mercoledì 26 aprile 2017

Recensione in Anteprima: "La rosa del Califfo" di Renèe Ahdieh

Buongiorno carissimi miei heartreaders,
Risultati immagini per gif good morningbuon mercoledì dal sapore di lunedì! Come avete trascorso questo ponte del 25 Aprile? Io ho fatto delle passeggiatine con il futuro papà alla ricerca di culla, fasciatoio e armadietto. In realtà non abbiamo ancora preso alcuna decisione in merito, l'unica cosa che per ora abbiamo ordinato è il trio (carrozzina, ovetto e passeggino). Una cosa fatta finalmente e non sapete che soddisfazione spuntare una bella cosa dalla lista! Ho l'ansia di non arrivare a fare tutto in tempo se non si fosse capito ma è il mio carattere. Io tengo il piede sull'acceleratore e il futuro papà sul freno, che ridere che siamo davvero!

Bando alle paturnie da futura mamma però, il post di oggi è importantissimo perchè ciò che ho in programma è una bella recensione in anteprima. Si, grazie alla Newton Compton che non finirò appunto mai di ringraziare abbastanza, ho letto in anteprima "La rosa del Califfo" di Renèe Ahdieh (ve ne ho già accennato QUI nella rubrica "Disney in Bookland), secondo e conclusivo libro della duologia iniziata con "La moglie del Califfo" (QUI la mia recensione) ispirata a "Le mille e una notte".

Senza perderci in altre chiacchiere penso che sia ora di andare alla recensione, che ne dite? 



La rosa del Califfo
Renèe Ahdieh

Editore: Newton Compton
Prezzo: Rigido 10,00€ Ebook 2,99
Pagine:  432
Serie:  #La moglie del Califfo

Trama:  Shahrzad è stata la moglie del califfo del Khorasan. Era giunta nella sua dimora con lo scopo di vendicare la morte di altre fanciulle andate in sposa a lui. Poi il suo piano è saltato, Khalid non è infatti il mostro che tutti credono. È un uomo tormentato dai sensi di colpa, vittima di una potente maledizione. Ora che è tornata dalla sua famiglia, Shahrzad dovrebbe essere felice, ma quando scopre che Tariq, suo amore d’infanzia, è alla guida di un esercito e sta per muovere guerra al califfo, la ragazza capisce che deve intervenire se vuol salvare ciò che ama. Per tentare di evitare una sciagura, spezzare quella maledizione, ricongiungersi a un uomo di cui ora scopre di essersi innamorata, Shahrzad farà appello ai suoi poteri magici, a lungo rimasti sopiti dentro di lei… .. 


💖 Recensione ðŸ’–


"La moglie del Califfo" è stata una delle letture più coinvolgenti e magiche del 2016. Dopo un' iniziale disavventura con la cover che non mi aveva attratta, spinta dalle recensioni positive e dal sempre affascinante mondo de "Le mille e una notte", non ho resistito e mi sono buttata in questa lettura così magnetica che mi ha letteralmente conquistata. In poche parole, quando ho girato l'ultima pagina del primo libro, ho iniziato a fangirlare come se non ci fosse un domani in attesa del sequel.

Finalmente eccoci qui, l'attesa è giunta al termine e da domani 27 Aprile 2017 grazie alla Newton Compton sarà disponibile "La rosa del Califfo", sequel che conclude la magica duologia su Shazi e Khalid.

Mi sono immersa nella lettura giovedì scorso e l'ho completata ieri senza riuscire ad imbrigliare il cuore che sul finale, inevitabilmente, ha corso a mille.

lunedì 24 aprile 2017

"Disney in BookLand"di Susy ed Ely

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
Risultati immagini per gif pic niccome va questo ponte del 25 Aprile? Io sono in ferie da venerdì e ci voleva! La Pasqua, come vi ho raccontato, non sono riuscita a godermela a pieno visto il raffreddore e spero in maggior fortuna per questo ponte anche se, a dir la verità, chiedo solo tranquillità. Non ho in programma nessuna scampagnata ed il pancione che diventa sempre più grande non mi agevola negli spostamenti, quindi direi che ciò che ho davvero voglia di fare è rilassarmi, fare qualche passeggiata leggera, leggere (fra poco vi svelerò anche la mia lettura attuale che è un'anteprima che aspettavo da almeno un anno!) e magari depennare dalla lista qualcosa che mi serve per la bimba e che non ho ancora preso. Insomma le mie aspirazioni per questo ponte sono soft ma mi va bene così. Vi racconterò ovviamente nel prossimo post 💓 Voi? che programmi avete? Scampagnerete? Andrete al mare?

