Review Party - Recensione in Anteprima: "Le ragazze non possono entrare" di Emily Lockart

Come promesso, rieccomi da voi Hearts! Torno con un'altra recensione in anteprima, questa volta vi propongo uno young adult che segna il ritorno in libreria di un'autrice molto seguita: Emily Lockart.

Si ringrazia la bravissima Francy (Libri, libretti, libracci) per aver realizzato la meravigliosa grafica dell'evento e
la DeA Planeta per l'invio di una copia digitale del romanzo in omaggio

Da stamattina infatti Le ragazze non possono entrare è in tutte le librerie grazie alla DeA Planeta ed io ho il grande piacere di parlarvene in anteprima grazie al Review Party, mi raccomando di non perdere nessuna delle nostre recensioni ovviamente!


Recensione



Le ragazze non possono entrare

Emily Lockart


💝💝💝 1/2

Editore: DeA Planeta
Prezzo: Rigido 14,90 € Ebook 6,99
Pagine: 263
Serie: Autoconclusivo
Genere: Young Adult

Trama: Frankie ha tutto quello che una ragazza potrebbe desiderare. È bella, intelligente, non ha paura di dire quello che pensa e ha tutti i ragazzi ai suoi piedi, compreso Matthew, eccentrico, ricchissimo e irresistibile. Matthew è anche il leader della più antica società segreta del liceo super posh che entrambi frequentano. E Frankie darebbe qualunque cosa per entrarne a far parte. Per la prima volta nella sua vita, però, sembra proprio che debba accettare un “no” come risposta. Perché queste sono le regole. Perché le ragazze non possono entrare. Nel prestigiosissimo Ordine dei Basset Hound le donne non sono ammesse: tutti i membri sono rigorosamente maschi. Ma Frankie non è una studentessa come le altre. E non si ferma solo perché qualcuno le ha detto che per lei non c’è posto. Neanche se questo finisse con lo stravolgere le regole della scuola più antica e rinomata del mondo. Un romanzo straordinariamente brillante, scritto dalla sferzante penna dell’autrice bestseller di L’estate dei segreti perduti e L’amica perfetta. Divertente, sottile, incredibile come solo Emily Lockhart sa essere.


Le ragazze non possono entrare è una lettura che mi sento di consigliare ad un pubblico giovane, lettori e lettrici young che certamente potranno apprezzare al meglio questa storia che comunque ha saputo lanciare messaggi importanti anche a me che sono fuori dalla "fase young", almeno secondo la carta d'identità, è chiaro.

Protagonista di questa storia è Frankie, una ragazza che frequenta uno dei licei privati più prestigiosi. Da questa breve introduzione Frankie potrebbe sembrarvi snob, altezzosa o con la puzza sotto il naso. No, sbagliereste se lo pensaste. Dopo la separazione dei genitori è il padre a pagarle la retta scolastica e, diciamocelo, è il padre a non brillare per simpatia, non certo Frankie. Così come il padre prima di lei, dicevo, Frankie frequenta l'Alabaster, il liceo privato più importante del circondario, uno di quelli che, per intenderci, spalanca le porte dell'Ivy League, dando quindi accesso alle Università più prestigiose come Harvard e Yale. 

Per il padre di Frankie frequentare la "gente giusta" è tutto perchè ci si costruisce la rete di amicizie più prestigiose che faranno la differenza in futuro. Nonostante Frankie non tanto condivida il pensiero, essendo al momento più impegnata a pensare alle prime cotte, si ritroverà presto immersa fino al collo in una questione che rischia di rivoluzionare proprio l'Alabaster dall'interno. Già, perchè si da il caso che il ragazzo di cui è "innamorata" Frankie sia il più popolare dell'Alabaster e si da anche il caso che Matthew, questo il nome del ragazzo, faccia parte di una Società Segreta molto influente e storica per il loro liceo, ovvero il prestigiosissimo Ordine dei Basset Hound. L'unico problema è che questo Ordine è precluso al gentil sesso. Frankie certo non ci starà a farsi chiudere la porta in faccia per una motivazione talmente anacronisticamente assurda e... ne vedrete delle belle, sì.

Review Party - Recensione in anteprima: "Anarchy" di Meghan DeVos

Buondì a tutti Hearts,
questo martedì sarà bello pieno di novità librose ed anteprime, quindi mettetevi belli comodi! La prima recensione in anteprima della giornata ci porta in un mondo distopico davvero coinvolgente, ovvero quello di Anarchy, primo volume dell'omonima serie firmata da Meghan DeVos che approda oggi in libreria grazie alla Mondadori.

Si ringrazia la bravissima Francy (Libri,libretti, libracci) per aver realizzato la stupenda grafica dell'evento e
la Mondadori per l'invio di una copia del romanzo in omaggio

Se come me amate la Distopia, se siete orfani di Hunger Games e se non disdegnate una storia d'amore distopica dai toni più accesi, beh, non perdetevi il nostro Review Party che vi farà conoscere meglio Anarchy!



Recensione



Anarchy

Meghan DeVos


💝💝💝💝

Editore: Mondadori
Prezzo: Rigido 17,90€ Ebook --,--
Pagine: 276
Serie: Anarchy #1
Genere: Distopia

Trama: In un futuro non troppo lontano, in seguito alla Caduta, il mondo è ridotto ai minimi termini. Gli Stati non esistono più e i sopravvissuti alle guerre e alle carestie si sono riuniti in piccole comunità che vivono in campi organizzati in mezzo alla foresta, fatti di sterrati e capanne costruite con materiali di recupero. Alle loro spalle, i resti delle frenetiche città di un tempo, ridotte ormai a un ammasso di rovine e teatro d’azione di predoni pericolosi e brutali che si aggirano per le strade deserte a caccia di cibo e di ignari viandanti da uccidere per divertimento. Non esistono più regole, né alcuna sicurezza al di fuori del proprio campo. Non esiste pietà verso il nemico, tanto meno esiste lealtà, se non nei confronti del proprio gruppo di appartenenza. Le comunità, infatti, possono contare solo sulle loro forze per sopravvivere, e sono in costante lotta l’una con l’altra per accaparrarsi (e sottrarsi) le poche risorse disponibili. In uno scenario del genere, fatto di violenza e prevaricazione, avviene il primo incontro tra Hayden e Grace. Un incontro fatale, il loro. Fin dal primo sguardo, infatti, entrambi avvertono una strana tensione, un’attrazione che via via crescerà diventando sempre più forte, e infine irresistibile. E questo è quanto di peggio potesse capitare. Perché lui, occhi verdi, un fisico che incute timore e una spiccata attitudine al comando, è il giovane leader di Blackwing e si farebbe uccidere pur di proteggere la sua gente, mentre lei, caparbia, bellissima e abile nel combattimento più di qualsiasi altra ragazza Hayden abbia mai incontrato, è la figlia del capo della comunità rivale di Greystone. Perché entrambi sono stati educati a odiarli, i nemici, a non fidarsi di loro, e possibilmente a eliminarli, senza alcuna esitazione. Perché la passione che li divora è un pericolo: li rende vulnerabili. E potrebbe generare il caos nella loro vita e in quella di chi li circonda..


