Domino Letterario - Recensione: "Nowhere Girls" di Amy Reed

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
eccoci all'ultimo post prima della sosta per le festività pasquali, che mi dite? Tutti pronti al tour de force del cioccolato? Io si, ovviamente, alzo entrambe le mani.. presente! Prima di dare il via al Chocolate Party torna nel Regno dei Libri l'appuntamento con il Domino Letterario. Come penso già sappiate, il Domino letterario nasce da un'idea di Clarissa, admin del blog Questione di Libri, è una rubrica a cadenza mensile in cui i blog che nel suddetto mese hanno deciso di aderirvi pubblicano la recensione di un libro scelto in relazione proprio a quelli indicati dagli altri blogger. Come vere e proprie tessere di un domino, dunque, le nostre recensioni si intersecano, spetta a voi incastrale e trovarle tutte e, per questo, eccovi il calendario mensile dell'evento.


Quest'oggi la mia tessera si collega a quella di Virginia de Le recensioni della Libraia per autrice femminile. Pronti a scoprire di quale libro stiamo per parlare?


Nowhere Girls
Amy Reed

5 stelle
Editore: Piemme
Prezzo: Rigido 17,00€ Ebook 6,99
Pagine: 325
Serie: Autoconclusivo

Trama: Chi sono le Nowhere Girls? Sono tutte le ragazze, ma per cominciare sono in tre: Grace, tenera e impacciata, è nuova in città, dove si è dovuta trasferire a causa dei pregiudizi nei confronti della madre; Rosina, lesbica e punk, sogna di diventare una rockstar, ma è costretta a lavorare nel ristorante messicano di famiglia; ed Erin, un'asperger con due fissazioni, Star Trek e la biologia marina, vorrebbe assomigliare a un androide ed essere in grado di neutralizzare le emozioni. In seguito a un episodio di stupro rimasto impunito, le tre amiche danno vita a un gruppo anonimo di ragazze per combattere il sessismo nella scuola. Le Nowhere Girls.. 


Un grande grazie alla PIEMME per avermi inviato una copia cartacea del romanzo!


💖 Recensione 💖

Wow, heartreaders. Non so davvero come iniziare questa recensione, sul serio. Ho terminato questa lettura da qualche giorno e mi sto ancora chiedendo come fare a raccontare cosa ha rappresentato per me. Nowhere girls non è uno di quei libri che leggi durante la pausa al lavoro per distrarti. Non è uno di quei libri che ti fanno volare con la fantasia. Non è uno di quei libri che ti fanno sognare ad occhi aperti. Nonostante questo, Nowhere girls è una lettura che mi sento di consigliare senza se e senza ma perchè mostra una realtà che, se vogliamo, è anche un po' scomoda. Uno spaccato di vita che forse vorremmo che fosse solo la trama di una serie tv ma che, purtroppo, è ben presente nelle nostre scuole, fra quei corridoi affollati, ben nascosta dietro le apparenze ma presente, eccome se presente!
«Lo stupro non è sesso. È potere, violenza, controllo»
Nowhere girls tocca argomenti duri e spinosi ma purtroppo attualissimi. Parla di violenza, misoginia, bullismo e stupro. Tutti temi fortissimi affrontati con grande maestria dall'autrice. Questo libro è un manifesto al coraggio, quello di un gruppo di ragazze, molto diverse fra loro, accomunate dalla forza di dire "basta" a chi le vuole schiacciare. Grace, Rosina ed Erin sono delle ragazze forti nonostante i loro punti deboli, sono delle ragazze che hanno subìto i comportamenti altrui fino a sentire incrinarsi qualcosa dentro di loro ma hanno saputo dire "basta, io valgo" ed hanno fondato insieme le Nowhere girls, un gruppo, una comunità. Di più, una sorellanza. Radere al suolo un sistema che schiaccia senza pietà è dura ma queste ragazze sono toste e le amerete alla follia, proprio come ho fatto io.

