mercoledì 28 febbraio 2018

W.... W... W... Wednesday!!!

Buon pomeriggio a tutti carissimi heartreaders,
il mio www... wednesday arriva dopo pranzo per accompagnare il vostro momento caffè per dare spazio stamattina alla recensione di "E poi ci sono io" di Kathleen Glasgow, un libro che mi ha conquistata per profondità del messaggio. Se ve la foste persi eccovi il link della mia recensione qui.

Ma ditemi, come procede la vostra settimana librosa? Avete in corso molte letture oppure ne state affrontando una alla volta? Io devo dire che solitamente mi sono sempre soffermata su una storia alla volta ma in questo periodo ho tantissime letture che mi reclamano ed io non voglio perdermene nessuna. Insomma per me è davvero un periodo di piena e per voi?

Direi però di non perdermi in ulteriori chiacchiere (anche percè è già tardino!) e di andare subito al sodo! Essendo mercoledì, appunto,  torna puntuale l'appuntamento con la  "W.... W... W... Wednesdays", ovvero la rubrica inventata da MizB del Blog Should Be Reading in cui ogni mercoledì vi aggiorno sulle mie letture rispondendo a tre domande:

      What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
What did you recently finish reading? (Quale libro hai appena finito?)
What do you think you'll reading next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)



Siete pronti? Iniziamo!


     What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)



Il segreto di Eva di Amy Harmon sarà pubblicato il prossimo 8 Marzo dalla Newton Compton ed io parteciperò al Rlease Review, quindi vi do appuntamento alla prossima settimana per sapere cosa ne penso! In realtà però dovete sapere che è il primo libro della Harmon che leggo, finalmente ho conosciuto Amy e ne sono contenta!

Sono quasi alla fine di questa emozionante lettura ma ne aggiungerò un'altra entro oggi perchè non voglio rimanere senza letture in corso, non so quale libro avrà la precedenza ma qualcuno lo inizierò oggi... 

Domino Letterario - Recensione: "E poi ci sono io" di Kathleen Glasgow

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
la giornata ne Il Regno dei Libri inizia molto presto stamattina e lo fa inaugurando un appuntamento che spero possa arrivare, da qui in poi, puntuale ogni mese. Da questo febbraio ho infatti il piacere di partecipare ad una seguitissima rubrica, il Domino letterario. Sono certa che la conosciate già ma repetita iuvant, giusto? Bene, il Domino letterario è una rubrica a cadenza mensile in cui i blog che nel suddetto mese hanno deciso di aderirvi pubblicano la recensione di un libro scelto in relazione proprio a quelli indicati dagli altri blogger. Come vere e proprie tessere di un domino, dunque, le nostre recensioni si intersecheranno, spetta a voi incastrale e trovarle tutte e, per questo, alla fine di ogni post troverete il calendario mensile dell'evento.

Ci tengo quindi a ringraziare di cuore Deb (Leggendo Romance) per avermi coinvolta ed ovviamente Clarissa (Questione di libri) che ha accettato la mia richiesta accogliendomi!

Bene heartreaders, siete curiosi di scoprire con quale libro ho deciso di iniziare questa nuova avventura? La mia personale tessera del Domino di oggi si ricollega proprio a quella di Clarissa per: romanzo d'esordio, iniziale del nome della protagonista (C) e carattere introverso della stessa. 

Ergo ho deciso di parlare di...
"E poi ci sono io "di K. Glasgow che ho letto in edizione cartacea grazie alla Rizzoli che ringrazio!


E poi ci sono io
Kathleen Glasgow

5 stelle
Editore: Rizzoli
Prezzo: Rigido 16,15€ Ebook 9,99€
Pagine: 442
Serie: Autoconclusivo

Trama: «Tutto quello che si rompe, comprese le persone, si può aggiustare. Ecco come la penso io.» A soli diciassette anni, Charlotte Davis ha già trovato un rimedio per calmare la sofferenza che prova. Per non pensare all'amato padre che ormai non è più con lei, per non pensare alla sua migliore amica che l'ha lasciata, per non pensare a una madre che da molto tempo non la capisce, a Charlie basta avere a portata di mano un pezzo di vetro. Un coccio di bottiglia, un gesto secco, un taglio sulla pelle: e dentro si fa largo una specie di sollievo. Charlie è ricoverata in un istituto psichiatrico di St. Paul, nel Minnesota, un microcosmo abitato da altre ragazze come lei, ragazze sole, ognuna un mondo da decifrare, ognuna intrappolata in un diverso dolore. Boccioli di donne ancora troppo chiusi, duri, terrorizzati dall'aprirsi alla vita, sprovvisti di misure di difesa e dunque trascinati via dalla corrente dell'autolesionismo. Le ragazze tra di loro si prendono in giro, si raccontano, immaginano il futuro, c'è chi vorrebbe uscire di lì e chi invece vuole restare al riparo di quelle mura. Charlie, al momento delle dimissioni, non sa dove andare, dato che la madre non la vuole con sé. Sarà allora nella lontana Arizona, dove il sole è rovente e un amico l'aspetta, che potrà provare a riconquistare uno spazio di gioia e nuovi progetti. Il lavoro in una tavola calda e certi inattesi incontri sono linfa benefica, ma quel suo debole entusiasmo viene deluso in fretta: per ricominciare davvero, allora, cosa serve? "E poi ci sono io" è una storia viscerale, aspra e dolce come i diciassette anni di Charlie, un romanzo che parla di adolescenza con onestà, guardando dritto negli occhi di chi pensa di non farcela e crede di essere destinato a scivolare per sempre; è una storia fatta di cadute, improvvise speranze e ripartenze, che ci ricorda quello che siamo stati e quale coraggio serve per riprendere la strada.. 

(Obiettivo della 52 Book Challenge: "un libro con la cover rosa")

💖 Recensione 💖

Alcuni libri sono scritti di getto, sono libri nati spontaneamente, come se l'autore fosse nato apposta per scriverli. Poi ci sono libri che si percepisce quanto siano stati meditati, quasi studiati a tavolino, tecnicamente perfetti, forse a discapito di un po' di emozione, ma pur sempre imperdibili. E poi ci sono io non si inserisce perfettamente in nessuna di queste due categorie, ne è un mix piuttosto.