Ma cosa non è stata questa lettura?! Wow, io sono ancora tutta scombussolata, credetemi. Avevo da un po' di tempo voglia di tornare alla distopia, quindi appena ho saputo che sarebbe stato pubblicato Anarchy non ho avuto dubbi: doveva essere mio. Non solo posso dire che la DeVos ha mantenuto le aspettative ma anche che non vedo l'ora di leggere i prossimi capitoli della storia.

Nata come un fenomeno Wattpad, la serie distopica Anarchy è stata da molti detta l'erede di Hunger Games, io dal canto mio posso dirvi che ne sono stata completamente assorbita e che credo sia una validissima serie distopica che però non potrà fare a meno di essere amata anche da coloro che non disdegnano le storie d'amore più coinvolgenti.

Nel nostro mondo, nessuno si fidava di chi non faceva par- te del suo gruppo. Era così che funzionava. Se avevi bisogno di qualcosa, o la trafugavi o ti arrischiavi ad andare in città per cercarla in mezzo ai rifiuti. Rubavi, strisciavi, mentivi, combat-tevi, e tutto per sopravvivere. L’alternativa era morire.


Protagonisti di Anarchy sono Hayden e Grace. Lui è un ragazzo ma anche il leader di Blackwing, il campo più temibile fra tutti, forse il più organizzato. Lei è la figlia del leader di Greystone. Due campi rivali, due nemici, due leaders ma anche semplicemente un ragazzo ed una ragazza che si incontreranno e si salveranno la vita a vicenda. A seguito di un incontro/scontro Grace si ritroverà a Blackwing sotto la custodia dello stesso Hayden e lì i due ragazzi si guarderanno prima con sospetto ma poi fra loro scatterà qualcosa di davvero unico ed inarrestabile. Sia Hayden che Grace sono cresciuti odiando a vicenda chi l'altro rappresenta, ovvero il nemico, ma questo non li fermerà dal lasciarsi andare.

Baby Book

Buondì a tutti miei carissimimissimi Hearts,
nel bel mezzo delle feste di Primavera (in umido), fra ponti e scampagnate, iniziamo la settimana librosa dedicando il post di oggi ai baby booklovers con un appuntamento davvero speciale in cui vi parlerò di ben tre libri di recentissima pubblicazione. 


DALLA PAGINA ISTAGRAM DEL BLOG:

Si ringraziano le Case Editrici per l'invio delle copie cartacee


Noi oggi parleremo del delicatissimo Shhh. L'estate in cui tutto cambia edito da Mondadori e dei due fumetti editi da Il battello a vapore: Il giardino segreto e Il meraviglioso mago di Oz. Pronti? Iniziamo!


Recensione



Shhh. L'estate in cui tutto cambia

Magnhild Winsnes


💝💝💝💝

Editore: Mondadori
Prezzo: Rigido 25,00
Pagine: 300
Serie: I classici a fumetti
Genere: Libri illustrati, Fumetti

Trama: Hanna non sta più nella pelle: sta andando a casa dagli zii per passare una settimana di vacanza con la sua adorata cugina Siv. Sogna corse nei prati, bagni nel mare, passeggiate nei boschi e gare a chi riesce a catturare più insetti. Eppure Hanna si rende conto ben presto che qualcosa è cambiato. Siv si sente grande e ora i giochi di un tempo le sembrano una cosa da bambini, non farebbe altro che correre dietro alla sorella maggiore, Mette, alle prese con il suo primo amore. Possibile che tutto stia cambiando così velocemente? E Hanna riuscirà a tenersi al passo senza rinunciare ad essere se stessa? Un graphic novel fatto di colori, forme e parole misuratissime, che riesce a rendere l'atmosfera ineffabile di un'età delicata e complicatissima. Età di lettura: da 11 anni..


Shhh. L'estate in cui tutto cambia è un preziosissimo libro illustrato che non manca mai di fare centro ad ogni pagina. Ho desiderato leggere questo libro appena ne ho visto la cover, credo infatti che sia stupenda ma, non appena letta la trama, l'ho bramato ancora di più. Sì, perchè Shhh. L'estate in cui tutto cambia tocca un tema che per me è sempre stato di cruciale importanza ovvero l'adolescenza, quel momento epocale nella vita in cui si passa dall'infanzia a ... beh, non di certo all'età adulta ma a quella fase di transizione e di grandi scossoni emotivi che è la celeberrima adolescenza.

Partiamo da un punto fondamentale: l'adolescenza non è un momento facile da affrontare e non si dimentica mai (o almeno io non l'ho fatto). E' un momento (più o meno lungo) che invece ricordo con grandissima tenerezza, se potessi correrei dritta ad abbracciare la me stessa ragazzina che non aveva la più pallida idea di chi stesse diventando. Non più la bimba che giocava con le Barbie, certo, ma chi allora?! E così, da adolescente della fine degli anni '90, sognando Leo Di Caprio ed ascoltando Nick Carter dei BSB, sono cresciuta affrontando quel temutissimo mostro a tre teste che è la tempesta ormonale che caratterizza la (temutissima da ogni genitore) adolescenza e, no, non la dimenticherò mai!

Temutissima ppunto, terribile, destabilizzante, sconvolgente ma anche meravigliosa ed indimenticabile. 

Creativity Blogger Week #4 Dillo con un fiore

Buondì a tutti miei carissimi Hearts,
la fine del mese oramai, da consuetudine, coincide con l'appuntamento con la CREATIVITY BLOGGER WEEK che, in occasione del ritorno della Primavera, si riempie di fiori proponendo appunto il tema: DILLO CON UN FIORE!

Grazie a  On Rainy Days per aver realizzato la bellissima grafica della rubrica

Vi ricordo che la Creativity Blogger Week, ideata dalla mia carissima amica Deb admin del meraviglioso blog Leggendo Romance, è una rubrica mensile nata per celebrare la creatività non solo della blogger che l'ha ideata ma anche quella di tutte noi che vi daremo vita. Per una settimana al mese, tutte noi partecipanti pubblicheremo un post a tema, questo mese l'argomento scelto è: Dillo con un fiore. Vi invito quindi a seguire l'ashtag #CreativityBloggerWeek sui social per non perdere nessuno dei nostri post ovviamente!


Dillo con un fiore


L'arrivo della Primavera comporta che il mondo ritrovi i suoi colori e tutto grazie ai fiori naturalmente. Da sempre sono stata affascinata dal loro linguaggio e dai messaggi segreti che custodiscono anche se però non ne sono mai divenuta esperta. Mi limito alle basi insomma: la rosa rossa simboleggia passione, il giglio invece purezza e così via per tutte le infinite specie di fiori esistenti al mondo. Non conosco certo tutti i vari significati (non ho neanche il pollice verde eh!) ma il linguaggio dei fiori mi affascina, c'è poco da dire.