Blog Tour - "Quando mi riconoscerai" di Marco Erba

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
buon giovedì! La Pasqua si avvicina, avete già ultimato gli acquisti? Avete già scelto tutte le uova di Pasqua o andrete di corsa come il Bianconiglio? Io quest'anno, stranamente, ho giocato d'anticipo ed ho già pensato sia alla mia Alessia che ai miei nipotini! Strano ma vero ... credo di aver finito! Standing ovation prego... 

Oggi però non sono qui per parlare di uova di Pasqua ma di una pubblicazione davvero importante. I riflettori del Regno dei Libri oggi sono infatti tutti puntati su un libro impedibile quindi non voglio perdermi in ulteriori chiacchiere e corro a parlarvi di "Quando mi riconoscerai", il nuovo, profondissimo romanzo firmato da Marco Erba.


Stamattina infatti  Il Regno dei Libri ha il grande piacere di partecipare al Blog Tour ufficiale di Quando mi riconoscerai e precisamente vi svelerò la Playlist del romanzo. Prima di accendere le nostre radio però, voglio ringraziare Sher, admin del bellissimo blog Sogni di Marzapane, che ha organizzato l'evento e ne ha curato la grafica, oltre che ovviamente la Rizzoli per avermi omaggiata della copia cartacea di questo profondissimo romanzo,


Quando mi riconoscerai
Marco Erba

Editore: Rizzoli
Prezzo: Rigido 16,00€ Ebook 8,99
Pagine: 345
Serie: Autoconclusivo

Trama: Dicono che i gemelli siano uguali come gocce d'acqua, e Rodolfo e Italo non fanno eccezione, tanto che a Castenate tutti li confondono. E come potrebbe essere altrimenti, quando hanno persino la stessa voglia a forma di cuore sulla mano? Eppure, sotto la superficie, i due fratelli sono molto diversi, ma anche uniti da un filo invisibile forte come l'acciaio. Viola è la ragazza più bella del paese, e coi gemelli non ha molto a che spartire, perché lei è la figlia di Giorgio Fontana, il capo dei fascisti, e i fascisti Rodolfo li odia. Ma la Seconda guerra mondiale incombe, pronta a travolgere i loro destini. Quasi cinquant'anni dopo, nello stesso paese, Enea e Camilla si incontrano in prima elementare. Enea è composto, educato, sa già leggere, ma il mondo gli fa un po' paura. Camilla è invece tutta sguardi taglienti e sfacciataggine. Strega, la chiamano alcuni, senza immaginare le ferite nascoste dietro ai suoi silenzi. Saltando avanti e indietro nel tempo, Marco Erba nel suo secondo romanzo racconta una storia di violenza, amicizia, amore e perdono. Una storia sui dolori che la vita impone e la forza di ricominciare, che condanna ogni forma di fascismo e di oppressione, ieri come oggi, ma non dimentica che le persone, con la loro unicità, non sono mai solo le idee che professano.. 



Pronti ad ascoltarne la Playlist?

COME MAI
- 883-


Le notti non finiscono
All'alba nella via
Le porto a casa insieme a me
Ne faccio melodia
E poi mi trovo a scrivere
Chilometri di lettere 
Sperando di vederti ancora qui
Inutile parlarne sai, non capiresti mai
Seguirti fino all'alba e poi
Vedere dove vai
Mi sento un po' bambino ma
Lo so con te non finirà
Il sogno di sentirsi dentro ad un film
E poi all'improvviso sei arrivata tu
Non so chi l'ha deciso
M'hai preso sempre più
Una quotidiana guerra
Con la razionalità
Ma va bene purché serva per farmi uscire
Come mai, ma chi sarai, per fare questo a me
Notti intere ad aspettarti, ad aspettare te
Dimmi come mai, ma chi sarai per farmi stare qui
Qui seduto in una stanza, pregando per un sì
Gli amici se sapessero che sono proprio io
Pensare che credevano
Che fossi quasi un dio
Perche non mi fermavo mai
Nessuna storia inutile
Uccidersi d'amore, ma per chi?
Lo sai all'improvviso sei arrivata tu
Non so chi l'ha deciso
M'hai preso sempre più
Una quotidiana guerra con la razionalità
Ma va bene purché serva per farmi uscire
Come mai, ma chi sarai, per fare questo a me
Notti intere ad aspettarti, ad aspettare te
Dimmi come mai, ma chi sarai, per farmi stare qui
Qui seduto in una stanza, pregando per un sì
Dimmi come mai, ma chi sarai, per fare questo a me
Notti intere ad aspettarti, ad aspettare te
Dimmi come mai, ma chi sarai, per farmi stare qui
Qui seduto in una stanza, pregando per un sì
Dimmi come mai, ma chi sarai, per farmi stare qui
Qui seduto in una stanza, pregando per un sì