E poi ci sono io mi sento di definirlo come l'autobiografia del dolore autentico provato dall'autrice e, tenendo sempre a mente questo, va letto e profondamente rispettato.
«Tutto quello che si rompe, comprese le persone, si può aggiustare. Ecco come la penso io.»

L'esordio della Glasgow è un libro duro, uno di quelli che vanno letti almeno una volta nella vita perchè è giusto sapere quanto dolore un essere umano possa racchiudere nel suo cuore e cosa succede quando questo dolore diventa troppo e necessita di uscire. Allo stesso modo, l'esordio della Glasgow non è un libro semplice, non si legge in un soffio perchè non è per questo che è stato scritto. E poi ci sono io va meditato, se ne deve sentire dentro ogni parola perchè compia il suo scopo.

martedì 27 febbraio 2018

"Disney in BookLand"di Susy ed Ely

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
buon secondo giorno della settimana! Eh si, eccezionalmente di martedì, torna l'appuntamento con la rubrica disneyana mia e di Susy e lo fa alla grande perchè stiamo per ospitare un personaggio davvero magico, uno di quelli che ricorderemo per sempre. Prima di scoprire chi sarà il protagonista dell'appuntamento di oggi, diamo però il bentornato alla nostra cara rubrica "Disney in BookLand"!



"Disney in BookLand di Susy ed Ely" è la rubrica inventata da me e Susy, admin del bellissimo Blog I miei Magici Mondi, in cui, a cadenza mensile, associamo ad un personaggio tratto da un film Disney il personaggio di un libro che abbiamo letto, desiderando che anche voi ci scriviate se condividete le nostre scelte o se invece voi avreste preferito associare il personaggio disney del mese con quello di un altro libro. 

Curiosi di scoprire il protagonista di oggi? Ebbene, per l'appuntamento di febbraio, io e Susy abbiamo recapitato il nostro speciale invito ad una vera star disney tratta da un'altrettanto leggendaria favola heartreaders. Siete stati proprio voi a votarlo grazie al nostro sondaggio del mese scorso e quindi ora eccolo qui! Curiosi di sapere chi ha vinto? 


Diamo quindi in benvenuto a....

IL GENIO DI ALADDIN!
Chi non adora il Genio? Alzate la mano, su! Non credo di vedere tante mani alzate perchè il Genio di Aladdin è una delle più grandi star disney di tutti i tempi! Il Genio è un concentrato di humor e simpatia, con le sue battute ha fatto sorridere i bambini (e non solo) di tutto il mondo . E' innegabile, il Genio conquista ad ogni rewatch sia grandi che piccini, in definitiva è unico proprio come la grande star che ispirò i suoi creatori. Sapete a chi mi riferisco? Ma si, mi riferisco proprio a quell'indimenticabile genio che è stato Robin Williams e che i Mastri Disney usarono come modello per la creazione del Genio di Aladdin. Fu proprio il grande Robin infatti  poi a doppiarlo nella versione originale del film disney rendendolo così unico ed indimenticabile! 

lunedì 26 febbraio 2018

Blog Tour: "Roseblood" di A.G. Howard - Roseblood High School

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
buon inizio di settimana! Spero che il weekend sia andato bene e che siate riusciti a rilassarvi un po'. Avete fatto qualcosa di speciale in questo fine settimana? Avete letto qualcosa di interessante? Qui tutto ok, le letture vanno bene, anche se vorrei avere più tempo a disposizione vista la mole di libri da leggere che sto accumulando. Inoltre, domenica è stata una giornata speciale per me perchè la mia Alessia ha compiuto 7 mesi, sta crescendo, si.

Ad ogni modo, archiviato il weekend, oggi inizia una nuova settimana e  cosa c'è di meglio per iniziarla se non parlare insieme di una recentissima pubblicazione librosa tanto attesa e desiderata? 

Oggi, cari miei heartreaders, parliamo infatti di Roseblood, il "retelling" de Il Fantasma dell'Opera firmato da A.G. Howard. Lo attendevate anche voi?


Roseblood è approdato nelle nostre librerie lo scorso 22 Febbraio con la sua bellissima cover originale ed oggi Il Regno dei Libri ha il piacere di partecipare al Blog Tour ufficiale di Roseblood iniziato proprio giovedì scorso, in occasione del release del libro. Oltre a ringraziare l'organizzatrice, Franci per il suo splendido lavoro di coordinazione, ci tengo a ringraziare Tania Sarnà per aver curato la bellissima grafica dell'evento ed ovviamente la Newton Compton per la copia digitale del romanzo in anteprima.

In coda al post troverete il calendario del Blog Tour di cui vi invito a non perdervi neanche una tappa per saperne di più sull'attesissimo Roseblood.

Con la mia tappa io oggi vi condurrò alla Roseblood High School, pronti a varcare i cancelli di questa particolarissima scuola? Bene, la campanella suona, venite con me... entriamo!


Roseblood
A.G. Howard

Editore: Newton Compton
Prezzo: Rigido 12,90€ Ebook 4,99
Pagine: 416
Serie: Autoconclusivo

Trama: Rune Germaine ha una splendida voce, paragonabile a quella di un angelo, ma è afflitta da una terribile maledizione: quando si esibisce, infatti, si sente malata e stanca, come se la bellezza del suo canto le rubasse ogni volta un po’ di vita. Sua madre, nel tentativo di aiutarla, decide di iscriverla a un conservatorio poco fuori Parigi, convinta che l’arte potrà curare la strana spossatezza di Rune. Poco dopo il suo arrivo nel collegio di RoseBlood, la ragazza si rende conto che c’è qualcosa di soprannaturale nell’aria. Il misterioso ragazzo che vede spesso in cortile, infatti, non frequenta nessuna delle classi a scuola e scompare rapidamente come è apparso, non appena Rune distoglie lo sguardo. Non ci vuole molto perché tra i due nasca un’amicizia segreta. Thor, è questo il nome del ragazzo, indossa abiti che sembrano provenire da un altro secolo e in sua presenza Rune si sente meglio, quasi cominciasse davvero a guarire. Ma tra i corridoi di RoseBlood c’è una terribile minaccia in agguato, e l’amore tra Rune e Thor, che sta sbocciando, verrà messo a dura prova. Dalla scelta di Thor, infatti, potrebbe dipendere la salvezza di Rune o la sua completa distruzione.. 