Qualche anno fa sono stati pubblicati anche dei romanzi di narrativa incentrati proprio sul tema ed io non me ne sono persa nessuno. Non sarò un asso in materia ma, come dicevo, l'argomento mi interessa sempre. Vista però la mia assoluta incapacità di elaborare un bel discorso sul linguaggio dei fiori mi sono fatta una domanda per affrontare al meglio l'argomento di oggi: quali sono i fiori più importanti per una ragazza? La risposta è stata ovvia ed immediata per me: quelli del bouquet da sposa! Ed ecco l'idea, ovvero quella di mostrarvi il mio bouquet direttamente dal mio Wedding Day!




La prima cosa che salta all'occhio è che... è rosa! Ah quante me ne hanno dette per questa scelta! Il bouquet della sposa deve essere bianco per simboleggiare la purezza dicevano tutti. Ma io avevo da sempre un sogno e cioè avanzare lungo la navata della Chiesa con in mano i miei fiori preferiti: le rose rosa! E così è stato naturalmente. 

A Book For Two - Recensione: "Unspoken" di Sarah Rees Brennan

Buondì a tutti miei carissimi Hearts,
torna oggi A Book for Two, una rubrica crossover tra Il Regno dei Libri e I miei Magici Mondi, ovvero il blog della mia cara amica Susy.



Vi ricordo che A Book For Two non ha cadenza fissa ma torna online ogni volta che io e Susy ci ritroviamo lo stesso libro per le mani. Non è ovviamente detto che io e lei avremo ogni volta la stessa opinione perchè cerchiamo sempre di non influenzarci, quindi, non è certo che ci troveremo sempre d'accordo bocciando o promuovendo il libro in questione. Speriamo che il doppio punto di vista vi permetta di avere un quadro più completo del romanzo, mi raccomando però di farci sapere la vostra eh, noi vi aspettiamo!

Il libro che questa volta io e Susy abbiamo deciso di leggere insieme è: Unspoken di Sarah Rees Brennan, primo capitolo di una serie Urban Fantasy che sta per vedere il secondo, tanto atteso, capitolo  "Untold" disponibile da maggio grazie alla Triskell.



Unspoken

Sarah Rees Brennan


💝💝💝💝

Editore: Triskell Edizioni
Prezzo: Rigido 12,00€ Ebook 5,05
Pagine: 352
Serie: L'eredità dei Lynburn #1
Genere: Urbsn Fantasy, Ya

Trama: Kami Glass è innamorata di qualcuno che non ha mai incontrato, un ragazzo con cui parla nella sua testa dal giorno in cui è nata. Questo le ha impedito di integrarsi nella sonnolenta cittadina inglese di Mestavalle, ma Kami ha fatto in modo di sfruttare la situazione a proprio vantaggio, e la sua vita sembra scorrere tranquilla, almeno finché non comincia a verificarsi una serie di eventi inquietanti. Sinistre grida giungono dai boschi e la villa padronale che domina il villaggio torna a illuminarsi. La famiglia Lynburn, che aveva governato la città sino alla generazione precedente per poi svanire nel nulla, è tornata. Così, all’improvviso, Kami si rende conto che il luogo che ha conosciuto e amato per tutta la vita nasconde un’infinità di segreti… e un assassino. E che la chiave di tutto potrebbe essere il ragazzo nella sua testa. Il ragazzo che è tutt’altro che immaginario e senza ombra di dubbio deliziosamente pericoloso..


Unspoken mi ha attratta fin dal primo sguardo, quando fra me e la magnifica cover è scattato il colpo di fulmine. Man mano che mi sono addentrata nella lettura, questa storia ha saputo farmi sua, grazie a numerosi fattori che hanno reso la lettura piacevole ed intrigante.

Protagonista di Unspoken è Kami, una protagonista che ho saputo apprezzare da subito. Kami è decisamente una ragazzina di cui mi ha fatto piacere leggere e che non vedo l'ora di incontrare di nuovo. La sua storia si intreccia con quella di Jared, un ragazzo misterioso che però non ha mai visto. Kami e Jared sono connessi telepaticamente da sempre ma non si sono mai visti nella vita reale ... fino ad oggi però. E se nella cittadina in cui Kami vive stessero per ritornare i Lynburn, ovvero la famiglia più antica della zona? Cosa nascondono? Chi sono in realtà? Cosa c'entra Kami con le urla notturne che si sentono sopraggiungere dalla foresta? Qual'è il mistero che oramai ha i minuti contati e che sta per essere svelato?

“Kami sentiva una voce nella testa da tutta la vita. Quando aveva otto anni, la gente trovava carino che avesse un amico immaginario. Ora che di anni ne aveva diciassette, però, la situazione era diversa, e lei si era abituata all’idea che le persone la considerassero pazza.”

Unspoken, come potrete immaginare, è un urban fantasy dedicato ai ragazzi e, incardinato nel suo target di riferimento, mi ha piacevolmente sorpreso, regalandomi due pomeriggi di sana evasione nei territori della letteratura per ragazzi che tanto amo. Fra queste pagine ho trovato una bella storia, ricca di elementi intriganti, personaggi accattivanti e per niente antipatici, oltre a quella dose di urban fantasy che forse mi mancava da un po'.

25 th Book World Day: My Top 3 Of...

Buondì a tutti miei carissimi Hearts,
spero abbiate trascorso delle belle vacanze di Pasqua e Pasquetta. Uova di cioccolato ne abbiamo ricevute? Avete fatto il pieno? Io devo ammettere di aver barato un po' perchè ho aperto mille uova insieme alla mia Principessa. Eh si, fra vari cioccolati e sorprese glietterate al femminile ho giocato sporco mi sa! 

Archiviate le uova di Pasqua (anche se ho in frigo tonnellate di cioccolato e mi toccherà sperimentare qualche ricettina per impiegarlo in qualche modo!), librosamente parlando come sono andate queste giornate di festa? Dovete sapere che anche in questo caso ho giocato sporco perchè sabato 20 Aprile ho festeggiato l'onomastico e quindi ho ricevuto qualche regaluccio, ovvero qualche buono libroso che non vedo l'ora di spendere! Diciamo che ci voglio pensare bene ed ovviamente vi terrò aggiornati.

Per questo naturalmente ci sarà tempo, intanto andiamo al post di oggi dal titolo 25th Book World Day: My Top 3 Of...  festeggiamo quindi insieme la Giornata Mondiale del Libro! Per celebrare a dovere questo giorno così importante per noi booklovers, io e la mia carissima amica Susy abbiamo deciso di dar vita ad un evento che coinvolge non solo i nostri due blog ma anche quelli di alcune carissime amiche blogger che ringraziamo per aver accettato di partecipare con entusiasmo al progetto.

Si ringrazia la bravissima Franci (Libri, libretti, libracci) per aver realizzato la bellissima grafica dell'evento.