Nonostante il ponte però oggi è comunque l'ultimo lunedì del mese e questo vuol dire che ritorna l'appuntamento con la rubrica più disneyana ideata dalla mia carissima amica Susy e da me...


Disney in BookLand di Susy ed Ely" è la rubrica inventata da me e Susy del bellissimo Blog I miei Magici Mondi in cui, a cadenza mensile, associamo ad un personaggio tratto da un film Disney il personaggio di un libro che abbiamo letto, desiderando che anche voi ci scriviate se condividete le nostre scelte o se invece voi avreste preferito associare il personaggio disney del mese con quello di un altro libro.

La scelta del personaggio di oggi è stata ispirata da due motivazioni e cioè 1) la recente uscita di un film che tutte noi fan disneyane aspettavamo e 2) l'imminente pubblicazione di un libro che molti di noi aspettavano da almeno un anno. Il nesso fra il film in questione ed il libro lo scoprirete continuando a leggere. Concedetemi un attimino di bontà e vi svelo tutto con calma, promesso.

Partiamo dal personaggio che io e Susy abbiamo chiamato qui oggi per una chiacchieratina allora...

Risultati immagini per beast disney


Ehm no... non Belle, oggi abbiamo qui con noi.. 

la Bestia, Adam in persona insomma!


 Risultati immagini per beast disney

Io letteralmente amo questa favola ed amo il capolavoro disney, amo la Bestia che io considero il vero capolavoro di Mr Disney. Il film animato è il mio preferito da sempre, ho davvero consumato la videocassetta da piccola e le canzoni le canticchio anche adesso per farle ascoltare alla mia bimba ancora nel pancione. "La Bella e la Bestia" per me non ha eguali. Il live action che ne hanno recentemente tratto è di sicuro un bellissimo film, pazzeschi gli effetti e tutto il resto lo ammetto ma io sono una nostalgica e se è vero che il primo amore non si scorda mai, beh, per me "La Bella e la Bestia" rimarrà sempre il classico animato disney. Non c'è storia, Belle e Adam sono loro. Ma insomma, guardatela la Bestia, come si fa a non innamorarsi di quegli occhi? Cosa c'è di più bello e di più umano? La Bestia è la Bestia per me cari miei heartreaders e lei rimarrà per sempre nel mio cuore.

Volete ridere? E va bene vi racconto anche questa. Praticamente all'inizio della storia con colui che è poi diventato mio marito sono stata capace di dirgli che per me il principe disney a cui assomigliava di più era il mio preferito, ossia la Bestia. La sua reazione? Non ha battuto ciglio anzi mi ha persino detto che era d'accordo. Ragazzi... that's ammmmore direi. Anche mio marito adora come me questa favola ed il film animato disney. E la sapete l'ultima? Come cake topper nuziale non abbiamo voluto i soliti sposini bensì abbiamo voluto proprio "La Bella e la Bestia" che ora troneggiano nella nostra libreria. Che vi avevo detto? Per me la Bestia è speciale!

Prima di scoprire a chi ho associato questo personaggio disney a cui, come avete capito, tengo molto vi rimando al mio post di qualche mese fa in cui, nell'appuntamento di settembre con "Disney in Bookland", io e Susy abbiamo parlato di Belle. (Leggete qui!)

In quella occasione abbiamo parlato di Belle ed io l'avevo associata a Shazi de "La moglie del Califfo" di Reneè Ahdieh, libro che io personalmente ho amato moltissimo (QUI la mia recensione).

Oggi siamo qui per associale Adam ad un personaggio che proviene direttamente dalla BookLand ed io non posso non associare proprio a lui Khalid, Califfo del Khorasan, protagonista insieme a Shazi de "La moglie del Califfo" appunto ed adesso anche dell'attesissimo sequel "La rosa del Califfo", che io sto leggendo in anteprima per Newton Compton (che ringrazio sin d'ora per la copia digitale) e che recensirò prestissimo.