Una cosa la dovete assolutamente sapere prima di iniziare a parlare di Roseblood, questo libro è profondamente intriso di musica. Leggendolo, note musicali scorreranno nelle vostre vene e la musica riempirà i vostri pensieri perchè Roseblood è melodia, è Opera.
L’accademia RoseBlood torreggia, cupa e spaventosa. L’architettura barocca, fosca e imponente, la fa sembrare un castello minaccioso e non un teatro dell’opera in un luogo remoto. La cupola dell’auditorium – una calotta di bronzo che si staglia nel cielo uggioso come una corona spettrale – si poggia su un tetto timpanato su cui un cavallo alato fa da guardia accanto ad Apollo. Il dio solleva la lira, come se fosse un arco con una freccia. In Il fantasma dell’Opera, un tetto simile giocava un ruolo fondamentale e romantico nella storia. È lì che Christine e Raoul si sono incontrati e dichiarati amore eterno. Erano spiati dal Fantasma, che ha scatenato una serie di eventi per punirli e per fare sua Christine per sempre. Tuttavia, nella brochure è scritto che la scala sul tetto è stata chiusa insieme agli ultimi tre piani dopo l’incendio.
La Roseblood High School è un conservatorio molto speciale, è proprio il vero teatro di cui ha raccontato Leroux, il vero Teatro del Fantasma dell'Opera insomma. Ed è proprio qui che seguiremo la protagonista, Rune Germaine. Varcheremo insieme a lei quegli antichi cancelli ed entreremo in questo speciale Conservatorio dove la musica è tutto, dove l'Opera è vita vera e dove realtà e finzione hanno abbattuto ogni frontiera.

giovedì 22 febbraio 2018

Blog Tour: "Firefly" di Marianna Calandra (Estratti)

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
eccoci quasi arrivati al tanto atteso venerdì. Manca davvero pochissimo dai, un ultimo giorno di lavoro, stringiamo i denti! Anche voi, come me, state già pensando al fine settimana? Che programmi avete per il weekend alle porte? Farete qualcosa di speciale o contate di rilassarvi in compagnia di un bel libro? Se, per caso, foste alla ricerca di uno young adult made in Italy, fresco fresco di pubblicazione, troverete questo post doppiamente interessante perchè sto per parlarvi di Firefly, il romanzo d'esordio della bravissima collega blogger Marianna Calandra!

Un grazie speciale a Tania Sarnà, admin del blog My Crea Bookish Kingdom, che ha curato la splendida grafica dell'evento!)

Il Regno dei Libri oggi ha il piacere di partecipare al Blog Tour ufficiale di Firefly, infatti, insieme a carissime colleghe blogger, in occasione del release, da lunedì, vi stiamo presentando questo interessantissimo young adult. Vi consiglio assolutamente di seguire tutte le tappe dell'evento e, dunque, per saperne di più sull'esordio di Marianna Calandra e per eventualmente recuperare le tappe che vi siete persi, eccovi il calendario:

19/02 - Intervista - Coffee&Books
20/02 - Personaggi - Book Lover
21/02 - Playlist - Libera tra i libri
22/02 - Estratti - Il regno dei libri
23/02 - Recensione - The Mad Otter & My Crea Bookish Kingdom

Come avrete notato, il calendario prevede che sarò io a proporvi qualche estratto del romanzo e, quindi, a farvi dare una sbirciatina a questo bell'esordio di Marianna. Siete pronti a sfogliare insieme a me Firefly?


Firefly
Marianna Calandra

Editore: PubGold
Prezzo: Rigido 9,99€ Ebook 1,99
Pagine: 129
Serie: Autoconclusivo

Trama: Melanie ha appena concluso le scuole superiori e si ritrova a vivere un momento difficile: capire cosa vuole. Il suo ragazzo l’ha lasciata, le sue amiche si sono allontanate, o le ha allontanate, e guardandosi allo specchio non riesce più a riconoscere come sua l’immagine che vede riflessa. Nel momento più critico e buio vede presentarsi alla sua porta Sebastiano. Il ragazzo è il figlio di una coppia di amici dei suoi genitori e passerà con lei il resto dell’estate mentre i suoi sono via per una vacanza. I paletti che cercherà di mettere fin da subito, per non lasciarlo entrare nella sua vita e soprattutto nel suo cuore ormai fragile, cederanno ben presto, perché lei ha bisogno del suo aiuto. Sebastiano la porterà a riscoprire se stessa, a trovare le risposte che da sempre risiedono nel suo cuore ma che non è mai stata in grado di leggere. La fine dell’estate incombe e nascerà una nuova paura per Melanie: che ne sarà di loro due quando questa indimenticabile estate terminerà? . 


Disponibile in ebook su tutti gli store: Amazon, Kobo, Google Play e in cartaceo su amazon, ibs, La Feltrinelli e prenotabile in libreria.


ESTRATTI DA FIREFLY 
DI MARIANNA CALANDRA


Nella mia vita è entrato qualcosa, o meglio, qualcuno, e tutto ha avuto un altro sapore. Come una farfalla bianca, per me ha significato l’arrivo di una meravigliosa novità. In punta di piedi, ma come un elefante in un negozio di cristalli, ha decimato le mie difese e remore.

Le cose sono diverse da come appaiono, non sono mai uguali al riflesso che proiettano. Crediamo di avere una scelta ma a volte è semplicemente il caso a decidere per noi.

mercoledì 21 febbraio 2018

W.... W... W... Wednesday!!!

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
buon mercoledì! Come vanno le vostre letture settimanali? Io sono contentissima di aggiornarvi sulle mie raccontando che, finalmente, sono riuscita a finire tutti i libri che avevo messo in lettura la scorsa settimana! Standing ovation!
Cosa insolita per me, mi ero ritrovata ad aggiungere ben tre titoli e, per questo, non ero riuscita a finirne neanche uno. Questa settimana quindi troverete ben tre letture ultimate e due in corso! Di questo inizio d'anno, librosamente parlando, posso assolutamente dirmi soddisfatta non c'è che dire

E voi? Questo 2018 sta procedendo bene? State leggendo libri appena pubblicati oppure state recuperando letture arretrate? E come va con la vostra WL? La mia si sta davvero rimpinzando pensando ai titoli che vedremo in primavera e dire che è già una taglia XXL, povera la mia WL!