L'evento vuole celebrare la Giornata Mondiale del Libro grazie a dei consigli librosi a tema. Ad ognuna di noi è stato affidato un macro genere letterario all'interno del quale sceglierà tre letture da proporvi. Potranno essere pubblicazioni più o meno recenti ma si tratterà comunque di libri che ciascuna di noi ama particolarmente, libri che hanno un posto importante nelle nostre librerie e nei nostri cuori.

Come vedete dal calendario io vi consiglierò tre libri per ragazzi. Se mi seguite sapete già che questo è un genere che amo particolarmente, credo infatti che i libri per ragazzi, pur nella loro estrema semplicità, siano quelli che riescano meglio a parlare al cuore, dando dei messaggi importanti che arricchiscono la vita. 


My top 3 of ...Libri per Ragazzi




La casa che mi porta via

Sophie Anderson


💝💝💝💝💝

Editore: Rizzoli
Prezzo: Rigido 17,00€ Ebook 8,99€
Pagine: 330
Serie: Autoconclusivo
Genere: Libri per ragazzi

Trama: Marinka ha dodici anni e la cosa che vuole di più al mondo è trovare un amico. Un amico vero, in carne e ossa, umano. Ma non è facile farsi degli amici se si è nipoti di Baba Yaga e si vive con lei in una casa con zampe di gallina che si sposta in continuazione. La nonna di Marinka, infatti, è una Guardiana dei Cancelli che accompagna le persone nell'aldilà e anche lei è destinata a seguire le sue orme. Ma si deve per forza obbedire al destino che qualcun altro ci ha assegnato? Marinka non sopporta più la solitudine in cui è costretta a vivere e quando conosce una ragazza della sua età, forse l'amica che cercava, rompe tutte le regole. Non immagina certo le conseguenze! Età di lettura: da 9 anni..


Il primo che voglio consigliarvi è La casa che mi porta via, un romanzo che racconta della Baba Yaga, figura molto importante nella tradizione russa, ma che si spinge ben oltre parlando di temi importanti che danno molto su cui riflettere. Io ve ne ho parlato QUI.

Anteprima: "Sei quello che stavo cercando" di Susy Tomasiello

Buondì miei carissimi Hearts,
chiudiamo la settimana in bellezza, ovvero parlando di una nuova pubblicazione firmata da quel vulcano di idee che è la mia carissima ed insostituibile amica Susy Tomasiello, autrice e blogger (I miei magici mondi). 

Pochi giorni fa, solo lo scorso 5 Aprile, Susy ha pubblicato un nuovo romance, maturo e molto profondo dal titolo Note d'amore (QUI  la mia recensione).  Oggi torna a proporci una nuova storia, questa volta direttamente dal mondo dello Young Adult: "Sei quello che stavo cercando".

Ammetto di essere particolarmente affezionata a questo romanzo che ho avuto il grandissimo piacere di leggere in anteprima qualche mese fa. Ricordate che vi dicevo di star leggendo un romanzo top secret? Ebbene era proprio Sei quello che stavo cercando con cui Susy entra  a pieno diritto nel mondo dello Young Adult, un genere che, come sapete di certo, amo particolarmente!

La notiziona è che Sei quello che stavo cercando partecipa ad un importante concorso letterario, il prestigioso E Love Talent indetto da Kobo Store, Harmony ed Harper Collins. Per tale ragione il romanzo è disponibile GRATUITAMENTE sul Kobo Store (anche se non leggete dal Kobo non importa, basta scaricare l'apposita app gratuita da smartphone, ipad o tablet).

Il concorso prevede che chi riceverà più recensioni positive verrà pubblicato proprio da Harper Collins ed io credo moltissimo in Susy e nella sua prima storia  Romance Young Adult, quindi che aspettate a scaricarlo gratis? Mi raccomando di lasciare anche un vostro commento che questa volta è davvero tanto importante viste le regole del concorso! 


E voi? Non siete curiosi di scoprire questo romanzo? Eccovi qualche info:


Sei quello che stavo cercando




Autrice: Susy Tomasiello 
Titolo: Sei quello che stavo cercando 
Editore: ELove talent 2019 


Simon Torres è il ragazzo più popolare della scuola. È bello, simpatico e ha una famiglia unita che lo supporta sempre. Sembra avere praticamente tutto dalla vita e invece nasconde un grande segreto che lentamente lo sta logorando. 

Amber Collins è da poco arrivata in città. È riservata, ama la solitudine e sta cercando di regolare i conti con un passato ingombrante che la perseguita. Nella nuova scuola non conosce nessuno, eppure quando si imbatte in Simon le sembra di scorgere un raggio di luce che la farà emergere da quell'oscurità in cui stava cadendo. 

Per Simon non sarà facile conquistare la sua fiducia e per Amber sarà complicato aprirsi con lui. Soltanto quando i rispettivi segreti saranno svelati liberando le loro spalle da un fardello pesante da sopportare, capiranno che erano esattamente quello che stavano cercando l'una per l'altra. 

Amore, amicizia, famiglia, coraggio e determinazione questi gli ingredienti per una storia d'amore che regala tante emozioni. 


Vi ricordo che il libro si può scaricare gratuitamente da Kobo Store a questo link:


Review Tour - Recensione in Anteprima: "La Cenerentola sbagliata" di Aya Ling

Ben ritrovati Hearts,
torno da voi per parlarvi di uno dei romanzi più fiabeschi di sempre, ovvero La Cenerentola sbagliata di Aya Ling, edito dalla Hope edizioni e disponibile da domani 19 Aprile.

Si ringrazia My Crea Bookish Kingdom per la bellissima grafica dell'evento
e la Hope edizioni per l'invio di una copia digitale del romanzo in anteprima


Recensione




La Cenerentola sbagliata

Aya Lin


💝💝💝 1/2

Editore: Nome Editore
Prezzo: Rigido 16,90€ Ebook --,--
Pagine: ---
Serie: Le favole incompiute #1
Genere: Young adult, fantasy, retelling

Trama: Quando Kat strappa accidentalmente un vecchio libro illustrato, viene magicamente trasportata nel mondo di Cenerentola – come Katriona, una delle brutte sorellastre! La vita si è capovolta adesso che è una signora nobile di nascita e deve imparare come sopravvivere alla stagione mondana, compreso passare attraverso la porta indossando una gonna con un enorme cerchio di metallo. Per tornare indietro, dovrà completare la storia, dritta fino al lieto fine, ma tutto sembra essere a suo sfavore: l'altra sorellastra è bella da impazzire, la fata madrina è introvabile e il principe, nonostante sia incredibilmente sexy, detesta apertamente i balli. Potrà mai tornare nel mondo attuale?.


Ho desiderato leggere La Cenerentola sbagliata appena ne ho visto la meravigliosa cover che brilla fiabesca e che credo sia una delle più belle attualmente in pubblicazione. Se mi seguite sapete inoltre che amo da sempre il mondo delle favole, un mondo in cui mi piace smarrirmi infinite volte. Fiabe e favole mi hanno da sempre attratta, soprattutto se ad esserne protagoniste sono Principesse e Principi. La Cenerentola sbagliata di Aya Ling si presenta come retelling sui generis della nota fiaba di Perrault ed io sono potevo non desiderare di leggerlo all'istante!