Compositori: Massimo Pezzali / Mauro Repetto

Review Tour - Recensione:" Hai bussato al mio cuore" di Brittainy C. Cherry

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
il mercoledì inizia presto ne Il Regno dei Libri e lo fa davvero in bellezza perchè stamattina ho il grande piacere di partecipare al Review Tour di "Hai bussato al mio cuore" di Brittainy C. Cherry, un libro che ha saputo toccare le corde del mio cuore come pochi.




Un grazie speciale va a Susy che ha organizzato questo bellissimo evento
ed alla  sua bravissima cugina che ne ha curato la grafica che personalmente ho davvero adorato 💓
E grazie in fine alla Newton Compton  per la copia digitale in omaggio!

Con "Hai bussato al mio cuore" la Cherry conclude la Elements series ed io non posso che essere felicissima di far parte del lungo tour promozionale dell'ultimo capitolo di questa incredibile serie. Se non lo sapeste ancora, ogni libro della serie, che è assolutamente stand alone, racchiude in sè un elemento. L'aria l 'abbiamo trovata in Ti amo per caso, il Fuoco divampa in Infinite voltel'acqua dilaga in Un posto accanto a te e la terra è protagonista di Hai bussato al mio cuore.

1. Ti amo per caso (The Air He Breathes) (QUI la mia recensione)
2. Infinite volte (The Fire Between High And Lo) (QUI la mia recensione)
3. Un posto accanto a te (The Silent Waters)
4. Hai bussato al mio cuore (The Gravity of Us) 

Se mi seguite sapete già che la Cherry ho iniziato a leggerla da poco ma, in pochissimo tempo, è diventata una fra le autrici che preferisco proprio per la sua naturale capacità che ha di emozionare, senza contare il fatto che il suo stile è inconfondibile e la sua penna davvero profonda. Insomma, non penso che in futuro mi perderò più un suo libro! Proprio perchè la Elements series è composta da romanzi stand alone, ho potuto leggere l'ultimo libro prima del terzo che però è già sul mio e reader, lo recupererò prestissimo ovviamente. Inutile però dilungarci ancora in preamboli, non vi pare? Meglio iniziare a parlare di "Hai bussato al mio cuore", d'accordo?


Hai bussato al mio cuore
Brittainy C. Cherry

5 stelle
Editore: Newton Compton
Prezzo: Rigido 10,00€ Ebook 5,99
Pagine: 320
Serie: Elements Series #4

Trama: Io e Graham Russell non eravamo fatti per stare insieme. Sono sempre stata una persona sensibile, lui invece è un pezzo di ghiaccio. Sognavo a occhi aperti mentre lui lottava con i suoi incubi. Io piangevo spesso, Graham sembrava non avere lacrime da versare. Ma nonostante le differenze, ci sono stati istanti in cui i nostri occhi si sono incontrati, in cui sembrava sapessimo tutto l’uno dell’altra. Istanti in cui le sue labbra hanno assaporato le mie paure e io ho respirato il suo dolore. Istanti in cui entrambi abbiamo creduto di sapere che cos’era il vero amore. Quegli istanti ci hanno illuso di poter avere un po’ di pace. Ma quando la realtà è tornata a scuoterci, siamo precipitati al suolo. Graham Russell non è in grado di amare e io non sono capace di insegnargli come si fa. Eppure, se avessi la possibilità di innamorarmi ancora, mi innamorerei di lui. Un’altra volta. Persino se fossimo destinati a precipitare di nuovo, distruggendoci. . 