La rosa del Califfo
Renèe Ahdieh

Editore: Newton Compton
Prezzo: Rigido €10,00 Ebook €2,99
Data di pubblicazione:  27/04/2017
Serie:  "La moglie del Califfo"

Trama: Shahrzad è stata la moglie del califfo del Khorasan. Era giunta nella sua dimora con lo scopo di vendicare la morte di altre fanciulle andate in sposa a lui. Poi il suo piano è saltato, Khalid non è infatti il mostro che tutti credono. È un uomo tormentato dai sensi di colpa, vittima di una potente maledizione. Ora che è tornata dalla sua famiglia, Shahrzad dovrebbe essere felice, ma quando scopre che Tariq, suo amore d’infanzia, è alla guida di un esercito e sta per muovere guerra al califfo, la ragazza capisce che deve intervenire se vuol salvare ciò che ama. Per tentare di evitare una sciagura, spezzare quella maledizione, ricongiungersi a un uomo di cui ora scopre di essersi innamorata, Shahrzad farà appello ai suoi poteri magici, a lungo rimasti sopiti dentro di lei… .

«Ãˆ una punizione adatta a un mostro: desiderare così tanto qualcosa, averla tra le dita, e sapere senza ombra di dubbio che non la meriterà mai "
(La moglie del Califfo)

Il Khalid che tanto ci ha affascinate nel primo libro lo ritroviamo anche in questo attesissimo sequel che sto divorando ed amando all'inverosimile. Quanto l'ho aspettato non è umano davvero! Già mesi fa chiedevo incessantemente all'allora addetta stampa Newton e che dire di Ink? Non avendo potuto presenziare all'incontro in Casa Editrice a causa del pancino in espansione, ho chiesto ad Ink di chiedere per me news su questo libro, insomma dire che ero impaziente è dire poco! Le aspettative non stanno venendo deluse assolutamente ma ve ne parlerò approfonditamente.

Oggi voglio concentrarmi su Khalid però, non c'è per me alcun dubbio per l'associazione disneyana di oggi perchè il Califfo e la Bestia condividono la nomea di Mostri senza però averne l'anima, anzi il loro cuore è pieno di bontà e se solo qualcuno riuscisse a vederne la luce davvero, beh, anche il resto del mondo se ne accorgerebbe.

Sia Khalid che la Bestia sono intrappolati da una maledizione magica che li snatura e che li fa apparire ciò che non sono nel cuore. Adoro il loro connubio di forza, coraggio e dolcezza, sembrano la personificazione di un ossimoro ma, invece no, sono perfetti così. Almeno secondo me.

Si sentiva a proprio agio solo quand’era protetto dal buio, una creatura dagli occhi infossati che si aggirava furtivamente per i corridoi diroccati di quello che un tempo era stato un palazzo maestoso. Come lo aveva saggiamente avvertito il faqir, quel comportamento sarebbe stato ricondotto alla follia. Il folle re-fanciullo del Khorasan. Il mostro. L’assassino.
(La rosa del Califfo)

E se non avete ancora letto "La moglie del Califfo", fate un favore al vostro cuore heartreaders e leggetelo, non ve ne pentirete e poi adesso sta per essere pubblicato il secondo libro, non c'è più altro da attendere. Questa serie strega, Khalid strega, Shazi è magica, Renèè Ahdieh ha creato un retelling forse ancora più magnetico del classico che lo ha ispirato. E per chi è già rimasta ammaliata da Khalid, che ne dite, siete d'accordo anche voi con la mia associazione con Adam/la Bestia? Trovate anche voi che questi due meravigliosi personaggi abbiano molto in comune? Io gli occhi della Tigre non li dimenticherò mai, la sua immagine si staglia nella mia mente e nel mio cuore. Vivo e reale, il Califfo del Khorasan mi guarderà sempre dal più profondo del mio cuore ed ovviamente lo custodirò lì fra i sogni più belli. 

E non chiedetemi se volessi che traessero un film da questi libri, degli occhi così come quelli che io immagino penso che non riuscirebbero mai a trovarli neanche ad Hollywood, così come per quelli della Bestia del resto, non ci sono riusciti a trovarli secondo me, due occhi così dicono tutto in un secondo. Due sguardi che per me rimangono immortali, due personaggi semplicementi UNICI.

Ed ora che ho sproloquiato abbastanza, come sempre, chiedo venia se mi sono davvero "portata la testa" con i miei gridolini estatici da fangirl fatta e finita. L'appuntamento di oggi è stato un po' sui generis visto che della favola avevamo già parlato ma la concomitanza con la pubblicazione de "La rosa del Califfo" non mi ha davvero lasciata indifferente!