Protagonista di questa storia è Kat, una ragazza tanto dolce quanto goffa, Kat è una protagonista che, da booklover come la sottoscritta, non potrete che amare alla follia. Già, perchè Kat è una di noi, ovvero una vera booklover e bookaddicted. Per Kat nulla può eguagliare la magia di un romanzo e credo che tutti noi possiamo comprenderla bene, non trovate? Kat vive con la madre e la sorellina ma sarà proprio mentre sta mettendo ordine fra i suoi libri in soffitta che le capiterà di vivere la più fiabesca delle avventure, ovvero quella di essere catapultata fra le pagine di un libro. Quale libro? Ma ovviamente Cenerentola!

Blog Tour: "L'odore delle case degli altri" di Bonnie-Sue Hitchock - Playlist

Buondì a tutti Hearts,
il giovedì del Regno dei Libri sarà bello pieno di novità librose, quindi rimanete nei d'intorni mi raccomando! La giornata inizia con il caffè del mattino ed una nuova recente pubblicazione che ha subito attratto la mia indole da booklover. Sto parlando di "L'odore delle case degli altri" di Bonnie-Sue Hitchock, in libreria dallo scorso 16 Aprile per Rizzoli e la cui cover io trovo assolutamente perfetta oltre che magnetica, non lo pensate anche voi?

Si ringrazia la bravissima Francy (Libri, libretti, libracci) che ha realizzato la stupenda grafica dell'evento e
la Rizzoli per l'invio di una copia del romanzo in omaggio.

E' quindi con vero piacere che oggi partecipo al Blog Tour di promozione di cui vi invito a seguire ogni tappa per aver un quadro meglio dettagliato di questa splendida lettura.




L'odore delle case degli altri

Bonnie-Sue Hitchcock


Editore: Rizzoli
Prezzo: Rigido 17,00€ Ebook 8,99
Pagine: Rizzoli
Serie: Autoconclusivo
Genere: Narrativa


Trama: Alaska, anni Settanta. In una terra magnifica e ricca di risorse, ma difficile e spaccata da profondi contrasti sociali, le vite di quattro ragazzi stanno per incrociarsi. Ruth porta dentro di sé un segreto che non potrà nascondere per sempre; per lei l’amore è un ricordo lontanissimo ma non per questo meno vivo, e vorrebbe contare per qualcuno.Dora invece, per cui la famiglia è un fardello doloroso, vorrebbe solo essere invisibile, per poi scoprire che un dolce preparato con amore da una madre può essere il più prezioso dei regali. Alyce più di ogni altra cosa ama danzare, ma non ce la fa a deludere suo padre per inseguire i propri sogni, dividendosi tra la ballerina leggiadra che danza sulle punte e la ragazza lucida e fredda che pesca e sventra salmoni. Hank è ancora giovane ma deve prendersi cura dei suoi fratelli; con loro fugge di casa in cerca di un futuro migliore, e proprio quando tutto gli sembra perduto e inutile, torna a lottare grazie alle lacrime di una ragazza sconosciuta.


Il mio compito oggi è quello di accendere la radio e proporvi una playlist abbinata al romanzo, siete pronti quindi ad iniziare la giornata in musica? Iniziamo subito con le tracce che ho scelto di abbinare a L'odore delle case degli altri:



ELECTRICITY - ELISA




Your daughter… she's a dancer
Living in Buenos Aires
Sleeping on a mattress on the floor
Yes, sleeping on a mattress on the floor

Did you ever ask her how she feels?
Did you ever ask her if she feels?

Electricity through her body
That one thing that can make one happy
Like electricity through a body

Your father… he's a rich man
And he's got many questions
He always wakes up with you in his head
He always wakes up with you in his head

And did you ever ask him how he feels?
And did you ever ask him if he feels?

That electricity through his body
That one thing that can make one happy
Like electricity through a body
It's that one thing that can make one happy, yeah

Your daughter is a woman living with her lover
And she's trying to do the best that she can
Yeah she's trying to do the best that she can

And did you ever ask her how she feels?
And did you ever ask her if she feels?

Electricity through her body
That one thing that can make one happy
Like electricity through a body
That one thing that can make you happy
And you don't need to have more, oh no, oh no
Oh no, you don't need to have more
You don't need to ask for more
You don't need to have more
You don't need to have more
You don't need to ask for more
You don't need to have more




SUPERMAN - FIVE FOR FIGHTING


I can't stand to fly
I'm not that naive
I'm just out to find
The better part of me
I'm more than a bird, I'm more than a plane
I'm more than some pretty face beside a train
And it's not easy to be me
Wish that I could cry
Fall upon my knees
Find a way to lie
About a home I'll never see
It may sound absurd, but don't be naive
Even heroes have the right to bleed
I may be disturbed, but won't you concede
Even heroes have the right to dream
And it's not easy to be me
Up, up and away, away from me
Well, it's all right, you can all sleep sound tonight
I'm not crazy
Or anything
I can't stand to fly
I'm not that naive
Men weren't meant to ride
With clouds between their knees
I'm only a man in a silly red sheet
Digging for kryptonite on this one way street
Only a man in a funny red sheet
Looking for special things inside of me
Inside of me
Inside me
Inside me
Inside of me
I'm only a man
In a funny red sheet
I'm only a man
Looking for a dream
I'm only a man
In a funny red sheet
And it's not easy
It's not easy to be 
Me


Recensione: "Spark" di Alice Broadway

Buondì a tutti miei carissimi Hearts,
questa seconda metà di Aprile si sta rivelando davvero intensa, piena zeppa di novità librose imperdibili ma d'altra parte fra pochissimo ci aspettano le vacanze di Pasqua, magari avremo più tempo da dedicare ai nostri amati libri, no?

Si ringrazia la Rizzoli per l'invio di una copia del romanzo in omaggio


Oggi ho il piacere di parlarvi di Spark, secondo capitolo della serie firmata da Alice Broadway ed iniziata lo scorso anno con Ink


Vi ricordo che la Skin Books Series è così composta:

2 - Spark
3 - Scar



Recensione



Spark

Alice Broadway


💝💝💝💝 1/2

Editore: Rizzoli
Prezzo: Rigido 18,00 € Ebook 9,99
Pagine: 348
Serie: Skin Books Series  #2
Genere: Fantasy, Young Adult

Trama: Immagina di scoprire che tutta la tua vita si basa su una bugia, che non sei la persona che credevi di essere. Immagina di dover ricominciare tutto da capo, tra coloro che fino a ieri consideravi diversi e che ora invece sono la tua gente. Leora ha scoperto di essere una mezzosangue, figlia di un Marchiato e di un'Intonsa. La sua accettazione e presa di coscienza di questa verità non piace al leader della comunità, il sindaco Longsight, che le offre un incarico che non può rifiutare: se vuole proteggere le persone che le sono care dovrà unirsi agli Intonsi e scoprirne le debolezze. A malincuore Leora accetta, anche nella speranza di sapere qualcosa di più sulla sua vera madre. Capisce così che le storie della tradizione che conosce fin da bambina lì hanno interpretazioni radicalmente diverse, se non opposte, e deve rimettere tutto in discussione, accettare che non solo la sua educazione sia stata una menzogna, ma che neppure gli Intonsi siano depositari di un'unica verità..