💖 Recensione 💖

Appena conclusa questa lettura mi sono ritrovata profondamente scossa. Come gli altri libri della serie Elements, anche la Gravità mi ha devastata. Le pagine si sono disintegrate fra le mie mani mentre leggevo, sparivano una dopo l'altra ed io non riuscivo a fermarmi. Dovevo continuare a leggere. E così ho letto, senza sosta e senza stancarmi, fino alla conclusione. Quella conclusione che è degna di tutta la serie perchè racchiude in sè una briciola di ogni elemento. La Cherry ha infatti magistralmente tirato le somme della serie che l'ha resa celebre e che tanto ha donato a le stessa ma anche a noi.

Hai bussato al mio cuore, come gli altri libri della serie Elements, è stand alone ma, allo stesso tempo, ha il dono di riappacificarci con ogni elemento della natura. A fine lettura mi sono accorta di aver trattenuto il respiro. Mi ha emozionata heartreaders, la Cherry è emozione pura, ormai l'ho capito.
Aria sopra di me, terra sotto di me, fuoco dentro di me, acqua intorno a me…
Ma facciamo un passo indietro. devo cercare di ordinare i pensieri e parlarvi lucidamente di Hai bussato al mio cuore. Non sarà facile. No, non lo sarà come d'altronde ogni recensione su un libro della Cherry.

La storia è raccontata dai due protagonisti, Lucy e Graham che ci parlano in prima persona grazie all'espediente dei punti di vista alternati che personalmente amo perchè mi fa entrare in connessione con entrambi i protagonisti. Lucy è una ragazza solare, aperta, una che ama emozionarsi, una che non ha paura di amare, nè di sentire ogni emozione. Lucy è la ragazza che sentiva troppo ed io l'ho adorata proprio perchè mi sono rivista in lei e nel suo modo di amare. Totalmente. Incondizionatamente. Lucy sente tutto, ogni emozione, vive ed ama con il cuore in mano, non ha paura di mettere in gioco tutta se stessa. Non ha difese nè scudi per proteggersi. Lucy è una delle mie protagoniste preferite in assoluto.

"Disney in BookLand"di Susy ed Ely

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
la settimana librosa de Il Regno dei Libri si apre in coppia con I miei magici mondi perchè, essendo l'ultimo lunedì del mese, torna puntuale l'appuntamento con Disney in Bookland, la rubrica più disneyana che ci sia!



"Disney in BookLand di Susy ed Ely" è la rubrica inventata da me e Susy, admin del bellissimo Blog I miei Magici Mondi, in cui, a cadenza mensile, associamo ad un personaggio tratto da un film Disney il personaggio di un libro che abbiamo letto, desiderando che anche voi ci scriviate se condividete le nostre scelte o se invece voi avreste preferito associare il personaggio disney del mese con quello di un altro libro.

Anche questo mese siete stati proprio voi a scegliere il personaggio disneyano a cui io e Susy abbiamo recapitato il nostro invito e, forse per la prima volta, la scelta è caduta su un villain. Ma potrei anche sbagliarmi eh, la mia memoria potrebbe fare cilecca, nel qual caso correggetemi pure!

Il villain in questione è uno dei più emblematici della storia disneyana, uno dei più odiati ed uno dei più  longevi, ovvero...


LADY TREMAINE


Proprio lei heartreaders: la Matrigna di Cenerentola! Ah, mi viene l'orticaria solo guardandola, non siete d'accordo? Lei ed il suo fido gatto Lucifero danno bel filo da torcere alla dolce Cenerentola, tanto che, alla fine del film, vedere la sua espressione mi fa sempre saltare di gioia.. ben ti sta Lady Tremaine dei mie stivali! Ok, è innegabile, faccio parte del Team Cenerentola, è chiaro questo.

Io e Susy abbiamo già parlato di Cenerentola associandola, già lo scorso anno, con un personaggio libroso, quindi per quanto riguarda la fiaba di Perrault e, nel caso vi foste persi il nostro crossover Disney/Bookland dedicato a Cenerentola, eccovi qui il link al quale potete trovare il nostro post!