Ma andiamo al sodo, che dite? Essendo mercoledì, appunto,  torna puntuale l'appuntamento con la  "W.... W... W... Wednesdays", ovvero la rubrica inventata da MizB del Blog Should Be Reading in cui ogni mercoledì vi aggiorno sulle mie letture rispondendo a tre domande:

     What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
What did you recently finish reading? (Quale libro hai appena finito?)
What do you think you'll reading next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)



Siete pronti? Iniziamo!


    What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)



L'esordio della Glasgow è un libro davvero tosto, uno che va metabolizzato e che prende alla gola. La recensione sarà online il prossimo mercoledì in occasione del Domino letterario, quindi, vi aspetto!

"Sorprendimi" è il nuovo romanzo stand alone firmato dalla mia cara Sophie Kinsella, non resisto a questa autrice e non ne faccio mistero...

martedì 20 febbraio 2018

Recensione: "Il sole è anche una stella" di Nicola Yoon

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders, 
come procede la settimana? Vanno bene le vostre letture? Siete in modalità Romance? Thriller? Fantasy? Young Adult?  

Io, librosamente parlando, sono decisamente in quest'ultima modalità, infatti oggi approda sul blog la recensione di un libro che ho atteso sin da quando ne ho appreso la pubblicazione USA. Si tratta del nuovo romanzo di Nicola Yoon giunto in Italia lo scorso 16 Gennaio grazie alla Sperling & Kupfer con il titolo de "Il sole è anche una stella"

Fonte
A tal proposito, prima di iniziare a parlarne, ringrazio di cuore la CE per la copia cartacea in omaggio; ho letteralmente fatto i salti di gioia quando ho avuto tra le mani la mia copia perchè, se mi seguite, sapete già che ho amato "Noi siamo tutto" (QUI la mia recensione del libro e QUI quella del film) perciò ero davvero emozionata di avere tra le mani questo secondo libro firmato dalla Yoon!

Siete pronti a scoprire se "Il sole è anche una stella" ha soddisfatto le mie aspettative e se Nicola Yoon ha mantenuto le sue promesse? Bene, io sono prontissima a parlarvene.. 


Il sole è anche una stella
Nicola Yoon

5 stelle

Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo: Rigido 16,06€ Ebook 9,99
Pagine: 335
Serie: Autoconclusivo

Trama: Natasha non crede né al caso né al destino. E neppure ai sogni: non si avverano mai. Sua madre dice che le cose succedono per una ragione. Ma Natasha è diversa. Crede piuttosto nella scienza e nella relazione causa-effetto. Ogni azione conduce necessariamente a un'altra e così via. Sono le azioni di ognuno a determinare il destino. Per intenderci, non è il tipo di ragazza che incontra un ragazzo carino in un polveroso negozio di dischi a New York e s'innamora di lui. Eppure è quel che accade, proprio a dodici ore dall'essere rimpatriata in Giamaica insieme alla sua famiglia. Lui si chiama Daniel. È il figlio perfetto, studente modello e sempre all'altezza delle molte aspettative dei genitori. Quando è con Natasha, però, tutto è diverso. Qualcosa in lei gli suggerisce che il destino abbia in serbo un che di speciale - per entrambi. Ed è come se ogni momento della loro vita li avesse preparati solo per vivere questo meraviglioso, singolo istante.. 

(Obiettivo della 52 Book Challenge: "Un libro tradotto da un'altra lingua")


💖 Recensione 💖

Partiamo da un dato che, a mio avviso, non può che essere oggettivo, heartreaders, ovvero, "Il sole è anche una stella" è scritto davvero bene. Mentre leggevo non potevo non ammirare la forma e la struttura di questo romanzo, mi ha stupida davvero Nicola Yoon! Sapete già che avevo amato il suo "Noi siamo tutto" per le emozioni che mi aveva regalato ma, mai e poi mai, mi sarei aspettata un tale passo in avanti della scrittura della Yoon che, davvero, questa volta mi ha sbalordita.
Vedo come saremo da vecchi. Non distinguo i volti e non so nè dove nè in quale anno ci troviamo. Ma ho una strana sensazione positiva che non saprei descrivere. E' un po' come conoscere tutte le parole di una canzone e trovarle ugualmente incantevoli e sorprendenti.
La storia raccontata ne Il sole è anche una stella essenzialmente si snoda attraverso una sola importantissima giornata ma i fili che partono da quella fatidica giornata porteranno il lettore a percorrere avanti ed indietro le pieghe del tempo. In che senso? Bene, mi spiego meglio. Avete presente quei personaggi secondari che, molto spesso, conosciamo solo per la loro interazione con i protagonisti? Per esempio, che so, la segretaria dell'Avvocato che cercherà di aiutare la protagonista, o l'addetta alla sicurezza di cui, in casi normali, non conosceremmo neanche il nome e così via. Quei personaggi più che secondari, quasi marginali, insomma di cui non sapremmo assolutamente nulla di non collegato alla trama principale del libro per intenderci. Ebbene, la Yoon non si può dire che lasci insoddisfatta la nostra curiosità perchè, all'interno del romanzo, dedica dei capitoletti proprio a questi personaggi. Una o due paginette al massimo di cui loro sono i protagonisti insomma. Scopriremo chi sono, cosa li ha portati a quel punto e cosa gli accadrà anche al di fuori dall'interazione con i nostri protagonisti. Che meravigliosa scoperta!

Se avete letto "La storia infinita" vi ricorderete che, in quel romanzo, Ende lasciava in sospeso la storia dei suoi personaggi secondari con la celebre frase "ma questa è un'altra storia..." ritornando così al suo Bastiano, il protagonista. Ecco, io ho percepito "Il sole è anche una stella" come se fosse un "La storia infinita" al contrario, da questo punto di vista eh, per il resto non c'entra niente ovviamente. Non incuriosisce anche voi questa struttura adottata dalla Yoon? Io personalmente ho adorato conoscere meglio tutti questi mini personaggi, anche perchè non sono sterili, uno in particolare avrà delle belle ripercussioni ma di questo ovviamente non vi parlo. Ciò che però mi ha fatto percepire tutto questo è quanto fra di noi siamo tutti collegati e quanto sia vera la teoria dell'"effetto farfalla". 