A distanza di neanche un anno, Leora, la protagonista di Ink, è pronta a tornare e con lei ovviamente il suo incredibile mondo. Se come me avevate adorato Ink, rimanendo affascinati dalla società di cui parla, una società che si basa sul valore dei marchi, ovvero tatuaggi, sono sicura che avrete fatto i salti di gioia appena appreso che la Rizzoli stava per pubblicare il secondo libro della trilogia.

Pinterest
Come già aveva fatto con Ink, la CE ci ha fatto il grandissimo regalo di portare in Italia questa bellissima serie con le sue magnifiche cover originali che sono davvero fra le più belle del panorama fantasy. In video non credo che riescano a far trasparire la loro bellezza ma sul profilo IG del blog  (seguitemi cliccando sul bottoncino a destra della Home!) potrete di sicuro ammirarle meglio tramite foto e video. Fatto sta che le cover di questa serie sono assolutamente magnifiche, brillanti e davvero suggestive, come d'altronde la storia che racchiudono.

Avevamo lasciato una Leora che sapeva perfettamente cosa voleva essere, ritroviamo fra le pagine di Spark una Leora più adulta, con meno certezze, è vero, ma anche con molto più coraggio.

In Spark Leora verrà a conoscenza della sua vera natura, soprattutto della parte che la vede intonsa. A metà tra marchiata ed intonsa, Leora sarà chiamata addirittura a fare il doppio gioco infiltrandosi fra gli intonsi ma cosa scoprirà? Chi sono davvero gli Intonsi? Qual'è la loro vera natura? Era davvero la verità quella che le hanno sempre raccontato?


Review Tour - Recensione: "E' il suono delle onde che resta" di Clizia Fornasier

Buondì a tutti Hearts,
la giornata librosa inizia, come consuetudine vuole per noi ormai, con il caffè mattutino ed una proposta librosa alla quale, questa volta, non potete proprio dire di no.. davvero! E' il suono delle onde che resta di Clizia Fornasier è già in libreria ad attendervi dallo scorso 4 aprile grazie alla Harper Collins Italia e, se gliene darete l'opportunità (come io vi consiglio di cuore), sono certa che racconterà anche a voi una storia che riuscirà ad emozionarvi nel profondo.


Si ringrazia Susy (I miei magici mondi) che ha curato la bellissima grafica dell'evento e
la Harper Collins Italia per l'invio di una copia digitale del romanzo in omaggio

E' quindi con grandissimo piacere che oggi partecipo al Review Tour che lo promuove. Vi ricordo che nostro evento è iniziato lo scorso 4 Aprile e vi terrà compagnia fino a domani 17 Aprile, non perdete nessuna tappa mi raccomando!


Recensione



E' il suono delle onde che resta

Clizia Fornasier


💝💝💝💝💝

Editore: Harper Collins Italia
Prezzo: Rigido 17,00€ Ebook 6,99
Pagine: 336
Serie: Autoconclusivo
Genere: Narrativa

Trama: E la notte di Natale su un'isola remota, circondata dal mare scuro. Caterina è una vecchia signora stravagante, un'artista, che ha scelto per sé un destino di solitudine. Vive reclusa nella sua casa arroccata su uno scoglio, lo spazio in cui dà vita alle sue opere d'arte. Improvvisamente sente un rumore di vetri che si infrangono. In salotto giace una bambina, bagnata e svenuta. L'emozione di un contatto umano è troppo forte, l'unica cosa che Caterina riesce a fare è coprirla con una coperta. La mattina dopo la bambina è viva, ma non ricorda nulla della sua vita precedente. Sta cercando il suo papà, ma di lui rammenta solo la voce e una musica lontana. Inizia così per entrambe un'avventura che cambierà irrimediabilmente le loro vite e i loro cuori. Succede a volte che qualcuno entri nella tua vita senza che tu te ne accorga né che lo voglia e che quel qualcuno finisca per riempire un vuoto che avevi deciso di non vedere. Perché l'amore non chiede permesso quando arriva dove non c'era. Ma poi diventa impossibile lasciarlo andare via..


Pinterest
E' il suono delle onde che resta è stata una lettura che ha saputo scavare nel mio cuore, fino a riportare a galla delle emozioni profonde che non credo potrò dimenticare facilmente. Il romanzo della Fornasier è stato una sorpresa perchè, sì, avevo già capito che questa storia fosse "nelle mie corde" ma non credevo fino a questo punto. Trama e cover avrebbero dovuto farmi intuire che avrei amato questo libro ma mai avrei pensato che questa lettura avrebbe saputo attraversarmi l'anima così profondamente.

Protagonista di questa storia è Caterina, una signora di mezza età che vive da sola nella sua villa affacciata sul mare. Caterina è sempre da sola ma non le pesa la sua solitudine, anzi. Artista nell'anima e scultrice di professione, Caterina vive una vita solitaria, una vita dalla quale ha allontanato tutti coloro che prima le erano accanto. Accadrà la notte più magica dell'anno, la Vigilia di Natale, qualcosa che cambierà per sempre la sua vita. Una bambina piomberà in casa sua, durante una notte tempestosa, questa bambina misteriosa che non riesce a ricordare neanche il proprio nome entrerà nella vita dell'anziana artista solitaria e qualcosa di estremamente magico accadrà.

Dopo un primo momento di incertezza e reticenza, Caterina abbasserà le sue difese in modo naturale, come fosse la sua anima a doverlo fare anche senza il consenso della sua parte celebrale. 

Ma chi è davvero questa bambina misteriosa? Da dove è arrivata? Chi sono i suoi genitori? Perchè nessuno la sta cercando? Chi è quel papà di cui la bimba ricorda solo la voce dolcissima e melodiosa?

Blog Tour: "La sorella perduta" di Kate Furnivall - Presentazione ed incipit

Buondì a tutti cari miei Hearts,
si apre la settimana librosa parlando di una pubblicazione che personalmente ho adorato: La sorella perduta di Kate Furnivall, da domani in libreria grazie alla Piemme.

Tutto di questo romanzo mi ha attratta fin dal primo sguardo. La cover credo sia stupenda, il titolo davvero intrigante e la trama, beh, lo speciale rapporto fra i gemelli mi ha sempre incuriosita! Quindi, che dire se non che non vedevo l'ora di averlo tra le mani?!


Si ringrazia la bravissima Francy (Libri, libretti, libracci) per aver realizzato la bellissima grafica dell'evento
e la Piemme per l'invio di una copia del romanzo in omaggio.


E' quindi con grandissimo piacere che oggi do il via ad un Blog Tour che vi terrà compagnia da oggi e fino a venerdì 19 Aprile. Ogni giorno una di noi partecipanti approfondirà una tematica correlata al romanzo, quindi, per avere un quadro ben delineato di ciò che grazie a questa lettura vivrete, vi invito a non perdere nessuno degli appuntamenti in programma. 


