giovedì 12 maggio 2016

#Recensione: "Lei & Lui" di Marc Levy

Buon pomeriggio miei carissimi heartreaders, come sta andando il vostro pomeriggio? Il mio abbastanza bene, visto che sono qui a scrivervi. Come promesso, oggi vi parlerò del libro che ho finito di leggere nei giorni scorsi ossia "Lei & Lui" di Marc Levy.
Dovete sapere che ho "conosciuto" Levy molti anni fa. Ero ragazzina, in viaggio con i miei, precisamente sul treno che mi portava da Verona a Firenze. Avevo appena visto il balcone di Giulietta e Romeo e, da inguaribile romantica, quale ero e quale sono, avevo ancora gli occhi a cuoricino. Ma non divaghiamo. Allora, ero sul treno come ho detto e, atrocità lo ammetto, non avevo un libro con me. Caso ha voluto (tutto vero credetemi) che, abbandonato su un  sedile, ci fosse un libro dal titolo "se solo fosse vero" del quale poi mi sono innamorata. Ora, se fossi stata in un film sarei stata un'adolescente brufolosa (lo ero), senza spasimanti (lo ero) ed il libro sarebbe appartenuto ad un bellissimo principe azzurro che, dopo avermi guardata negli occhi, si sarebbe follemente innamorato di me, mi avrebbe portata nel suo castello e, dopo aver indossato una tiara, sarei diventata principessa, come Kate Middleton. Ok, non è successo niente del genere e per fortuna, visto che molti anni dopo ho incontrato il mio vero principe che, anche se non è un vero principe incoronato, è l'amore della mia vita! Bando alle ciancie, fatto sta che da allora non mi sono persa un libro di Marc Levy a partire da "Se solo fosse vero" che è un romance davvero magico che tocca le corde del cuore, non lasciatevi ingannare dal film di qualche anno fa. Anche se c'erano bravi attori comunque non hanno saputo rendere fede nè a Marc Levy, nè, tantomeno, a Lauren ed Arthur, i protagonisti dei quali, nel film, cambiarono anche i nomi. Il libro è meraviglioso, credetemi. Perchè vi ho raccontato tutto questo? Un po' perchè sono prolissa è vero, ma anche perchè Levy è stato talmente bravo da costruire la storia di "Lei & Lui" intorno a quella di "Se solo fosse vero" perchè il protagonista Paul altri non è che l'amico d'infanzia di Arthur che abbiamo appunto conosciuto in "se solo fosse vero" e che fu davvero determinante nella storia con Lauren, vi dico solo che c'entrano un fantasma ed un'ambulanza. Solo dalla magica penna di Levy possono uscire queste scene che hanno del magico  insieme a parole profonde come lame! Ma andiamo al libro in questione:


Lei & Lui 

Titolo: "Lei & Lui"
Autore: Marc Levy
Casa Editrice: Rizzoli
Pagine: 304
Prezzo: 18,00 euro

TramaLui è Paul Barton, americano, vive a Parigi da molti anni: scrittore poco soddisfatto del proprio lavoro, ha raggiunto la popolarità nella Corea del Sud, dove ha conosciuto la sua traduttrice, cui lo unisce un complicato amore intermittente.Lei è Mia, attrice inglese scappata a Parigi da un’amica che conosce il potere consolatorio della cucina: un rifugio sicuro per una donna delusa e schiacciata da una vita che non la soddisfa più.Le strade di Paul e Mia si congiungono in maniera imprevista grazie ai rispettivi amici, che un po’ per gioco e un po’ per affetto li iscrivono a loro insaputa a un sito di incontri. Inizia un’amicizia a tinte colorate, sempre sul punto di trasformarsi pericolosamente in altro, costellata di episodi romantici, buffi ed esilaranti. Tra chiacchiere nei caffè e passeggiate nelle piazze di Montmartre, dove le atmosfere sprigionano tutta la loro magia, Paul guida Mia attraverso una Ville Lumière spesso poco conosciuta, alla scoperta di incantevoli angoli nascosti e inedite prospettive sulla città.Marc Levy dà vita a una storia animata da una girandola di personaggi che punteggiano il percorso verso l’intimità di Paul e Mia.