Brava Nicola, a me questa tua scelta narrativa è piaciuta e posso tranquillamente ammettere che mi ha davvero colpita perchè hai minuziosamente costruito un mondo senza buchi o toppe!

lunedì 19 febbraio 2018

Baby Book - Doppia recensione: "Il misterioso occhio del drago" di Geronimo Stilton e "I dinosauri di Leonardo D" di Leonardo D

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
buon lunedì!Com'è andato il weekend? Siete carichi per ripartire? Io credo proprio di no, stamattina ho davvero tanto sonno! In più, sono anche stufa di questo freddo.. so che siamo ancora a Febbraio ma non vedo l'ora arrivi la primavera ed un po' di tepore, qui il tempo è davvero impazzito fra pioggia e sole.

Comunque, archiviati il carnevale e S. Valentino, non ci resta che aspettare la Pasqua! Meglio fare un po' di dieta in vista della valanga di cioccolato in arrivo e starcene buoni buoni ad aspettare le prossime vacanze, che ne dite? Nell'attesa dei prossimi giorni in rosso sul calendario, che ne dite di una bella doppia recensione? Siete d'accordo? Bene, ci speravo perchè avevo proprio in programma di iniziare la settimana recensendo due libri per bambini che mi sono arrivati a sorpresa una decina di giorni fa come avrete visto dalle mie pagine Instagram e Fb. 

Ringraziando quindi la Piemme per questo doppio regalo per me ed Alessia, eccoci pronti al ritorno della nostra cara rubrica dedicata alle letture per l'infanzia:

BABY BOOK




Il primo libro di cui ho il piacere di parlarvi è:
 IL MISTERIOSO OCCHIO DEL DRAGO di GERONIMO STILTON


Il misterioso occhio del drago

Geronimo Stilton

5 stelle
Editore: Piemme
Prezzo: Rigido 9,80€ Ebook --,--
Pagine: 128
Serie: Autoconclusivo

Trama: Una lettera misteriosa, un viaggio inaspettato e un tesoro preziosissimo nascosto nel cuore del Brasile! È iniziata così un'avventura unica sulle tracce del leggendario Occhio del Drago!" Età di lettura: da 7 anni.. 


💖 Recensione 💖

In occasione del Cranevale questa volta Geronimo Stilton lascerà per qualche giorno Topazia e partirà alla volta proprio della Patria del Carnevale, il Brasile. Non sarà un viaggio di piacere per Geronimo che, a dirla tutta, all'inizio non era neanche interessato a partire ma c'è un tesoro da ritrovare ed un mistero da risolvere. Insieme alla sorella ed al cugino che invece sgomitavano per partire a capo della missione, Geronimo si troverà in mezzo e sarà quindi costretto a partire per fare da paciere tra i due. 
L'avventura di Geronimo questa volta porterà i baby lettori a scoprire il coloratissimo Brasile. Cercando l'occhio del drago, un meraviglioso smeraldo di inestimabile valore oggi perduto, i nostri amici roditori scopriranno le tradizioni e le meraviglie del Brasile. I baby lettori, divertendosi alla ricerca del tesoro, apprenderanno dunque molte cose su questo affascinante Paese, le tradizioni legate al Carnevale per esempio, i vestiti caratteristici, i piatti più famosi e persino qualche passo di danza a ritmo della samba. Mistero, avventura, ironia e tanto tanto divertimento accompagneranno questa lettura che si rivela coloratissima e davvero affascinante.

giovedì 15 febbraio 2018

Coppie Librose: Hazel e Gus (Colpa delle stelle)

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
come va? E' iniziato bene questo giovedì? Nonostante S. Valentino sia passato, il tema del post di oggi resta l'amore romantico, quello con la A maiuscola, ovvero l'Amore libroso in cui noi heartreaders amiamo perderci e che rende migliori le nostre giornate. Sono certissima che anche anche a voi, come succede a me, capiti spesso di innamorarvi delle coppie di cui leggete e che abbiate una miriade di book boyfriend a cui avete regalato un pezzettino del vostro cuore! 

Ammettiamolo dai, dei personaggi di un libro ci si può davvero innamorare, siete d'accordo? 


Confidatemelo heartreaders, chi sono i book boyfriend del vostro cuore? Non siate timide, dai mettiamo tutte le carte in tavola.. di chi è quello sguardo che,  ad ogni rilettura, buca le pagine in cui è racchiuso? Ok inizio io, ma, visto che di book boyfriend ne ho un'infinità ve ne dirò giusto tre, ok? Se mi leggete sapete bene che il primo posto non può non andare a lui, il mio soldato, l'unico e meraviglioso Alexander Barrigton, il protagonista di quel kolossal indimenticabile che è il libro del mio cuore, ovvero "Il Cavaliere d'inverno" di Paullina Simons (QUI la mia recensione). A seguire, non posso non parlare di colui che mi ha tolto il respiro tante e tante volte, Warner, il protagonista maschile della serie  "Shatter me" di Tahere Mafi ( QUI abbiamo parlato di "Shatter me", QUI la mia recensione di "Unravel me", QUI la mia recensione di "Ignite me"). Vi dico solo "Ignite" ed ho detto tutto. Ed ora andiamo al mio terzo indimenticabile  book boyfriend, Augustus Waters, una delle due metà di una meravigliosa coppia librosa che rimarrà per sempre nel mio cuore ed è proprio di questa, si, che stiamo per parlare oggi heartreaders!

La mia carissima amica Susy, admin del blog I miei magici mondi, nonchè talentuosissima giovane autrice, mi ha coinvolta in un bellissimo evento a tema dal titolo "Coppie librose". Adoro partecipare a questi eventi organizzati da Susy perchè ci mette davvero il cuore e sceglie sempre argomenti che amo profondamente


Ringraziando ancora Susy per avermi coinvolta anche questa volta, sto quindi per parlarvi di una delle coppie librose che più amo, una di quelle che più mi ha emozionata e che custodirò per sempre nel cuore. Ho scelto infatti di parlavi di...

HAZEL E GUS, I PROTAGONISTI DI  
"COLPA DELLE STELLE" DI JOHN GREEN


Hazel e Gus formano una di quelle coppie che ricorderemo nel tempo, una di quelle coppie immortali che vivranno sempre e per sempre. Come Romeo e Giulietta, Hazel e Gus vivono un amore avversato dalle stelle ma non per questo meno vero. L'amore tra Hazel e Gus è uno dei più puri, uno dei più veri ed uno dei più profondi, ecco perchè ho scelto di parlare di loro!