Il romanzo



La sorella perduta

Kate Furnivall


Editore: Piemme
Prezzo: Rigido 15,90€ Ebook --,--
Pagine: 416
Serie: Autoconclusivo
Genere: Narrativa

Trama: Due gemelle molto diverse. Un terribile segreto che le divide e le unisce. Una grande storia di coraggio e amore.

Parigi, 1930. Romaine Duchamps si ritrova da sola in una stanza, con il padre morente riverso sul pavimento, e le mani sporche del suo sangue. Non ha idea di cosa sia successo. Saranno le bugie della sorella gemella Florence, poco dopo, a salvarla dalle accuse e dalla ghigliottina. Otto anni più tardi, Romaine, passionale e irrequieta, vive una vita di viaggi e amori tra le spiagge mediterranee della Spagna e il freddo Atlantico, in un'Europa sempre più scossa dai venti di guerra. Seguendo una delle sue molte passioni, diventa aviatrice, decisa a usare l'abilità di pilotare gli aerei per consegnare pacchi e viveri quando le bombe cominciano a cadere. La sorella, dal canto suo, è rimasta a Parigi, dove ha sposato un potente politico. Due donne completamente diverse, legate non solo dal sangue, ma anche dal segreto di quello che è successo anni prima in quella stanza... E quando la guerra minaccerà di portare via ciò che hanno di più caro, entrambe dovranno trarre forza dal segreto che le unisce, e trovare il coraggio di ascoltare il legame del sangue per cercare finalmente la verità. Una grande autrice inglese, paragonata a Lucinda Riley, firma una storia che fa volare l'immaginazione, e battere forte il cuore..


La sorella perduta è un romanzo intenso e coinvolgente che vi terrà compagnia regalandovi una storia che non potrà non regalarvi emozioni forti che non si perderanno man mano che girerete le pagine.

Per darvi un piccolo assaggio di quello che questa storia ha in serbo per voi, eccovene un assaggio:


Incipit

Parigi, 1930 Ho le mani sporche di sangue. Non in senso figurato. Intendo proprio alla lettera. Sangue sotto le unghie. Incastonato nelle morbide valli tra le dita. Fili scarlatti, più lucidi della vernice, gocciolano da me sul tappeto persiano, rovinandolo. Li fisso confusa, la mente inceppata. Da dove viene? Alzo la testa e subito un martellio infernale mi riecheggia tra le orecchie, un tamburo che batte in una stanza vuota. Alzo la testa? Perché sono coricata sul pavimento? Mi metto a sedere, il cuore che parte al galoppo, e aspetto che la stanza smetta di girarmi tutt’intorno mentre mi sforzo di ricordare cos’è accaduto. Solo che, al posto della memoria, c’è un buco nero. Scuoto la testa per farlo sparire ma il dolore mi invade la mente e, quando infine guardo di nuovo, il buco è ancora lì. Più grande. Sempre più scuro. Una pozza d’inchiostro dalla superficie lucente. Sento il panico che mi si srotola dentro. A fatica mi metto in ginocchio e mi ritrovo a guardare pareti tappezzate di libri. Il cuore beccheggia per la felicità. Sono a casa. Nello studio di papà. Li conosco bene, questi libri, adoro questi volumi rilegati in pelle, Victor Hugo, Zola, Maupassant e il mio preferito, Alexandre Dumas. Le copertine recano le impronte sudaticce delle mie dita, le pagine sono state testimoni delle mie lacrime. Sono al sicuro, a casa, a Parigi, anche se per qualche ignota ragione me ne sto tutta rannicchiata addosso alla grande scrivania in quercia di mio padre. Forse sto ancora dormendo. È un incubo, ecco tutto.

Blog Tour - Recensione: "Un ricordo ti parlerà di noi" di Colleen Hoover

Buon sabato a tutti miei carissimi Hearts,
insolitamente online nel weekend, eccomi pronta a fare un'eccezione per parlarvi di un romanzo che ha saputo conquistarmi mantenendo le sue promesse. Ma, in fondo,  sulla cover c'è un nome che è veramente garanzia di emozioni e quel nome è quello della grandissima Colleen Hoover che lo scorso 9 Aprile è tornata in libreria con il suo Un ricordo ti parlerà di noi. Ad avere il merito dell'essere riuscita a riportare nelle librerie italiane la nostra amata Colleen è la Sperling & Kupfer che ringrazio per l'invio di una copia del romanzo in anteprima.



Di Un ricordo ti parlerà di noi vi avevo parlato lo scorso 10 Aprile in occasione della mia tappa del Blog Tour, oggi invece, a conclusione del nostro evento di cui vi lascio in calce il calendario, troverete online le nostre recensioni complete, mi raccomando di leggerci tutte quindi!



Un ricordo ti parlerà di noi

Colleeen Hoover


💝💝💝💝💝

Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo: Rigido 9,90 € Ebook 4,99
Pagine: 288
Serie: Autoconclusivo
Genere: Contemporary Romance

Trama: La storia tra Quinn e Graham è stata una vertigine di emozioni fin dal loro primo rocambolesco incontro. Si sono conosciuti nel giorno peggiore della loro vita, e da allora non si sono più lasciati. Oggi, però, quell'amore perfetto è minacciato dalle mille imperfezioni del loro matrimonio. Gli errori, i segreti e gli inevitabili contraccolpi della vita, accumulatisi nel corso degli anni, li stanno distruggendo. E allontanando. Non è facile individuare chi abbia più colpe. Ed entrambi sono bravi nel fingere che nulla sia cambiato. D'altronde, è duro ammettere che si è arrivati al capolinea quando l'amore c'è ancora. Si tende a credere che un matrimonio finisca solo quando la rabbia e il disprezzo prendono il posto della felicità. Ma Quinn e Graham non sono arrabbiati l'uno con l'altra. Semplicemente non sono più gli stessi di un tempo, stentano a riconoscere nell'altro la persona di cui si sono innamorati e il loro rapporto è pericolosamente vicino a un punto di non ritorno. A un passo dal vuoto, tuttavia, il ricordo di chi erano e una promessa racchiusa in una scatola di lettere custodita da tempo potrebbe salvare il loro amore, e loro stessi. Perché, a volte, l'amore ha soltanto bisogno di ritrovare la strada di casa..


Da maestra di emozioni quale è sempre stata la Hoover questa volta ha scelto di porre sotto i riflettori la vita matrimoniale. Dopo il fatidico sì, infatti, non sempre è tutto rose e fiori nella realtà. Il matrimonio non coincide con l'happy ending per cui, da quel momento in poi, abbiamo la certezza che tutto andrà bene e che non ci saranno mai più problemi nella coppia.

