lunedì 30 aprile 2018

Review Party - Recensione: "Volevamo andare lontano" di Daniel Speck

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
si apre una nuova settimana, almeno sulla carta, perchè per molti (me compresa) questo lunedì ha il sapore di weekend. Quanti di voi sono in ferie/vacanza? La festa dei lavoratori quest'anno cade di martedì ed in molti hanno optato per un bel ponte, siete fra i fortunati?

Le pubblicazioni librose però non si fermano mai ed un libro davvero imperdibile è pronto per essere pubblicato, sapete? Proprio oggi 30 Aprile, grazie alla Sperling & Kupfer, approda nelle nostre librerie Volevamo andare lontano di Daniel Speck, un romanzo davvero profondo e ricco. Io ho avuto il piacere di leggerlo in anteprima partecipando al Review Party ufficiale organizzato dalla mia carissima amica Susy, admin del blog I miei magici mondi.

Un grande grazie col cuore, come sempre, a Susy per avermi coinvolta nell'evento, alla sua bravissima cugina che ne ne ha realizzato la bellissima grafica ed alla Casa Editrice per l'invio di una copia cartacea di questo emozionante libro.





Volevamo andare lontano
Daniel Speck


💝💝💝💝

Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo: Rigido 19,90€ Ebook --,--
Pagine: 552
Serie: Autoconclusivo
Genere: Narrativa

Trama: Milano, 2014. Julia, giovane stilista tedesca, sta per affrontare la sfilata che potrebbe finalmente darle il successo per cui lotta da sempre. Ma, mentre guarda al futuro, il passato torna a cercarla, nei panni di uno sconosciuto che sostiene di essere suo nonno. Dice di essere il padre di quel padre che lei ha sempre creduto morto, e le mostra la foto di una ragazza che potrebbe essere Julia stessa, tanto le somiglia, se solo quel ritratto non fosse stato scattato sessant’anni prima. Milano, 1954. Vincent, promettente ingegnere tedesco, arriva da Monaco con il compito di testare una piccola automobile italiana che potrebbe risollevare le sorti della BMW. È così che conosce e si innamora di Giulietta, incaricata di fargli da interprete. Lei è una ragazza piena di vita e di sogni – ama disegnare e cucire vestiti – ma è frenata dalla sua famiglia, emigrata dalla Sicilia, e da una promessa che già la lega a un altro uomo. Si ritroverà a scegliere tra amore e dovere, libertà e tradizione, e quella scelta segnerà il destino di tutte le generazioni a venire..


Recensione


Volevamo andare lontano è stata una lettura che mi ha coinvolta anima e cuore perchè racconta una storia talmente profonda e ricca da rimanere indelebile nei ricordi del lettore.

L'arco temporale sul quale si svolge la storia raccontata dall'autore è molto ampio, va dal 1954 al 2014. Si apre nel 2014 quando Julia sta per presentare, insieme al suo socio in affari, la sua collezione di moda e sembra che sia finalmente arrivata la grande svolta professionale per la quale ha lavorato duramente per anni. Ma è quando nel camerino le si presenta un anziano signore rivelandole di essere suo nonno paterno che la vita di Julia cambierà davvero. Il padre, che ha per anni creduto morto, forse non lo è e forse la sua storia personale è un po' diversa da quella che le ha raccontato la madre. 

Diceva di essere mio nonno. Che quando gli avessi permesso di raccontarmi la sua storia gli avrei creduto. Mi pregò con tanta insistenza, come se la sua vita fosse dipesa da quello. Più tardi, mentre mi raccontava la sua storia, compresi che in realtà dalle sue parole dipendeva la mia vita.


Alternando passato e presente, Daniel Speck ci racconta così una storia familiare davvero intensa ed emozionante attraverso la quale si viaggia tra la Germania e l'Italia del dopoguerra, toccando con mano cosa possa significare essere tedeschi ed italiani in un periodo storico così delicato e particolare.

venerdì 27 aprile 2018

Baby Book - Recensione: "Io e Fata Mammetta" di Sophie Kinsella

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
avete trascorso bene la festività infrasettimanale? Siete pronti per il super ponte del primo maggio? Che farete? In molti so che opteranno per un viaggetto primaverile ed io non vi nascondo che mi farebbe piacere essere fra questi fortunati purtroppo però non ho niente del genere in programma. Molto family relax in compenso e magari qualche bella lettura! Voi che farete di bello? Avete già dei programmi?

Con il post di oggi vi auguro buon weekend ma lunedì 30 mi troverete online perchè parteciperò ad un bel review party, ho infatti già programmato blogger infatti, vi aspetto eh!


Ma torniamo alla recensione di oggi con la quale ho scelto di chiudere la settimana librosa del Regno dei Libri, si tratta di un baby book perfetto anche come regalo alle mamme in vista della festa della mamma. Sto parlando di Io e Fata Mammetta, il primo libro per l'infanzia firmato da Sophie Kinsella ed edito da Mondadori che ringrazio per la copia cartacea in regalo. Curiosi di sapere che ne penso heartreaders? 



Io e Fata Mammetta
Sophie Kinsella


💝💝💝💝💝

Editore: Mondadori
Prezzo: Rigido 12,90€ Ebook 6,99
Pagine: 176
Serie: Autoconclusivo
Genere: Letteratura per l'infanzia

Trama: Aprite le porte a un pizzico di magia! Lasciatevi incantare dalle avventure di Ella e di Fata Mammetta! Ella è una bambina speciale. Nessuno lo sa perché è un segreto, neppure i suoi migliori amici Tom e Lenka, ma da grande diventerà una vera fata, proprio come la sua mamma! Certo, magari non proprio uguale a lei.


Recensione


Dopo una breve incursione nel mondo dello Young Adult con Dov'è finita Audrey (2015), Sophie Kinsella ha deciso di fare una visitina anche a quello della letteratura per l'infanzia con Io e fata Mammetta, un libriccino davvero divertente che farà la felicità di mamme e bambine.

Le mamme adoreranno rispecchiarsi nella Fata Mammetta, un po' pasticciona forse, ma dotata di scintillanti ali fatate, una potentissima smartbacchetta ed una splendente e magica tiara, tutti accessori che, per'altro, la rendono bellissima agli occhi della sua bimba.

