venerdì 1 marzo 2019

Recensione: "Ancora noi" di Ruth Jones

Buondì a tutti miei carissimi Hearts,
il primo giorno del mese questa volta cade di venerdì, in pieno clima pre- weekend. Non ho ancora stilato la mia TBR di Marzo ma, state certi, farò la blogger seria e diligente e la compilerò al più presto. In questo momento sto davvero leggendo di tutto e di più, se è vero che ad inizio mese mi sforzo di essere ordinata nelle letture, alla fine mi ritrovo disordinatissima, a mia discolpa posso solo dire che davvero questo 2019 è iniziato alla grandissima per le CE che sfornano di continuo pubblicazioni che non posso proprio non desiderare di leggere! Quindi spero di mettere un po' d'ordine nella TBR nei prossimi giorni...

Il libro di cui vi parlo stamattina è Ancora noi di Ruth Jones, edito da Sperling & Kupfer lo scorso Febbraio.

Si ringrazia la Sperling & Kupfer per l'invio di una copia del romanzo in omaggio.


Recensione



Ancora noi

Ruth Jones


💝💝💝💝

Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo: Rigido 18,90€ Ebook 10,99
Pagine: 416
Serie: Autoconclusivo
Genere: Contemporary Romance

Trama: Kate è un'attrice famosa; divide il suo tempo tra il set, gli eventi mondani e l'appartamento di lusso in cui vive con marito e figlia a Londra. Callum fa il professore; conduce una vita tranquilla a Edimburgo con la sua famiglia numerosa. Quando la scuola in cui insegna decide di celebrare il proprio centenario invitando una ex alunna celebre, i mondi lontani di Kate e Callum entrano in contatto. Per la seconda volta..


La cover di questo romanzo avrebbe già dovuto avvertirmi sul fatto che questa lettura il cuore me lo avrebbe spezzato in due. Ancora noi è un contemporary romance molto profondo che offre una storia ricca di introspezione che non potrà non colpirvi per la sua intensità.

Leggere un romanzo significa vivere vite nuove, vite che nella realtà di tutti i giorni magari non vivresti mai ed è per questo che ogni nuovo romanzo è un mondo nuovo, anzi, una vita nuova per me. Cerco sempre di lasciare il mio cuore spalancato, pronto a non lasciarsi scappare nessuna emozione e così "assaggio" le vite sconosciute racchiuse fra quelle pagine. Assaggiare la vita di Kate non è stato per niente facile, Ancora noi è un romanzo davvero tosto da digerire, di forte impatto emotivo, un romanzo che difficilmente si riesce a dimenticare.

Attraverso una narrazione che si snoda su diversi piani temporali, conosciamo Kate e Callum i protagonisti di questa storia. E' il 1985 quando  due si conoscono e si incontrano per la prima volta. Callum lavora nel bar del fratello ed è già un uomo sposato. Callum ha una bella moglie, due magnifici bambini ed un terzo in arrivo. Quella di Callum appare la vita perfetta anche perchè, dalle prime battute, sembra molto innamorato della moglie e felice della sua famiglia. Incredibile ma vero però, solo poche ore dopo, finisce a letto con la nuova barista, Kate, una ragazza poco più che ventenne da poco assunta.

Se avesse potuto riavvolgere la sua vita come un nastro, avrebbe fatto un fermoimmagine, messo in pausa e chiesto di poter riprendere da lì. Da quel momento in cui era cambiata la sua vita, quando aveva guardato la sua amata Belinda andare via e Kate Andrews era entrata come un turbine nel suo piccolo mondo sicuro, sconvolgendolo.

La passione fra Callum e Kate si consuma in un lampo, proprio sulla spiaggia, nel retro del locale in cui lavorano. E io stavo cadendo dalla sedia. Ma perchè?! Allergica ai triangoli, sono rimasta interdetta davanti alla scena. Ho faticato cercando di capire le motivazioni del gesto di Callum. Non ne ho trovate. Kate era una ragazza libera, sicuramente da biasimare eh ma almeno all'inizio non aveva la certezza che Callum avesse una famiglia! Si è così aperto uno scenario davvero nuovo davanti a me. Ho subito capito che non sarei riuscita a provare empatia per i protagonisti di Ancora noi ma non si legge un libro solo se si pensa di essere affini ai protagonisti! Anzi, a volte è bello proprio leggere qualcosa di assolutamente fuori rotta, qualcosa che ti fa comunque riflettere e la storia della Jones è raccontata talmente bene da andare dritta al cuore, insegnando qualcosa anche grazie ad un finale azzeccato.