E adesso siete pronti a volare con me da Susy per scoprire la sua associazione? Io sono pronta a prendere carta e penna e segnarmi il suo consiglio libroso, chiunque assocerà ad un personaggio così memorabile come la Bestia voglio assolutamente conoscerlo!

E voi? Chi avreste associato alla Bestia? E della serie di Renèe Ahdieh cosa mi dite? Aspettavate anche voi come me impazientemente la pubblicazione il 27 Aprile de  "La rosa del Califfo"
Fatemi sapere, io sono sempre qui pronta a fangirlare come sempre!


L'abbraccio più grande del mondo,

giovedì 20 aprile 2017

Recensione: " La mia vita non proprio perfetta" di Sophie Kinsella + due chiacchiere su I love shopping

Risultati immagini per gif easterBuongiorno a tutti miei carissimi heartreaders,
prima di ogni cosa spero abbiate trascorso una Pasqua serena ed una bella Pasquetta in compagnia degli amici e delle persone più care! Io ho trascorso queste feste in famiglia ma con qualche acciacchetto visto che, a causa di uno sbalzo di temperatura, mi sono raffreddata purtroppo. Ora va decisamente molto meglio ma non sono stata al top in questi giorni. 
Ma andiamo subito all'oggetto del post, rieccomi qui da voi finalmente e torno con una nuova recensione! Il libro in questione è "La mia vita non proprio perfetta" di Sophie Kinsella, si tratta di un romanzo autoconclusivo in pieno stile Kinsella. Che vuol dire per me "stile Kinsella"? Beh, per me un libro in stile Kinsella è una commedia frizzante, divertente, leggera ma mai inconsistente, forse prevedibile? No, non direi, in sostanza è davvero come uno di quei film che ti fanno passare due piacevolisse ore, ti regalano risate che ti fanno bene all'anima, ti riparano l'umore e ti fanno considerare due o tre cosette della proprio vita senza appesantire troppo cuore e pensieri. 

Se non sbaglio,  è la prima volta che qui sul blog parliamo di questa autrice quindi permettetemi due paroline sul mio "rapporto" con Sophie. Ebbene, l'ho "conosciuta" con la saga di I Love Shopping che ho snobbato fino alla pubblicazione del quarto libro "I love shopping in bianco". Galeotta fu la cover ed anche un'estate torrida, mi ricordo che dovevo studiare all'università Economia Politica (che barbaaaaaaaa), era agosto e l'esame sarebbe stato a settembre, ma proprio non mi andava di studiare ed avevo bisogno di una lettura leggera da intervallare allo studio, fu così che in libreria presi in edizione economica il primo libro della serie, "I love shopping" appunto. L'ho adorato heartreaders, mi sono letteralmente innamorata alla follia della storia tant'è che ho "bevuto" i primi quattro libri come acqua, spettacolare il modo in cui Sophie mi ha totalmente irretita, da allora non mi sono persa un titolo e quando scopro che sta per uscire un nuovo libro della serie faccio i salti di gioia perchè è come ricevere notizie da cari amici, voglio bene a Becky come una vera amica praticamente! Ok, ok, lo so non devo farmi fuorviare dal mio affetto autentico nei confronti di Becky, Luke e co. e, per dovere di correttezza, devo ammettere che forse gli ultimi due libri, "I love shopping a Holliwood" ma soprattutto "I love shopping a Las Vegas", li ho trovati un filino sotto la media di Sophie ma comunque resta sempre una gioia immensa trovare in libreria un nuovo libro con impresse quelle tre magiche paroline glitterate " I Love Shopping......", mi fanno sentire a casa che ci posso fare?! 


Risultati immagini per i love shopping isla
Isla Fisher alias Becky
Ok lo so cosa state pensando adesso, state pensando film... film ... film... FIIIILLLMMM! Si lo so che qualche annetto fa (2009?) è stato realizzato l'omonimo film con Isla Fisher e Hugh Dancy e, per carità, il film è anche caruccio secondo me ed il cast davvero bravo ma ..... eccolo il famoso "ma", lo sentivate arrivare vero? Ebbene il famoso e personalissimo "ma" consiste nel fatto che, seppur Isla Fisher sia un'attrice che apprezzo davvero tanto, mi sta tanto simpatica veramente, purtroppo non incarna la mia Becky. Partiamo dal punto di vista estetico? Ok Becky è castana non rossa! Anzi in I love shopping per il Baby lo dice chiaramente Becky non è rossa (ATTENZIONE SPOILER!!!!!!) infatti chi ama la serie come me ricorderà senz'altro che proprio Becky è l'ideatrice, insieme al suo amico il famosissimo stilista Danny Kovitz, delle meravigliose magliette "scegli la tua stronza" ( se esistessero davvero andrebbero a ruba, io ne vorrei una di certo lo confesso!).