La storia di Paul è la storia di uno scrittore che si scopre tale quando si ritrova a scrivere un romanzo senza neanche accorgersene, semplicemente buttando giù dei pensieri che gli venivano dal cuore. Il successo immediato poi lo ha fatto sentire allo scoperto. Tutti all'improvviso conoscevano pensieri e sentimenti che fino ad allora aveva tenuto nascosti persino a se stesso. E' Lauren, si proprio Lauren ( "Se solo fosse vero") a spingerlo a pubblicare il libro. Lei ed Arthur giocheranno il ruolo del destino in questa storia e mentre lo fanno, ci permettono di sbirciare nelle loro vite per scoprire cosa  succede anche dopo che su di esse Levy ha fatto scendere il sipario. Come sempre la penna di questo scrittore è piena di magia e profondità, sia nel tracciare i tratti di Paul, sia per tracciare i tratti di Mia. Sono persone che apparentemente vivono agli antipodi del mondo. Anzi, su due mondi completamente diversi. Lui è scappato a Parigi per non sentirsi più allo scoperto dopo la pubblicazione del libro e del successivo clamore mediatico. Lei invece, essendo un'attrice di fama internazionale, non può fare a meno di vivere la sua vita sulle copertine di tabloid; il tutto a spese della genuinità degli affetti. Lui ha paura di prendere l'aereo e di viaggiare (certe scene vi faranno davvero sorridere ve lo garantisco) e questo è sintomo del fatto che non ama aprirsi, non ama uscire dal suo bozzolo, dalle sue certezze, dai suoi spazi su cui ha il controllo. Lei invece vuole uscire dai radar dei tabloid, vuole ritrovare se stessa. A lui serve il coraggio di prendere una via d'uscita da se stesso, a lei serve il coraggio di ritrovare la strada verso la vera se stessa.  Si incontreranno perchè, se il "destino" lo vuole, accade. 

"L’importante è prendere una decisione» affermò. «Che decisione?» «Quella che le permetterà di vivere il presente anziché farsi domande sul futuro.»"

Lo scrittore incontrerà l'attrice ma saranno solo Paul e Mia , imperfetti come tutti noi siamo. Proprio per questo correranno il rischio di sbagliare e lo faranno. Se la vita li ostacolerà e loro non riusciranno a superare le montagne di paure che, come tutti, hanno addosso, beh dovrete leggere la loro storia.

"Non so neppure con quale coraggio mi spingo a scriverle, né se mi risponderà. Perché i personaggi dei romanzi dovrebbero essere più coraggiosi di noi? Perché osano tutto e noi invece così poco? Forse la loro libertà è la fonte del loro successo"

Già, perchè i personaggi di un libro possono davvero tutto e pensiamo che ciò non valga per noi? Abbiamo molto più coraggio fra le pagine di un libro, questo è vero, ma non dovrebbe essere così, anchè perchè la nostra vita non diventa forse davvero magica solo quando ci lasciamo guidare dalle stelle? I libri ed i personaggi che ci fanno incontrare e che diventano i nostri amici, ci aiutano anche a fare questo secondo me, a prendere in mano le nostre vite dipingendole di magia.

"Se dovessi leggere uno dei suoi libri, quale mi consiglierebbe?» «Quello di un altro autore.» «Risponda alla mia domanda.» «Quello la cui trama le fa venire voglia di incontrarne i personaggi.»"

Lo dice Paul a Mia e lo sottoscrivo anche io, in fondo, credo che siamo tutti noi heartreaders a pensarlo, no?
Ed a me piacerebbe  incontare Paul e Mia, sono felice che Levy abbia condiviso con noi un altro angolino del suo mondo facendoci incontrare nuovamente Paul e mettendo sulla sua strada Mia.. 

Non è un romance scontato, si legge in modo scorrevole è vero ma ci sono punti di riflessione che ci fanno soffermare, soprattutto inerentemente alle paure di Paul ed alla sua vita da scrittore. Il fatto che la storia si incastoni in quella del libro che ha reso famoso Levy è un grande punto a favore questo però, per quanto mi riguarda, è certo.

