Recensione: "Storia di ragazzi difettosi" di Valentina Sagnibene (Review Party)

Buondì Cuori di Libri,
parliamo stamattina di STORIA DI RAGAZZI DIFETTOSI, romanzo con cui VALENTINA  SAGNIBENE torna in libreria grazie a IL BATTELLO  A VAPORE.



 Curiosi di scoprire questa lettura? Non perdete allora il nostro REVIEW PARTY!


Titolo: Storia di ragazzi difettosi
Autore: Valentina Sagnibene
Editore: Il battello  a vapore
Serie: Autoconclusivo
Data pubblicazione: 7.9.21
Genere: Libri per ragazzi
Pagine: 246
Formato: digitale (euro 7,99) cartaceo (euro 16,00)

Arianna vive con la zia, e dei genitori non sa nulla: questo è il pezzo che manca alla sua vita, che la fa sentire diversa. Difettosa. Un giorno conosce Mia, tredici anni come lei, ma per il resto del tutto diversa: Mia è spavalda, esuberante, non ha paura di dire la sua, anzi sembra non aver paura di niente. Nemmeno dei bulli del quartiere, che per la prima volta si trovano di fronte qualcuno che alza la testa e non vuole subire. Ma come insegnano le serie tv, niente è come sembra, e proprio lo scontro tra i bulli e le ragazze darà a ciascuno l'occasione per gettare la maschera e scoprirsi più vero. Fragile, imperfetto, eppure prezioso. Età di lettura: da 11 anni.


Si ringrazia la CE per l'invio di una copia omaggio
STORIA DI RAGAZZI DIFETTOSI è un romanzo intenso che ha saputo emozionarmi molto, mi ha colpita.

Avevo già letto in passato la Sagnibene, ero quindi consapevole del fatto che mi sarei trovata tra le pagine di una storia che non si sofferma sulla superficie delle emozioni, così è stato infatti. Ancora una volta la penna della Sagnibene è riuscita ad emozionarmi ed io sono sempre più convinta del suo talento, tanto da desiderare tornare a leggerla presto. Una nuova autrice da seguire per me, assolutamente.
 
Grazie a STORIA DI RAGAZZI DIFETTOSI incontriamo Arianna, appena tredicenne. Arianna vive con la zia, Margherita, una donna che, seppur le vuole molto bene, fatica a dimostrare il suo affetto. I genitori di Arianna non ci sono, non sono morti, semplicemente non le sono accanto. Arianna sa poco della sua storia, del perchè viva con la zia e che genere di buco nero abbia inghiottito i suoi genitori, per questo sente di essere un puzzler al cui centro mancano dei pezzettini, piccoli ma eccezionalmente importanti. Arianna, sì, si sente incompleta, difettosa.

"Questa è la nostra storia" pensa Arianna, in piedi davanti a loro. "La storia di chi è rimasto ai margini frastagliati del proprio angolo di mondo, per scelta o perchè la vita, come dice Mia, a volte fa proprio schifo". E' il suo cuore che pulsa, ora, l'unica cosa che sente. E il rumore del suo respiro, insieme a quello dei suoi compagni. "Tutti noi siamo ragazzi difettosi."

Se a scuola Arianna è un'outsider le cose cambieranno all'arrivo di una nuova compagna appena trasferitasi da Milano, Mia. Appassionate entrambe della serie tv Strangers things, tra le due ragazzine scatterà subito una connessione. Mia si ritroverà a difendere pubblicamente Arianna da una calunnia ad opera dei compagni di classe, Arianna si metterà in gioco poi per Mia. Se all'inizio era stata solo Strangers Things ad unirle, pian piano il rapporto tra Arianna e Mia si farà sempre più forte, un'amicizia intensa che cambierà entrambe, rafforzandole.

A sentirsi difettosa non è solo Arianna. Seppur i ragazzi che conosciamo tra queste pagine siano molto diversi gli uni dagli altri, in fondo, sono tutti accomunati dal sentirsi difettosi per certi versi, imperfetti, incompleti. L'adolescenza non è un periodo facile da vivere. Nei ricordi la ritroviamo più facile e dolce ma viverla è un'altra faccenda. Arianna dovrà fare i conti con un passato pieno di buchi, una famiglia che è un tassello mancante, ma questa assenza davvero sarà in grado di definire Arianna stessa?

Tu sei unica Arianna. Cercare di aggiustare i tuoi difetti  non ti seve a niente. E' lì che sta la tua bellezza. Lì risiede tutta la tua forza.

Un medaglione di famiglia rotto che verrà sottratto alla legittima proprietaria potrebbe essere la chiave per la rivelazione di una verità che Arianna ha sempre cercato. Saranno versate lacrime, l'emozione mi ha colta non posso negarlo, ma si arriverà ad un punto che è bene tenere a mente sempre, qualunque sia la vostra età, non dobbiamo mai nascondere ciò che qualcuno potrebbe definire difetti, sono questi la nostra forza.

Scritto in terza persona in uno stile lineare ed immediato, STORIA DI RAGAZZI DIFETTOSI è un romanzo che si legge tutto d'un fiato, un romanzo che racconta la storia di una ragazzina che cercava se stessa in una domanda senza risposta. Arianna è Arianna, perfetta e completa, se un giorno la madre di Arianna sarà pronta a rispondere alle sue domande allora lei avrà delle risposte ma non saranno certo quelle a definirla, a dirle chi è, ora, finalmente, questo Arianna lo sa.

Sono le nostre scelte a definirci, a scrivere la nostra storia, non quelle di qualcun altro. Arianna crescerà, maturerà, farà le sue scelte, cambierà anche idea certe volte, ma non si sentirà più difettosa, ognuno di noi è completo, forte, unico, prezioso e speciale, non ha bisogno di essere aggiustato ma amato, in primis da se stesso.



L'abbraccio più grande del mondo,

Nessun commento

Adoro fangirlare con voi heartreaders, grazie quindi per ogni commento!