Risultati immagini per i love shopping hugh dancy
Hugh Dancy alias Luke
Praticamente Becky si era fatta ammaliare dalle pubblicità di una nuova ginecologa di fama internazionale perchè la più scelta dalle star e dalle modelle. In realtà la ginecologa in questione si scoprirà essere una ex di Luke, il marito di Becky, e la cara dottoressa dello star system causerà non pochi problemi cercando di irretire Luke. Becky è dolce e ingenua, è vero, ma cari heartreaders non è la stupida e superficiale che il film a volte esaspera e ve ne farà vedere delle belle. Che c'entra la maglietta? Beh si da il caso che la ginecologa si una rossa e che il prototipo originale della maglietta in questione porti la scritta "E' una stronza dai capelli rossi ed io la odio!"con annessa la stilizzata immagine di una rossa stranamente somigliante alla dottoressa. Ebbene, la maglietta "scegli la tua stronza" (che io tanto vorrei ma non mi spingo a dirvi se la vorrei in modalità mora, rossa o bionda perchè provo ad essere politically correct ahahah), io comunque quella maglietta me la ricorderò per sempre.

Risultati immagini per i love shopping hugh dancy
Isla Fisher, Sophie Kinsella e Hugh Dancy
Dunque, ma perchè vi stavo dicendo tutto questo? Ah perdonatemi, divago come al solito. Ah, si dicevo che Becky non è rossa! Poi, ricordate la sciarpa verde del film? Ehm, non è verde ma grigia - azzurra. E ancora tante ma tante tante differenze tra libro e film. Ebbene, come molto spesso accade ho sicuramente preferito i libri al film che comunque rimane un filmetto niente male ma nulla di speciale per me, o comunque nulla di paragonabile alle saga di I love shopping. 


L'unico personaggio che invece secondo me hanno proprio indovinato è Hugh Dancy, per quanto mi riguarda è proprio Luke Brandon, assolutamente perfetto!

Voi che ne dite carissimi heartreaders? Amate la saga di I love shopping? Siete affezionati anche voi alla cara ed inimitabile Becky Brandon nata Bloomwood? Non vedo l'ora di fangirlare con voi se fosse così!

Per chi non conoscesse Becky, ovviamente vi consiglio di leggere questa serie, non fatevi scoraggiare dalla mole di libri, li berrete uno dopo l'altro tranquillamente!

La saga I Love shopping è così composta:

I love shopping
I love shopping a New York
I love shopping in bianco
I love shopping con mia sorella
I love shopping per il baby
I love mini shopping
I love shopping a Holliwood
I love shopping a Las Vegas


Dopo questa breeeeeviiiiiissiiiima parentesi (opsss scusate!) credo sia arrivato il momento di recensire la mia ultima lettura, ovvero il romanzo autoconclusivo "La mia vita non proprio perfetta" edito come sempre da Mondadori. Devo dire che gli autoconclusivi della Kinsella li ho sempre trovati divertenti ma mai al pari della serie che l'ha resa celebre. Carucci a mio avviso sono anche i primi romanzi di Sophie pubblicati con il vero nome dell'autrice ovvero Madeleine Wickham ma comunque nessuno di questi ha mai fatto breccia nel mio cuore come la serie I love shopping appunto dove, secondo me, la penna di Sophie (ah si per me sarà sempre Sophie non c'è niente da fare) tocca vette di arguzia e sagacia da vera commediante fuoriclasse.