Oggi quindi ci focalizzeremo solo sulla Matrigna, Lady Tremaine appunto. Pronti? Bene, andiamo nel dettaglio allora..

Novità - Gruppo di lettura: "Il cavaliere d'inverno" di Paullina Simons (Presentazione)

Buon venerdì a tutti carissimi heartreaders!
Il weekend pre - pasquale è alle porte ed, in più, nella notte fra sabato e domenica ci aspetta anche il cambio d'ora. Di sicuro soffrirò il jet lag (tristezza... per ora questo è l'unico jet lag a cui posso aspirare sigh!), tutto ciò però, al contrario del meteo, mi ricorda che è già primavera. Altra cosa da fare sarà il cambio di stagione del guardaroba  ma per quello ancora c'è tempo, le temperature qui da me non si sono ancora assestate, altro che primavera! Da voi heartreaders invece? Si sente l'aria primaverile?

Ma non divaghiamo oltre e passiamo alle cose davvero importanti, siete d'accordo? Per concludere in bellezza la settimana librosa, oggi Il Regno dei Libri si unisce a I miei Magici Mondi, il bellissimo blog gestito dalla mia carissima amica Susy, per proporvi una ventata di novità! Di cosa parlo? Siete curiosi di scoprire cosa io e Susy stavamo architettando da mesi? 

Ebbene, fra qualche giorno daremo inizio ad un nuovo Gruppo di Lettura dedicato a Il cavaliere d'inverno, il capolavoro di Paullina Simons!


Se mi seguite assiduamente oramai sapete di certo che Il cavaliere d'inverno è il libro del mio cuore e con questo non intendo solo il mio libro preferito ma quello che più è riuscito a parlare al mio cuore. Se mi seguite conoscete già la storia d'amore che mi lega a questo libro con il quale, negli anni, sono diventata inseparabile. Mi ha emozionata come nessun altro libro prima (e dopo) proprio perchè rappresenta davvero cosa dovrebbe essere l'amore per me. Un amore indomito, coraggioso, un amore che spinge a superare i propri limiti, un amore che non vuole snaturare ma che, al contrario, amplifica la nostra natura. Un amore coerente, un amore che è fede incrollabile. Tatiana ed Alexander per me sono tutto questo.

Recensione: "Il sole a mezzanotte" di Trish Cook

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
il post di oggi è dedicato alla recensione di un libro che ha piacevolmente soddisfatto le mie aspettative e che di sicuro entrerà nella top 5 dei più bei young adult dell'anno. Ok, so cosa state per dire. Lo so che siamo ancora a marzo e che per fare classifiche annuali è presto, però posso assicurarvi che questo libro mi ha davvero coinvolta per trama e stile dell'autrice, difficilmente cambierò idea. L'ho adorato. Poco ma sicuro e se, per caso, anche voi avete amato Colpa delle stelle, A thousand boy kisses (qui la mia recensione) oppure ancora Noi siamo tutto (qui la mia recensione), mi sento assolutamente tranquilla nell'affermare che, si, come me adorerete Il sole a mezzanotte di Trish Cook.

Inoltre, proprio oggi 22 Marzo esce al cinema l'omonimo film tratto da Il sole a mezzanotte ed io non vedo l'ora di gustarmelo! Ovviamente, appena riuscirò a vederlo, ve ne parlerò, intanto vi anticipo che i due protagonisti, Katie e Charlie, sono interpretati da Bella Thorne e Patrick Schwarzenegger. Di seguito vi lascio anche il trailer che devo dire mi ha assolutamente convinta, anche grazie alla bella colonna sonora. Coinvolgente al 100% insomma, spero solo che il resto del film sia pari al trailer ma ve ne parlerò sicuramente perchè voglio proprio vederlo!




Oggi comunque siamo qui per recensire il bellissimo libro della Cook e non per parlare del film,  prima di farlo però, lasciatemi solo ringraziare la Fabbri Editori per la copia cartacea che ha già preso il suo posto d'onore nella mia libreria. Ed ora heartreaders, siete pronti a sentirmi dichiarare amore eterno a questo young adult ed alla sua bravissima autrice? 