Colpa delle stelle
John Green

Editore: Rizzoli
Prezzo: Rigido 13,00€ Ebook 2,99€
Pagine: 352
Serie: Autoconclusivo

Trama: Hazel ha sedici anni, ma ha già alle spalle un vero miracolo: grazie a un farmaco sperimentale, la malattia che anni prima le hanno diagnosticato è ora in regressione. Ha però anche imparato che i miracoli si pagano: mentre lei rimbalzava tra corse in ospedale e lunghe degenze, il mondo correva veloce, lasciandola indietro, sola e fuori sincrono rispetto alle sue coetanee, con una vita in frantumi in cui i pezzi non si incastrano più. Un giorno però il destino le fa incontrare Augustus, affascinante compagno di sventure che la travolge con la sua fame di vita, di passioni, di risate, e le dimostra che il mondo non si è fermato, insieme possono riacciuffarlo. Ma come un peccato originale, come una colpa scritta nelle stelle avverse sotto cui Hazel e Augustus sono nati, il tempo che hanno a disposizione è un miracolo, e in quanto tale andrà pagato. 



Colpa delle stelle per me resta l'indiscusso ed indimenticabile capolavoro di John Green, uno di quei libri talmente preziosi che restano intoccabili nel tempo. E' come se Colpa delle stelle fosse custodito in una teca di cristallo nell'aula magna del mio cuore. Mille sensori a raggi x per proteggere quello che secondo me è uno dei tesori più preziosi. 
Non è colpa tua, Hazel Grace. Siamo tutti solo effetti collaterali, giusto?» «Cirripedi attaccati alla nave mercantile della coscienza» ho detto, citando Un'imperiale afflizione. «Okay» ha detto lui. «Devo andare a dormire. È quasi l'una.» «Okay» ho detto. «Okay» ha detto. Ho fatto una risatina e ho detto: «Okay.» E a quel punto silenzio, ma non abbiamo messo giù. Mi sembrava quasi di averlo lì nella stanza con me… Però no, era anche meglio: come se io non fossi nella mia stanza e lui non fosse nella sua, ma ci trovassimo invece insieme in un invisibile, impalpabile terzo spazio, che si poteva raggiungere solo via telefono.
«Okay» ha detto lui dopo un'eternità. «Forse okay sarà il nostro sempre.» «Okay» ho detto. 
I libri sono mondi magici, o meglio, sono varchi che conducono a mondi magici e, già  solo per questo, sono veri e propri tesori preziosi. Quando poi uno di questi libri, oltre a condurci per mano in un altro mondo, ci offre anche degli spunti che migliorano la nostra vita nel mondo in cui viviamo quotidianamente, beh, a mio avviso abbiamo tra le mani un vero tesoro inestimabile. E' questo ciò che fa, ad ogni rilettura, Colpa delle stelle, mi aiuta a vivere la vita in modo migliore, mi ricorda quanto possa essere meravigliosa, che inimmaginabile dono sia e come non si debba sprecarla. Neanche un solo attimo. Mai. Perchè "alcuni infiniti sono più piccoli di altri infiniti" e nessuno mai dovrebbe sprecare neanche un minuto del proprio magico, preziosissimo, inestimabile infinito. All'interno di ogni infinito vi è un "per sempre" ed è questo che lo rende magico, che lo rende unico, che lo rende immortale... l'Amore.




Davvero c'è qualcuno di voi che non conosce la storia di Hazel Grace Lancaster ed Augustus Waters? Davvero? Davvero? Naa.. non ci credo, è una storia che parla direttamente al cuore, non potete averla persa ma, se così non fosse, vi consiglio assolutamente di rimediare ed intanto cerco di introdurvi nel piccolo, immenso, infinito di Hazel e Gus.

mercoledì 14 febbraio 2018

W.... W... W... Wednesday!!!

Buon pomeriggio a tutti carissimi heartreaders,
dopo la recensione adorante del meraviglioso "Il cielo è ovunque" di Jandy Nelson che ho postato stamattina (qui), eccomi nuovamente da voi per rispettare il nostro appuntamento del mercoledì in cui facciamo il punto della situazione delle nostre letture passate, presenti e future.

Devo ammettere che in questo periodo non sono affatto ordinata con la TBR che sinceramente è stata recentemente una scheggia impazzita. Come vedrete se continuerete a leggere questo post, ho iniziato ben due nuovi libri ma non ne ho completato nessuno! Non è che non mi stiano prendendo eh, soprattutto "Il sole è anche una stella" mi sta piacendo, però ciò che mi rallenta è il formato. Ho il cartaceo di questo libro e quindi non posso leggerlo di mattina presto sotto le coperte perchè, accendendo l'abat jour, sveglierei Marito e Figlia. Ecco il motivo per cui sto andando così a rilento con questo secondo young adult firmato da Nicola Yoon ma conto di riuscire a finirlo entro la settimana. Certo che è pazzesco però, chi me lo doveva andare a dire che avrei avuto problemi a leggere in cartaceo?! Non ci avrei creduto assolutamente se qualcuno me lo avesse detto qualche anno fa!

Ma comunque...meglio andare al sodo perchè, essendo mercoledì appunto, torna puntuale l'appuntamento con la  "W.... W... W... Wednesdays", ovvero la rubrica inventata da MizB del Blog Should Be Reading in cui ogni mercoledì vi aggiorno sulle mie letture rispondendo a tre domande:


    What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
What did you recently finish reading? (Quale libro hai appena finito?)
What do you think you'll reading next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)



Siete pronti? Iniziamo!


   What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)




Ben tre libri in lettura, incredibile! "Il sole è anche una stella" mi sta piacendo e, come vi ho detto in apertura del post, conto di finirlo entro il weekend.

"Roseblood" lo sto leggendo in anteprima grazie alla mia partecipazione al Blog Tour ufficiale, l'appuntamento è per il 26 Febbraio per saperne di più!

Anche "Firefly" lo sto leggendo in vista del Blog Tour a cui partecipo, l'ho appena iniziato ma intanto posso dirvi che la cover mi piace molto, appuntamento al 23 Febbraio per il BT ed a seguire la recensione.