Non c'è verso eh? Se parlo della Kinsella finisco sempre a parlare di Becky vero? La smetto ok e andiamo subito alla vera recensione di oggi! Pronti? Ok sento un coro di "era oraaaaa Ely!" e come darvi torto? xD


La mia vita non proprio perfetta
Sophie Kinsella

Editore: Mondadori
Prezzo: Rigido 20,00€ Ebook 9,99€
Pagine: 348
Serie: Autoconclusivo

Trama: Katie è una ragazza di campagna di ventisei anni il cui sogno è diventare una londinese con la L maiuscola. Adora la vita della grande metropoli scintillante, ma il punto è che non se la può permettere. Come tante persone della sua età fa fatica ad arrivare alla fine del mese, anzi della settimana, tra stage mal pagati e lavori a termine è sempre a corto di soldi, vive in uno spazio minuscolo in coabitazione con altri ragazzi con cui non va esattamente d'accordo, si veste solo con abiti presi al mercato, mangia come un uccellino, ma nonostante tutto ciò resiste. Katie fa credere a tutti di avere una vita fantastica postando su Instagram foto patinate e modaiole, ma la verità è tristemente un'altra. Lei vorrebbe diventare come Demeter, anzi essere Demeter, la sua responsabile nella famosa agenzia di marketing in cui ora lavora, una quarantenne realizzata nella professione e nella vita, piena di glamour, sicura di sé e molto egocentrica. Ma quando improvvisamente Katie rimane di nuovo senza lavoro, è costretta a tornare a vivere dai genitori nel Somerset. Mortificata, vede svanire il suo sogno di carriera, ma ancora non sa che la partita è tutta da giocare. La mia vita non proprio perfetta è una commedia agrodolce che gioca con grande arguzia sul tema dell'apparire. Quante persone al mondo cercano di dare un'immagine di sé che non corrisponde affatto a quella vera, soprattutto sui social? Ancora una volta Sophie Kinsella dimostra un talento e una sensibilità ineguagliabili nel raccontare storie con grande empatia e ironia.. 


"La mia vita non proprio perfetta" è stata una lettura fresca e divertente che ricorderò con piacere. Lo stile è altrettanto fresco, i capitoli abbastanza brevi, il linguaggio scorrevole e mirato. Le situazioni in cui si imbatterà la protagonista ce la faranno sentire molto vicina a chi si appresta ad entrare nel mondo del lavoro attraverso una gavetta non proprio rose e fiori.

lunedì 10 aprile 2017

Book's Soundtrack #6

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
come state? avete trascorso un bel weekend rilassante? Le letture procedono bene? Per quanto mi riguarda, il detto antico "Aprile, dolce dormire" ha del vero eccome! Sonnecchierei tutto il giorno anzi, a dire la verità, le due principali cose che mi va di fare in questo periodo sono appunto il sonnecchiare e.... mangiare gelati! Lo sooooooo, non dovrei proprio anche perchè ho preso molti più chili del previsto ma vi giuro che mangerei tonnellate di gelato e, anche se non ne mangio proprio tonnellate, i gelati a casa mia finiscono in un baleno in questo periodo xD Quindi, prima che mi ritorni la voglia di gelato e corra al frezeer, la smetto subito di parlarne e non vi stono più la testa con le mie "voglie"!
 Risultati immagini per gif sleeping spring

Andiamo invece subito al sodo ed iniziamo immediatamente a parlare del vero oggetto del post di oggi. Come sapete, lo scorso mese il blog ha saltato tutti gli appuntamenti con le rubriche mensili a causa del fatto che non mi sentissi bene. A Marzo è saltato quindi anche l'appuntamento con la rubrica più canterina ovvero "Book's soundtrack" ed io ringrazio di cuore le ragazze con cui condivido questa rubrica a cui tengo molto perchè tutte e tre si sono dimostrate vere e premurose amiche. "Restiamo insieme" hanno detto, quindi anche loro hanno saltato l'appuntamento con la rubrica assecondando i miei malesseri. Ragazze siete tutte e tre amiche preziosissime ed io vi voglio bene! Grazie di cuore!

Ok, asciugo la lacrimuccia (se sapeste come sono diventata sensibile in questo periodo!) e direi di recuperare il tempo perduto dando  il via al sesto appuntamento con la rubrica:
 
 

Ovvero la rubrica che nasce dalla collaborazione con tre carissime amiche, oltre che bravissime colleghe blogger:
Jasmine di Stoffe d'inchiostro
  Ogni secondo lunedì del mese scegliamo un tema diverso al quale ciascuna di noi collega una citazione tratta da un libro ed una canzone da ascoltare come colonna sonora! Se anche a voi facesse piacere partecipare, dopo aver passeggiato fra i nostri blog per scoprire le nostre quattro scelte, saremmo felicissime di leggere, nei vostri commenti,  le citazioni che voi avreste scelto e di volare ad ascoltare le canzoni che ci consiglierete!
Il tema di questo sesto appuntamento ci è sembrato perfetto per la stagione perchè, si, essendo arrivata finalmente la primavera, tutta la natura si sveglia e ci sveglia con il suo meraviglioso arcobaleno di colori. 