Le bambine non potranno fare a meno di adorare Fata Mammetta, rimarranno affascinate dalle sue magie e non vedranno l'ora di condividere con le loro mamme le avventure di Fata Mammetta e di sua figlia Ella.

mercoledì 25 aprile 2018

W.... W... W... Wednesday!!!

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
buon 25 Aprile! E' un bel mercoledì vero? Ditemi, ditemi... cosa c'è in programma per oggi? Scampagnata e pic nic? Oppure avete in mente qualcos'altro? Il mio programma prevede una bella giornata in famiglia ma  nessuna scampagnata quest'anno ... family relax insomma!

Nonostante la giornata di festa, è però pur sempre mercoledì, abbiamo quindi un appuntamento settimanale da non dimenticare. Quale? Ma quello con il recap delle nostre letture ovviamente! Esatto, essendo mercoledì, è tempo di  "W.... W... W... Wednesdays", ovvero la rubrica inventata da MizB del Blog Should Be Reading in cui ogni mercoledì vi aggiorno sulle mie letture rispondendo a tre domande:


WHAT ARE YOU CURRENTLY READING?

(Cosa stai leggendo?)

WHAT DID YOU RECENTLY FINISH READING?

(Quale libro hai appena finito?)

WHAT DO YOU THINK YOU'LL READING NEXT?

(Quale sarà la tua prossima lettura?)


WHAT ARE YOU CURRENTLY READING?

(Cosa stai leggendo?)

  

Il quaderno dei nomi perduti è una lettura che mi sta affascinando tanto, me lo sto proprio gustando per bene ma credo che lo completerò entro il weekend. Verrà pubblicato il 30 Aprile ed in quella data inizierà il blog tour che sto organizzando, la mia recensione chiuderà l'evento e la vedrete online giorno 8, vi aspetto quindi!

Io e fata Mammetta è il primo libro per bambini scritto dalla mitica Sophie Kinsella ed io non potevo proprio non leggerlo, non credete?

martedì 24 aprile 2018

Review Party - Recensione: "Il sentiero degli alberi di limone" di Nadia Marks

Buon pomeriggio a tutti carissimi heartreaders,
come promesso ritorno nel Regno dei Libri per recensire Il sentiero degli alberi di limone di Nadia Marks che approderà in libreria il 26 Aprile grazie alla Newton Compton. Partecipando al Review Party/Blog Tour promozionale stamattina ho postato un golosissimo articolo che spero vi abbia fatto assaporare i sentieri agrumati della Grecia raccontata da Nadia Marks; questo pomeriggio sono invece qui per recensire in anteprima questo bellissimo libro. 


Prima di iniziare, voglio ricordarvi che oggi troverete online tutte le recensioni di noi blogger che partecipiamo all'evento, quindi non dimenticate di consultare il calendario a fine post per non perdervi neanche una tappa che vi farà conoscere meglio questo bellissimo romanzo. Ci tengo inoltre a ringraziare ancora una volta Emy, admin del bellissimo blog Il mondo di sopra per aver organizzato questo evento davvero spettacolare, la bravissima Francy (admin del blog Libri, libretti e libracci) che ne ha creato la stupenda grafica ed ovviamente la Newton Compton per la copia cartacea del romanzo in omaggio.



Il sentiero degli alberi di limone
Nadia Marks


💝💝💝💝

Editore: Newton Compton
Prezzo: Rigido 10,00€ Ebook 5,99
Pagine: 320
Serie: Autoconclusivo
Genere: Narrativa

Trama: Anna non aveva mai pensato che il matrimonio con Max potesse naufragare, fino al giorno in cui ha scoperto che lui l’ha tradita. Troppo sconvolta per affrontarlo, decide di seguire il padre, recentemente rimasto vedovo, in un viaggio nella piccola isola dell’Egeo dove è nato. Una volta arrivata sull’isola, la cordialità dei familiari e la bellezza del mare la travolgono, facendole riassaporare il fascino delle proprie origini. Ma la Grecia ha delle sorprese in serbo per lei: una scoperta casuale all’interno di un vecchio baule rivelerà ad Anna segreti di famiglia che sono rimasti nascosti per oltre sessant’anni. Un fiume di eventi, accaduti durante la seconda guerra mondiale, si riversa all’improvviso sulla sua vita. Anna assiste allo sconvolgimento che quelle verità, a lungo sepolte, provocano sulla sua esistenza. Capirà in breve tempo che il solo modo per scendere a patti con il presente è fare i conti con il proprio passato….


Recensione


Ho desiderato leggere Il sentiero degli alberi di limone non appena ho appreso la notizia della sua pubblicazione. Ad incuriosirmi, oltre alla bellissima cover, è ovviamente stata la trama e, soprattutto, l'affascinante ambientazione: la Grecia. Avendo frequentato il liceo classico, la Grecia è sempre stata una location che ho sempre amato e che mi ha affascinata come non mai. Della Grecia amo davvero tutto: la lingua (conosco solo il greco antico però!), l'arte, la storia, la poesia, il teatro ed ovviamente la sua natura.

L’inglese è una lingua ricchissima», le piaceva raccontare a chiunque la ascoltasse, «ma, nel definire l’amore, i greci hanno il primato». Approfondire l’argomento la divertiva e la faceva sentire arguta. Spiegava come i greci avessero quattro parole per dire amore, e come ognuna descrivesse un’emozione diversa. Agape è il grande amore; storgé, il tenero amore materno; philia, l’amicizia; ed eros l’amore erotico. «Agape», continuava Anna, «include tutti gli altri amori in una grande, assoluta e suprema emozione. Eros, invece, sempre secondo i greci, è l’amore a cui ci riferiamo con l’espressione innamorarsi. È tutta una questione di passione, desiderio e ossessione, è totalizzante, ma alla fine è effimero».

Da ragazzina, purtroppo, sono riuscita a visitare solamente Olimpia ma quel piccolo "incontro" con la Grecia mi è sempre rimasto nel cuore cementando un amore già smisurato. Ricordo l'atmosfera che si respirava ad Olimpia come ci fossi appena stata, mi sentivo a casa davvero lì!

Blog Tour - "Il sentiero degli alberi di limone" di Nadia Marks - Spremere un limone per farne ...