Novità - Questa volta leggo.... "Il cielo è ovunque" di Jandy Nelson (Recensione)

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,

E' iniziata bene questa giornata di cuoricini e cioccolatini? Festeggerete la Festa degli Innamorati? Avete in programma qualcosa di speciale? Questo sarà il primo S. Valentino in cui avrò ben due persone da coccolare. No, non sono impazzita heartreaders! Quest'anno sarà il primo San Valentino in cui dovrò pensare a ricoprire di coccole sia Marito che Figlia, il mio cuore batte per entrambi, dunque, dovrò escogitare qualcosa per far felici tutti e due assolutamente. Ce la farò, vedrete.. Intanto ho in programma di sfornare una bella tortina, la tortiera a forma di cuore è già imburrata e infarinata ma non spifferatelo in giro.. è una sorpresa!

La giornata però non è speciale solo per la Festa degli Innamorati ma anche per un'altro motivo e cioè perchè proprio oggi qui nel Regno dei libri approda una nuova rubrica a cadenza mensile. Nata da un'idea de La lettrice sulle nuvole (la mitica Chiara), La Libridinosa (la grande Laura) e della cara Dolci de Le mie ossessioni libroseQuesta volta leggo... coinvolge moltissime blogger che, come me, di mese in mese sceglieranno una lettura diversa da recensire sul proprio blog. 


Ogni mese noi tutte sceglieremo un libro in base ad un tema comune che sarà diverso di volta in volta. Alla fine del post aggiungerò il calendario del mese in corso con le date ed i nomi dei blog che aderiscono alla rubrica, non perdetevi nessuna recensione! Io ho già pronte carta e penna per segnarmi i consigli librosi delle mie colleghe, sono certa che così conoscerò molti imperdibili libri che negli anni mi sono lasciata indietro!

Il tema che abbiamo scelto per inaugurare la nostra nuova rubrica è "Un libro ricevuto a Natale", dunque la mia preferenza è andata ad un libro che non vedevo l'ora di avere tra le mani da molto tempo, ovvero: "Il cielo è ovunque " di Jandy Nelson che quest'anno mi hanno fatto trovare sotto l'albero i miei genitori. Grazie quindi a mamma e papà!



Il cielo è ovunque

Jandy Nelson

5 stelle
Editore: Rizzoli
Prezzo: Rigido 14,87€ Ebook 8,99
Pagine: 251
Serie: Autoconclusivo

Trama: Lennie, 16 anni, ha sempre vissuto dietro le quinte, ben contenta di lasciare le luci dei riflettori alla sorella maggiore Bailey. Così, quando quest'ultima muore all'improvviso, Lennie si ritrova scaraventata in un mondo di cui non ha mappe né riferimenti, completamente alla deriva. Per tenere ferma la barca della vita, Lennie si rende conto di aver bisogno di cose molte diverse, praticamente opposte, che solo due persone sembrano capaci di offrirle: Toby, l'ex ragazzo di Bailey, è l'unico che capisce il suo dolore, e Joe, che si è appena trasferito in città, ha da regalarle quella energia e quella musica che lei teme di aver perso per sempre. Ma sole e luna non possono stare nello stesso cielo, e Lennie si ritroverà a dover affrontare il più antico dei dilemmi: stare accovacciati di fronte alla piccola luce di un fuoco che muore, o prendere il coraggio a due mani e alzarsi ad affrontare il buio, in cerca di una luce più grande?. 

(Obiettivo della 52 Book Challenge: "Un libro che volevi leggere da tanto tempo")


💖 Recensione 💖

Aspettavo di poter leggere questo libro da anni. Ne ho sentito parlare tanto e sempre in toni entusiasti e così le aspettative sono volate alle stelle. In questi casi, generalmente mi capita di rimanere delusa dalla lettura. Bene, "Il cielo è ovunque" credo possa dirsi l'eccezione che conferma la regola. Si, perchè Jandy Nelson ha fatto centro, eccome se lo ha fatto! Da vera Robin Hood, abile arciere qual'è, ha mirato al mio cuore e vi ha scoccato una freccia infuocata. Wow, wow ed ancora wow. Lo stile di Jandy mira al cuore e lo incendia di emozioni, i suoi personaggi bucano la pagina e ti rimangono dentro. Chapeau Jandy, ci sei riuscita un'altra volta!
"Ho sentito dire che ogni volta che una persona muore, un'intera biblioteca va in fiamme"
Il mio incontro con la Nelson risale al 2016 quando mi sono imbattuta in "Ti darò il sole" (QUI la mia recensione), un libro che letteralmente trasuda sentimenti, emozioni e cuore; una lettura che, ancora adesso, sento dentro. Una tavolozza di colori, ecco cos'è quel libro! 

Avevo adorato lo stile della Nelson, tant'è che ho cercato per mari e per monti la sua prima pubblicazione che qui in Italia aveva visto la luce anni prima con il titolo originale di "The sky is everywhere". Introvabile. Semplicemente introvabile. Tutte le librerie (fisiche ed on line) lo davano per esaurito; l'ho cercato in tutte le bancarelle, ho spulciato tutti i mercatini in cui mi sono imbattuta. Tutto vano. "The sky is everywhere" era introvabile. Poi la notizia che la Rizzoli stava per pubblicare il primo libro di Jandy con il titolo "Il cielo è ovunque". Non ho esitato un attimo, doveva essere mio! E così, eccolo lì, impacchettato e infiocchettato sotto l'albero di Natale!

"Il cielo è ovunque" si è davvero rivelato uno dei migliori young adult mai letti, mi ha caricato di emozioni e mi ha fatto conoscere Lennie, un personaggio che difficilmente dimenticherò.

martedì 13 febbraio 2018

Anteprima:"Maybe Now" di Colleen Hoover, l'attesissimo sequel di "Forse, un giorno"

Buongiorno a tutti heartreaders,
buon martedì grasso! Come va? Avete iniziato bene la giornata? Come sapete, io sono mattiniera e sono già qui a scrivervi in compagnia della mia tazzona di caffè - latte quale fidata amica.

La notizia di oggi è di quelle che portano euforia ai massimi livelli ma anche una notevole dose di tremarella alle ginocchia. Vi avverto, potreste saltare dalla gioia per ore e poi fermarvi e chiedervi "si, però...." e poi aggiungere subito "ma perchè?!".