Si, esatto, proprio così ... il tema di oggi è:

I fiori



giovedì 6 aprile 2017

Novità Newton Compton!

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
Risultati immagini per gif sun rain
io per la verità sono al lavoro ma il tempo pazzerello di oggi ha fatto ritardare tutti. Volete farvi una bella risata? Stamattina il termostato segnava 26 gradi ed ovviamente c'era un sole pazzesco, tepore più che primaverile annesso e connesso. Tant'è che stamattina sono uscita per una passeggiata, al mio ritorno ho pranzato e mi sono concessa una pennichella. Ebbene, al risveglio ho creduto di aver sforato l'ora del sonnellino pomeridiano perchè fuori c'era buio che sembravano almeno le 7 di sera! Mi sono affacciata e che cosa non vedo?! Tuoni, fulmini ed acqua torrenziale.. e freddo neanche a dirvelo! Insomma mi sono imbacuccata nuovamente e sono venuta al lavoro. Ebbene, il tempo di sedermi alla scrivania ed aveva finito di piovere ... ed ora quasi quasi stenta a spuntare pure un raggettino di sole! Ma ci potete credere? Cose davvero da film!!! Più pazzo di così il tempo non potrebbe proprio essere...

In ogni caso, basta temporeggiare perchè oggi sono qui per sbirciare con voi le uscite Newton Compton della prossima settimana. Vi invito a cliccare come sempre su "scheda libro" per accedere al sito NC ed avere tutti i dettagli.

 Pronti? Viaaaaaa!


Scheda libro

Devil’s Night Series
Dall’autrice del bestseller Mai per amore

I sogni son desideri. Ma i miei incubi sono diventati la mia ossessione


Si chiama Michael Crist. È il fratello maggiore del mio ragazzo ed è come quei film dell'orrore che guardi coprendoti gli occhi. È bellissimo, forte, e assolutamente terrificante. È il campione della squadra di basket del suo college e ora è diventato un professionista. Non mi vede neppure. Ma io l'ho notato. L'ho visto, l'ho sentito. Le cose che ha fatto, i misfatti che ha nascosto. Per anni mi sono mangiata le mani, incapace di distogliere lo sguardo. Ora sono all'università ma non ho smesso di osservarlo. È un pessimo soggetto, e non so quanto ancora riuscirò a tenere segrete le cose che gli ho visto fare.
Si chiama Erika Fane, ma tutti la chiamano Rika. È la ragazza di mio fratello ed è sempre in giro per casa nostra, sempre a cena con noi. Abbassa lo sguardo quando entro io, e quando le sono vicino è come pietrificata. Riesco sempre a percepire la sua paura, e anche se non possiedo il suo corpo, so di avere la sua mente. È l'unica cosa che voglio. Almeno finché mio fratello non si arruola, e io trovo Rika da sola al college. Nella mia città. Indifesa. L'occasione è incredibilmente allettante. Perché tre anni fa per colpa sua alcuni miei amici sono finiti in prigione, e ora sono usciti. Abbiamo aspettato. Siamo stati pazienti. E ora tutti i suoi incubi stanno per avverarsi.
 
 
 
Andie ha pianificato con cura il proprio futuro. Ha deciso che frequenterà un corso di specializzazione in Medicina e, per quanto riguarda suo padre, il piano è quello di evitarlo il più possibile (il che non è poi tanto difficile, considerando che è un membro del Congresso e non è mai a casa). In tema di amicizie, poi, si sente a cavallo: Palmer, Bri, e Toby sono le persone più straordinarie del pianeta, e squadra che vince non si cambia. Nessuna indecisione neppure a proposito dell’amore: il suo motto è mai più di tre settimane con qualcuno. In fondo non ci sono ragazzi per cui valga la pena di investire più tempo. L’estate è in arrivo e tutto le sembra perfettamente sotto controllo. Come piace a lei. Fino a quando uno scandalo politico non scombussola tutti i suoi piani. Improvvisamente Andie si ritrova a fare cose che non avrebbe mai potuto prevedere: racimolare qualche soldo lavorando come dog-sitter, vivere sotto lo stesso tetto con suo padre (un evento che non si verificava da anni) e forse, ma magari è solo un’impressione, permettere a Clark di avvicinarsi oltre il livello di sicurezza. Palmer, Bri e Toby le consigliano di godersi questo nuovo imprevedibile caos, ma Andie odia dover improvvisare…