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
eccomi da voi per una giornata tutta dedicata a Il sentiero degli alberi di limone di Nadia Marks dal 26 Aprile in libreria grazie alla Newton Compton. Come già sapete, ho avuto il piacere di leggerlo in anteprima ed oggi pomeriggio, partecipando all'imperdibile Blog Tour/Review party avrete la mia recensione, per cui vi invito a tornare qui nel Regno dei Libri subito dopo pranzo!|

Oltre alla recensione però, oggi vi propongo anche la mia tappa del Blog Tour, infatti, stamattina sono qui per ..... farvi venire l'acquolina in bocca! Quando Emanuela (che ringrazio ancora una volta per aver organizzato magistralmente questo imperdibile evento) ha proposto una tappa relativa al mondo della cucina non sono proprio riuscita a tirarmi indietro. Anche se non credo di avervene parlato spesso, dovete sapete che io amo particolarmente preparare dolcetti, con sommo piacere di tutta la famiglia devo ammettere! Ebbene, oggi si incontrano quindi due mie grandi passioni, quella per i libri e quella per i dolci...

Un grazie speciale alla bravissima Francy (admin del blog Libri, libretti e libracci)
che ha creato la stupenda grafica dell'evento

Pronti a scoprire tre golose ricette al limone per ripercorrere insieme gli agrumati e speciali sapori de "Il sentiero degli alberi di limone" di Nadia Marks?

Bene, iniziamo a cucinare!


Spremere un limone per farne...


Ciambella al limone

INGREDIENTI

70gr olio di semi di girasole
260 gr farina 00
300gr zucchero
2 limoni  preferibilmente biologici(la scorza ed il succo)
70gr maizena (amido di mais)
3 uova
170 gr latte
1 cucchiaino lievito per dolci in polvere
30 gr zucchero a velo per decorare


PROCEDIMENTO
  1. Preriscaldare il forno (statico) a 180°
  2. Ungere ed infarinare una tortiera 22/24 cm e tenerla da parte.
  3. Sbattere le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso aggiungendo poi, a pioggia, la farina 00, la maizena ed il lievito per dolci, alternando le polveri con l'olio di semi di girasole, il succo dei due limoni ed il latte.
  4. Mescolare fino ad amalgamare il composto e completare aggiungendo la scorza dei due limoni.
  5. Trasferire il composto nella tortiera tenuta da parte e cuocere in forno statico per 45 min (circa) a 180°.
  6. Lasciare raffreddare per circa dieci minuti prima di sformare la torta.
  7. Cospargere con lo zucchero a velo e servire.

lunedì 23 aprile 2018

Gruppo di lettura: "Il cavaliere d'inverno" di Paullina Simons (1°Recap)

Buongiorno a tutti carissimi Heartreaders,
la settimana librosa del Regno dei Libri si apre insieme a quella de I miei magici mondi, io e Susy infatti oggi abbiamo in programma il primo recap relativo al nostro gruppo di lettura de Il cavaliere d'inverno di Paullina Simons.


Il mio amore profondo per questa storia l'ho già professato per mari e per monti, è vero, ma posso assicurarvi che rileggerlo per me è sempre emozionante. Oggi siamo arrivati al primo recap, ciò vuol dire che abbiamo assistito all'incontro tra Tatiana ed Alexander alla fermata del famoso autobus in via Saltikova-Scedrina. Un gelato alla creme brulè, uno sguardo furtivo, una giornata storica per l'Unione Sovietica e per il mondo e due ragazzi. Un giovanissimo ufficiale dell'armata rossa ed una ragazzina, poco più che adolescente.  

Uno sguardo ed Alexander vede in Tatiana tutto ciò di cui ha bisogno: speranza, purezza, redenzione. Uno sguardo e Tatiana vede in Alexander tutto ciò di cui ha sempre sognato: un amore tutto suo. 

Alexander e Tatiana insieme per me sono l'emblema stesso dell'amore, oramai lo sapete, sono due metà della stessa mela, due ciotole che stanno perfettamente l'una nell'altra (continuate a leggere, poi capirete) e sullo sfondo il fuoco e le fiamme della seconda guerra mondiale. Leningrado è sotto assedio e lo sarà per più di 900 giorni.

sabato 21 aprile 2018

Anteprima: "Il sentiero degli alberi di limone" di Nadia Marks

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
eccezionalmente di sabato mi trovate online perchè ho il grande piacere di presentarvi una nuova attesissima ed imperdibile pubblicazione che arriverà in libreria il prossimo 26 Aprile grazie alla Newton Compton. Sto parlando de "Il sentiero degli alberi di limone" di Nadia Marks.

Io ho avuto la grande gioia di partecipare al Blog Tour ufficiale che tutte noi partecipanti stamattina presentiamo ai  nostri lettori...


Oggi vi diamo tutte infatti il benvenuto nel viaggio che vi accompagnerà all'interno del romanzo in uscita per Newton Compton Editori: Il sentiero degli alberi di limone, di Nadia Marks. Il sentiero che state per leggere non è il classico blogtour, ma è un percorso che viaggia tra il filo sottile dell'esteriorità e dell'emotività, tra il presente e il passato, non lasciando indietro nulla. 

La continuità ci dà le radici; il cambiamento ci regala i rami, lasciando a noi la volontà di estenderli e di farli crescere fino a raggiungere nuove altezze.

Iniziamo con presentarvi quello che è il romanzo: 


Titolo: Il sentiero degli alberi di limone
Autore: Nadia Marks 
Editore: Newton Compton Editori
Pagine: 384
IN USCITA IL 26 APRILE 

In Grecia ci sono cinque parole per definire l’amore: venite a scoprirle... 

venerdì 20 aprile 2018

Baby Book - Recensione: "Colorina la Fatina"

Buongiorno a tutti carissimi Heartreaders,
la settimana librosa de Il Regno dei Libri si chiude con un post dedicato ai baby lettori, mamme, zie, cugine, sorellone o fratelloni oppure a chi, semplicemente, adora la letteratura per l'infanzia. Il libriccino di cui ho pensato di parlarvi oggi è stato uno dei regali di Natale ricevuti dalla mia Principessa, ve ne avrei voluto parlare già da un po' quindi ma, per una cosa o per un'altra, alla fine ho temporeggiato fino ad oggi.


Beh, ora però eccoci qui, siete pronti a fare la conoscenza della fatina Colorina? 



Bene, ve la presento allora!



Colorina la Fatina
A.A.V.V.