Volete sapere qual'è stata la frase più bella che ho sottolineato su questo libro? Si, l'ho tenuta per ultima ...

" Dovresti fidarti del tuo istinto. Se l’ami veramente, sai dove respira."

Che ne dite carissimi heartreaders, pensate di leggere "Lei & Lui"? Avete amato " Se solo fosse vero"?  Io vi consiglio di cuore di iniziare a farvi conquistare da Levy partendo da "Se solo fosse vero" e dal suo seguito "Se potessi rivederti", senza farvi però sviare dal film  che per quanto stellato, a mio parere, non rende giustizia. Solo dopo, a completamento, vi consiglio di leggere "Lei & Lui". Potrebbe essere letto come un libro stand alone, è vero, ma a mio avviso non vi darebbe quelle emozioni nostalgiche quando incontrerete Arthur e Lauren, e questo sarebbe un vero peccato.  Aspetto le vostre opinioni, come sempre!

L'abbraccio più grande del mondo,
Ely

9 commenti:

  1. Mmm, no a questo giro passo. Non è il mio genere xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ink io penso proprio che i libri "ci chiamino" se per ora non e' successo non e' momento! C'est la vie .. Forse un giorno ma di sicuro il mio consiglio e' di partire da "se solo fosse vero" o da "sette giorni per l'eternita'" ma fai bene a preferire libri che ti "chiamano" la pensiamo allo stesso modo!

      Elimina
  2. Ely, credimi, questa è una delle più belle recensioni che abbia mai letto... mi piace, e tanto tanto tanto, che ci metti anche delle piccole parentesi personali, questo rende la recensione più sincera e più autentica, e trovo a dir poco bellissimo come tu abbia conosciuto questo autore, è proprio una scena da romanzo o da film secondo me, e non potrei essere più d'accordo con te sul film... bello sì ma hanno trasformato una tragedia come il finire in coma e tutta la meraviglia descritta nel romanzo come qualcosa di divertente e da commedia nel film, non ci potevo credere quando l'ho visto la prima volta. Comunque aveva ragione Glinda quando ha detto che sei un'ottima comunicatrice, si sente come una cosa palpabile che sei dentro ai libri e che dai più di tutto di te. E come potrei perdermelo dopo questa recensione stupenda?? Spero di leggerlo prima di passare a miglior vita. ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fede e dirti grazie con tutto il cuore non rende minimamente l'idea del piacere che mi fanno le tue parole, mi sono arrivate dritte al cuore e lo hanno riempito di luce! Credimi quando ti dico che i tuoi commenti cosi' pieni d'affetto mi rendono felice nel vero senso della parola, grazie grazie grazie infinitamente, con tutto il cuore e dal profondo ... grazie <3

      Elimina
  3. Ciao Ely, questa è davvero una bellissima recensione. Non ho ancora letto nulla di Levy ma da come ne parli credo che leggerò Se solo fosse vero. A dire la verità non pensavo fosse così bello il suo modo di scrivere e in più non pensavo che i suoi libri fossero così pieni di emozioni, diciamo che mi immaginavo uno stile molto ma molto diverso. ^__^
    A questo punto diventa imperdibile!
    Un abbraccio. ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buondi' Antonietta grazie grazie grazie ^_^ sono contenta di averti portato una nuova immagine di Levy, ti garantisco che "se solo fosse vero" e " sette giorni per l'eternita'" ( quest'ultimo e' autoconclusivo e non c'entra con "se solo fosse vero") ti piaceranno perche' secondo me fantasy e romance sono bilanciati alla perfezione! Fammi sapere eh ;) un abbraccione e buon weekend!

      Elimina
  4. Io li ho letti tutti e due e non sapevo che Lui & Lei fosse collegato a loro, quindi grazie mille per la news lo devo mettere in lista

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Susi e' collegato a Lauren ed Arthur che sono presentissimi in "lei & lui", se hai amato la loro storia non puoi perdertelo *_*

      Elimina