martedì 4 aprile 2017

Recensione: "L'universo nei tuoi occhi" di Jennifer Niven

Buongiorno a tutti miei carissimi heartreaders,
come va lì da voi? Che mi raccontate di bello? Qui da me al sud sembra sia tornato l'inverno, il weekend è stato scandito da pioggia e temporali e, conseguentemente, anche la temperatura si è di nuovo abbassata costringendomi a riprendere il giubbotto invernale che, se volete sentirla tutta, stenta ad entrarmi. Ebbene si, la vostra Ely sta davvero diventando una mongolfiera. Lievito come un panetto di pizza a riposo sostanzialmente! Come dite? Dovrei optare per le mantelle? Lo so ma che ci posso fare se pensando di mettere una mantella mi sento un cavallo da corsa in relax?! Ahhhhhh non c'è soluzione! O almeno sapete che soluzione sto adottando? Beh, lascio i giubbotti aperti e metto delle sciarpone per non far vedere che non si chiudono! Ok, ok lo so devo pensare a qualcos'altro e fare una puntatina nei negozi pre mamàn, vi terrò aggiornati anche su questo ma ora bando alle ciance, lo so che stavo intavolando uno sclero un argomento poco interessante. 

Oggi, in realtà, sono qui per tornare a recensire! Esatto, la sottoscritta è riuscita a leggere un nuovo libro finalmente! Dopo lo stop forzato di più di un mese (che mi è comunque sembrato un anno!), come vi ho raccontato, sono riuscita a leggere I love shopping per il Baby della Kinsella ma si è trattato di una rilettura quindi non so se valga come "ritorno alla lettura". Successivamente però, grazie alla DeA che ringrazio per avermi mandato una copia digitale, ho letto ed apprezzato il nuovo libro di Jennifer Niven "L'universo nei tuoi occhi" di cui appunto sto per parlarvi e dunque eccovi la recensione!

Pronti a sapere cosa ne penso? Bene, partiamo allora!


L'universo nei tuoi occhi
Jennifer Niven

Editore: DeA
Prezzo: Rigido 14,90€ Ebook 6,99
Pagine: 371
Serie: Autoconclusivo

Trama: Jack ha 16 anni, si è esercitato per anni nell’impossibile arte di conoscere tutti senza conoscere davvero nessuno, di farsi amare senza amare a propria volta. Ma le cose prendono una piega inaspettata quando Jack vede per la prima volta Libby. Libby che non è come le altre ragazze. Libby che porta addosso tutto il peso dell’universo: un passato difficile e tanti, troppi chili per farsi accettare dai suoi compagni. Jack prende di mira Libby in un gioco crudele, un gioco che spedisce entrambi in presidenza. Libby però non è il tipo che si lascia umiliare, e il suo incontro con Jack diventa presto uno scontro. Al mondo non esistono due tipi più diversi di loro. Eppure... più Jack e Libby si conoscono, meno si sentono soli. Perché ci sono persone che hanno il potere di cambiare tutto. Anche una vita intera. . 


💖 Recensione 💖

"L'universo nei tuoi occhi" è uno di quei libri che ti insegnano qualcosa sin dalla prima pagina, è uno di quei libri che ti fa riflettere e che si ricorda sia per il tema che tratta e sia per il magistrale stile in cui è stato scritto. Premetto che si tratta del mio "primo incontro" con Jennifer Niven perchè devo ancora recuperare il celeberrimo "Raccontami di un giorno perfetto" che ho però già in libreria e che spero di leggere a breve. 
Ho sentito molto parlare di questa autrice e sempre in toni davvero entusiasti, posso assicurarvi che condivido ogni lode ed ogni complimento al suo stile, l'ho semplicemente adorato. Capitoli brevi, periodi taglienti ed immediati, caratterizzazione precisa ma mai prolissa, linguaggio diretto e mai ridondante, in sostanza Jennifer scrive direttamente al cuore. La magistrale caratterizzazione dei personaggi li ha resi immortali per me che li porterò nei miei ricordi come amici autentici e non di carta. Libby e Jack sono due protagonisti apparentemente diversi tra loro che invece condividono la parte più profonda di sè.

«Pensavo di andare a mangiare qualcosa, e poi vediamo» dice. Ma quello che sento è:Pensavo di portarti sulla luna e raccogliere le stelle per regalartele.