💝💝💝💝💝

Editore: Joybook
Prezzo: Rigido 4,16€ Ebook --,--
Pagine: 12
Serie: I miei libri pop up
Genere: Letteratura per l'infanzia

Trama: Libri a tre dimensioni per compiere dei magici viaggi nei regni della fantasia! Età di lettura: da 3 anni. .


Recensione


La collana i miei libri pop up comprende, oltre a Colorina la Fatina, anche Zuccherino lo gnomo, Ciuffo il vampirello e Ciro il draghetto, titoli che, neanche a dirlo, non vedo l'ora di collezionare.

Tutti i libri che compongono questa serie sono pop up, per cui ogni pagina di cui sono composti, venendo sfogliata, si anima creando accattivanti immagini tridimensionali. Sin dalla prima pagina quindi, Colorina la fatina, la protagonista di questo libretto, prende vita, stuzzicando la fantasia e l'immaginazione del baby lettore come non mai.

Le immagini sono tutte coloratissime, le sfumature sono tante e tutte brillanti, tanto che anche i bimbi più piccoli non potranno rimanere indifferenti e per loro sarà sempre una sorpresa sfogliarlo.

mercoledì 18 aprile 2018

W.... W... W... Wednesday!!!

Buon pomeriggio carissimi heartreaders,
eccomi di ritorno  da voi! La mattinata è stata dedicata alla recensione piena d'amore per Fidanzati dell'inverno di Christelle Dabos (QUI) ma non potevo di certo mancare al nostro appuntamento del mercoledì, vi pare?

Eccomi quindi prontissima al recap settimanale delle nostre letture grazie alla "W.... W... W... Wednesdays", ovvero la rubrica inventata da MizB del Blog Should Be Reading in cui ogni mercoledì vi aggiorno sulle mie letture rispondendo a tre domande:


WHAT ARE YOU CURRENTLY READING?

(Cosa stai leggendo?)

WHAT DID YOU RECENTLY FINISH READING?

(Quale libro hai appena finito?)

WHAT DO YOU THINK YOU'LL READING NEXT?

(Quale sarà la tua prossima lettura?)
Pronti a scoprile? Bene.. iniziamo allora!

WHAT ARE YOU CURRENTLY READING?

(Cosa stai leggendo?)


Il sentiero degli alberi di limone l'ho iniziato proprio lunedì, sarà in tutte le librerie a partire dal 24 Aprile ma lo sto leggendo in anteprima e ve ne parlerò in occasione del release con un post davvero particolare che sto preparando in questi giorni e che non vedo l'ora di postarvi!

Review Party e Giveaway - Recensione: "Fidanzati dell'inverno" di Christelle Dabos

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
il mercoledì inizia presto nel Regno dei libri e vi anticipo che sarà una giornata bella piena. Nel pomeriggio vi aspetto infatti con la rubrica W... W... W... Wednesday per fare il recap delle nostre letture mentre stamattina parliamo di un libro davvero impedibile per gli amanti del fantasy/steampunk/belle èpoque!

Di quale libro sto parlando è evidente, oggi tutti i riflettori de Il Regno dei Libri sono infatti puntati su "Fidanzati dell'inverno" di Christelle Dabos che da il via ad una nuova imperdibile serie francese portata nelle nostre librerie da Edizioni e/o.

Stamattina ho quindi il grande piacere di ospitare una tappa del Review Party ufficiale organizzato dalla carissima Tania, admin del bellissimo blog My Crea Bookish Kingdom  che ringrazio di cuore per avermi coinvolta in questo evento che ha organizzato magistralmente e di cui ha curato la bellissima grafica.

Prima di iniziare a fangirlare su Fidanzati dell'inverno ringrazio inoltre la Edizioni e/o per la copia cartacea inviatami e vi aggiungo il calendario corredato dai link ai blog che partecipano con me a questo imperdibile evento che spero seguirete in tanti. A fine post, inoltre, oltre a trovare il calendario dell'evento realizzato da Tania, troverete anche un approfondimento sul genere steampunk (ogni blog vi offre un approfondimento diverso!) ed una bella sorpresa. Continuate a leggere quindi e recuperate tutte le tappe, mi raccomando!





Fidanzati dell'inverno
Christelle Dabos


💝💝💝💝

Editore: Edizioni e/o
Prezzo: Rigido 16,00€ Ebook 12,99
Pagine: 512
Serie: L'attraversaspecchi #1
Genere: Fantasy, steampunk, belle èpoque

Trama: Il mondo che noi conosciamo è esploso e, dalla sua frammentazione, si sono costituite delle Arche sparse per l’universo. Ogni Arca ha caratteristiche diverse, sia per quanto riguarda la geografia, il clima, la struttura e lo stile delle città, che per la natura dei suoi abitanti, che hanno specifici poteri magici. Ogni Arca è governata da uno Spirito di Famiglia, una sorta di semidivinità reggente che determina la politica e i costumi del suo mondo. Ofelia vive su Anima, una delle tante Arche orbitanti intorno al nucleo di quella che era un tempo la Terra. E’ una ragazza bassina, miope, un po’ goffa, ma dotata di due doni assolutamente speciali: può attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti. Su Anima è curatrice del museo, un lavoro che la appassiona, ma il suo destino cambia radicalmente quando le Decane, per imperscrutabili disegni politici, decidono di darla in moglie a un cittadino del Polo. Si tratta dell’arca più fredda, inospitale, sommersa dalla neve per tutto l’anno e abitata da Bestie gigantesche e da famiglie in perenne lotta fra loro. Il promesso sposo è il nobile Thorn, della potente famiglia dei Draghi, algido e misterioso. Ofelia non ha nessuna voglia di andare a vivere su un altro mondo in sua compagnia, non le va di lasciare la sua ridente Arca, la famiglia e l’amato museo, ma non ha scelta. Quando il dirigibile la deposita sul Polo pensa che di lì a poco soccomberà per il freddo, e dovrà tirare fuori tutto il suo coraggio. Perché il suo viaggio verso il Polo è stato solo la prima di una serie di avventure e disavventure che la porteranno a cambiare identità, conoscere persone che hanno il potere spaventoso di creare illusioni stabili e rischiare la vita per i capricci di una corte di nobili debosciati. Senza peraltro riuscire a capire perché, per quel matrimonio che ha tutta l’aria di un’importante alleanza politica, sia stata scelta una persona insignificante come lei....