I protagonisti di questa storia sono Quinn e Graham il cui amore sembra essere arrivato al capolinea. Non c'è risentimento o litigi fra i due, semplicemente non ricordano più chi sono stati insieme e la forza dell'amore che li lega. Un matrimonio non finisce solo quando vola qualche piatto, anzi forse quando si ha la voglia di litigare c'è la speranza di ricucire un rapporto, è quando ci si allontana silenziosamente che il rischio è più alto, non credete anche voi?


Il nostro matrimonio non è crollato. Non è andato in pezzi all’improvviso. È stato un processo molto più lento. Si è affievolito, se si può dire. Non sono nemmeno certa di chi abbia più colpe. Siamo partiti forti, più forti della maggior parte delle coppie, ne sono convinta. Ma nel corso degli ultimi anni, ci siamo indeboliti.

Colleen Hovver questa volta ci regala quindi un romanzo più maturo, un romanzo che inizia dopo molti anni dall'happy ending e che emoziona raccontando in modo profondo e senza censure del desiderio di maternità di una donna che scopre di non poter diventare madre e del baratro  in cui cade conseguentemente il rapporto matrimoniale.


Bianca Marconero's World: "Un altro giorno ancora"

Buondì a tutti miei carissimi Hearts,
come anticipatovi lunedì, questo 12 Aprile è tutto dedicato a Bianca Marconero, un'autrice che ammiro molto e che non sono certo la sola ad amare perchè, come me, tantissime colleghe ed amiche blogger adorano i suoi romance. 



E' proprio spinte dall'affetto che io, Susy, Federica, Chiara, Chicca ed Alice abbiamo deciso di omaggiarla con il Marconero's World, un evento che vi sta tenendo compagnia dallo scorso martedì e di cui in calce al post troverete il calendario.

Ogni giorno una di noi blogger vi sta parlando di un romanzo della Marconero, il mio compito oggi è quello di dirvi perchè amo il meraviglioso Un altro giorno ancora.




Recensione



Un altro giorno ancora

Bianca Marconero


💝💝💝💝💝

Editore: Newton Compton
Prezzo: Rigido 6,90€ Ebook 1,99
Pagine: 416
Serie: Autoconclusivo
Genere: Romance

Trama: Elisa Hoffman ha imparato presto a cavarsela da sola. Ultima di cinque fratelli, vive per la famiglia e per l’equitazione. L’esclusivo maneggio in cui lavora, alle porte di Milano, è il posto che ama di più al mondo, e mette da parte tutti i risparmi per riuscire a comprarsi Sparkle, un cavallo che ha addestrato per mesi. Tutti i suoi sogni, però, si infrangono alla notizia che Andrea, un ragazzo terribilmente bello e ricco, ha offerto più soldi e ha acquistato il cavallo che le era stato promesso. Elisa non si dà pace e riversa su di lui tutto il suo risentimento. Ma Andrea è davvero così freddo come sembra, o sotto il ghiaccio si nasconde qualcosa di diverso? Un imprevisto, un accordo e un’inattesa amicizia con il nemico permettono a Elisa di scoprire che il ragazzo, in realtà, possiede delle qualità inaspettate… Una storia sull’amore in tutte le sue declinazioni, e sui sentimenti che, come fiori selvatici, crescono in silenzio, senza che nessuno li annaffi. .


La mia love story con Un altro giorno ancora non è per niente iniziata con un colpo di fulmine, questo devo premetterlo e sapete perchè? Perchè Un altro giorno ancora me lo avevano presentato come il libro sui cavalli. Ok, non ridete eh.

Ora, io non ho niente contro i cavalli, ci mancherebbe, però non avevo voglia di leggere una di quelle storie incentrate sull'affetto fra la protagonista ed il suo cavallo. Mi piacciono queste storie in cui l'amore per un amico a quattro zampe (più o meno alto, visto che quando si dice così ci si riferisce ai cagnolini!) riporta il sole nella vita della protagonista però non ne avevo tanta voglia.

Ecco perchè questa lettura è iniziata con un po' di reticenza da parte mia. Reticenza che è svanita appena ho iniziato la lettura,non avevo neanche finito il primo capitolo che già avevo gli occhi a  forma di cuoricini! La storia ha voluto che Un altro giorno ancora diventasse il mio romance preferito (almeno fino ad oggi) fra quelli della Marconero.

Cosa mi è piaciuto di questo romanzo? Dire TUTTO sarebbe riduttivo ma tremendamente vero. Ma andiamo con ordine.

Blog Tour: "5 mila watt di stelle" di Minnie Darke - Le stelle in cucina

Buondì a tutti miei carissimi Hearts,
oggi ho il grandissimo piacere di partecipare ad un blog tour davvero stellare e qui l'aggettivo non è per niente azzardato visto che il libro di cui parleremo è "5mila watt di stelle" di Minnie Darke edito dalla Rizzoli.

Si ringrazia la Rizzoli per l'invio di una copia del romanzo in omaggio

Vi ricordo che il nostro blog tour è iniziato lo scorso 8 Aprile e che proseguirà fino a domenica 13 Aprile. Ci state seguendo? Vi siete già innamorati come la sottoscritta di questo bellissimo romanzo e della suggestiva cover scelta dalla Rizzoli? 



5mila watt di stelle

Minnie Darke


Editore: Rizzoli
Prezzo: Rigido 19,00€ Ebook 9,99
Pagine: 462
Serie: Autoconclusivo
Genere: Narrativa

Trama: Justine è un Sagittario di ventisei anni che non crede agli oroscopi. D'altra parte Nick, l'uomo che le interessa, non può evitare di consultarli. È per questo motivo che la ragazza decide di manipolare la rubrica astrologica pubblicata dalla rivista presso cui lavora. Per poter arrivare a Nick. Ma l'appuntamento settimanale con le stelle influisce anche sulle vite di altre persone. È così che gli oroscopi di Justine cambiano i destini di una serie di personaggi all'apparenza scollegati tra loro e che e si ritroveranno tutti a una festa di Capodanno. Commedia romantica, ironica e accesa da una serie di equivoci lascia infine al lettore libera la scelta se credere più alle stelle o alla propria iniziativa..


Come il titolo suggerisce, questo romanzo parla di stelle, di segni zodiacali e della tendenza senza tempo di affidarsi agli oroscopi ed alle stelle, gli oroscopi in fondo hanno una storia millenaria. 

Personalmente non nego il fatto che non poche volte io mi sia lasciata guidare dall'oroscopo. Verità o menzogne che siano, comunque nelle caratteristiche peculiari dei vari segni zodiacali ci ritrovo un fondo di verità. Il Toro è paziente ed affidabile, geloso ma testardo per esempio ed io, essendo appunto nata sotto questo segno, mi ci rivedo molto. Vale lo stesso per l'Ariete, segno zodiacale di Marito ma anche per il Sagittario, segno di entrambi i miei genitori.

Quando quindi sono venuta a conoscenza di questa nuova pubblicazione Rizzoli non ho avuto alcun dubbio: doveva essere mia! Con grandissimo piacere quindi oggi la promuovo, invitandovi a questa lettura che non ho dubbi vi divertirà ma vi inviterà anche a riflettere.