito in lista, ma è slittato negli acquisti. In questo mese ho dovuto cambiare delle cose in favore di altre uscite xD ma la trama è interessante, quindi cercherò di recuperarlo presto.

    RispondiElimina
  7. Mi è piaciuto tantissimo questo libro <3

    RispondiElimina
  8. Ma che bella la copertina del libro, e anche la tua recensione mi ha colpita! Sai che a me manca non scrivere più lettere a mano?

    RispondiElimina
  9. prima Susy e poi tu questo libro mi si ripresenta più volte davanti. è un segno del destino?
    comunque adoro le immagini che hai scelto a corredo della recensione

    RispondiElimina
  10. Ho già sentito parlare di questo libro ma per ora non mi attira 😊 grazie per la recensione 😊

    RispondiElimina
  11. Avevo già adocchiato questo libro ed ora, dopo la tua recensione, mi è venuta ancor più voglia di leggerlo

    RispondiElimina
  12. Lettere! Le adoro e la tua splendida recensione mi ha proprio colpita ed appassionata!

    RispondiElimina

Adoro fangirlare con voi heartreaders, grazie quindi per ogni commento!