Recensione

Leggere "Fidanzati dell'inverno" è stata un'esperienza davvero totalizzante, racconta una storia talmente coinvolgente che mi ha fatto macinare pagine su pagine senza stancarmi un attimo. Il colpo di fulmine è arrivato con la cover che è davvero bellissima, dal vivo ancora di più che in video, ve lo garantisco. Avete presente il titolo? E' brillante e sopraelevato, rende il tutto davvero elegante e pieno di fascino. Se volete saperla tutta, la considero una delle cover più belle dell'anno fino ad ora, di sicuro  una delle più intriganti ed eleganti.

Appena ho iniziato la lettura ho capito che, non solo stavo iniziando a leggere una storia nuova, ma stavo addirittura varcando le porte di un mondo incredibile. Il worldbuilding creato dalla Dabos risulta infatti perfettamente descritto, vivido e minuziosamente dettagliato, tanto che mi ha letteralmente trasportata nel cuore di una storia emozionante ed affascinante.

Come la trama ci racconta, il mondo che conosciamo noi non esiste più, è esploso ed, al suo posto, sono nate le Arche che compongono quindi un nuovo universo. Ogni Arca ha delle caratteristiche diverse che caratterizzano i loro abitanti. La storia ha inizio su Anima dove troviamo la nostra protagonista: Ofelia.

Ofelia è una protagonista con cui sono subito entrata in sintonia. E' una ragazza impacciata e goffa, nascosta tra la sua sciarpona ed i suoi immancabili occhiali. Miope, bassina e goffa, Ofelia non ha lo charme della protagonista ma di sicuro sa come entrare immediatamente nelle grazie dei lettori.

martedì 17 aprile 2018

Review Party - Recensione: "Warcross" di Marie Lu


Recensione


Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
come va? Avete iniziato bene la settimana? Ieri non mi avete trovata online ma, in realtà, io vi ho scritto ugualmente, perchè ho passato la mattinata a recensire un libro in uscita il 30 aprile e di cui vi parlerò, proprio il giorno del release, in occasione del Review Party. Di recente mi sono accorta di essere più soddisfatta delle recensioni che scrivo "a caldo", immediatamente terminata la lettura, quindi, avendo terminato il libro che mi ha accompagnata del weekend, ho voluto, appunto, recensirlo subito lunedì mattina. Ma vi parlerò tutto a tempo debito!

Meglio andare al sodo adesso perchè proprio stamattina ho il grandissimo piacere di parlarvi di un libro che ho atteso per tantissimo tempo perchè segna il ritorno in libreria di un'autrice che amo tanto. Sto parlando di Marie Lu, autrice della serie Legend nonchè illustratrice della serie Illuminae, che ritorna ad ammaliarci con una duologia sci - fi/young adult davvero imperdibile. Ve ne ho già parlato QUI ma oggi finalmente sono pronta a recensire l'attesissimo "Warcross" partecipando al Review Party ufficiale iniziato lo scorso 9 Aprile che si concluderà domani 18 Aprile.



17/04 Il Regno dei Libri


Prima di iniziare vorrei però ringraziare la Piemme per l'invio in anteprima di una copia cartacea del romanzo ed ovviamente la mia carissima amica Ink (Jessica), admin del blog The Ink Spell, per aver organizzato l'evento e per averne realizzato la bellissima grafica.



Warcross
Marie Lu


💝💝💝💝

Editore: Piemme
Prezzo: Rigido 18,00€ Ebook 6,99
Pagine: 325
Serie: Warcross #1
Genere: Sci-fi/young adult

Trama: La mania ha preso piede dieci anni fa, e oggi Warcross conta milioni di fan in tutto il mondo. Per alcuni rappresenta una via di fuga dalla realtà, per altri una fonte di profitto. La giovane hacker Emika Chen sbarca il lunario braccando i giocatori entrati nel giro delle scommesse illegali. Ma l'ambiente dei cacciatori di taglie, oltre ad essere pericoloso, è molto competitivo. Sempre al verde, per racimolare una somma di denaro di cui ha urgente bisogno, Emika hackera la partita inaugurale di Warcross e, senza volerlo, si ritrova dentro il gioco. E' certa che il suo errore le costerà l'arresto e, l'ultima cosa che si aspetta è la telefonata del creatore di Warcross , l'affascinante miliardario giapponese Hideo Tanaka , con una proposta impossibile da rifiutare. Un volo per Tokio ed Emika si ritrova catapultata nel mondo che fino a quel momento aveva solo potuti sognare . Ma presto le sue indagini sveleranno l'esistenza di un oscuro complotto le cui implicazioni vanno ben oltre i confini dell'universo di Warcross.In questo thriller fantascientifico il lettore ritroverà le atmosfere distopiche di Ready Player One e Hunger Games, in un mondo dove la più grande scommessa è scegliere di chi fidarsi.. .


Warcross è stata una lettura veloce e coinvolgente che ha cementato la mia love story con Marie Lu, un'autriceche davvero non sbaglia un colpo. La Lu non delude, anzi! Warcross si preannunciava come uno dei libri più coinvolgenti dell'anno e devo ammettere che, a meno di sorprese dell'ultimo secondo, penso proprio potrà rientrare nella top 3 per il 2018 dei libri appartenenti al suo genere di riferimento.

Ma adiamo con ordine e partiamo da ciò che salta subito all'occhio: la bellissima cover. Io me ne sono innamorata, senza se e senza ma. La cover di Warcross è perfetta. Sul serio. Non solo la sovracoperta che, con le sue mille sfumature ed i caratteri sopraelevati, è, già di suo, uno splendore. Al di sotto della sovracoperta, la copertina rigida spicca ed ammalia con il caleidoscopio di colori che regala. Un vero gioiellino senza eguali che fa da accattivante biglietto da visita. Insomma, per farla breve, ci stavo sbavando sopra già quando ho aperto la busta. Imbarazzante, lo so.

C'è ancora gente convinta che Warcross sia un gioco stupido. Certi, invece, lo considerano una rivoluzione. Per me e per altri milioni di persone, è l'unico modo infallibile per dimenticare i propri guai.