Bene.. diamo inizio alla dichiarazione d'amore allora!


Il sole a mezzanotte

Trish Cook


5 stelle


Editore: Fabbri Editori
Prezzo: Rigido 18,00€ Ebook 9,99
Pagine: 205
Serie: Autoconclusivo

Trama: Katie Price ha diciassette anni e una rara malattia che le impedisce di rimanere anche un solo secondo sotto la luce diretta del sole. Farlo le costerebbe la vita. Solo al tramonto il mondo di Katie le si dischiude davanti: con la sua chitarra esce da casa e si mette a suonare ovunque, a cantare le sue canzoni negli angoli della città, anche alla stazione dei treni, per tutti i viaggiatori che vanno e vengono. E lì una sera Charlie Reed incrocia la sua strada, proprio lui, la sua "cotta tremenda", l'ex atleta del liceo di cui Katie è innamorata da dieci anni in gran segreto, senza mai aver avuto l'occasione di poterlo incontrare e frequentare. Perché tutto nella vita, per chiunque tranne che per lei, succede al calore del sole. Ma questo incontro cambierà il destino di Katie, di Charlie e quello delle persone attorno a loro, per sempre. Perché per innamorarsi bisogna essere avventati, ma per lasciarsi amare ci vuole coraggio.. 


💖 Recensione 💖

Appena ho preso in mano Il sole a mezzanotte mi sono spaventata heartreaders. Seriamente. Sapete perchè? Per il numero delle pagine: solo 205. Campanello d'allarme scattato."Mmmmm" mi sono detta "non sarà per caso scarno e abbozzato"? Inutile che fate quelle facce. Vi conosco, lo so che lo avreste pensato anche voi. Siamo simili io e voi, le parole non ci bastano mai! Mai come questa volta però sono felicissima di dirvi che potete benissimo disattivare ogni campanello d'allarme. Silenziatelo che non ha senso suoni questa volta perchè Il sole a mezzanotte racconta una storia completa, esaustiva e magistralmente scritta. Ah si, come se non bastasse, la storia di Katie Price è anche emozionante e tocca le corde del cuore. Imperdibile insomma!
E' tutta la vita che aspetto di vedere l'alba.
Uh, non guardatemi così, vi avevo avvertiti che sarebbe stata una dichiarazione d'amore più che una recensione... ma andiamo con ordine ok.

Di notte Katie Price è una teenager come molte altre. Non ama le feste però, è vero, e per la maggior parte del tempo trascorre le serate con il padre, con la sua migliore amica ed ovviamente scrivendo e cantando le sue canzoni. Lei e la sua chitarra (quella della sua mamma che purtroppo non ha più da quando aveva sei anni) per la verità. Come dicevo, Katie potrebbe sembrare una ragazza come tante altre di notte. Di giorno no però. Assolutamente no

"Questa volta leggo..." - Recensione:"Tartarughe all'infinito" di John Green

Buongiorno a tutti carissimi miei heartreaders,
spero che la settimana sia iniziata bene anche per voi! Qui tutto ok, a parte il sonno atavico. Si, è vero,  tecnicamente non è ancora primavera, ma pochissimo ci manca ed io sono già in modalità "dolce dormire", non sono neanche riuscita ad aspettare Aprile. E vabè, dai, ero davvero stufa dell'inverno, quindi non voglio lamentarmi degli "effetti collaterali" della primavera. Almeno per ora. Mi riservo però la possibilità di lamenti futuri. Ok?

Ma andiamo all'argomento libroso di oggi. Ebbene, stamattina torna sul blog l'appuntamento con Questa volta leggo..., la rubrica nata  da un'idea de La lettrice sulle nuvole (la mitica Chiara), La Libridinosa (la grande Laura) e della cara Dolci de Le mie ossessioni librose. 


Ogni mese  tutte noi partecipanti scegliamo un libro in base ad un tema comune che sarà diverso di volta in volta. Alla fine del post aggiungerò il calendario del mese in corso con le date ed i nomi dei blog che aderiscono alla rubrica, non perdetevi quindi nessuna recensione, io ho già pronte carta e penna per segnarmi i consigli librosi delle mie colleghe!