Sono criptica? Ok, vi racconto tutto. Avete presente quell'autrice che noi tutti amiamo? Vi do un piccolo indizio, il suo nome è Colleen. Di quale Colleen parlo? Ma della Hoover ovviamente! Colleen Hoover è amatissima dai lettori di tutto il mondo perchè possiede uno stile narrativo capace di spezzare un cuore per poi ricostruirlo in una versione migliorata e corretta, per questo motivo Coolleen è per molti la vera Regina dei Cuori

Se mi seguite sapete anche che io personalmente la amo da quando ho letto quello che per me è il suo capolavoro (ma, attenzione, non ho ancora letto tutta la sua bibliografia quindi in futuro potrei anche cambiare il mio podio!) ovvero "Maybe Someday" approdato in Italia grazie alla Leggereditore con il titolo "Forse, un giorno".

La particolarità di quel libro (oltre ad essere emozionantissimo ed avere dei protagonisti indimenticabili) stava nel fatto che la Hoover, in collaborazione con Griffin Peterson, aveva dato vita ad una vera colonna sonora del romanzo da ascoltare passo passo. Praticamente era come se sentissimo la vera voce di Ridge, il protagonista, mentre cantava le sue canzoni. Emozione a mille, ho ancora la pelle d'oca se ci ripenso!


Incapaci di dire addio a Ridge e Sidney, in molti abbiamo chiesto un degno sequel a Colleen che ci regalò invece una novella collegata, "Maybe not", mai tradotta in italiano. Ma "Maybe not" non parlava di Ridge e Sid, bensì Bridgette e Warren.

  

Recentemente, voci di corridoio dicevano che la Hoover stava accontentando i suoi tantissimi fan e stava scrivendo il sequel di "Forse, un giorno". Ed ora bang.... la notiziona ufficiale: il sequel arriverà ed ha già un titolo ed una cover ufficiale!

"MAYBE NOW"


What is most important? Friendship, loyalty or love? Colleen Hoover and Griffin Peterson collaborate once again to bring fans of Maybe Someday back into the musical world of Ridge and Sydney. And Maggie. And Warren and Bridgette.

lunedì 12 febbraio 2018

Parole tra i libri #5

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
com'è andato questo weekend di Carnevale? E' una festa che vi piace? A me si devo dire. Adoravo vestirmi in maschera da piccola ed anche da grande mi sono mascherata qualche volta. L'ultima ero una piratessa ed il mio Jack Sparrow era colui che sarebbe diventato mio marito... bei ricordi davvero! Non faccio parte della schiera di chi sostiene che le maschere annullino il nostro vero io e questo per due motivi, il primo perchè le maschere che ci costruiamo da soli e non quelle colorate che compriamo, a mio avviso, sono quelle più pericolose e secondo, perchè, se per una notte all'anno si gioca ad essere principesse, piratesse, coccinelle o geishe, io non ci vedo niente di male ma solo una festa ed un po' di divertimento! 



Quest'anno però sarà anche il primo Carnevale di Alessia e sapete quale costume abbiamo scelto per l'occasione?

Quello di Belle!

E' stato un regalo degli zii che questa estate sono andati a Disneyland a Parigi e le hanno portato questo bel pensiero. Ancora non sapevamo che la preferenza di Alessia sarebbe andata a Frozen (purtroppo non sembra apprezzare ancora La Bella e la Bestia con sommo dispiacere di papà e mamma che invece adorano questa favola), quindi non so proprio se in futuro mi ricapiterà di vedere la mia Ale indossare il bellissimo vestito giallo di Belle, ad ogni modo però...

...quest'anno lei è la mia Belle!

 Chissà quale costume sceglierà da sola l'anno prossimo..



Ed ora direi che è proprio tempo di dedicarci alla rubrica librosa di oggi, che ne dite? Come sempre mi sono un  po' persa in chiacchiere! Essendo il secondo lunedì del mese torna puntuale l'appuntamento con Parole tra i libri.


Questa rubrica trae liberamente ispirazione da "Io e te come un romanzo" di Cath Crowley. Nel caso non aveste letto il romanzo in questione (qui la mia recensione)  lascerò che  sia la stessa autrice a parlarvi della Biblioteca delle lettere alla quale la nostra rubrica si ispira:

"La Biblioteca è ciò per cui è famosa la Howling Books, almeno a livello locale. Ogni tanto, sulle guide online della città, la segnalano come una delle cose da vedere assolutamente.
Si trova sul retro, vicino alle scale che conducono al nostro appartamento, separata dal resto della scaffalatura. Dentro ci teniamo copie di libri particolarmente amati: narrativa, saggistica, romanzi rosa e di fantascienza, poesia e atlanti e manuali di cucina. I clienti possono scriverci sopra. Possono cerchiare le parole che amano, evidenziare le frasi. Possono lasciare delle note ai margini, appuntare riflessioni sul significato delle cose. Abbiamo dovuto procurarci più copie di libri di autori come Tom Stoppard e John Green, perché Rosencrantz e Guildenstern sono morti e Colpa delle stelle sono pieni di appunti dei lettori. Si chiama Biblioteca delle lettere perché molte persone non si limitano a scrivere una nota a margine: scrivono lettere intere e le mettono tra le pagine dei libri. Lettere ai poeti, agli ex che non hanno più restituito la loro copia di Alta fedeltà. Per lo più, le persone scrivono a perfetti sconosciuti che amano i loro stessi libri: e qualche perfetto sconosciuto, da chissà dove, risponde."

Ogni secondo lunedì del mese io e le amiche con cui abbiamo dato vita a questa rubrica sceglieremo una citazione alla quale siamo affezionate o che ci ha colpito molto e, come glossando il libro dal quale è tratta, per ogni citazione scriveremo ogni mese qualcosa di personale al riguardo: una lettera ad un'amica, ad un familiare, ad un ex, oppure a noi stesse, come fosse una pagina del nostro diario. Insomma in ogni post di sicuro ci sarà un po' di noi. Vi basterà leggere tra le righe o, visto il caso, fra le pagine!

Da questo mese siamo in sette a partecipare a questa avventura, si è unita a noi la carissima Sonia admin del bellissimo blog Il salotto del gatto libraio e non potremmo esserne tutte più felici, benvenuta Sonia!  


Ecco le mie amiche:

Jessica (Ink) - The Ink Spell


Ed ora siete pronti a scoprire la citazione che ho scelto oggi?