Come la trama ci racconta, Warcross è un gioco. No. Mi correggo. Warcross è molto più di un gioco, è diventato uno stile di vita. Inventato dal giovanissimo genio informatico Hideo Tanaka, Warcross è un videogioco che ha riscritto le regole della realtà virtuale. Grazie ad un paio di lenti Neuro-Link progettate dallo stesso Hideo, chiunque può entrare nella dimensione di Warcross, un mondo virtuale che oggi conta milioni di giocatori in tutto il mondo. Inforcare le lenti ed entrare in Warcross permette a chiunque di dimenticare la propria vita e catapultarsi in un mondo diverso in cui si può andare dove si vuole ed essere chiunque si voglia essere.


venerdì 13 aprile 2018

Twin Reviews - Recensione: "Restore me" di Tahere Mafi (English)

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
la settimana si chiude più che in bellezza perchè questo speciale venerdì vede il ritorno qui nel Regno dei Libri della mia carissima amica Ink e dei suoi Inkers direttamente dal bellissimo blog The Ink Spell!

Twin Reviews

Io ed Ink questa volta abbiamo deciso di leggere insieme una nuovissima pubblicazione USA che ci ha tolto il sonno da quando ne siamo venute a conoscenza, sto parlando di Restore me, il nuovo capitolo della serie Shatter me di Tahere Mafi. Il ritorno di Juliette e Warner avrà soddisfatto le aspettative mie e di Ink? Non vi resta che continuare a leggere per scoprirlo!


Restore me
Tahere Mafi


💝💝💝

Editore: Harpercollins Childrens Books
Prezzo: Rigido 13,16€ Flessibile 9,65€ Ebook 4,94€
Pagine: 435
Serie: Shatter me #4
Genere: Distopia

Trama: The girl with the power to kill with a single touch now has the world in the palm of her hand. Juliette and Warner’s story continues in the electrifying fourth installment of Tahereh Mafi’s New York Times bestselling Shatter Me series. Juliette Ferrars thought she’d won. She took over Sector 45, was named the new Supreme Commander of North America, and now has Warner by her side. But when tragedy strikes, she must confront the darkness that dwells both around and inside her. Who will she become in the face of adversity? Will she be able to control the power she?

La ragazza con il potere di uccidere con un solo tocco, ora tiene il mondo nel palmo della sua mano. Juliette Ferrars pnsava di aver vinto. Ha preso il controolo del Settore 45, è stata nominata Comandante Supremo del Nord America, e ora ha Warner dalla sua parte. Ma quando la tragedia colpisce, si trova a dover affrontare l'oscurità che dimora sia dentro che intorno a lei. Chi diventerà di fronte alle avversità? Sarà in grado di controllare il potere che detiene e usarlo per il bene?

(Tutte le traduzioni sono a cura della bravissima Ink)


ELY: Restore me. Mmmm. Leggerete cose che non vi aspettate di leggere, cose che forse neanche vorreste leggere, vi ho avvertiti Heartreaders ed Inkers! Ink sa bene che altissime aspettative avevo quando ho iniziato a leggere questo libro. Sa bene lei, ma sapete bene anche voi heartreaders, quanto io abbia amato la serie iniziata con Shatter me, quindi, iniziando Restore me, pensavo che mi avrebbe fatto toccare il cielo con un dito. Insomma, non solo avrei avuto  delle risposte dopo il finale apertissimo di Ignite me ma avrei anche rivisto il mio Warner. Si, perchè in Restore me la Mafi si è avvalsa dell'espediente del pdv alternato dando così voce direttamente a Warner, come aveva fatto nella novella Destroy me che per me resta la punta di diamante dell'intera serie. Si insomma, le aspettative erano molto alte. A lettura conclusa non posso però dire che la Mafi abbia rispettato tutte le sue promesse, penso di parlare anche per Ink in questo caso, vero Twin?

“That I am the true monster, completely and utterly unworthy of her love.
I close my eyes, press the back of my hand to my mouth and feel my body break apart within me. I don’t know how to extricate myself from the mess made by my own father.”
Che sono io il vero mostro, completamente e profondamente indegno del suo amore.
Chiudo gli occhi, mi premo il dorso della mano sulla bocca e sento il mio corpo andare in pezzi dall'interno.
Non so come tirarmi fuori dal casino messo su dal mio stesso padre.

INK: Dici bene Ely. Al contrario di te io non sono partita infervorata con la saga di Shatter Me - il primo volume non mi aveva convinta per niente, ma è migliorata andando avanti - però avevo aspettative altissime per questo volume (dato che Ignite Me mi aveva lasciata proprio con l'amaro in bocca) e, ora che sono arrivata alla fine, non posso non ammettere di essere rimasta delusa.
Delusa in primo luogo perché okay che questa è una nuova trilogia, ma stiamo comunque parlando del quarto volume di una serie già avviata, quindi tutta la presentazione/introduzione al mondo l'ho trovata totalmente superflua. Cioè, capirei se il libro partisse un mese, un anno dopo la fine di Ignite Me, ma si attacca quattordici giorni dopo...

giovedì 12 aprile 2018

My World Award 2018

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
il post di oggi è dedicato al My World Award, un premio che mi è stato attribuito dalla carissima Alice, admin del bellissimo blog Some books are, che ringrazio infinitamente ed a cui mando un grandissimo abbraccio col cuore!
Il conferimento "My World Award 2018" è nato per conseguire l'intento di farvi conoscere i blogger che amate e seguite. Questa iniziativa è un ottimo espediente per farvi infatti scoprire chi si cela dietro ai canali. 

Regole:

1. Seguire e taggare il blog che ti ha nominato.
2. Rispondere alle sue 10 domande.
3. Nominare a tua volta 10 blogger.
4. Formulare altre 10 domande per i tuoi blogger nominati. Le domande possono essere su VITA PRIVATA, VIAGGI, CINEMA, ESTETICA, MUSICA, SERIE TV, LIBRI e CIBO.
5. Informare i tuoi blogger della nomination.


Scopriamo quindi le domande di Alice:

1. Ami il genere horror? Se sì, quale libro o film ti ha spaventata di più nella tua vita?
Io? Horror? No, no, io mi terrorizzo già con "Il sesto senso" che non è un horror, figuriamoci! 

2. Quale aspetto di un film ti spinge ad dichiararlo uno dei tuoi preferiti?
Se un film riesce ad emozionarmi mi resta nel cuore ed allora potrei rivederlo anche mille volte. Mi fa sentire a casa rileggere i libri che più mi sono piaciuti così come mi piace rivedere i  film/serie tv che più ho amato.

mercoledì 11 aprile 2018

W.... W... W... Wednesday!!!