Il tema che abbiamo scelto questo mese è "un libro che non sono riuscita a leggere nel 2017" ed io ho colto l'occasione per leggere finalmente "Tartarughe all'infinito" di John Green. Pronti a sapere che ne penso? 


Tartarughe all'infinito
John Green

4 stelle
Editore: Rizzoli
Prezzo: Rigido 14,87€ Ebook 9,99
Pagine: 352
Serie: Autoconclusivo

Trama: Indagare sulla misteriosa scomparsa del miliardario Russell Pickett non rientrava certo tra i piani della sedicenne Aza, ma in gioco c’è una ricompensa di centomila dollari e Daisy, Miglior e Più Intrepida Amica da sempre, è decisa a non farsela scappare. Punto di partenza delle indagini diventa il figlio di Pickett, Davis, che Aza un tempo conosceva ma che, pur abitando a una manciata di chilometri, è incastrato in una vita lontana anni luce dalla sua. E incastrata in fondo si sente anche Aza, che cerca con tutte le forze di essere una buona figlia, una buona amica, una buona studentessa e di venire a patti con le spire ogni giorno più strette dei suoi pensieri. Nel suo tanto atteso ritorno, John Green, l’amatissimo, pluripremiato autore di Cercando Alaska e Colpa delle stelle, ci racconta la storia di Aza con una lucidità dirompente e coraggiosa, in un romanzo che parla di amore, di resilienza e della forza inarrestabile dell’amicizia.. 


💖 Recensione 💖

Sarà davvero un problema non menzionare Colpa delle stelle durante questa recensione. Lo so che non dovrei fare paragoni fra Colpa delle stelle e Tartarughe all'infinito.  Sarebbe come se chiedessimo ad un bambino se vuole più bene a mamma o papà. Sono due amori allo stesso tempo uguali ma diversi. Così sono per me Tartarughe all'infinito e Colpa delle stelle, li amo con un amore uguale ma, allo stesso tempo, diverso. 

Colpa delle stelle rappresenta per me l'estrinsecazione della definizione di "capolavoro letterario". A quel libro ho regalato un pezzo di cuore. Mi ha coinvolta e mi ha spezzata nel profondo. Sapete quanto io abbia amato Hazel e Gus (qui un post in cui ve ne ho parlato) e sapete anche quanto io adori lo stile di Green. Sua è la celeberrima affermazione secondo la quale Hazel confessa a Van Houten (l'autore di Un'afflizione imperiale, un libro molto ma molto importante nella trama di Colpa delle stelle) che leggerebbe qualsiasi cosa potrebbe mai decidere di scrivere in futuro, persino la sua lista della spesa. E così è per me, di Green io leggerei tutto perchè tutto ciò che scrive lo scrive in modo che per me è sublime. Lo adoro, c'è poco da fare. Io lo stile di Green lo adoro. Punto. Aspettate ma non è che tra voi c'è, per caso, qualcuno che ancora non ha letto Colpa delle stelle? Filate subito a leggerlo heartreaders, vi farà bene al cuore. Fidatevi, correte.. correte!

Oggi siamo qui però per parlare di Tartarughe all'infinito non di Colpa delle stelle, devo stare attenta a non divagare perchè parlerei di Hazel e Gus all'infinito, lo sapete. Vi prometto che mi impegnerò. Focalizziamoci quindi su Tartarughe all'infinito che è approdato in libreria 5 anni dopo Colpa delle stelle, ovvero dopo un lunghissimo silenzio radio di Green.
«Mi piacciono le poesie brevi con schemi metrici strani, perché la vita è così.»
«La vita è così?» «Sì. Rima, ma non nel modo che ti aspetti.»
Tartarughe all'infinito parla di un argomento davvero tosto: i disordini comportamentali e la malattia mentale. Per l'80% questo romanzo è proprio ambientato nella testa di Aza, la protagonista. Aza vive in un mondo interiore un po' più disordinato rispetto a quello delle sue coetanee.