La storia tra Kate e Callum è una storia di passione travolgente che però ad un certo punto, per cause di forza maggiore, deve interrompersi. Passano gli anni, Kate diventa un'affermata attrice e sposa Matt (il personaggio più bello di questo romanzo!) ed insieme hanno una meravigliosa figlia. Sarà quando Kate verrà invitata al centenario della sua vecchia scuola, in quanto star del cinema, che ritroverà inaspettatamente Callum il quale, nel frattempo, è diventato il nuovo Preside della stessa scuola. Kate sapeva che Callum era in realtà un docente ma mai si sarebbe aspettata di trovarlo proprio lì nelle vesti di Preside! Tra i due scoppia nuovamente la passione, urgente e necessaria come la prima volta. Già, però adesso è tempo di fare i conti con tutto il resto e le cose andranno un po' diversamente dal passato.

” Qualcosa dentro di lei era morto, e al tempo stesso aveva preso vita. Non aveva avuto nessun controllo su dove l’avrebbe portata quella relazione, non le era importato di chi accidenti avrebbe sofferto, nemmeno se a uscirne con le ossa rotte fosse state lei…E adesso quella sensazione era tornata. Si era riaccesa dentro di se. Era stata ripristinata la corrente dopo un interruzione. Si era riaccesa la luce. Tutto come al solito. Esattamente come diciassette anni prima. Prima che il mondo crollasse intorno a loro…”

Ebbene, confermo di non aver provato alcun affetto/empatia verso i protagonisti. L'unico a cui va il mio affetto resta Matt che saprà davvero prendere in mano la sua vita e incredibilmente anche quella di Kate, fino a mettere ordine in tutto anche e soprattutto per amore della sua bambina. Matt è il personaggio più bello di questa storia, quello che, in poche parole, da senso a tutto ed è anche un personaggio talmente bello da farsi ricordare in futuro.

I due protagonisti Kate e Callum, sebbene non li abbia amati, sono comunque ben descritti. Capricciosa ed impulsiva di sicuro è Kate e con poca spina dorsale Callum, ma credo che nessuno possa mai dire che entrambi non siano stati tratteggiati bene dall'autrice che, grazie al suo stile altamente fluido, riesce a tirarli fuori da ogni pagina, rendendoceli a tutto tondo. Kate non è una donna facile da avere al fianco, non da certo sicurezza al suo compagno di vita, anzi, gli mente senza neanche avere il riguardo di coprire bene le sue bugie. Callum, dal canto suo, subisce e basta, come se tutto fosse inevitabile. In poche parole Kate e Callum non sono bei personaggi positivi ma hanno una storia da raccontare e lo fanno bene.

Kate lo guardò dritto negli occhi. «Tu. Mi. Spezzerai. Il. Cuore, Callum MacGragor.»

E quindi concentriamoci sullo stile. Ho adorato la penna della Jones che ha saputo conquistarmi perchè dilagante e naturale. Macinare pagine su pagine di questo romanzo è fisiologico come respirare. Non ci si stanca leggendo la Jones ed è incredibile questo anche e soprattutto per i temi che affronta. Come ho detto, sono una lettrice allergica ai triangoli ma il modo in cui è stato scritto Ancora noi quasi me ne ha fatto dimenticare, ero lì che invece lodavo la penna della Jones ad ogni capoverso!

Anche la struttura del romanzo è stata studiata molto approfonditamente, tanto da risultare perfetta. Ottima la scelta di raccontare passato e presente attraverso l'utilizzo di flash back che danno completezza alla storia e mantengono vivace il ritmo narrativo. Il finale poi lascia con la curiosità ma, a mio parere, si tratta di una curiosità non sterile, perchè l'autrice, in realtà ti permette di immaginare come andrà. Sicuramente un finale azzeccato secondo me. Ci sta.

Ancora noi è un romanzo davvero intenso, ben scritto, costruito con cura e decisamente diretto. Ancora noi mostra una realtà senza filtri, una storia che non è facile da digerire ma che colpisce per intensità e va dritta al cuore, passando per la mente e smuovendo le coscienze. Se state cercando tutto questo io ve lo consiglio ad occhi chiusi perchè la storia della Jones non si dimentica ed è talmente scritta bene da essere un vero romanzo con la "r" maiuscola.


Che ne dite Hearts? Pensate di leggere Ancora noi? Lo avete già letto? Che ne pensate? Ditemi, vi aspetto nei commenti ed intanto vi auguro buon weekend!



L'abbraccio più grande del mondo,
Ely

2 commenti:

  1. L'unico che si salva in questa storia è davvero Matt per il resto davvero assurdi tutti, entrambi i protagonisti non mi sono mai piaciuto.
    Lo stile però sì è molto scorrevole

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente d’accordo, la Jones scrive così bene.. 😍😍😍

      Elimina

Adoro fangirlare con voi heartreaders, grazie quindi per ogni commento!