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
buon mercoledì! Quanti di voi, come la sottoscritta, hanno faticato ad alzarsi dal letto stamattina? E' vero che Aprile dolce dormire ma così è davvero insostenibile! Complice il meteo che ci fa oscillare senza sosta tra l'inverno e la primavera, praticamente barcollo perennemente dal sonno, ma tant'è che si può solo pazientare a quanto ho capito.. 

W...W...W... Wednesday!!

A dare il ritmo alla settimana librosa ci pensa il recap del mercoledì, torna quindi puntuale l'appuntamento con "W.... W... W... Wednesdays", ovvero la rubrica inventata da MizB del Blog Should Be Reading in cui ogni mercoledì vi aggiorno sulle mie letture rispondendo a tre domande:

WHAT ARE YOU CURRENTLY READING?

(Cosa stai leggendo?)

WHAT DID YOU RECENTLY FINISH READING?

(Quale libro hai appena finito?)

WHAT DO YOU THINK YOU'LL READING NEXT?

(Quale sarà la tua prossima lettura?)


Pronti a scoprile? Bene.. iniziamo allora!

WHAT ARE YOU CURRENTLY READING?

(Cosa stai leggendo?)


Fidanzati dell'inverno da inizio alla serie steampunk "L'attraversaspecchi" che si sta rivelando  una lettura davvero interessante. Avrete la mia recensione il 18 Aprile in occasione del Review Party!

martedì 10 aprile 2018

"Questa volta leggo ..." - Recensione: "Petrademone. Il libro delle porte" di Manlio Castagna

Buon pomeriggio a tutti heartreaders,
o, meglio, forse dovrei augurarvi "buon pranzo" vista l'ora! Come vi avevo promesso stamattina, la giornata di oggi nel Regno dei Libri è molto ricca di eventi. Stamattina vi ho proposto la mia tappa del blog tour con giveaway dedicato a La bambina che custodiva i libri di Caroline Wallace, adesso invece vi propongo un nuovo appuntamento con  Questa volta leggo ... la rubrica nata  da un'idea de La lettrice sulle nuvole (la mitica Chiara), La Libridinosa (la grande Laura) e della cara Dolci de Le mie ossessioni librose. 


Ogni mese tutte noi partecipanti scegliamo un libro in base ad un tema comune che sarà diverso di volta in volta.
 Alla fine del post aggiungerò il calendario del mese in corso con le date ed i nomi dei blog che aderiscono alla rubrica, non perdetevi quindi nessuna recensione, io ho già pronte carta e penna per segnarmi i consigli librosi delle mie colleghe!

Il tema che abbiamo scelto questo mese è "un libro pubblicato nel 2018" ed io ho colto l'occasione per leggere "Petrademone. Il libro delle porte" di Manlio Castagna. Pronti a sapere che ne penso?


Petrademone. Il libro delle porte
Manlio Castagna


💝💝💝

Editore: Mondadori
Prezzo: Rigido 14,45€ Ebook 8,99
Pagine: 259
Serie: Petrademone #1
Genere: Fantasy, Letteratura per ragazzi

Trama: Frida ha appena perso genitori in un incidente del quale si sente responsabile e viene mandata a Petrademone, la tenuta degli zii, scenario di misteriosi avvenimenti: gli amati border collie di famiglia sono spariti e tutte le notti una strana nebbia avvolge i prati circostanti la casa, portando l'eco di voci inquietanti. Insieme a tre amici, la ragazza scoprirà l'esistenza di un mondo parallelo e malvagio e di essere la "prescelta" per una 

💖 Recensione 💖

Petrademone. Il libro delle porte è un fantasy per giovani lettori che da inizio all'omonima serie nata dalla penna di Manlio Castagna, autore made in Italy, noto autore di saggi nonchè regista di videoclip e documentari, al suo esordio oggi nella narrativa.

Con questo primo volume, Castagna inizia a raccontarci una storia accattivante pregna di elementi fantasy con pennellate tendenti al gotico.

La storia ha come protagonista Frida, una ragazzina che ha da poco perso i genitori,  che si trasferisce a Petrademone nella villa degli zii materni. All'inizio Frida la conosciamo come una ragazzina chiusa nel suo dolore, distaccata e fortemente segnata dalla perdita, com'è naturale che sia d'altronde. Frida è inconsapevole dell'avventura di cui sta per diventare protagonista e del mistero che cela Petrademone ovviamente.

Blog Tour e Giveaway - "La bambina che custodiva i libri" di Caroline Wallace" - Similitudini con altri libri...

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
buon martedì! La giornata sarà molto piena qui nel Regno dei Libri ed inizia in bellezza perchè quest'oggi ho il grandissimo piacere di partecipare al Blog Tour ufficiale de La Bambina che custodiva i libri di Caroline Wallace!


Questo bel libro approderà in libreria il 12 Aprile con una cover che parla da sè, io la trovo davvero fantastica e voi?  

Ne La bambina che custodiva i libri giocano un ruolo centrale appunto i libri e, per noi booklovers, cosa potrebbe esserci di meglio? Oggi, in occasione della mia tappa del blog tour, vi parlerò di altri libri che parlano di libri ma, prima di iniziare a fangirlare insieme, voglio ringraziare di cuore Susy che ha organizzato questo bellissimo tour, sua cugina che ha realizzato la bellissima grafica dell'evento ed ovviamente la casa editrice Garzanti per averci concesso di leggere questo bellissimo libro in anteprima 💓



La bambina che custodiva i libri
Caroline Wallace




Editore: Garzanti
Prezzo: Rigido 14,36€ Ebook 9,99
Pagine: 270
Serie: Autoconclusivo
Genere: Narrativa

Trama: Martha è per tutti "la bambina della valigia". Da Parigi è arrivata a Liverpool tutta sola, senza una madre e un padre e in una culla un po' speciale: proprio una calda e morbida valigia. Da allora non ha più lasciato l'affollata stazione. Qui raccoglie tutti i libri che i viaggiatori distratti si dimenticano. Sono libri che le somigliano molto. Anche loro, come lei, cercano una casa e qualcuno che se ne prenda cura. Così Martha li custodisce gelosamente in una biblioteca fornitissima, a cui solo lei ha accesso, e con loro stabilisce un dialogo silenzioso nella speranza di scoprire qualcosa di più sui legittimi proprietari. Nella speranza di trovare tra quelle pagine piccole tracce che la conducano dai suoi genitori. Fino a quando, all'improvviso, inizia a ricevere strane lettere e brevi messaggi scarabocchiati su fogli di fortuna: contengono indizi che le parlano di un passato a lei sconosciuto. Un passato in cui c'è una persona che sembra volerle molto bene e conoscere cose di lei che nessun altro potrebbe sapere. Per la prima volta Martha sente che è a un passo dal realizzare il sogno di una vita e questa volta non ha intenzione di lasciarselo sfuggire. Perché è pronta a tutto pur di scoprire il suo posto nel 


SIMILITUDINI CON ALTRI LIBRI...


Per noi booklovers i libri che esaltano i libri ed il loro incredibile potere sono davvero irresistibili, oggi ve ne propongo alcuni. Due o tre sono già nella mia libreria ed aspettano solo che arrivi il "loro momento" mentre altri sono ancora nella mia WL ma spero di riuscire presto a portarmeli a casa! Pronti ad una bella carrellata di titoli super interessanti?


LA LIBRERIA DOVE TUTTO E' POSSIBILE
di Stephanie Butland

TITOLO: La libreria dove tutto è possibile
AUTORE: Stepahie Butland
CASA EDITRICE: Garzanti
PAGINE: 316
PREZZO COPERTINA RIGIDA: €15,21
PREZZO EBOOK: €2,99
GENERE: Narrativa
AUTOCONCLUSIVO

Nel cuore di York, nel Nord dell'Inghilterra, c'è una piccola e fornitissima libreria. È il rifugio preferito della giovane Loveday Cardew. L'unico luogo che sia mai riuscita a chiamare casa. Solo qui si sente al sicuro. Solo qui può prendersi cura dei libri proprio come i libri si prendono cura di lei. Perché è attraverso le loro pagine che la giovane libraia riesce a comunicare le emozioni e i sentimenti più profondi: la solitudine di Anna Karenina; la gioia di vivere di La fiera della vanità; le passioni travolgenti di Cime tempestose. Fino al giorno in cui comincia a ricevere misteriosi pacchi ricolmi dei libri con cui è cresciuta, e inizia a pensare che qualcuno stia cercando di mandarle un messaggio. Qualcuno che, forse, la conosce bene e che conosce anche la sua infanzia, divisa tra una madre assente e una donna che ha cercato di esserne la sostituta. Un'infanzia piena di ricordi difficili. Loveday non ha la minima idea di chi possa essere e del motivo per cui il misterioso mittente si ostini a non lasciarla in pace. Sa solo che non può più continuare a nascondersi e a fare finta di niente: se vuole costruirsi un futuro diverso, migliore, deve affrontare il passato che ha fatto di tutto per lasciarsi alle spalle. Al suo fianco, pronto ad aiutarla a raccogliere il coraggio di cui ha bisogno, c'è il brillante e dolcissimo Nathan, poeta in erba, l'unico che sembra conoscere la strada per arrivare al suo cuore. A poco a poco, con i suoi versi pieni di speranza, riesce a scalfire il guscio che Loveday si è costruita intorno e a regalarle la promessa di una felicità che lei, in fondo, non vede l'ora di afferrare.

lunedì 9 aprile 2018

Parole tra i libri #7

Rieccomi da voi carissimi heartreaders,
dopo aver fatto gli auguri di buon compleanno al Regno dei Libri, ecco che torno da voi per rispettare un appuntamento mensile a cui tengo davvero tanto!

Ogni secondo lunedì del mese torna infatti puntuale la rubrica ...



Vi ricordo che questa rubrica trae liberamente ispirazione da "Io e te come un romanzo" di Cath Crowley. Nel caso non aveste letto il romanzo in questione (qui la mia recensione) lascerò che sia la stessa autrice a parlarvi della Biblioteca delle lettere alla quale la nostra rubrica si ispira:

"La Biblioteca è ciò per cui è famosa la Howling Books, almeno a livello locale. Ogni tanto, sulle guide online della città, la segnalano come una delle cose da vedere assolutamente.
Si trova sul retro, vicino alle scale che conducono al nostro appartamento, separata dal resto della scaffalatura. Dentro ci teniamo copie di libri particolarmente amati: narrativa, saggistica, romanzi rosa e di fantascienza, poesia e atlanti e manuali di cucina. I clienti possono scriverci sopra. Possono cerchiare le parole che amano, evidenziare le frasi. Possono lasciare delle note ai margini, appuntare riflessioni sul significato delle cose. Abbiamo dovuto procurarci più copie di libri di autori come Tom Stoppard e John Green, perché Rosencrantz e Guildenstern sono morti e Colpa delle stelle sono pieni di appunti dei lettori. Si chiama Biblioteca delle lettere perché molte persone non si limitano a scrivere una nota a margine: scrivono lettere intere e le mettono tra le pagine dei libri. Lettere ai poeti, agli ex che non hanno più restituito la loro copia di Alta fedeltà. Per lo più, le persone scrivono a perfetti sconosciuti che amano i loro stessi libri: e qualche perfetto sconosciuto, da chissà dove, risponde."


Ogni secondo lunedì del mese io e le amiche con cui abbiamo dato vita a questa rubrica sceglieremo una citazione alla quale siamo affezionate o che ci ha colpito molto e, come glossando il libro dal quale è tratta, per ogni citazione scriveremo ogni mese qualcosa di personale al riguardo: una lettera ad un'amica, ad un familiare, ad un ex, oppure a noi stesse, come fosse una pagina del nostro diario. Insomma in ogni post di sicuro ci sarà un po' di noi. Vi basterà leggere tra le righe o, visto il caso, fra le pagine! 


Vi presento le mie amiche:


Jessica (Ink) - The Ink Spell


Ed ora siete pronti a scoprire la citazione che ho scelto oggi?

«Cerca di sentire meno», sussurrai. «Non lasciare che gli altri controllino in questo modo le tue emozioni. Chiuditi». «Chiudere le mie emozioni?». Annuii. «Non posso», ribatté lei continuando a piangere. Si mise le mani sul cuore e scosse la testa avanti e indietro. «È questo ciò che sono. Sono la ragazza che sente tutto».

Avete riconosciuto questo scambio di battute? Non appena l'ho letto, ho subito voluto postarlo in occasione di questa rubrica perchè è come se fosse stato estrapolato direttamente dalle pagine del mio diario!